Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 18-04-2005, 00.07.25   #161
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
La natura ha messo in condizione l'uomo di fare moltissime scelte , ma non lo ha mai messo in condizione di scegliere di darsi la vita ne' per proprio conto ne' per propria decisione; sarebbe quindi saggio proseguire lungo la strada di nostra madre natura non scegliendoci la morte per conto nostro in nessun caso. Io penso alla vita come ad un'enorme eredita' che come nobili d'altri tempi c ' e' lasciata fin dalla nascita; sarebbe alquanto stupido dilapidare l'enorme patrimonio come nobili ragazzini viziati che credono di conoscere il valore dei beni degli adulti quando li scambiano con le loro piccole ,per loro giustamente enormi, soddisfazioni .Concordo quindi con gli altri ragazzini come me nell' approvare e giustificare le ragioni enormi della liberta' davanti alla vita e alla morte, ma rimango obbediente ,contro il mio istinto bambino e contro la mia giovane e immatura intelligenza, alla natura che mi ha creato e che mi ha indicato la via da seguire .

Ciao a tutti
and1972rea is offline  
Vecchio 18-04-2005, 00.47.03   #162
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
della liberta'

Ecco libertà....ma se deve essere libertà ....che libertà sia....



l'obbedienza non è tua.... come essere libero?...e chi puo' dirlo?...forse non lo sarai mai....tue sono le morali i dogmi, i preconcetti , l'insegnamento, la paura....

Buona fortuna...che valga per tutti......
Kim is offline  
Vecchio 18-04-2005, 17.19.51   #163
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
per kim

Kim nessuno ti ha aggredito
Ho chiesto spiegazioni a te riguardo al karma perché kannon non ha mai risposto dopo il suo post e te in questo caso sei l'unica che ci capisce qualcosa
Riguardo al problema dei bambni... lo so che esistono anche adulti e anziani con simili problemi, ma ho riportato quell'esempio perché è estremamente difficile che un babino, in questa vita, abbia compiuto degli atti così gravi da meritarsi una punizione altrettanto terribile.
-------------------------

Qualunque sia la verità, che esista o meno il karma, è mio parere che nessuno merita una morte piena di sofferenza, neanche chi nella propria vita ha compiuto degli errori o ha recato dei danni ad altri e cmq è mia ferma opinione che debba esistere la libertà di scelta: libertà di vivere e libertà di morire secondo coscienza;
libertà di compiere delle scelte per quanto riguarda la propria esistenza...
e costringere a vivere chi desidera morire è alla stessa stregua della tortura e dell'omicidio ovvero pari ad una situazione in cui si obbliga a morire chi desidera, invece, vivere.

La nostra legge è sbagliata, nata e fondata su una morale che non è di tutti... quando si legifera riguardo a situazioni così delicate, che implicano un coinvolgimento morale e riguardano scelte di vita e di morte che non posso essere altro che personali, non si può "votare a maggioranza", perché la maggioranza non rappresenta tutti e anche se su cento persone 99 scelgono una cosa e 1 compie la scelta opposta, non è umano impedire a quella persona di non compiere la propria scelta perché la maggioranza vota contro.
Il solo fatto che la scelta dell'eutanasia sta divenendo un problema sempre più incalzante e sempre più persone esprimono il proprio dissenso nei confonti della legge vigente, dovrebbe far pensare che stiamo applicando una legge totalmente sbagliata e anticostituazionale perché limita la libertà personale (art. 13 della Costituzione Italiana).
Inoltre il nostro Stato impone una visione cattolica della vita e questo non è accettabile, perché esistono numerose religioni che ammettono l'eutanasia (lo si può ritrovare leggendo per esempio il Sinodo Valdese del 2000 riguardo all'eutanasia); qualcuno può rispondere che il nostro Stato è indissolubilmente legato alla Chiesa Cattolica per storia e tradizione, ma anche questo è anticostituzionale (art. 7 della Costituzione Italiana) perché Stato Italiano e Chiesa Cattolica sono indipendenti e la presenza della sede di quest'ultima in Italia non è un presupposto valido per andare contro la nostra costituzione.
E' inutile continuare a predicare e imporre valori e principi che non sono di tutti ma solo di alcuni ed è giusto che la legge non ponga delle catene alla libertà personale che, come la legge stessa afferma, "è inviolabile"!
Se la legge non verrà presto modificata, si troverà di fronte a numerosi atti contro di essa, perché la legge della coscienza è estremamente più forte di quella scritta e non può essere soffocata.

Ciao
iris_1 is offline  
Vecchio 19-04-2005, 21.11.13   #164
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Citazione:
Messaggio originale inviato da and1972rea
La natura ha messo in condizione l'uomo di fare moltissime scelte , ma non lo ha mai messo in condizione di scegliere di darsi la vita ne' per proprio conto ne' per propria decisione; sarebbe quindi saggio proseguire lungo la strada di nostra madre natura non scegliendoci la morte per conto nostro in nessun caso. Io penso alla vita come ad un'enorme eredita' che come nobili d'altri tempi c ' e' lasciata fin dalla nascita; sarebbe alquanto stupido dilapidare l'enorme patrimonio come nobili ragazzini viziati che credono di conoscere il valore dei beni degli adulti quando li scambiano con le loro piccole ,per loro giustamente enormi, soddisfazioni .Concordo quindi con gli altri ragazzini come me nell' approvare e giustificare le ragioni enormi della liberta' davanti alla vita e alla morte, ma rimango obbediente ,contro il mio istinto bambino e contro la mia giovane e immatura intelligenza, alla natura che mi ha creato e che mi ha indicato la via da seguire .

Ciao a tutti

Ci sono delle situazioni in cui diventa pressoché impossibile vivere, soprattutto ad ogni costo... poter scegliere di farla finita, credo sarebbe veramente importante....
Mr. Bean is offline  
Vecchio 20-04-2005, 12.28.30   #165
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim


E se domani trovano la cura contro il cancro...?

E se domani approvano la legge a favore dell'eutanasia..?


che si fa con il Karma...?

"E se domani trovano la cura contro il cancro...?"


Indovina un pò! Forse, è finito quel Karma!


"E se domani approvano la legge a favore dell'eutanasia..?"


L'essere è libero! Potrebbe crearsi nuovo Karma!


"che si fa con il Karma...?"


Il Karma non è un gioco. E'ciò che si "produce" e poi succede!


Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 20-04-2005, 12.35.04   #166
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da iris_1


Credete che una persona non viva la propria spiritualità solo perché non coincide con la vostra?
Credete che il dolore debba essere sopportato perché rappresenta la punizione per gli errori fatti in vita?
O perché è Dio che ce lo impone e solo Lui può dare e togliere la vita?
O perché il karma deve essere estinto e quindi la morte non può essere anticipata?


Osservando il fatto che io non voglio obbligare nessuno, ma qui si sta solo eprimendo il proprio pensiero, ed io rispetto comunque quello degli altri, risponderò solo alle tue domande più significative, ed è solo il mo pensiero, chiara-mente:

"Credete che una persona non viva la propria spiritualità solo perché non coincide con la vostra?"


Assolutamente NO!


"Credete che il dolore debba essere sopportato perché rappresenta la punizione per gli errori fatti in vita?"


Punizione è un termine "primitivo". E' solo esperienza necessaria!


"O perché è Dio che ce lo impone e solo Lui può dare e togliere la vita?"


I concetti di imposizione in Dio sono umanizzazioni senza senso di qualcosa che cerca di essere spiegato con la mente, ben poca cosa, però. Solo Dio, può togliere la vita, certo!


"O perché il karma deve essere estinto e quindi la morte non può essere anticipata?"


La morta può essere anticipata, per libertà dell'essere (si pensi al suicidio), ma non risolverà "nulla"!


Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 20-04-2005, 12.44.21   #167
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da iris_1
Una domanda...
e l'infinità di bambini che si ammalano di leucemia o di altre malattie altrettanto terribili e fulminanti cosa avrebbero fatto?
E' la punizione per aver rubato una caramella?
Tempo fa ho lavorato in un ospedale pediatrico.. ti consiglio di fare un giro nel reparto di oncologia... e quando uno di quei bambini ai quali restano solo pochi giorni o mesi da vivere ti chiederà perché sta male e perché si è ammalato, avrai il coraggio di dirgli "tesoro... evidentemente te lo sei meritato, c'è sempre un perché, ma tu non sei capace di capirlo!"?

Queste modo di dialogare è "infantile". La reincarnazione è una cosa seria e rientra in un discorso molto più interessante ed evoluto di quanto non possa mai immaginare.

Nessuno è contento per il dolore degli altri, ne tanto meno per i bambini. Ma non sottovalutare questo concetto: se una cosa accade, un motivo c'è! E non quello che Dio è cattivo, e si diverte a far nascere i bambini malati.

Non hai la minima idea di ciò che ognuno è, ha fatto, e deve vivere. E' solo per questo motivo, che non insisto.

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 20-04-2005, 13.03.59   #168
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
Penso che quest'idea sia una delle piu` brutte idee che abbia sentito nel forum. Comunque aggiungo qualcosa per evitare che tu mi possa rispondere semplicemente "questa e` una tua idea, mi dispiace".

1) L'obiezione dei bambini mossa da iris e` un'osservazione che rende veramente problematica la tua posizione "ognuno ha esattamente quel che si merita".

2) Vuoi dire che i tipi straricchi che fanno una vita di superlusso sfruttando le persone se lo meritano? (Precisazione: Non sto dicendo che le persone super-ricche sfruttino sempre le persone.) Loro non hanno rimorsi (non dolore mentale) e se hanno malattie e` piu` probabile che ne escano bene, o almeno non soffrendo molto, e nell'ambiente piu` sereno possibile.

3) I poveri che vivono nel mondo non sono da aiutare, o almeno sono da aiutare ma senza tristezza per loro e con le parole "io ti aiuto perche` sono buono, ma te l'ho sei proprio meritato".

4) Prendi questo caso. Io sono buono, ma ho una famiglia di persone non buone.
A loro capitano cose bruttissime, perche` se lo meritano, ma a me? Io sono buono e sensibile e quindi soffro tremendamente per la sofferenza dei miei cari, anche se loro non sono buoni.

5) Facciamo un esperimento. Vai in giro nel mondo (soprattutto negli ospedali e durante i funerali) e urla a tutti: "Ognuno si merita il dolore che gli e` capitato."
E` certo che di dolore fisico, le persone che ti sentono, te ne procurino molto: quindi, secondo la tua idea stessa, la tua idea sarebbe sbagliata, perche` se ti prendi i calci e pungi e` perche` te lo meriti.

Penso che questi 5 punti smontino completamente la tua idea di "ad ognuno cio` che si merita".


epicurus

"Penso che quest'idea sia una delle piu` brutte idee che abbia sentito nel forum."


Opinione, irrilevante!


"Comunque aggiungo qualcosa per evitare che tu mi possa rispondere semplicemente "questa e` una tua idea, mi dispiace".


Prego:


"1) L'obiezione dei bambini mossa da iris e` un'osservazione che rende veramente problematica la tua posizione "ognuno ha esattamente quel che si merita".


Problematica? A me sembra il contrario, assolutamente "logica". Però se vuoi, puoi dirmi cosa ne pensi tu del fatto che ci siano tutte queste condizioni diverse di nascita e di vita nel mondo. Già, per quale motivo tanto misterioso? Chissà!


"2) Vuoi dire che i tipi straricchi che fanno una vita di superlusso sfruttando le persone se lo meritano?"


E no, il discorso è molto più complesso, ma si vede che non conosci affatto "l'argomento". Primo, non si meritano proprio niente, perchè per molti di loro, esiste un percorso diverso, "demoniaco" si diceva nel passato, e quindi dovrei spiegarti delle "cosette"! Secondo, si può essere ricchi, anche per aver accumaulato un gorssa quantità di karma positivo e decidere di viversela. Poi, però, si esaurisce, es i torna come prima. Questo,tanto per "iniziare"!


"3) I poveri che vivono nel mondo non sono da aiutare,"


Sbagliato!


"o almeno sono da aiutare ma senza tristezza per loro e con le parole "io ti aiuto perche` sono buono, ma te l'ho sei proprio meritato".


No guarda, non è necessario fare gli "stupidini"! Le consapevolezze del karma, di come va il mondo, e molte altre, sono consapevolezze che un essere si guadagna con il tempo, e che impara a vivere nel suo profondo. Quando un essere impara a riconoscere in ogni evento che accade e in ogni cosa che osserva la perfezione del Disegno Divino, ne sa apprezzare anche il motivo, e sarà di vero aiuto quando serve, in ogni modo.


"4) Prendi questo caso. Io sono buono, ma ho una famiglia di persone non buone.
A loro capitano cose bruttissime, perche` se lo meritano, ma a me? Io sono buono e sensibile e quindi soffro tremendamente per la sofferenza dei miei cari, anche se loro non sono buoni."


A te capita ciò che provochi. Se provochi bene, avrai bene, se provochi male, ti tornerà male. Se provochi amore, ...


"5) Facciamo un esperimento. Vai in giro nel mondo (soprattutto negli ospedali e durante i funerali) e urla a tutti: "Ognuno si merita il dolore che gli e` capitato."


Stai banalizzando il dicorso!


"E` certo che di dolore fisico, le persone che ti sentono, te ne procurino molto: quindi, secondo la tua idea stessa, la tua idea sarebbe sbagliata, perche` se ti prendi i calci e pungi e` perche` te lo meriti."


Cerca di essere più preciso nel dialogo. Domande serie, e precise, grazie!


Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 20-04-2005, 13.07.04   #169
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim


è il concetto di Karma che è sbagliato, il Karma non è lo scotto delle vite sbagliate precedenti ma scelta libera dello spirito nel seguire un suo piano evolutivo..ecc.ecc.non proseguo perchè dopo annoio...ma tranquilli smonterà pure questa.


Il Karma è una parola in realtà molto complessa, che ha un significa to profondo è complesso. Non significa solo "lo scotto delle vite passate", come hai detto, ma va visto da un punto di vista evolutivo di necessaria esperienza nella Libertà!

E' giusto quindi il concetto di "libertà" che hai introdotto. E' molto importante.

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 20-04-2005, 13.12.55   #170
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
quindi alla fine in buon fede da uomo hai ancora ragione tu non potendo dimostrare nulla ne il suo contrario, sono solo alla fine le necessità umane che l'uomo è chiamato a risolvere, il problema del Karma o del dopo deve essere lasciato al dopo, qui l'uomo è chiamato ad operare a decidere a modificare ad interagire con la materia e quindi e nella sua possibilità è libero arbitrio optare per scelte che limitino al massimo il dolore anche fisico ....come dice Cannon è l'esperienza in sè che serve allo spirito ed allora non vedo come nello sciegliere di non soffrire morendo non lo si possa considerare come adempimento Karmico per negarlo dovrebbe sapere i piani evolutivi di tutti il chè è impossibile visto che non conosce neppure il suo....è qui che si contraddice....anzi è su questo che casca....secondo il mio punto di vista è chiaro
prevedo un brutto lunedi'.....amen....



e quindi e nella sua possibilità è libero arbitrio optare per scelte che limitino al massimo il dolore anche fisico"


Nessuno ha mai detto di no. E' giusto che si limiti al massimo il proprio dolore fisico, come se sivuole sentirlo è giusto sentirlo. Ma questo, non è decidere di "muorire": lì si entra in un'altra "cosa"!


"....come dice Cannon è l'esperienza in sè che serve allo spirito ed allora non vedo come nello sciegliere di non soffrire morendo"


Il tentare di soffrire il meno possibile, è legittimo! Non è questo il punto!


"per negarlo dovrebbe sapere i piani evolutivi di tutti il chè è impossibile visto che non conosce neppure il suo....è qui che si contraddice....anzi è su questo che casca....secondo il mio punto di vista è chiaro"






Ciao.
Kannon is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it