Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-05-2007, 14.39.47   #21
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
è bello cio che dici , ma inizio con "non che parte se ne andra??" bhe il corpo si deteriora fino a diventare polvere, non c'è bisogno di morire per saperlo,,,,,per caso c'è altro?? Oppure crediamo che esista , abbiamo al riguardo un idea? Bhe nel caso consolati anche le idee muoiono o meglio non sono neppure mai nate......sono solo movimenti di memoria,.......
dunque la miglior domanda è "non cosa muore" " ma chi sono???" dopo aver chiarito cio si può andare avanti altrimenti è sesso degli angeli!

e tu sa chi sei?
paperapersa is offline  
Vecchio 30-05-2007, 23.41.19   #22
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
e tu sa chi sei?
spero di si...."la mia domanda è chi sono?..." per capire se posso o no morire...
poi devo capire cosa si intende per "morire"...non credi?
MIMMO is offline  
Vecchio 31-05-2007, 08.01.42   #23
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
spero di si...."la mia domanda è chi sono?..." per capire se posso o no morire...
poi devo capire cosa si intende per "morire"...non credi?

certo,certo.
sono convinta che tu sai e sai anche che bisogna "morire" già
quì a tante cose ed aspetti per poter arrivare al vero"nucleo"
che non morirà mai.
paperapersa is offline  
Vecchio 31-05-2007, 09.13.10   #24
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
spero di si...."la mia domanda è chi sono?..." per capire se posso o no morire...
poi devo capire cosa si intende per "morire"...non credi?


Mimmo fai solo domande. Quali sono le tue risposte?



In questa esistenza tutto ha un significato.
Nulla accade casualmente,neanche i fatti transitori.
salvatoreR is offline  
Vecchio 31-05-2007, 13.15.44   #25
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR
Mimmo fai solo domande. Quali sono le tue risposte?



In questa esistenza tutto ha un significato.
Nulla accade casualmente,neanche i fatti transitori.

NO! Io mi chiedo chi sono e mi rispondo e lo so, tu fai uguale? Cosa importa che io descriva a voi il mio risultato, cio che conta è trovarlo e voi dovrete, se non lo avete già fatto, trovare il vostro....

faccio un esempio (un .esempio!)
"io so chi sono, e ho scoperto che oltre al corpo non c'è nulla, che "io" come pscihe sono solo pensiero che è un movimento della memoria, dunque a parte il fisico sono nulla...per me questo è un fatto ,lo vivo , lo tocco con mano"
a te cosa frega? Tu devi toccare il tuo stato, non conoscere il mio....
dopo....solo dopo aver capito chi sei potrai chiederti posso morire?

Se lo vuoi sapere io credo di conoscere le risposte ma l'enunciazione delle stesse sarebbe pura teoria, tanto vale prendere un libro di qualche santone o guru e leggerlo....non cambierebbe nulla.....va applicato e vissuto su dio noi altrimenti è aria fritta anche la più grande verità...
MIMMO is offline  
Vecchio 31-05-2007, 13.33.18   #26
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
certo,certo.
sono convinta che tu sai e sai anche che bisogna "morire" già
quì a tante cose ed aspetti per poter arrivare al vero"nucleo"
che non morirà mai.


potrebbe essere cara paperapersa....
ma per dirlo bisogna capire cosa siamo prima......quando dici è morto mio nonno cosa intendi?
Il fisico si è fermato, il cuore non funziona più.......
se per assurdo arrivasse un uomo che sa e dice tutte le cose come tuo nonno.....cos'è la sua reincarnazione......
insomma come definiamo la parola "io".....

visto che mi si dice che non rispondo alle mie domande ecco cosa so io del mio "io".

E' essenzialmente memoria = coscienza
coscienza = conoscenza , sapere, ricordi in suoni immagini e sensazioni, dunque ricordi di esperienze...

questi ricordi creano un accumulo, un contenuto, che nell'insieme è la nostra memoria,,,,,questo contenuto crede di continuare nel tempo con l'accumulazione di dati e prende forma il me, l'io.....
senza dati e ricordi non si a coscienza e non c'è io....
Però i dati ci sono e con il continuo aumentare hanno creato appunto il contenuto che adesso è diventato pure punto di osservazione, centro per poter essere, per poter continuare nel tempo......è dunque ecco cos'è il "me"
pensiero , è un'idea

chi perdesse totalmente la memoria , tanto da non capire neanche cio che vede, non avrebbe il senso di un "me" del "mio" ...

dunque è ovvio che quando il corpo si ferma, si ferma il cervello e con esso le sue funzioni, tra cui il pensare e dunque l'idea del "me" muore.......

tornando all'esempio del nonno , se si potesse trasferire l'intera memoria da un uomo ad un altro ci sarebbe quello che molti chiamano reincarnazione....
perche noi siamo memoria....

adesso la domanda è ma se io sono senza memoria, totalmente come un bambino di pochi giorni, comunque esisto dunque in realtà cosa sono???
Bhè questo dovete scoprirlo voi , perche se finora abbiamo parlato in termini di conosciuto e ci siamo capiti , questo è non-conosciuto dunque non esprimibile in termini conosciuti che possano rendere l'idea....
prima cosa da fare e capire se quanto ho detto è un sacco di stronz.....e o è vero ma ognuno lo deve fare per se.......
ciao a tutti
MIMMO is offline  
Vecchio 31-05-2007, 15.27.38   #27
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: paura di morire

Ognuno è libero di avere le sue idee, ma quando dico "non so che parte sopravviverà, se sopravviverà qualcosa,alla mia morte fisica" intendo dire che quello che conosco passa attraverso i miei cinque sensi,e tutti ormai sappiamo che esistono altri metodi per conoscere la realtà,anche se ancora non è quella ultima, e quindi umilmente potrei anche sbagliarmi nel considerare le sostanze che mi circondano. Per fare un esempio, per tutti noi un tavolo appare solido e con una certa forma, ma non è la sua vera sostanza quella che ci appare, perchè se lo guardiamo al microscopio ci possiamo rendere conto che è completamente diverso; atomi, forze, ecc. e così via.
Per finire il mio ragionamento e forse anche quello dei più tende a comunicare un pensiero logico, con il quale ci si possa raffrontare. Quando si parla di morte, nessuno può sapere cosa realmente sia ma tutti sappiamo bene come ci appare, quindi parlarne senza prendere posizioni assolute è segno di intelligenza,non di memoria, perchè secondo me la memoria ha la tendenza di autoconservarsi e raramente accetta il confronto per non rischiare di trovarsi in mano un pugno di mosche.
oznerenzo
ozner is offline  
Vecchio 01-06-2007, 00.49.02   #28
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da ozner
Per fare un esempio, per tutti noi un tavolo appare solido e con una certa forma, ma non è la sua vera sostanza quella che ci appare..
Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
cos'è la morte.. Cos'è ? Se non sappiamo cos'è che muore cos'è la morte, un 'idea?



Non ricordo chi dicesse ciò che rammento ma trovo sia profondamente vero; diceva che quando abbiamo amato realmente qualcuno, quando lo abbiamo amato, gli abbiamo donato, comunicato, assorbito, preso ogni cosa che sentivamo senza ombra di alcun "sospeso" o rimorso allora potremo tranquillamente lasciarlo andare via senza che questo ci turbi irrimediabilmente.. Bene, io penso e sento sia realmente così: se amiamo senza sospesi possiamo "lasciar andare".
La morte, l'idea della morte fa paura quando in noi vi è qualche pesante "sospeso",
nell'assenza di gioia profonda, di sentimento di amore attivo..

Se amiamo.. allora possiamo permetterci di "lasciar andare"
(lasciar andare gli altri/ il mondo <conosciuto> da questi sensi/
questa realtà di <io>/ questa visione magica dei sensi)

L'idea della morte è una prova dura per la mente, per la personalità, il senso dell'io
ma è altresì la prova che la nostra grandezza è senza limiti e che la nostra visione non si limita
all'apparenza di un mondo a 3dimensioni con le relative strette deduzioni grigie e fallaci ma comprende
nel senso l'assoluta relatività dell'osservazione..!

Un abbraccio a voi..



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 01-06-2007, 02.08.42   #29
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: paura di morire

Di tutto quello che si conosce non si salva niente.
Di tutto quello che non si conosce non si perde niente.
Flow is offline  
Vecchio 01-06-2007, 08.50.06   #30
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: paura di morire

Citazione:
Originalmente inviato da gyta


Non ricordo chi dicesse ciò che rammento ma trovo sia profondamente vero; diceva che quando abbiamo amato realmente qualcuno, quando lo abbiamo amato, gli abbiamo donato, comunicato, assorbito, preso ogni cosa che sentivamo senza ombra di alcun "sospeso" o rimorso allora potremo tranquillamente lasciarlo andare via senza che questo ci turbi irrimediabilmente.. Bene, io penso e sento sia realmente così: se amiamo senza sospesi possiamo "lasciar andare".
La morte, l'idea della morte fa paura quando in noi vi è qualche pesante "sospeso",
nell'assenza di gioia profonda, di sentimento di amore attivo..

Se amiamo.. allora possiamo permetterci di "lasciar andare"
(lasciar andare gli altri/ il mondo <conosciuto> da questi sensi/
questa realtà di <io>/ questa visione magica dei sensi)

L'idea della morte è una prova dura per la mente, per la personalità, il senso dell'io
ma è altresì la prova che la nostra grandezza è senza limiti e che la nostra visione non si limita
all'apparenza di un mondo a 3dimensioni con le relative strette deduzioni grigie e fallaci ma comprende
nel senso l'assoluta relatività dell'osservazione..!

Un abbraccio a voi..



Gyta

penso di non discostare dal tuo pensiero , ma ho fatto un analisi più materiale della morte.......

complimenti mi sei piaciuto/a
MIMMO is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it