Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 07-12-2005, 18.21.12   #31
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
assolutamente no.
l'ego è il suh'tan (satana) di cui parla anche Gesù ed è insito in noi...
l'IO la tua religione più o meno lo chiama spirito santo.
l'ego=PAURA
l'IO=amore
sono entrambi parti di ognuno di noi prima di tutto...
L'ego è ciò che ci fa distorcere le nostre caratteristiche personali

in base a questa suddivisione ora prova a rileggere il messaggio di cristo
turaz is offline  
Vecchio 07-12-2005, 18.27.50   #32
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
L'IO viene chiamato Figlio di Dio.
Lo Spirito Santo e' l'Energia .
Vuoto - Consapevolezza - Energia
Sat Cit Ananda
Padre Figlio Spirito Santo
L'Energia e' Amore
Yam is offline  
Vecchio 07-12-2005, 18.33.47   #33
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
"morte e risurrezione" si riferiscono prima di tutto al mondo prettamente spirituale.
morte dell'ego... resurrezione.. dell'IO...
e questo lo trovi in tutte le religioni...(scavando a fondo)

Simbolo della Morte Mistica e' il Santo Graal, in oriente c'e' lo stesso simbolo ed e' la Kapala (coppa fatta di una calotta cranica). Il buddha la regge tra le mani.
Yam is offline  
Vecchio 07-12-2005, 18.58.45   #34
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
claro...
turaz is offline  
Vecchio 07-12-2005, 19.00.48   #35
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
L'IO viene chiamato Figlio di Dio.
Lo Spirito Santo e' l'Energia .
Vuoto - Consapevolezza - Energia
Sat Cit Ananda
Padre Figlio Spirito Santo
L'Energia e' Amore

già...(volevo vedere se qualcuno mi correggeva...)
ciao yam
turaz is offline  
Vecchio 07-12-2005, 20.53.50   #36
Sweet Cat
Ospite abituale
 
L'avatar di Sweet Cat
 
Data registrazione: 04-09-2004
Messaggi: 586
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
già...(volevo vedere se qualcuno mi correggeva...)
ciao yam


posso domandarti a quale religione appartieni?
Sweet Cat is offline  
Vecchio 07-12-2005, 23.00.11   #37
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da Sweet Cat
posso domandarti a quale religione appartieni?

Ti rispondo per me, ma credo che Turaz abbia seguito un percorso simile al mio: nessuna religione.
Una vera esperienza Mistica ti sbalza al di la delle credenze organizzate e ti svela l'essenza autentica di tutte le religioni, che e' una ed una sola, perche' il Padre o chiamalo come vuoi e' Uno. (...il nostro moderatore...)
Yam is offline  
Vecchio 08-12-2005, 10.14.39   #38
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
In tal caso temo che non andrete tanto in là, in campo spirituale non ci si inventa niente che già non sia stato inventato, i percorsi sono quelli già organizzati, è abbastanza dispersivo cercare strade alternative con l’abbondanza di percorsi già esistenti, voi potete pure scavare cunicoli e forse potrete registrare il vostro successo, da qualche parte uscirete, e probabilmente scoprirete che già c'era un'autostrada che portava lì.

Ciò che si può inventare in campo spirituale è solamente la velocità e l’intensità del viaggio, su questo non c’è limite. I percorsi autarchici sono dispersivi e frutto del falso ego.
tattva is offline  
Vecchio 08-12-2005, 10.36.03   #39
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva
In tal caso temo che non andrete tanto in là, in campo spirituale non ci si inventa niente che già non sia stato inventato, i percorsi sono quelli già organizzati, è abbastanza dispersivo cercare strade alternative con l’abbondanza di percorsi già esistenti, voi potete pure scavare cunicoli e forse potrete registrare il vostro successo, da qualche parte uscirete, e probabilmente scoprirete che già c'era un'autostrada che portava lì.

Ciò che si può inventare in campo spirituale è solamente la velocità e l’intensità del viaggio, su questo non c’è limite. I percorsi autarchici sono dispersivi e frutto del falso ego.

Gia' percorse le autostrade. Nessuna invenzione, ma solo Comprensione e se espandi la tua indagine ti accorgerai che ci sono delle chiavi di lettura universali.
Se proprio lo vuoi sapere ho praticato per oltre vent'anni la meditazione secondo la tradizione Vajrayana e Dzogh Chen della tradizione tibetana.
L'esperienza del risveglio che ha segnato la fine del mio percorso "canonico" ha avuto come risultato secondario una grande apertura e lo slegamento dal maestro e dalla Tradizione.

Ultima modifica di Yam : 08-12-2005 alle ore 10.46.15.
Yam is offline  
Vecchio 08-12-2005, 11.17.56   #40
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
L'esperienza del risveglio che ha segnato la fine del mio percorso "canonico" ha avuto come risultato secondario una grande apertura e lo slegamento dal maestro e dalla Tradizione.

Ma il risveglio, in soldoni, sarebbe l’abbandono delle pratiche che stavi facendo perché le ritenevi insoddisfacenti?

Non entrerò certamente in una materia che non conosco, ma è mia convinzione che qualsiasi pratica, percorso, esperienza, conoscenza, ecc. che miri ad una ricompensa personale, esempio: felicità, autocontrollo, benessere, libertà, ecc., non possa conseguire i risultati promessi in modo permanente.
E’ uno specchietto per le allodole, attira ma non risolve, per un motivo semplice ed di ordinaria intelligenza: i vantaggi personali non possono essere mai definiti “meta”, pena il loro mancato raggiungimento.
Perché? Perché ci si immette in un circolo vizioso i cui estremi si toccano, il circolo parte dall’io e giunge all’io delineando un loop informatico, o corto circuito elettrico.

Comunque tanti auguri.
tattva is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it