Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 07-09-2004, 12.32.25   #51
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
Giù le zavorre!

Amare il prossimo tuo come te stesso, siglifica che la comprensione di se stessi va di pari passo con la comprensione degli altri, ovvero saper riconoscere dentro di noi sia "l'angelo" che il "diavolo", il bene e il male, il maschile ed il femminile ecc. ecc. a seconda di come si intenda.
E' il passo necessario e indispensabile per "prendere con se" e in se la vita degli altri.

Inoltre sarebbe opportuno riflettere che, benché si parli molto di amore o di saper amare, nella mia esperienza ho realizzato che la maggior parte degli uomini non si sa amare (figuriamoci quindi amare gli altri) in primis perchè non si conosce, in secundis perchè non si accetta, rifiutando a priori gli aspetti "negativi" del proprio essere e prediligendo quelli "positivi" generando così dei mostri.

E' triste vedere che non solo non ci si ama, ma che non ci trova neanche simpatici!
Prevendendo alcune domande vi chiedo di riflettere alle vite (vostre, nostre, di chi ci sta vicino) inquinate di rancori, discussioni inutili, meschini inganni.
Per non parlare dei corpi che urlano sofferenza costretti in posture sgraziate, ventri rigonfi, polmoni inquinati di sigarette e cervelli inebetiti dalle droghe.
Lungi da fare del facile salutismo o peggio moralismo, serenamente mi domando, come mai sulla nostra pelle, con le nostre orecchie ed occhi non percepiamo una naturale repulsa per ciò che distrugge il corpo e lo spirito.
Condannandoci alla schiavitù di una vita obbediente ad una pulsione di morte (intesa come annullamento delle nostre potenzialità, non certo quella naturale che, per fortuna, lascia un pò di spazio anche ad altri su questo pianeta), e che scolorisce la nostra esistenza a guisa di rimpianto.

Non c'è che odiare, non amare, odiare profondamente tutto ciò che non ci appartiene veramente e ci appesantisce.

Come certi cormorani dell'Asia che per paura di morire di fame mangiano pesci troppo grossi e rinunciano a volare.
visir is offline  
Vecchio 07-09-2004, 13.13.00   #52
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Mi chiedo quale sia il significato del termine "amore". Buona parte della gente confonde la passionalità umana con l'espressione sublime del rispetto e comprensione della propria natura. Io credo esista una tendenza a sminuire il significato di taluni termini concretizzandoli. Magari sbaglio ma l'esperienza e la logica mi hanno permesso d'ipotizzare che l'amore inteso come comunemente avviene... non abbia nulla a che vedere con l'amore oggettivo, quello che dal presunto dio proviene.

Ermes... ricorda... in ogni aspetto è possibile trovare riferimento e spunto, non importa da dove abbia origine un'intuizione, ciò che conta è l'evoluzione che ne consegue.
deirdre is offline  
Vecchio 07-09-2004, 14.12.53   #53
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre

in ogni aspetto è possibile trovare riferimento e spunto, non importa da dove abbia origine un'intuizione, ciò che conta è l'evoluzione che ne consegue.

saggia !!!

kri is offline  
Vecchio 07-09-2004, 14.34.30   #54
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
hai proprio ragione deidre!!bisogna solo sviluppare la qualità dell'osservazione passiva come insegna il buddismo"la verità è ovunque,basta avere occhi per vedere ed orecchie per ascoltare"tutto questo ha un nome"ricettività"una qualità dell'emisfero destro dell'uomo.

Cioa

Ermes
ermes is offline  
Vecchio 07-09-2004, 15.25.04   #55
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Non dubito ma pongo in essere un altro aspetto, la "ricettività" da sola non basta, la comprensione che nasce dal porsi in ascolto se non coadiuvata "dall'azione"...è inutile, meglio..porta squilibrio. Suppongo che il metodo sia la ricerca dell'equilibrio tra acque e fuoco...ma son solo supposizioni.

Kri...che piacere ritrovarti smak
deirdre is offline  
Vecchio 07-09-2004, 16.19.31   #56
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
Come no!!ho già scritto da qualche parte del forum che il mio più forte desiderio era squarciare il cosidetto velo di Iside,dovevo tentare non ti pare?ed allora visto che la nostra vita è stata creata per realizzare i nostri sogni,l'azione era una non azione,ma un percorso che io mi ero inconsapevolmente creato già prima di reincarnarmi,tutti abbiamo da portare a termine qualcosa che abbiamo lasciato in sospeso nella nostra esistenza precedente,ci sono i vari segnali che te la indicano,però non ho mai scambiato il segnale per la vera meta,quindi il lavoro non è ancora terminato anzi è proprio ora che comincia la vera salita.,scusami se a volte posso sembrare contraddittorio,ma a pensarci bene in questa dimensione tutto è contraddittorio.
Ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 22-03-2006, 18.20.21   #57
Anie
xangel18
 
Data registrazione: 22-03-2006
Messaggi: 35
scusate...

mi trovo qui perchè ieri ho letto la prefazione di un libro (l'alchimista) e per caso ho deciso di fare una ricerca sulla Tavola di Smeraldo, lì citata...

ora leggendo questo post sono venuta alla conoscenza di un'altra tavola...quella di rubino... qualcuno può spiegarmi cos'è?

grazie mille
Anie is offline  
Vecchio 22-03-2006, 18.43.08   #58
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Citazione:
Messaggio originale inviato da Anie
scusate...

mi trovo qui perchè ieri ho letto la prefazione di un libro (l'alchimista) e per caso ho deciso di fare una ricerca sulla Tavola di Smeraldo, lì citata...

ora leggendo questo post sono venuta alla conoscenza di un'altra tavola...quella di rubino... qualcuno può spiegarmi cos'è?

grazie mille
Puoi leggere su questo stesso forum queste due discussioni:
- Tavola Rubino (hermes Trismegisto)
- Un messaggio per giorgio dall'alchimista
webmaster is offline  
Vecchio 22-03-2006, 19.16.11   #59
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
ci trovo molti riferimenti kabbalistici...

un saluto
turaz is offline  
Vecchio 22-03-2006, 19.45.26   #60
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Troppo Gnostico.....la Cabbalah non ha nulla a che vedere con lo Gnosticismo ed e' Sorella prima dell'Alchimia.
Credo che il secolo XIII in Spagna sia l'emblema di queste due Tradizioni, ma per quel che ho indagato lo Gnosticismo non centra nulla. I temi escatologici sono sempre stati comunque solidamente agganciati a visioni Neoplatoniche e a volte Aristoteliche (Averroe, Avicenna, Al Farabi).
Non escludo pero' che possa esistere una Tradizione orale, ma non su quei presupposti..esposti nella Tavola.
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it