Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 13-12-2005, 13.15.54   #121
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
ma certo sunday... ma quello è IO... che poi tu lo identifichi con Cristo nulla cambia... al concetto valido per tutti...
turaz is offline  
Vecchio 13-12-2005, 13.16.46   #122
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01


quindi ognuno di noi è combattuto in sè stesso....

Se tu fai l'esperienza mistica di Dio, vedrai che dopo aver fatto il vuoto in te stesso (svuotandoti dell'ego) questo vuoto si riempie di tutto... morire a se stessi per rinascere uomini nuovi... in questa rinascita sei in comunione con Dio e contemporaneamente con il tutto, che comprende gli altri uomini, li vedi con occhi diversi... con gli occhi di Cristo e il cuore di Cristo...
questa è la comunione con Dio e con gli uomini....




Si Sunday, cerchiamo pero' di comprendere in profondita' dove alcune religioni falliscono e dove invece avviene l'incontro, e' importante.
Yam is offline  
Vecchio 13-12-2005, 13.18.56   #123
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
appunto...
turaz is offline  
Vecchio 13-12-2005, 13.19.56   #124
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Vorrei che comprendessi che stiamo dicendo le stesse cose, che poi la Bakti vi giunga, alla Consapevolezza, attraverso il rapporto amoroso....questa e' la peculiarita' di quella Via.

Questo all'inizio, prima che la Consapevolezza sia stabile. E' un modo di procedere.

Ho letto l’articolo su “Il canto di Nisargadatta Maharaj dell’al di là dell’Io sono”, che citi in altro post: non vi è mai, dico MAI, menzionata la parola AMORE, come non appartenesse alle forme di vita esistenti, eppure esse (le forme di vita) si manifestano, vivono, si riproducono, provano sensazioni positive o negative solo in funzione dell’amore o della sua mancanza.

Quello che dice Nisargadatta M. è difficile comprenderlo pienamente, si può intuire qualcosa, penso che solo la sperimentazione diretta possa farci comprendere la via che consiglia.

Tuttavia, se mi permetti, la sua totale ignoranza dell’amore, l’unica forza che ci muove e da cui veniamo, me lo fa considerare non opportuno, nel senso che le sue sensazioni ed esperienze sono vere, dato che le descrive e le teorizza, ma partono da una visuale incompleta, gravemente incompleta direi.

Per quanto riguarda la realizzazione di Dio, vi sono vari livelli di profondità: una percezione esterna, impersonale, una interna, localizzata nel cuore (i cristiani lo chiamerebbero angelo custode), ed una personale: cioè Dio è la Persona suprema, raggiungibile solo col veicolo amoroso, quindi utilizza tutte le potenzialità umane, amore, ma anche mente/intelletto/raziocinio.
Ogni livello ingloba quello precedente, cioè la via della bhakti (che significa rapporto personale amoroso con Dio, e che in essenza – anche se non in metodo - è presente in tutte le religioni) comprende anche le realizzazioni del Paramatma (presenza di Dio al nostro interno) ed ovviamente anche della percezione di Dio desuna dalle Sue energie, dal Suo splendore sfolgorante.
tattva is offline  
Vecchio 13-12-2005, 13.23.17   #125
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva
Ho letto l’articolo su “Il canto di Nisargadatta Maharaj dell’al di là dell’Io sono”, che citi in altro post: non vi è mai, dico MAI, menzionata la parola AMORE, come non appartenesse alle forme di vita esistenti, eppure esse (le forme di vita) si manifestano, vivono, si riproducono, provano sensazioni positive o negative solo in funzione dell’amore o della sua mancanza.

Quello che dice Nisargadatta M. è difficile comprenderlo pienamente, si può intuire qualcosa, penso che solo la sperimentazione diretta possa farci comprendere la via che consiglia.

Tuttavia, se mi permetti, la sua totale ignoranza dell’amore, l’unica forza che ci muove e da cui veniamo, me lo fa considerare non opportuno, nel senso che le sue sensazioni ed esperienze sono vere, dato che le descrive e le teorizza, ma partono da una visuale incompleta, gravemente incompleta direi.

Per quanto riguarda la realizzazione di Dio, vi sono vari livelli di profondità: una percezione esterna, impersonale, una interna, localizzata nel cuore (i cristiani lo chiamerebbero angelo custode), ed una personale: cioè Dio è la Persona suprema, raggiungibile solo col veicolo amoroso, quindi utilizza tutte le potenzialità umane, amore, ma anche mente/intelletto/raziocinio.
Ogni livello ingloba quello precedente, cioè la via della bhakti (che significa rapporto personale amoroso con Dio, e che in essenza – anche se non in metodo - è presente in tutte le religioni) comprende anche le realizzazioni del Paramatma (presenza di Dio al nostro interno) ed ovviamente anche della percezione di Dio desuna dalle Sue energie, dal Suo splendore sfolgorante.

Forse un giorno comprenderai l'Amore di Nisarga, per ora accontetati del tuo amore.
Yam is offline  
Vecchio 13-12-2005, 13.33.11   #126
Sweet Cat
Ospite abituale
 
L'avatar di Sweet Cat
 
Data registrazione: 04-09-2004
Messaggi: 586
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Quell'Energia e' tutto, ma proprio tutto cio' che e' manifesto, quindi e' io, e' te e li siamo una unica sostanza.
Quell'Energia che e' il Suo aspetto Manifesto non e' separata da Egli, come potrebbe?


noi siamo stati creati a sua immagine e somiglianza e ci riflettiamo in Dio, sono d'accordo quando dici che Egli è accanto a ogni esistenza dell'universo...che non è separato dall'uomo.., ma quello che sto cercando di farti capire è che se non ti DISTINGUI da questa energia è perchè VUOI essere come Dio, uguale a LUI e di Dio ce n'è UNO solo ...questo vuol dire ricoscere che c'è una fonte di energia e che noi siamo solo sue particelle...nulla di più.
Il nocciolo del problema sta nel fatto che per esser come DIO quindi l'IO SONO....dobbiamo aspirare a diventare servitori non padroni.....il Cristo ha detto di essere venuto per servire e non per essere servito...egli ha detto "Chi vuole essere il più grande tra di voi si faccia servitore degli altri"
Sweet Cat is offline  
Vecchio 13-12-2005, 14.01.58   #127
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
è chiaro sweet ma a parer mio stai facendo un discorso ridondante...
ciò cui mette in guardia Cristo... è appunto l'ego... umano...
ma cristo dice anche
"tutto ciò che faccio IO (traduzione errata di tutto ciò che fa l'IO) potete farlo voi"....ossia?
turaz is offline  
Vecchio 13-12-2005, 14.57.58   #128
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da Sweet Cat

Dio può TUTTO...
[...]
ma Dio NON PUÒ peccare...
Perdonami, ma non riesco a seguirti nel ragionamento che hai fatto...

Citazione:

Il tema centrale dell' AT è la promessa di un Messia

Mi hai fatto sorridere con questa affermazione...
Hai sicuramente ragione dal punto di vista cristiano...
Ma vorrei farti presente che il pentateuco e i libri profetici non sono da sempre assieme in un unico libro (A.T.).
Un tempo erano separati la torah e le profezie... arrivano da delle tradizioni differenti... solo con il passare dei secoli sono stati messi assieme per formare l'A.T. che noi ora conosciamo.
Gli ebrei hanno SEMPRE dato MOLTA più importanza al pentateuco che ai libri profetici!
E se leggi solo i primi 5 libri dell'A.T. è un po' difficilotto riuscire a capire che gli ebrei attendono un Messia...

Ciao,
Elia



P.S.:
Alcuni affermano senza problemi che Yahweh significhi "io sono colui che sono"... Ma Yahweh significa veramente ciò???
Elijah is offline  
Vecchio 13-12-2005, 15.22.54   #129
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
chissà YHWH... chissà
turaz is offline  
Vecchio 14-12-2005, 10.44.15   #130
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da Sweet Cat
noi siamo stati creati a sua immagine e somiglianza e ci riflettiamo in Dio, sono d'accordo quando dici che Egli è accanto a ogni esistenza dell'universo...che non è separato dall'uomo.., ma quello che sto cercando di farti capire è che se non ti DISTINGUI da questa energia è perchè VUOI essere come Dio, uguale a LUI e di Dio ce n'è UNO solo ...questo vuol dire ricoscere che c'è una fonte di energia e che noi siamo solo sue particelle...nulla di più.
Il nocciolo del problema sta nel fatto che per esser come DIO quindi l'IO SONO....dobbiamo aspirare a diventare servitori non padroni.....il Cristo ha detto di essere venuto per servire e non per essere servito...egli ha detto "Chi vuole essere il più grande tra di voi si faccia servitore degli altri"

Sweet e' inutile che continuiamo su questo piano.
Dimmi la verita', sii sincera.
Come lo immagini questo Dio?
Come una Persona?
Dove e'? Dove risiede?
Se noi siamo "a sua immagine e somiglianza" vuol dire che lui e' un Essere fatto piu' o meno come noi e viceversa?
Immagini Dio come un Super Essere? Come una Divinita' dell'Olimpo?
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it