Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 17-02-2005, 11.23.47   #11
herzog
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-12-2004
Messaggi: 404
Talking amicizia e amore...

L'amicizia per me è una forma di amore, il sentimento che si prova per un fratello o una sorella elettivi, scelti sulla base di affinità e differenze...mi verrebbe da dire, come prima approssimazione, che non è molto diverso da un rapporto di coppia, dal quale si distingue soprattutto per la mancanza della convivenza, per l'essere vissuto anche nelle grandi e lunghe assenze, per il suo essere un sentimento provato nei confronti di una persona che sarà presente soprattutto nel cuore, nell'animo, non anche sempre fisicamente...un rapporto forse più rarefatto nella sua presenza fisica, però altrettanto intenso e presente...
Herzog
herzog is offline  
Vecchio 17-02-2005, 11.29.18   #12
alpha
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-01-2005
Messaggi: 218
Re: amicizia e amore...

Citazione:
Messaggio originale inviato da herzog
L'amicizia per me è una forma di amore, il sentimento che si prova per un fratello o una sorella elettivi, scelti sulla base di affinità e differenze...mi verrebbe da dire, come prima approssimazione, che non è molto diverso da un rapporto di coppia, dal quale si distingue soprattutto per la mancanza della convivenza, per l'essere vissuto anche nelle grandi e lunghe assenze, per il suo essere un sentimento provato nei confronti di una persona che sarà presente soprattutto nel cuore, nell'animo, non anche sempre fisicamente...un rapporto forse più rarefatto nella sua presenza fisica, però altrettanto intenso e presente...
Herzog


Carissimo Herz, sono d'accordo con te e penso che se i rapporti di coppia fossero più incentrati su ciò che tu affermi..beh!!!...sarebbero forse più veri, o quantomeno più sereni!!!...

alpha is offline  
Vecchio 17-02-2005, 11.44.52   #13
herzog
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-12-2004
Messaggi: 404
Talking

Tks, alph...vorrei però aggiungere che sono d'accordo con quanto mi pare fosse stato detto da altri in un altro topic, e cioè che, in un rapporto di coppia, a mio parere, l'amicizia è una componente fondante, nel senso che la "quota di amicizia" che ci può essere in un rapporto di coppia rimane sullo sfondo, perché non sempre le cose che si direbbero ad un amico magari si direbbero allo stesso modo ad un marito o ad una moglie...amicizia sì, in un rapporto di coppia, ma in modo più sfumato...
Hertz
herzog is offline  
Vecchio 17-02-2005, 12.02.13   #14
alpha
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-01-2005
Messaggi: 218
Citazione:
Messaggio originale inviato da herzog
Tks, alph...vorrei però aggiungere che sono d'accordo con quanto mi pare fosse stato detto da altri in un altro topic, e cioè che, in un rapporto di coppia, a mio parere, l'amicizia è una componente fondante, nel senso che la "quota di amicizia" che ci può essere in un rapporto di coppia rimane sullo sfondo, perché non sempre le cose che si direbbero ad un amico magari si direbbero allo stesso modo ad un marito o ad una moglie...amicizia sì, in un rapporto di coppia, ma in modo più sfumato...
Hertz


Infatti!!!
E' questo ciò che mi lascia perplesso!!!
Con la tua lei o con il tuo lui si è pronti a fare ed a vivere cose che con altri non arriveresti neanche lontanamente ad immaginare e tutto ciò è proprio dell'amore e/o del rapporto di coppia in se.
Al contempo, però, ci si nega e non so per quale recondito motivo, tutto quello che è legato a quella parte di sincerità e complicità che c'è tra AMICI veri.
Secondo me a questo punto se non c'è amicizia VERA anche in un rapporto di coppia...il rapporto stesso ne risulta impoverito, come se si dessero le cose per scontate, mentre la spina dorsale dell'amicizia è proprio la continua interazione tra gli individui, la loro voglia di conoscersi sempre più, la loro capacità di stare insieme ed accettarsi al di là dei pregi e dei difetti, la dolce agonia della "mancanza" che per fortuna non è mai tale, l'idea stessa che hai di fronte un essere imperfetto come te, ma per il quale o per la quale saresti disposto a fare moltissimo senza chiedere mai nulla in cambio.
Perchè e a me è successo, quando due parsone amiche tentano di vivere un rapporto di coppia le cose cambiano?
Come mai ci si chiude dopo essersi vissuti pienamente e con più slancio durante l'amicizia?
Ancora oggi non so darmi risposta!

alpha is offline  
Vecchio 17-02-2005, 12.19.44   #15
herzog
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-12-2004
Messaggi: 404
Talking

Per non essere frainteso, alph, sia chiaro che, secondo me, l'amicizia, in un rapporto di coppia, deve però rimanere sullo sfondo...insomma io non penso che il proprio marito o la propria moglie siano i nostri migliori amici, no, questo no, nel rapporto di coppia ci può (forse, ci deve) anche essere amicizia, ma il migliore amico deve essere una persona terza (altrimenti, a chi li confidiamo i problemi di coppia? A parte questo forum, ovviamente
Hertzzzz
herzog is offline  
Vecchio 17-02-2005, 12.29.41   #16
alpha
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-01-2005
Messaggi: 218
Citazione:
Messaggio originale inviato da herzog
Per non essere frainteso, alph, sia chiaro che, secondo me, l'amicizia, in un rapporto di coppia, deve però rimanere sullo sfondo...insomma io non penso che il proprio marito o la propria moglie siano i nostri migliori amici, no, questo no, nel rapporto di coppia ci può (forse, ci deve) anche essere amicizia, ma il migliore amico deve essere una persona terza (altrimenti, a chi li confidiamo i problemi di coppia? A parte questo forum, ovviamente
Hertzzzz




Con gli amici e con le amiche si fanno indubbiamente "cose" che con i propri partners il più delle volte non si fanno per tanti motivi!!!

Continuo però a pensare che, per quanto riguarda il senso di amicizia tra due parsone che stanno insieme, il fatto di confinarla o di metterla sullo sfondo non sia una cosa tanto positiva.
Forse da questo può nascere l'equivoco del tipo: delle mie amicizie sono geloso, ma non possessivo, mentre del mio partner posso anche non essere geloso, ma alla fine divento possessivo.
Non so se mi sono spiegato.
Cosa ne pensi?

alpha is offline  
Vecchio 17-02-2005, 12.32.21   #17
dani62
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-11-2004
Messaggi: 245
Carissimi Herzog ed alpha...ditemi un po'..il rispetto dell'altro che posto nella vostra accezione di amicizia?
dani62 is offline  
Vecchio 17-02-2005, 12.45.07   #18
alpha
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-01-2005
Messaggi: 218
Citazione:
Messaggio originale inviato da dani62
Carissimi Herzog ed alpha...ditemi un po'..il rispetto dell'altro che posto nella vostra accezione di amicizia?

Ciao dani,
penso che il rispetto sia una se non addirittura la parte fondamentale di tante cose!!!
E deve essere una cosa che si dà e si riceve (benchè alcuni asseriscano che il rispetto vada guadagnato...e forse non hanno poi tutti i torti!!!).
Senza rispetto, o nei casi in cui tale idea viene a cadere da una o ambo le parti non sussistono neanchè più i presupposti per parlare di amicizia o di qualsiasi altra cosa che coinvolga una, due, o più persone.

Spero di essere stato chiaro e di aver risposto alla tua domanda.

alpha is offline  
Vecchio 17-02-2005, 13.05.44   #19
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Non sono tra quelli che pensano che il rispetto vada guadagnato, il rispetto ad un altro si da in quanto essere umano, e a prescindere se chi ci sta di fronte abbia dato prove meritorie.
Poi per me se la risposta a quel rispetto è un comportamento che non mi è congeniale, semplicemente mi defilo ed evito i contatti non strettamente necessari con le persone con cui non mi sento a mio agio.

E' che noi mettiamo tutto nel calderone dell'AMICIZIA, forse c'è qualcosa di diverso che ci lega all'amico, rispetto a ciò che ci lega al collega di lavoro, al conoscente con cui facciamo sport, alla persona che condivide i nostri hobbies, con le quali abbiamo magari pure un rapporto cordiale, ma con i quali non possiamo parlare di vera amicizia.

Cosa ne pensate?
rodi is offline  
Vecchio 17-02-2005, 13.25.47   #20
alpha
Ospite abituale
 
Data registrazione: 25-01-2005
Messaggi: 218
Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
Non sono tra quelli che pensano che il rispetto vada guadagnato, il rispetto ad un altro si da in quanto essere umano, e a prescindere se chi ci sta di fronte abbia dato prove meritorie.

Attenta rodi perchè se affermi ciò, allora implicitamente affermi che bisognerebbe anche dare amicizia a tutti...e sappiamo che non è proprio così!!!
Semmai più che di rispetto direi più genericamente, senza però voler svilire alcun concetto, che le persone vanno comunque trattate come tali in quanto esseri umani (bisogna cioè dare rispetto alle persone perchè sono persone, ma non di certo è possibile dare o pretendere il RISPETTO che per me ha un significato un pò più profondo)...poi si vedrà!!!

Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
Poi per me se la risposta a quel rispetto è un comportamento che non mi è congeniale, semplicemente mi defilo ed evito i contatti non strettamente necessari con le persone con cui non mi sento a mio agio.

Vedi quanto sopra...e mi trovi d'accordo.

Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
E' che noi mettiamo tutto nel calderone dell'AMICIZIA, forse c'è qualcosa di diverso che ci lega all'amico, rispetto a ciò che ci lega al collega di lavoro, al conoscente con cui facciamo sport, alla persona che condivide i nostri hobbies, con le quali abbiamo magari pure un rapporto cordiale, ma con i quali non possiamo parlare di vera amicizia.

Cosa ne pensate?

Ma difatti amicizia, rispetto, amore, etc., sono sentimenti e, come li definisci tu, comportamenti, che nascono spontanei in noi e negli altri che incontriamo...una specie di "non so che" che ci porta a mettere in comunione pensieri, sensazioni, vissuti...
Credo però che non esista un senso o una definizione assoluta di amicizia e la stessa amicizia la viviamo in modo diverso a seconda che si tratti (cito le tue parole) di un amico, un collega di lavoro, un conoscente con cui facciamo sport, una persona che condivide i nostri hobbies...
Quindi, penso che quel calderone di cui parli sia una cosa un tantino pericolosa...del resto abbiamo già detto che gli amici si scelgono e ti scelgono...non penso sia positivo l'andare a raccattarli per strada tanto per riempire il nostro "calderone".

Non lo credi anche tu?

alpha is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it