Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 17-04-2015, 14.29.14   #41
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

@baylham


Per riuscire a pensare e vivere con la non sola logica umana, ma anche grazie alle intuizioni divine dello Spirito Santo (il Discernimento Spirituale), c'è bisogno di Fede, che è alla base di ogni nostra singola scelta irrazionale o logica (quindi sempre e per tutto).

I pensieri sono di tre generi o conseguenze di tre tipi di spiriti:

"Esistono tre principali tipi di spiriti: lo Spirito Santo , lo spirito diabolico e lo spirito umano . Lo Spirito di Dio ci rende sempre inclini al bene e opera in noi direttamente o attraverso cause secondarie; il diavolo ci porta sempre verso il male usando i suoi poteri o esercitando su di noi l'attrattiva per le cose del mondo; lo spirito umano può condurci sia verso il bene che verso il male, a seconda dell'intenzione della persona a seguire la retta ragione o i desideri egoistici . Poiché le diverse inclinazioni naturali sono moralmente indifferenti, esse possono essere indirizzate sia verso il bene che verso il male, e la grazia non solo non distrugge la natura ma anzi la perfeziona e la rende soprannaturale, mentre il diavolo si serve della debolezza umana e degli effetti del peccato originale per raggiungere i suoi obiettivi malvagi.

Vi sono poi dei casi in cui, in una determinata azione, interagiscono in noi diversi tipi di spiriti, e, anche quando su un atto predomina lo Spirito Santo, non ne consegue necessariamente che i movimenti anteriori e posteriori ad esso siano altrettanto soprannaturali. Movimenti puramente naturali, coscienti o inconsci, possono rendere l'azione meno pura. Lo Spirito di Dio potrebbe, ad esempio, ispirarmi a digiunare regolarmente, ma il mio spirito potrebbe indurmi a digiunare in modo simbolico così da perdere ogni beneficio spirituale del digiuno; il diavolo potrebbe invece influenzarmi a strafare o a prolungare il mio digiuno per diversi giorni a danno della mia stessa salute"
. (tratto da Esorcismo e preghiere di liberazione)


Citazione:
L’ordine, il comando implica che qualcosa è bene per chi lo dà, l’obbedire, qualcosa è male, il disobbedire. Siamo dentro una logica del bene e del male prima che l’uomo disobbedisse a Dio, prima che l’uomo mangiasse dall’albero della conoscenza.

Esatto, infatti chi è che conduce alla disobbedienza i nostri pro-pro-pro-genitori?? ...il Male già esistente, ossia, il serpente, Lucifero, la Bugia, l'Immoralità, il Peccato, chiamalo e definiscilo come tu meglio preferisci.

Ribadisco, il serpente non dice ad Adamo e ad Eva fate il Male perché è una stupidaggine pensare che il Male sia un problema da porsi (con loro non avrebbe avuto presa, come invece accade con gli umanoidi, poiché essi vedevano Dio, non avevano dubbi sulla sua esistenza), ma gli presenta il Male come la giusta scelta per diventare anch'essi come Dio, mentre invece è una Bugia perché così non fu ed in più, così facendo, essi condiscenderono alla venuta sul pianeta Terra delle tenebre e della morte.



Pace&Bene




P. S. = "L'idea di una fonte sovrannaturale del male non e' necessaria, gli uomini da soli sono capaci di ogni nequizia" - Joseph Conrad

Ultima modifica di Duc in altum! : 17-04-2015 alle ore 20.27.11.
Duc in altum! is offline  
Vecchio 17-04-2015, 16.11.21   #42
SlipDown
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 24-03-2015
Messaggi: 68
Re: Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da baylham
L’ordine, il comando implica che qualcosa è bene per chi lo dà, l’obbedire, qualcosa è male, il disobbedire. Siamo dentro una logica del bene e del male prima che l’uomo disobbedisse a Dio, prima che l’uomo mangiasse dall’albero della conoscenza. Quindi il male l’ha creato Dio, non l’uomo. Nella Genesi non c’è quindi alcuna spiegazione della nascita del male e quella che c’è è del tutto illogica.
Per conoscere che cosa è bene è che cosa è male bisogna farne esperienza. Per sapere che un frutto è cattivo bisogna alla fine mangiarlo. Per sapere che disobbedire a Dio è male bisogna prima disobbedire a Dio. Per sapere che morire è male bisogna prima morire. In realtà la cosa è ancora più complessa, ma mi limito a questo.
Tengo a precisare che sono interpretazioni derivanti dal testo della Genesi, su cui non concordo affatto non essendo religioso e essendo confutate dalla scienza, in primo luogo dall’evoluzionismo, e dalla logica.
Senza la paura della morte, il male per eccellenza dell’uomo e della maggior parte degli animali, il problema del male non si porrebbe semplicemente perché non esisterebbe l’uomo come specie. Basta solo questo fatto spiegato dall’evoluzionismo per mandare in soffitta ogni discorso sulla liberazione dal male.

Sai, ti dico che è vero che il male precede l'uomo ma Dio ha lasciato che Lucifero o Satana o chi che sia, disobbedisse a Dio lasciandogli fare il male e dunque l'uomo è nato in un mondo in cui il male lo precede. Ma questo non si gnifica che l'uomo non può fare del male perchè se ne è stato in grado un angelo che era vicino a Dio perchè non potrebbe riuscirci l'uomo? E la paura della morte nasce in chi non ha fede, in chi crede nella scienza e in chi rinnega Dio pur non credendo alla scienza (ancor peggio). La morte di per se è niente meno che la riunificazione con Dio e perchè dunque una persona dovrebbe temere tale evento? Forse perchè non crede e quindi non ci sarà salvezza per costui? Ecco vedi parlo a te come a tutti quelli che leggeranno il commento, la morte ha assunto un carattere negativo proprio a causa dell'affermarsi della scienza, basti pensare ai tempi del medioevo in cui per salvarsi l'anima si pensava che bastasse pagare alla Chiesa una somma in denaro per non temere la morte. Prendendo in considerazione anche riflessioni più filosofiche potremmo dire che quando ci siamo noi e quindi c'è vita allora non c'è la morte e quando c'è la morte allora non c'è la vita e quindi non ci siamo noi. E di che abbiamo paura dunque? E' normale avere paura di qualcosa che non conosciamo e che non incontriamo? La scienza potrà spiegare molte cose e posso essere d'accordo, ma riguardo alla morte non dice proprio un bel nulla ed è per questo che gli atei hanno una continua paura della morte ed è per questo che gl iscienziati conducono continui studi per cercare di aumentare la durata della vita media.
SlipDown is offline  
Vecchio 17-04-2015, 18.44.06   #43
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra

maledicendolo. Attenti a questa parola: maledicendolo. Un Dio che è solo amore maledice, ossia dice male, di un essere vittima di un inganno perpetuato insieme da JHWH e da un suo angelo ( suo nel senso di creato da Lui)? Ma i sacerdoti ebraici non ci trovano nulla di strano, perchè TUTTO viene da JHWH. Il bene come il male.
Solo in Cristo il volto di Dio sarà il volto amorevole di un Padre che perdona e che si prende cura delle sue creature. E per questo finirà appeso ad un Legno.

L'AT non doveva essere inserito nella Bibbia cristiana. Sono due concezioni della divinità inconciliabili. E, intorno al secondo sec.dc, vivo era il dibattito se era proprio il caso di inserirlo.
Prevalse poi l'idea di utilizzarlo, contrastata pare.
Ponendo il cristianesimo moderno alla mercé di facile ironia da parte del pensiero razionale e logico.


Ma siammo proprio sicuri che Dio "" avrebbe """ pronunciato quelle maledizioni ??
Non è stato invece tutto elaborato da parte dei "" sapienti "" per cercare di "" tentare " di spiegare il perchè mai, su questo fottuto mondo, regna incontrastato il Male ?

E soprattutto.. da quando mai Dio "" parla "" ??

Quanto al " Cristo ", quello presentato come Nuova Verita' dal Tarso, come sarebbe possibile " sradicarlo " dall' A.T. ??
La stessa dottrina di Saulo verebbe seriamente " compromessa ".

Gia' il mitico vescovo Marcione ( II secolo ) aveva tentato di presentare la "" sua "" interpretazione su questo fatidico Nuovo Dio compassionevole e rigettando " quel " Dio che - paradosso dei paradossi - il Gesu' terreno, al contrario, mai e poi mai si permise di contestarlo e/o criticarlo - MAI !

Questo curioso personaggio .. infatti non esito' a " truccare " il Libro dell' ex pagano Luca e le stesse lettere del fondatore della Nuova religione " monoteista " -

Chiedo allora come intendere quelle solenni enunciazioni del Tarso.. e che rappresentano la base primaria della Nuova Verita' di fede.. ( ovviamente per i nuovi devoti ) -

- Gal. 4.4: .. alla pienezza dei tempi Dio ( Quale ? ) mando' Suo figlio , nato da donna, .. eccc....
- Rm. 8.3: .. Dio ( Quale ? ) lo ha fatto .. mandando il " proprio "" figlio in carne ... ecc....
- 1 Cor. 15.24: .. poi verra' la fine, quando ( il Messia/Cristo ) consegnera' il regno nelle mani del DioPadre ( Quale ?) -
- 2 Cor. 1.3: benedetto sua il Dio e padre ( ?? ) del ns. SignorGesu'Cristo .....
- Gal. 1.1. Paolo, apostolo non dagli uomini .. ma per mezzo di Gesu'Cristo e di Dio ( ?? ) padre che lo ha resuscitato dai morti .. ecccc.. . eccc.... - ecccc.....

E che dire di quel fatidico dono che " riceverebbe " il credente.. grazie a quel mitico sacrificio, cui si sarebbe sottoposto il figlio divino.. alfine di potersi "" riconciliare ( " con "" quale Dio ) ?


Lo stesso teologo tedesco A. Harnack ( nel corso di quel plurisecolare dibattito mirante a stabilire SE il Gesu' della storia E' " anche "" CONTEMPORANEAMENTE il Messia/Cristo divinizzato del Tarso ) - pur non accettando il pensiero di Marcione - tuttavia esterno' come nocivo, per la Chiesa, ( che, per i credenti è un' istituzione divina ) l' ingombrante eredita' veterotestamentaria.
Da qui la sua paralisi e l' enorme macigno nel "" progredire " -
- Adolf von Hanack - Essenza del cristianesimo - Buecher Verlag /Muenchen -

Infatti der deutsche Theolog Adolf ( un nome che è tutto un programma.. ) era dell' opinione che i vangeli dovessero essere " scorporati " dalle Scritture !
Un umile rabbino di Berlino oso' controbattere l' opinione di quel " mostro sacro " del cristianesimo pubblicando ( con intento volutamente ironico ) un libretto con lo stesso titolo: Esenza dell' ebraismo. -

In esso Leo Baeck ebbe buon gioco nel dimostrare la "" profonda " ingnoranza del " deutscher Panzertank " Adolf sia riguardo la realta' storica che per le fonti ebraiche .. di cui lo stesso Gesu' della carne si era nutrito, le " sole " che avesse conosciuto !!
- Leo Baeck - il Vangelo _ un documento ebraico - ediz. La Giuntina ( pag. 14 ) -


Che poi il Dio della Genesi è imprensentabile .. lo si deve esclusivamente agli autori dei testi antichi !!

I " misfatti " descritti nel Deuteronomio e nel Libro di Giosuè e presentati come "" ordine " del Dio della Genesi è una bufala ! Cosi' come quegli eventi " contro natura " ( vedi il sole / luna che arrestano " il loro moto .. ) sono frutto dell libera ( e fantasiosa ) interpretazione dei redattori dei Libri.
Idem per i 2 racconti della Genesi.

Nel Libro di Giobbe è presente la figura del Satan, il quale " propone " a Dio una scommessa. E Dio "" avrebbe "" accettato e " avrebbe " anche risposto (!) esortando il Satan a risparmiargli la vita..

Ma è non tutto "" fantasia " / immaginazione / mito ??


Che poi il cristianesimo sarebbe diverso rispetto all' originale messaggio gesuano.. ( il Regno è vicino ) e che invece comtempla una Trinita' ( MAI esternata dal Gesu' storico ) cosi' come l' incarnazione / verginita' / consistanzialitaì / due nature e due volonta' eccc... questo si che fa discutere....




sebastianb is offline  
Vecchio 18-04-2015, 01.04.10   #44
Sariputra
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-03-2015
Messaggi: 257
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

L'AT è veramente un peso ingombrante sulle spalle del credo cristiano. Alcuni passi in corsivo non si potevano (oggigiorno non so) nemmeno pregare. La lettura della Bibbia non veniva certo perorata per i fedeli pre-concilio Vaticano II, anzi, meno leggevano e più lasciavano fare ai sacerdoti meglio era. Yeoshua era certamente immerso nella cultura ebraica del suo tempo. Ma quante volte dice: "Mosè ha detto, ma IO vi dico..."; "I vostri padri...Ma IO vi dico..." ecc.
Seguendo questo ragionamento si dovrebbe dire che Buddha Shakyamuni segue il percorso del Brahmanesimo dei Veda e delle Upanishad. Anche lui parla di reincarnazione, di Karma, di mondo come Maya, usa tecniche yoga per la respirazione e gli stati meditativi,ecc.
Ma invece ben sappiamo l'originalità dell'insegnamento dell'Illuminato che trova il suo cardine nella dottrina dell'anatta (dell'assenza dell'Io in senso ultimo e di ogni sostanza duratura ) . Nessuno si sogna di porre il Buddhismo come semplice evoluzione del Brahmanesimo.
Pur avendo lo stesso retroterra culturale troppe cose essenziali dividono i due sistemi di pensiero.
Cristo porta una radicale novità nell'ambito della cultura ebraica. Non ne è una evoluzione. C'è un capovolgimento dell'intuizione della natura di quel Dio che non è più YHWH. Il Dio di Yeoshwa è essenzialmente un Dio con noi, che ci accompagna. Il peccato non è più il punto essenziale della dottrina. Lo è invece l'agape, l'amore/dono. Le regole non hanno più alcun significato spirituale. Prostitute e ladri sono compagni di viaggio e degni d'amore, in quanto esseri che soffrono e forse amano più di coloro che non peccano. Chi segue la Legge mosaica alla lettera , ma non cambia il suo modo di vedere l'altro (che diventa un fratello) è solo "sepolcro imbiancato, bello fuori e marciume dentro".
La dimensione del Regno si realizza nell'intimo del cuore, qui e ora, nell'amare in Cristo quelli che ci circondano.
Yeoshwua ci svela un lato, un'ombra direi, di Dio che non conoscevano gli Ebrei e che è un'assoluta novità. Quell'ombra è il dolore di Dio per le sue creature. Dolore che, per Cristo, è fuoco d'Amore.Soffrendo per noi, Dio ci ama. Amandoci, Dio soffre.
Non c'è nulla di questo nello YHWH veterotestamentario. Dio che dà morte ai nemici, che persegue scopi di divisione tra eletti e pagani,che si diverte a mettere alla prova la fede del suo Popolo prescelto.
Il messia che gli ebrei attendono ancora non ha il volto di Yeoshwa.
Non so se i suoi discepoli hanno voluto per forza farlo diventare tale, ma il suo insegnamento non avrebbe meno forza per il fatto di non esserlo. Perchè il suo insegnamento è rivolto al cuore dell'uomo. Infatti puoi leggere tutto l'AT e non capirci un fico secco, ma se leggi le beatitudini...anche il più povero, ignorante e misero intellettualmente di noi esseri umani comprende dentro di sè la Verità di quello che quell'uomo ha detto.
Ci sono passi di poesia stupendi anche nell'AT, è vero, ma sono...malgrado l'AT, se così posso dire. E sono eccezioni che non fanno l'"aria che si respira" in quei libri.
Sariputra is offline  
Vecchio 18-04-2015, 17.50.12   #45
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra


Cristo porta una radicale novità nell'ambito della cultura ebraica. Non ne è una evoluzione. C'è un capovolgimento dell'intuizione della natura di quel Dio che non è più YHWH. Il Dio di Yeoshwa è essenzialmente un Dio con noi, che ci accompagna. Il peccato non è più il punto essenziale della dottrina. Lo è invece l'agape, l'amore/dono.
.

Tu scrivi: Il peccato non è più il punto essenziale della dottrina.


Il peccato ( mancare il bersaglio .. ) ha la stessa valenza sia per l' ebraismo che la nuova fede fondata dal Tarso. Il peccato era NON osservare / praticare la volonta' del Dio biblico - tradire il Patto - non conformarsi alla Sua volonta' !!

Ora proprio partendo da questo principio il fondatore di Tarso inizia la sua dottrina .. per la nuova costituenda nuova fede !!

Non si puo' cambiare e/o interpretare la dottrina a piacimento. Le sue lettere sono testimonianza del suo annuncio!

I passi delle sue Rm. 3.23: TUTTI hanno peccato e sono privi della gloria di Dio ( il Dio Yahwe' !! ) -
Rm. 5.12 ( ... perchè TUTTI hanno peccato ) -
costituiscono il "" motivo "" la causa .. che "" avrebbe "" prodotto l' effetto:

- al tempo convenuto il Dio biblico ( il Dio Yahwè ) avrebbe Suo figlio .. per immolarsi alfine di rendere possibile la Redenzione unversale ! - Questo è ( secondo il Tarso ) lo scopo di quella venuta !

Ora proprio per marcare ancora di piu' questo PRIMO cardine della sua dottrina, il Tarso usa la preposizione " PER " ( nel senso di : a favore di .. ) - quindi ( il suo Messia/Cristo ) è morto:

- per me: Gal. 2.20
- per noi: Rm. 5.8 - 1 Tess. 5.10 - Efes. 5.2 - Tito 2.14
- per tutti: 2 Cor. 5.15
- per gli empi: Rm 5.6
- per i ns. peccati: 1 Cor. 15.3 - Gal. 1.4 -- eccc... eccc...

E pertanto " questo " del peccato E' il punto essenziale / primario della dottrina / il punto di partenza - tutto il resto è solo una conseguenza ( resurrezione - salvezza - Incarnazione - Trinita' - verginita' - consustanzialita' - transubstanziazione - due nature + due volonta' .. ecccc.... ecccc.....


Successivamente il Tarso mettera' in risalto l' amore per l' altro - ma SOLO come "" adempimento ""
della legge:
- vedi Rm. 13. 8/10 - cosi' come nella Galati 5.14 -



In verita' anche nelle Scritture era GIA' presente l' esortazione al credente di " amare " il suo prossimo ( Lev. 19.34 ) - cosi' come i vari profeti, che si sono succeduti, sollecitavano questo basilare principio ( tra l' altro comune a tutte le religioni !! ) -

E proprio perchè contemplato nelle Scritture - lo stesso Tarso, nella sua Rm. 12. 20 - riporta il sublime versetto tratto dal Libro Sapienziale dei Proverbi ( 25.21:
- .. se il tuo nemico ha fame, dagli pane da mangiare, se ha sete, l' acqua da bere ..

Non cito ( per brevita' di tempo ) i vari Tobia / Isaia / Geremia / Ezechiele ....
sempre preoccupati di mostrare, con i fatti / con le azioni, l' aiuto e la compassione verso l' altro.

Che poi quel principio sia stato disatteso..lo è anche oggi -
Solo belle parole ..-
Il mondo era GIA' brutto a quel tempo ( e malgrado tutti i vari profeti / Inviati / Messia / Consacrati
del Dio Yahwe'.. ) - cosi' è brutto oggi / i sepolcri .. rimangono ancora Imbiancati -

Ben scriveva il sublime Qoelet: Non c'è nulla di nuovo sotto il cielo !!


sebastianb is offline  
Vecchio 18-04-2015, 17.58.17   #46
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra

Non c'è nulla di questo nello YHWH veterotestamentario. Dio che dà morte ai nemici, che persegue scopi di divisione tra eletti e pagani,che si diverte a mettere alla prova la fede del suo Popolo prescelto.


Tu scrivi:
Non c'è nulla di questo nello YHWH veterotestamentario. Dio che dà morte ai nemici, che persegue scopi di divisione tra eletti e pagani,che si diverte a mettere alla prova la fede del suo Popolo prescelto.
Il messia che gli ebrei attendono ancora non ha il volto di Yeoshwa.

-----------------------------------------------------------------------------------------

Che il Dio Yahwe' ... pretenda la morte dei nemici ( ovvero quelli che NON lo riconoscono quale
il SOLO/Unico Signore ) è un' arbitraria interpretazione del cristianesimo trionfante.

Che si "" diverta "" nel mettere alla prova la fede dei Suoi devoti / il Suo popolo PRE-scelto.. ma dove hai trovato questa stranezza ? Nel catechismo cattolico ??

Gli autori dei testi MAI hanno scritto queste stramberie prettamente cristiane !

Se tremende punizioni si sono verificate..( es. deportazione a Babilonia.. ) - la motivazione, data dai sapienti/autori ispirati dei testi, cio' sarebbe stata causata dall' aver tradito il Patto !

Infatti il Dio dell Creazione / Yahwe' ( cosi' riportano gli autori ) ricordano come il Dio Geloso mai avrebbe tollerato il tradimento - cosi' come il Suo popolo si "" prostituisse "" / servisse altri dei !!
Questa è la vera motivazione data riguardo le sventure del popolo israelitico ! -

Quanto alle nefandezze / distruzioni / morti che "" avrebbe "" ordinato il Dio Yahwe' .. ( Deuteronomio e Giosuè ) -- sono bufale degli autori dei testi .. che le imputano al Dio biblico -
Fanno """ parlare "" un Dio inconoscibile / ineffabile / invisibile.. -

Leggiti Osea / Ezechiele / Geremia / Isaia !!

sebastianb is offline  
Vecchio 18-04-2015, 21.43.50   #47
Sariputra
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-03-2015
Messaggi: 257
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da sebastianb
Tu scrivi:
Non c'è nulla di questo nello YHWH veterotestamentario. Dio che dà morte ai nemici, che persegue scopi di divisione tra eletti e pagani,che si diverte a mettere alla prova la fede del suo Popolo prescelto.
Il messia che gli ebrei attendono ancora non ha il volto di Yeoshwa.

-----------------------------------------------------------------------------------------

Che il Dio Yahwe' ... pretenda la morte dei nemici ( ovvero quelli che NON lo riconoscono quale
il SOLO/Unico Signore ) è un' arbitraria interpretazione del cristianesimo trionfante.

Che si "" diverta "" nel mettere alla prova la fede dei Suoi devoti / il Suo popolo PRE-scelto.. ma dove hai trovato questa stranezza ? Nel catechismo cattolico ??

Gli autori dei testi MAI hanno scritto queste stramberie prettamente cristiane !

Se tremende punizioni si sono verificate..( es. deportazione a Babilonia.. ) - la motivazione, data dai sapienti/autori ispirati dei testi, cio' sarebbe stata causata dall' aver tradito il Patto !

Infatti il Dio dell Creazione / Yahwe' ( cosi' riportano gli autori ) ricordano come il Dio Geloso mai avrebbe tollerato il tradimento - cosi' come il Suo popolo si "" prostituisse "" / servisse altri dei !!
Questa è la vera motivazione data riguardo le sventure del popolo israelitico ! -

Quanto alle nefandezze / distruzioni / morti che "" avrebbe "" ordinato il Dio Yahwe' .. ( Deuteronomio e Giosuè ) -- sono bufale degli autori dei testi .. che le imputano al Dio biblico -
Fanno """ parlare "" un Dio inconoscibile / ineffabile / invisibile.. -

Leggiti Osea / Ezechiele / Geremia / Isaia !!




Allora provo a mettere un po' d'ordine. Da una parte dici che sono "bufale degli autori dei testi" o "arbitrarie interpretazioni del cristianesimo trionfante" dall'altro inviti a leggere Osea, Ezechiele,ecc.
Con che criterio decidi cosa è autentico e cosa fantasie dei sacerdoti ebrei o di Saulo di Tarso ? Osea è autentico e Deuteronomio no ? Ezechiele sì e Esodo no ? TUTTI i testi sacri dell'AT sono opera di sacerdoti , rabbini ebrei. Quindi se i testi che citi sono ispirati , lo sono anche gli altri. Se gli altri sono "arbitrarie Interpretazioni ", lo sono anche questi. Non si può prendere a piacimento come in un negozio di dolci: Questo sì, questo no...
Almeno per un credente. Se fai una semplice valutazione personale di quello che più si confà al TUO personale modo di intendere la divinità JHWH/Dio Padre, allora posso capire il tuo modo di procedere.
L'ebraismo della Torah è un sistema rigidamente monoteista. Il cristianesimo è un monoteismo dinamico che si manifesta in Trinità. E' più vicino alla Trimurti indù. Dove Brahma è il creatore, Shiva il distruttore, Vishnu il conservatore. Tre aspetti o modalità di essere di un'unico Ente. Alla Trimurti manca il senso escatologico presente nel cristianesimo, ma c'è l'incarnazione della divinità (avatara come Krishna e Rama), il peccato e il male esiste ma è privo di esistenza intrinseca come pure il mondo che appare come illusione (velo di Maya) in quanto il Reale è solamente Brahma.
Comunque non è mio interesse valutare libro per libro, capitolo per capitolo, quello che coincide con il "vero" JHWH e quello che non lo è.
Mi sembra un sistema un po' troppo accomodante. Enzo bianchi insiste sul fatto che bisogna prendere in toto la Bibbia e non spigolare solamente quello che non urta la nostra moderna sensibilità. Infatti, essendo un libro sacro, o lo si prende in blocco o lo si rifiuta.
L'interpretazione critica viene poi, in secondo tempo.
Ma sembra quasi che fai apparire Paolo come il "traditore" dell'autentico messaggio di Yeoshwa. Un creatore di religione a tavolino. Una religione che Paolo, furbescamente, come in un puzzle, compone pezzo per pezzo, prendendo qua e là nei testi rabbinici e facendo convergere il tutto nella figura di Cristo. Una tesi, se non ricordo male, abbracciata pure da Nietzsche nell' Anticristo.
Può essere. Ma non mi porta avanti di un metro. Se tutto è interpretabile, come posso capire chi è l'interprete giusto ?
Sariputra is offline  
Vecchio 19-04-2015, 16.16.38   #48
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra


Chi segue la Legge mosaica alla lettera , ma non cambia il suo modo di vedere l'altro (che diventa un fratello) è solo "sepolcro imbiancato, bello fuori e marciume dentro".
.



Ma caro Sariputra.. questo vale per qualunque religione.
E tu pensi che con l' avvento del Messia/Cristo divinizzato.. quei fatidici sepolcri rivestiti di bianco ... siano del tutto scomparsi ?
Illusione ! -
sebastianb is offline  
Vecchio 19-04-2015, 16.20.15   #49
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra


Infatti puoi leggere tutto l'AT e non capirci un fico secco, ma se leggi le beatitudini...anche il più povero, ignorante e misero intellettualmente di noi esseri umani comprende dentro di sè la Verità di quello che quell'uomo ha detto.
i.



Tu scrivi: Infatti puoi leggere tutto l'AT e non capirci un fico secco,



Fantastico !

E proprio in quelle Scritture, la cui lettura ( secondo il tuo giudizio ) sarebbero cosi' astruse da non far comprendere (al lettore).. una mazza - riportano l' evento piu' sconvolgente ( soprattutto in quei tempi !) che:
- nè le lettere del fondatore della " nuova " religione (il Tarso ) -
- nè i successivi vangeli..
potranno "" mai "" eguaguagliare.

Trattasi dei principi universali della legge morale - quei pilastri che hanno permesso all' animale uomo di potersi differenziare dagli altri organismi viventi.. il DECALOGO !

Lo stesso ( futuro )" Dio cristiano ", il Gesu' della carne, dovette sottostare a quelle leggi universali!

Gli autori di Esodo e Deuteronomio, nel redigere quei principi universalmente riconosciuti:
( non uccidere / non rubare.. non dire falsa testimonianza ... ecc...ecc... ) fanno intendere che sarebbe stato lo stesso Dio Yahwe' ( con la Sua voce ?!? ) a dettare personalmente a Mose' "quelle regole" ! -

Ma non è cosi ! ma questa è un' altra storia...

Ordunque.. basterebbe " comprendere " l' importanza capitale di questi significativi passi - presenti nei Libri di Esodo / Deuteronomio - .. altro che fichi secchi - non ti pare ??


sebastianb is offline  
Vecchio 19-04-2015, 16.51.29   #50
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Anche il diavolo si sente solo.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra


C'è un capovolgimento dell'intuizione della natura di quel Dio che non è più YHWH.

questo nello YHWH veterotestamentario. Dio che dà morte ai nemici, che persegue scopi di divisione tra eletti e pagani,che si diverte a mettere alla prova la fede del suo Popolo prescelto. .


Come spieghi allora il secondo " misterioso ed incomprensibile " dogma cristiano ( sancito come Verita' assoluta ) della Trinita' cristiana ?

In esso i saggi padri conciliari ( ispirati - da quale Dio ? ) hanno " deciso ":
- il Dio Yahwe' ( identificato come il Dio Padre ) è consustanziale sia con il Messia/Cristo spirituale - che con lo Spirito ( che è poi un definitiva lo stesso Yahwe' ) ??

- Secondo il tuo scritto: - rapprenterebbe un capovolgimento della natura di quel Dio che " non è piu'" Yahwe'
- Il Dio Yahwe' da' morte ai nemici, che persegue scopi di divisione tra eletti e pagani .. eccc....

Spiegazione .. prego -

sebastianb is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it