Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 15-04-2005, 18.02.06   #151
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
E questo sai perchè? Perchè è ciò che hai "fatto", mi dispiace, ma è così: quindi, io non parlo per posizioni moraliste o tanto per parlare, ma perchè so bene quello che dico. Se ti ammali di tumore, o qualcuno che ti è caro se ne ammala, non è "a caso", e non sei stato sfortunato perchè è successo proprio a te, questo lo pensano gli "stolti" e quelli che non possono sapere.


E se domani trovano la cura contro il cancro...?

E se domani approvano la legge a favore dell'eutanasia..?


che si fa con il Karma...?
Kim is offline  
Vecchio 15-04-2005, 18.40.18   #152
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon
Ma non decidere di muorire, è sempre meglio perchè la vita deve essere vissuta fino all'ultimo istante. Se non estingui il karma che ti è dato proprio per imparare, e ti uccidi prima, poi, lo dovrai riprendere allo stesso modo, e non lo esaurisci.

Questo è il tuo pensiero.. ed è giusto.. PER TE! Quindi se tu fossi malato di una patologia in fase terminale nessuno ti dovrebbe impedire di vivere il tuo dolore e la tua sofferenza fino in fondo, perché questa è la TUA volontà.
Ma non puoi imporre agli altri il tuo pensiero.
Se io mi trovassi allo stesso modo nella fase terminale di una malattia e fossi costretta a letto a causa della sofferenza, se fossi costretta a respirare con una macchina a causa dell'insufficienza respiratoria, se fossi costretta a farmi lavare, pulire da chi amo e che invece vorrei abbracciare, se non fossi più capace di correre, ridere, giocare, amare, lavorare, mangiare, dormire... chiederei di togliermi la vita e suggerirei anche il modo per farlo senza mettere nei guai chi sarebbe disposto ad aiutarmi, perché quel modo esiste!! e considerei estremamente inumana una legge che mi impedirebbe di scegliere cosa fare della mia vita a causa di un insensato paternalismo che si nasconde dietro una maschera di pietà e di falsa moralità...
ed è un'estrema mancaza di rispetto considerare pazza una persona che sceglie di morire solo perché non ha un'opinione che rientra nel nostro sitema di principi e valori.

Credete che una persona non viva la propria spiritualità solo perché non coincide con la vostra?
Credete che il dolore debba essere sopportato perché rappresenta la punizione per gli errori fatti in vita?
O perché è Dio che ce lo impone e solo Lui può dare e togliere la vita?
O perché il karma deve essere estinto e quindi la morte non può essere anticipata?
O chissà per quale altro motivo
Ogniuno vuole imporre agli altri la propria religione o filosofia, ogniuno considera folle o privo di morale chi non pensa e non si comporta come voi e non segue i vostri principi...
non fate altro che darvi addosso, che urlare che siete voi e la vostra religione o filosofia i soli a possedere la ragione e il buon senso... e non vi rendete conto che non fate altro che mancarvi di rispetto... ogni dogma è degno di rispetto e non si può imporre la nostra spiritualità agli altri...

Come io non ti obbligherei mai a toglierti la vita se tu vivessi in una condizione che io considererei incompatibile con la vita, tu non hai il diritto di obbligare me a continuare a vivere se io non voglio più soffrire... così come non me lo può impedire la legge... le leggi non sempre sono giuste e se ci rendiamo conto che sono sbagliate devono essere cambiate e non bisogna continuare a guardare ad esse come un mulo che segue la carota che noi gli abbiamo messo davanti per fargli percorrere la strada che noi vogliamo!

Ciao
iris_1 is offline  
Vecchio 15-04-2005, 18.50.42   #153
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon
E' giusto tutto ciò che ti accade come "eventi"! Ognuno il suo!

E questo sai perchè? Perchè è ciò che hai "fatto", mi dispiace, ma è così: quindi, io non parlo per posizioni moraliste o tanto per parlare, ma perchè so bene quello che dico. Se ti ammali di tumore, o qualcuno che ti è caro se ne ammala, non è "a caso", e non sei stato sfortunato perchè è successo proprio a te, questo lo pensano gli "stolti" e quelli che non possono sapere. Il dolore che spacca il fisico, è il dolore che hai provocato a qualcun'altro, e a te stesso (direttamente, o indirettamente), e basta. Impara allora a capire perchè accade, e il significato dell'evento stesso, che è la vera prova da "comprendere". Il problema, è che da fastidio crederlo, perchè ci si crede buoni e di non aver mai fatto cose del genere, come quelli che oggi danneggiano il prossimo, un giorno verranno danneggiati, ma non lo ricorderanno, però!


Una domanda...
e l'infinità di bambini che si ammalano di leucemia o di altre malattie altrettanto terribili e fulminanti cosa avrebbero fatto?
E' la punizione per aver rubato una caramella?
Tempo fa ho lavorato in un ospedale pediatrico.. ti consiglio di fare un giro nel reparto di oncologia... e quando uno di quei bambini ai quali restano solo pochi giorni o mesi da vivere ti chiederà perché sta male e perché si è ammalato, avrai il coraggio di dirgli "tesoro... evidentemente te lo sei meritato, c'è sempre un perché, ma tu non sei capace di capirlo!"?
iris_1 is offline  
Vecchio 15-04-2005, 19.28.49   #154
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon
Se ti ammali di tumore, o qualcuno che ti è caro se ne ammala, non è "a caso", e non sei stato sfortunato perchè è successo proprio a te, questo lo pensano gli "stolti" e quelli che non possono sapere. Il dolore che spacca il fisico, è il dolore che hai provocato a qualcun'altro, e a te stesso (direttamente, o indirettamente), e basta.

Penso che quest'idea sia una delle piu` brutte idee che abbia sentito nel forum. Comunque aggiungo qualcosa per evitare che tu mi possa rispondere semplicemente "questa e` una tua idea, mi dispiace".

1) L'obiezione dei bambini mossa da iris e` un'osservazione che rende veramente problematica la tua posizione "ognuno ha esattamente quel che si merita".

2) Vuoi dire che i tipi straricchi che fanno una vita di superlusso sfruttando le persone se lo meritano? (Precisazione: Non sto dicendo che le persone super-ricche sfruttino sempre le persone.) Loro non hanno rimorsi (non dolore mentale) e se hanno malattie e` piu` probabile che ne escano bene, o almeno non soffrendo molto, e nell'ambiente piu` sereno possibile.

3) I poveri che vivono nel mondo non sono da aiutare, o almeno sono da aiutare ma senza tristezza per loro e con le parole "io ti aiuto perche` sono buono, ma te l'ho sei proprio meritato".

4) Prendi questo caso. Io sono buono, ma ho una famiglia di persone non buone.
A loro capitano cose bruttissime, perche` se lo meritano, ma a me? Io sono buono e sensibile e quindi soffro tremendamente per la sofferenza dei miei cari, anche se loro non sono buoni.

5) Facciamo un esperimento. Vai in giro nel mondo (soprattutto negli ospedali e durante i funerali) e urla a tutti: "Ognuno si merita il dolore che gli e` capitato."
E` certo che di dolore fisico, le persone che ti sentono, te ne procurino molto: quindi, secondo la tua idea stessa, la tua idea sarebbe sbagliata, perche` se ti prendi i calci e pungi e` perche` te lo meriti.

Penso che questi 5 punti smontino completamente la tua idea di "ad ognuno cio` che si merita".


epicurus

Ultima modifica di epicurus : 15-04-2005 alle ore 19.35.14.
epicurus is offline  
Vecchio 15-04-2005, 19.55.04   #155
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Io credo invece che ve lo smonti in 30 secondi....l'esempio dei bambini non calza affatto, anzi gli da ragione...proprio perchè non vi sono risposte a vite atroci il Karma le fornisce tutte....il problema è un'altro ....è il concetto di Karma che è sbagliato, il Karma non è lo scotto delle vite sbagliate precedenti ma scelta libera dello spirito nel seguire un suo piano evolutivo..ecc.ecc.non proseguo perchè dopo annoio...ma tranquilli smonterà pure questa.

Ultima modifica di Kim : 15-04-2005 alle ore 20.00.44.
Kim is offline  
Vecchio 15-04-2005, 20.03.46   #156
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
kim non hai di certo dimostrato dove l'argomento dei bambini fallisca.

Comunque se vuoi dimostrare dove i miei 5 punti falliscano, sarei grato a te di mostrarmi dove sto sbagliando. Se non sei capace di smontarli non ti resta che "convertirti" alla tesi che nega la validita` dell'idea di Kannon.


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 15-04-2005, 20.18.41   #157
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
kim non hai di certo dimostrato dove l'argomento dei bambini fallisca


Ma scusa hai letto bene, non sono io che devo dimostrare nulla ....comunque qui nessuno è in grado di dimostra niente...perchè è tutto indimostrabile...io tanto per essere chiara ho la tua stessa opinione e avresti dovuto capirlo leggendo la mia prima domanda rivolta a lui, ovvero se le leggi cambiano se si trova una cura dove se ne va il Karma....non è piu' utilizzabile per lo spirito quindi dovrà per forza di cose rivolgersi altrove...per arrivare a quel tipo di atto riparatore detto Karma e che io chiamo scelta libera dello spirito....tutto qui.... perdona comunque se non sono stata in tema

Kim is offline  
Vecchio 15-04-2005, 21.46.45   #158
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
quindi alla fine in buon fede da uomo hai ancora ragione tu non potendo dimostrare nulla ne il suo contrario, sono solo alla fine le necessità umane che l'uomo è chiamato a risolvere, il problema del Karma o del dopo deve essere lasciato al dopo, qui l'uomo è chiamato ad operare a decidere a modificare ad interagire con la materia e quindi e nella sua possibilità è libero arbitrio optare per scelte che limitino al massimo il dolore anche fisico ....come dice Cannon è l'esperienza in sè che serve allo spirito ed allora non vedo come nello sciegliere di non soffrire morendo non lo si possa considerare come adempimento Karmico per negarlo dovrebbe sapere i piani evolutivi di tutti il chè è impossibile visto che non conosce neppure il suo....è qui che si contraddice....anzi è su questo che casca....secondo il mio punto di vista è chiaro
prevedo un brutto lunedi'.....amen....



Ultima modifica di Kim : 15-04-2005 alle ore 21.55.13.
Kim is offline  
Vecchio 15-04-2005, 23.28.27   #159
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Io credo invece che ve lo smonti in 30 secondi....l'esempio dei bambini non calza affatto, anzi gli da ragione...proprio perchè non vi sono risposte a vite atroci il Karma le fornisce tutte....il problema è un'altro ....è il concetto di Karma che è sbagliato, il Karma non è lo scotto delle vite sbagliate precedenti ma scelta libera dello spirito nel seguire un suo piano evolutivo..ecc.ecc.non proseguo perchè dopo annoio...ma tranquilli smonterà pure questa.

Vorresti dire che se un bambino si ammala e muore, secondo ciò che dice kannon, è la punizione per aver fatto del male a qualcuno in una vita precedente?
Ognuno di noi è libero di credere ciò che vuole, ma non mi pare una giustificazione plausibile... al contrario... mi sembra un'affermazione estremamente crudele!

"Il karma fornisce tutte le risposte a vite atroci"
ok...
quali sono queste risposte?
iris_1 is offline  
Vecchio 16-04-2005, 00.07.48   #160
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Scusate ma non vorrei ripetere le stesso cose....perdona ma hai letto la seconda parte....?

Il karma fornisce tutte le risposte a vite atroci

No ripeto, con la parola Karma vi chiudono la bocca su tutto, lascia perdere i bambini, ci sono anche le persone adulte gli anziani tutti quelli che soffrono ....a me pare di parlare chiaro ho la stessa vostra opinione, ma per quel che riguarda nel considerare la possibilità dell'uomo di valutare e avallare il termine Karme ci sta anche la possibilità di modificare leggi e stati a secondo del libero arbitrio....non ho detto nulla di deverso da voi, ho solo essendo spiritista cercato di spiegare la mia versione e invalidare la sua, di Cannon che presuppone la conoscenza dei piani evolutivi degli spiriti, ma anche peggio, ossia la comprensione o meglio la conoscienza del debito Karmico con la sua parte applicativa, compresa in primis l'affermazione della conoscienza certa del suo risarcimento proporzionato al debito, per tutti gli spiriti e per tutti i piani evolutivi e cio' lui non puoi neppure supporle come noi per altro, quindi non prendetela con mè....ripeto non ho detto nulla differente da voi ho solo parlato con i suoi termini....danto ragione ad Apicurus, perchè il libero arbitrio autorizza ad agire sulla materia modificanso certe regole che sono ultimamente solo moralizzanti e dogmatiche "atto di fede"....quindi alla fine, solo l'uomo secondo il mio punto di vista è per giusta legge del libero arbitrio in grado di valutare, modificare a prescindere dal Karma ( a parte l'interpretazioene mia e sua diverse sul Karma o non come fanno in tanti sul solo significato del temine) se è libero, anzi deve essere libero di stravolgere se crede, regole, dogmi, credenze e certezze.

Le certezze non sono patrimonio dell'umanità visto che sono solo traslate dagli uomini, ma di per certo non sono mai state avallate da Dio.....o chi per esso....



Ultima modifica di Kim : 16-04-2005 alle ore 00.19.40.
Kim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it