Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-10-2007, 14.15.49   #151
RAPHAEL
Saturnian
 
L'avatar di RAPHAEL
 
Data registrazione: 01-10-2007
Messaggi: 55
Riferimento: U.G ci da delle coordinate per sapere chi è illuminato.

Dear Van Lag

Perdonami se ho espresso un'opinione riguardo l"Illuminazione nel tuo 3D. Fuori luogo? Mi e' sembrato molto strano che UG desse Latitudine & Longitudine per riconoscere gli Illuminati. Per quel che mi e' concesso comprendere essere Illuminato e' ritornare alla Fonte che secondo molte religioni orientali e' il Tutto. Come puo' il corpo con i suoi limiti ospitare la totalita'. E' vero quel che dici embrionalmente siamo il Tutto. Ma di fatto non lo siamo. Viviamo in un pianeta governato da diverse leggi (48?) quindi limitato. La funzione del corpo fisico e'di sperimentare il limite. Non l'Illimitato.
Non ci sono strumenti per sperimentare la totalita'. Where there is love there is not power m'aman. Best Regards R.C.
RAPHAEL is offline  
Vecchio 10-10-2007, 15.20.09   #152
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: U.G ci da delle coordinate per sapere chi è illuminato.

Citazione:
Originalmente inviato da RAPHAEL
Dear Van Lag

Perdonami se ho espresso un'opinione riguardo l"Illuminazione nel tuo 3D. Fuori luogo? Mi e' sembrato molto strano che UG desse Latitudine & Longitudine per riconoscere gli Illuminati. Per quel che mi e' concesso comprendere essere Illuminato e' ritornare alla Fonte che secondo molte religioni orientali e' il Tutto. Come puo' il corpo con i suoi limiti ospitare la totalita'. E' vero quel che dici embrionalmente siamo il Tutto. Ma di fatto non lo siamo. Viviamo in un pianeta governato da diverse leggi (48?) quindi limitato. La funzione del corpo fisico e'di sperimentare il limite. Non l'Illimitato.
Non ci sono strumenti per sperimentare la totalita'. Where there is love there is not power m'aman. Best Regards R.C.
Finché pensi di essere il corpo, quello che dici è vero. Questo mi/ci riporta ad un altro 3d e ad un altra domanda, "who am I?", (visto che ti piace l’inglese), “Chi sono io?”.
Solo dopo aver sciolto quella domanda sapremo se siamo un corpo, una mente, un Sé, le tre cose assieme, niente di tutto questo, o altro, e solo allora sapremo se ci si può illuminare oppure no. (Nella tradizone indiana comunque esiste il jivanmukta che è il liberato in vita).

Su U.G. comunque è vero! E’ abbastanza strano per lui parlare di illuminazione in positivo, ma ancora più strano è stato quell’affermazione su Anandamayi che, forse è stato un colpo di coda per legarsi, verso la fine della sua vita, alla grande tradizione indiana. Forse…. Chi lo sa? Chi può dirlo?

VanLag is offline  
Vecchio 10-10-2007, 17.51.48   #153
RAPHAEL
Saturnian
 
L'avatar di RAPHAEL
 
Data registrazione: 01-10-2007
Messaggi: 55
Riferimento: U.G ci da delle coordinate per sapere chi è illuminato.

Dear VanLag

Thanks for replying. Per me il corpo e' uno strumento che permette di investigare la realta' planetaria in cui mi trovo. Il "ricordo di se" mi aiuta a non identificarmi con l'investigazione. Ci sono individui che "ricordono" piu' di altri e che quindi riescono a investigare con maggior precisione senza essere completamente sotto l'influenza delle leggi in vigore in quella dimensione. Alcuni li chiamano maestri illuminati. Ma come puo' l'indice essere la luna. Ha delle rimanescenze della luna ma non lo e'. Quando l'indice scompare la luna E'. Gate, Gate, Paragate. Parasangate, Bodhy ....... Best Regards R.C.
RAPHAEL is offline  
Vecchio 13-10-2007, 18.40.36   #154
daniele75
Ospite abituale
 
L'avatar di daniele75
 
Data registrazione: 12-10-2007
Messaggi: 127
Riferimento: U.G ci da delle coordinate per sapere chi è illuminato.

Secondo me direi che chiunque di noi può diventare un illuminato.....
Penso che lo diventiamo quando ci sentiamo a nostro agio come l'acqua in questo caso......


Il sommo bene è come l'acqua:
l'acqua ben giova alle creature e non contende,
resta nel posto che gli uomini disdegnano.
Per questo è quasi simile al Tao.
Nel ristare si adatta al terreno,
nel volere s'adatta all'abisso,
nel donare s'adatta alla carità,
nel dire s'adatta alla sincerità,
nel correggere s'adatta all'ordine,
nel servire s'adatta alla capacità,
nel muoversi s'adatta alle stagioni.
Proprio perché non contende
non viene trovata in colpa.

Quando ogni illusione frutto della mente viene compreso a fondo,non siamo più vittima delle nostre stesse sensazioni....é anche se saremo nel posto più basso dove ogni uomo non vorebbe stare,riusciremo a stare in pace con noi stessi,ogni illusione cade,ogni desiderio non ha più casa dove dimorare...
daniele75 is offline  
Vecchio 14-10-2007, 02.01.58   #155
RAPHAEL
Saturnian
 
L'avatar di RAPHAEL
 
Data registrazione: 01-10-2007
Messaggi: 55
Riferimento: U.G ci da delle coordinate per sapere chi è illuminato.

Tratto da un pezzo(remembering ug)

People call me an ‘enlightened man’ -- I detest that term -- they can’t find any other word to describe the way I am functioning. At the same time, I point out that there is no such thing as enlightenment at all. I say that because all my life I’ve searched and wanted to be an enlightened man, and I discovered that there is no such thing as enlightenment at all, and so the question whether a particular person is enlightened or not doesn’t arise.

translation

La gente crede che io sia un uomo Illuminato. Odio quel termine. Essi non riescono a trovare nessuna parola per descrivere il modo in cui opero (funziono). Allo stesso tempo,faccio notare a loro che non vi e' nessuna Illuminazione. Dico questo poiche' per tutta la mia vita ho cercato e voluto diventare un uomo illuminato, scoprendo che non vi e' nessuna illuminazione alcuna, dunque la domanda se una persona e' illuminata o no non sussiste.
RAPHAEL is offline  
Vecchio 14-10-2007, 17.09.09   #156
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: U.G ci da delle coordinate per sapere chi è illuminato.

Citazione:
Originalmente inviato da RAPHAEL
La gente crede che io sia un uomo Illuminato. Odio quel termine. Essi non riescono a trovare nessuna parola per descrivere il modo in cui opero (funziono). Allo stesso tempo,faccio notare a loro che non vi e' nessuna Illuminazione. Dico questo poiche' per tutta la mia vita ho cercato e voluto diventare un uomo illuminato, scoprendo che non vi e' nessuna illuminazione alcuna, dunque la domanda se una persona e' illuminata o no non sussiste.
Per U.G. come per tutti gli illuminati veri, essere in quello stato significa essere semplici, naturali, essere cioè “loro stessi”. Inoltre, dal loro punto di vista, i veri illuminati, vedono che in fondo, lo stato illuminato, è lo stato di ciascuno di noi, per quello rifiutano ogni definizione e soprattutto rifiutano l’attribuzione di essere “diversi” e speciali.
La diversità la vedono sempre i discepoli, la vedevamo noi che stavamo attorno a lui. E’ per noi, vittime delle panie del nostro ego, che esiste quello stato illuminato.
Poi U.G. era disgustato dal mercato della spiritualità, il così detto “holy business”, per cui arrivava a dire, con grande enfasi, che preferiva essere associato a criminali e delinquenti che a santi, salvatori e mahatma.

VanLag is offline  
Vecchio 14-10-2007, 19.25.19   #157
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: U.G ci da delle coordinate per sapere chi è illuminato.

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Per U.G. come per tutti gli illuminati veri,
essere in quello stato significa essere semplici, naturali, essere cioè “loro stessi”.
Inoltre, dal loro punto di vista, i veri illuminati, vedono che in fondo, lo stato illuminato, è lo stato di ciascuno di noi, per quello rifiutano ogni definizione e soprattutto rifiutano l’attribuzione di essere “diversi” e speciali.
La diversità la vedono sempre i discepoli, la vedevamo noi che stavamo attorno a lui. E’ per noi, vittime delle panie del nostro ego, che esiste quello stato illuminato.



Condivido questa tua utile e chiara precisazione.

Mirror is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it