Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 04-06-2005, 16.35.29   #21
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
FEDE IN GESU' ?

Fede in Gesù ?
E chi sarebbe costui ?
Di Gesù non si sa nulla di nulla.

nell'anno 390 il vescovo Teofilo,assieme a un'orda di belve cristiane inferocite,diede fuoco al Serapèo della biblioteca di Alessandria dove si trovavano tutti i documenti,i libri che parlavano del Gesù realmente esistito e tutti i libri della storia del cristianesimo fino al concilio di Nicea.
Perchè l'hanno fatto ?
Perchè,dopo il concilio di Nicea,fu inventato di sana pianta un nuovo Gesù ad uso e consumo del futuro Sacro Romano Impero
e una storia completamente falsa del cristianesimo.
Pertanto non si può saper nulla nè del cristianesimo nè di Gesù.
Ma quelle belve cristiane non avevano l'intelligenza di capire che era impossibile che solo nella biblioteca di Alessandria si trovassero quei libri.
Così,nel corso dei secoli successivi,gli storici e archeologi hanno trovato molte copie di libri che si trovavano nel Serapèo e,pian piano,hanno ricostruito la vera storia del Cristianesimo e la vera storia di Gesù.
Ma......chi ci crede alla storia vera,quella dei docenti universitari?
Nessuno,tutti credono ciecamente alla storia ufficiale che è completamente falsa.Credono ciecamente nell'autorità papale e,quando parlano di Gesù,intendono quel pupazzo morto in croce per la salvezza di non si sa chi.
Gesù non può essere la fotocopia del dio romano Mitra e chi crede in quel dio romano non fa altro che frenare il progresso dell'umanità.

Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 04-06-2005, 17.08.53   #22
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
FEDE IN GESU'? 2°PARTE.

Andiamo avanti,
dopo la caduta del muro di Berlino,le autorità russe hanno cominciato a pubblicare i documenti segreti del KGB e fra l'altro,in quei dicumenti,c'era la vera storia della rivoluzione!
Ciò che è successo ai primi cristiani era successo anche ai primi comunisti:quando si instaurò la dittatura fascista di Stalin,furono soppressi tutti i documenti storici riguardo la storia del comunismo sovietico prima del 1945.E la storia fu riscritta ad uso e consumo della nuova dittatura marxista-leninista di stampo nazista.
Stessa,identica cosa che è successa col cristianesimo.Identica.
prima del 1991 gli alunni delle scuole russe hanno studiato una storia totalmente falsa.E così gli alunni delle scuole cattoliche fino a oggi.
Due semplici esempi:uno pratico e uno ideologico:

nelle scuole elementari e medie russe si insegnava ai bambini che,nel 1917,i contadini erano ben contenti di regalare le loro terre allo stato perchè così "lentamente ma inesorabilmente"
si andava verso il futuro mondo marxista-leninista.
E qual'era la verità ? La verità era che i contadini,prima attendevano con i fucili spianati,l'arrivo delle autorità governative ma poi si sono organizzati e piazzavano le mitragliatrici sui campanili delle chiese e da lì falciavano quelli che arrivavano con le carte bollate per confiscare le terre.
E i Russi ci credono a queste versioni dei fatti? Una minoranza di intellettuali ci crede.
E ora riassumo,brevemente come un maestro zen,qual'era la vera ideologia di Engels e collaboratori:

"Popolo della Russia! E' inutile,perfettamente inutile che voi vogliate uccidere lo Zar.Morto lo Zar se ne fa un altro, come nel caso del Papa cristiano.
Voi dovete uccidere quello Zar che si trova nel vostro cervello
e cioè il Dio della chiesa ortodossa,il Dio cristiano.
Se abbandonate il Dio cristiano,abbandonerete anche il suo rappresentante in terra e cioè lo Zar."

Se Engels parlava così vuol dire che era uno psicanalista allo stesso livello di Freud ed Erick Fromm.

Tutte queste storie le trovate nel sito:

http://www.homolaicus.com/storia/ant...fia_russa/s...

Sayonara.

Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 04-06-2005, 17.15.13   #23
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
IL LINK SBAGLIATO.

Il link che vi ho scritto è talmente lungo che è stato spezzato in due dal computer.

Lo riscrivo allora in due parti.

http://www.homolaicus.com/storia/ant...simo_primitivo

/storiografia_russa/s...

E' molto interessante....cose che pochi sanno.

kantai
kantaishi is offline  
Vecchio 07-06-2005, 11.26.25   #24
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Aver fede è aver raggiunto un livello di coscienza tale per cui indipendentemente dalle cause esterne si sa che quello che si fa è giusto per il proprio sviluppo. E secondo me ci si arriva facendosi delle domande...
Paolo77 is offline  
Vecchio 07-06-2005, 12.12.30   #25
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Vapensiero
riferimento: kannon
------------------------------------------
E i toni, sono solo di "DIALETTICA INTELLETTUALE".
------------------------------------------

A proposito di dialettica intellettuale, la frase scritta dalla Viandante: se ti sta bene OK se nò "CICCIA", non è e non può essere offensiva per nessuno, e la tua reazione stà a significare che non hai compreso la frase dialettale, credo romanesca.

Infatti "Ciccia" significa: chi se ne importa, oppure chi se ne frega, che nel contesto non era nemmeno riferito a te.

Ma la Viandante si è precipitata a porgerti le sue scuse, non comprendendo nemmeno lei quello che aveva pronunciato, altrimenti avrebbe chiarito la frase nel modo che stò facendo io.

Intervengo solo perchè lei non lo ha fatto, pur avendone avuto tutto il tempo.

Saluti.

"A proposito di dialettica intellettuale, la frase scritta dalla Viandante: se ti sta bene OK se nò "CICCIA", non è e non può essere offensiva per nessuno, e la tua reazione stà a significare che non hai compreso la frase dialettale, credo romanesca."


E il tuo tentativo di alimentare adesso una disputa, fa intendere che poco ti importa della discussione, ma preferisci le scemenze che ti attraggono di più!

O no?


Kannon is offline  
Vecchio 07-06-2005, 12.33.52   #26
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Re: Re: La Fede!

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
ciao kannon, ci sono 2 grandi usi della parola 'fede'. c'è quello non religioso e quello religioso.

il primo. dico "io ho fede in Giulio" ed intendo dire che ho fiducia nelle capacità e nella moralità di Giulio, ed inoltre ad avere una certa presunzione di correttezza in quello che mi dice Giulio. in questo uso di 'fede', non si parla di certo di 'fede incondizionata', nel senso che io ho fiducia in Giulio, ma non sono un pirla e quindi se alcune cose suonano strane, allora le controllo.

il secondo. dico "io ho fede nel cattolicesimo (o islamistmo, ebraismo, protestantesimo calvinista, etc.)" ed intendo dire che credo incondizionatamente e senza prove a proposizioni che vengono difese e sostenute dalla religione in cui credo.
stando in questo secondo uso della parola- che è quello che ci interessa -è ovvio che le domande me le posso fare, ma è altrettanto ovvio che devo cercare risposte solo ed esclusivamente dalla mia religione.


epicurus

P.S. i discorsi sulle varie legittimità del significato di 'cristianesimo' penso che lascino il tempo che trovino. è ovvio che questa parola può essere intesa in vari modi differenti. ma questo è solo un problema linguistico stupido. basta semplicemente evitare di usare la parole 'cristianesimo' e descrivere cosa si è (o dire "io sono cristianesimo nel senso che .........").


La fede che intendo io non deve essere "stupida", quindi non bisogna avere fede in qualcuno o perchè qualcuno dice qualcosa, ma solo in ciò che si vive "dentro" e quindi, nel proprio "essere".


"P.S. i discorsi sulle varie legittimità del significato di 'cristianesimo' penso che lascino il tempo che trovino. è ovvio che questa parola può essere intesa in vari modi differenti. ma questo è solo un problema linguistico stupido. basta semplicemente evitare di usare la parole 'cristianesimo' e descrivere cosa si è (o dire "io sono cristianesimo nel senso che .........")."


E' solo in termini di provocazione che intendo dire ciò, in quanto in questo nostro mondo tale parola è stata abusata e divenuta di proprietà per alcuni, togliendonè il vero valore ad altri.


Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 07-06-2005, 14.14.58   #27
Vapensiero
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-04-2005
Messaggi: 195
Re Kannon.

La sfida è sempre aperta, puoi accettarla quando vuoi. Ma sono sicuro che quando scenderai dalla torre in cui ti sei barricato, per affrontare la singolar tenzone, ti squaglieresti come neve al sole....anzi come un gelato appicicaticcio, come lo è la tua supponenza.

shalom caro Kannon shalom
Vapensiero is offline  
Vecchio 07-06-2005, 15.11.48   #28
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Vapensiero
Re Kannon.

La sfida è sempre aperta, puoi accettarla quando vuoi. Ma sono sicuro che quando scenderai dalla torre in cui ti sei barricato, per affrontare la singolar tenzone, ti squaglieresti come neve al sole....anzi come un gelato appicicaticcio, come lo è la tua supponenza.

shalom caro Kannon shalom

Contenuto del tutto "irrilevante"

Qui il tema è "La Fede", non "la sfida"!

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 07-06-2005, 16.35.49   #29
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
cotanto post merita cotanta risposta:


DAL DIZIONARIO:

FEDE:"il credere in determinati concetti o assunti basandosi sull’autorità altrui o su una convinzione personale più che su prove obiettive"

Inzomma, tutto ciò in cui credi senza averlo di fatto riscontrato, lo credi per un atto di fede.

questo è e null'altro c'è da aggiungere, se non ulteriori estensioni del significato che non mi sembrano proprie del 3D.

Se poi si vuole usare il termine per identificare qualcosa di diverso lo si faccia in piena libertà, l'unico rischio è quello di essere travisati.

Se poi si vuole rivendicare un significato diverso rispetto a quello comunemente attribuito, lo si faccia pure, l'unico rischio è quello di perdere tempo a disutere se quella determinata cosa si chiami FEDE piuttosto che GELATO o CIABATTA. Perdendo di vista che quel che conta è la "determinata cosa" e non la parola che si vuole affibbiarle.

Consiglio vivamente di tentare di esprimersi usando i termini per come comunemente intesi, altrimenti si parlerà di cose che gli altri non capiranno (sempre che si abbia un qualche interesse ad essere capiti).
nonimportachi is offline  
Vecchio 07-06-2005, 17.22.45   #30
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
cotanto post merita cotanta risposta:


DAL DIZIONARIO:

FEDE:"il credere in determinati concetti o assunti basandosi sull’autorità altrui o su una convinzione personale più che su prove obiettive"

Inzomma, tutto ciò in cui credi senza averlo di fatto riscontrato, lo credi per un atto di fede.

questo è e null'altro c'è da aggiungere, se non ulteriori estensioni del significato che non mi sembrano proprie del 3D.

Se poi si vuole usare il termine per identificare qualcosa di diverso lo si faccia in piena libertà, l'unico rischio è quello di essere travisati.

Se poi si vuole rivendicare un significato diverso rispetto a quello comunemente attribuito, lo si faccia pure, l'unico rischio è quello di perdere tempo a disutere se quella determinata cosa si chiami FEDE piuttosto che GELATO o CIABATTA. Perdendo di vista che quel che conta è la "determinata cosa" e non la parola che si vuole affibbiarle.

Consiglio vivamente di tentare di esprimersi usando i termini per come comunemente intesi, altrimenti si parlerà di cose che gli altri non capiranno (sempre che si abbia un qualche interesse ad essere capiti).

"Un vero cristiano infatti che ha fede è un essere che sente reale l’insegnamento di Cristo e quindi nessuno lo può deviare da quella cosa, ma non esclude necessariamente tutto il resto. Dove sta scritto che Cristo ha detto che non bisogna imparare anche dagli altri insegnamenti?"


La discussione nasce da questi presupposti, poi ognuno può ampliarli o dare "altre" visione. Significa che, per il mio concetto di FEDE, si intende qualcosa che si sente REALE, e DENTRO, come l'insegnamento di Cristo.


Quindi nella definizione:

"il credere in determinati concetti o assunti basandosi sull’autorità altrui o su una convinzione personale"

E' il secondo aspetto, ossia "una convinzione personale". Ora, questa convinzione può nascere in diversi modi, ognuno vedrà e analizzerà il suo. Ma quando si ha fede, si è "convinti"!


Per quanto riguarda il primo aspetto, cioè quello che si basa sull'autorità altrui, è anche questa chiamata fede, ed è quella che vive la maggioranza della gente, che ha fede nella chiese (ad esempio), nel papa, nelle religioni, o altro.


In questa discussione, si sono presi in considerazione entrambi gli aspetti, almeno per quanto mi riguarda, quindi: proprio come dice il "dizionario"!


Ciao.


p.s. "Consiglio vivamente di tentare di esprimersi usando i termini per come comunemente intesi, altrimenti si parlerà di cose che gli altri non capiranno (sempre che si abbia un qualche interesse ad essere capiti)."


Che consiglio è?


Kannon is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it