Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 17-03-2005, 18.51.52   #61
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
... ci sarebbe una pila "così" di domande di grazia...

Di quelle fatto con lo spirito "giusto", però, non ne vedo molte.

E poi, va visto tutto il curriculum...la buona volontà...la fiducia...l'anelito...la rinuncia a sè...il coraggio...l'intuizione...
tante "cosette" che non si vedono tanto facilmente.

La Grazia, se ci sono i requisiti...non si nega, non si è mai negata a nessuno. E' sempre lì, pronta a donarsi...

Solo se vista da "lontano"...è un Mistero.
Mirror is offline  
Vecchio 17-03-2005, 19.26.14   #62
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
x Mirror

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror
Giorgio,
probabilmente mi sono espresso male, insufficientemente.

Non intendevo dire che i grandi personaggi che tu hai citato non hanno "realizzato"; che la tradizione spirituale esoterica occidentale...ci mancherebbe!
Ho detto che se è compresa, però questo vale anche per le vie orientali, solo a certi livelli...può bloccare lo sviluppo evolutivo perchè può far identificare l'ego in modo particolare...orgoglio e vanità spirituali.
Quei personaggi...anzi, sono stati dei grandi Maestri.
Anch'io li ammiro, apprezzo e leggo, a volte.
Se t'ispirano per la tua ricerca, senti congeniali i loro insegnamenti, applicali, percorrili e "realizzali".
Nessuno ti dice di non farlo o che sia sbagliato.
A me è stato dato un altro percorso...

Però quando "accade" o si giunge a quella "Comprensione", che è la Natura Essenziale di ognuno, aldilà degli aspetti puramente formali, stilistici, esteriori, nella sostanza c'è sempre un senso di Unità che ci fa sentire, Essere...quello che siamo, sempre siamo stati e sempre saremo...gia qui ed ora, Divini!


Va bene...diciamo che ho compreso male il tuo intervento.
Ma permettimi di chiarirti il mio pensiero, in modo da far fruttare questa discussione. Perdona la lunghezza.
Non sto dicendo che la razionalità e la distinzione Manichea del bene e del male, del Dualismo, del Me e del Se, non debba essere superata quando si giungerà a quella che tu chiami "Consapevolezza"......... francamente non mi interessa in questa discussione discutere o discettare di una Condizione e di una realizzazione che nè io nè Tu, ne nessun altro qui conosce....mi sto limitando a dire che per chi si pone in cammino verso quella Meta (questa discussione si intitola Percorrere il Sentiero dell'Iniziazione) servono delle indicazioni, serve un metodo per cambiare ed evolvere.
La mente occidentale (ed io lo sono e forse anche tu) ha bisogno di regole da seguire (liberamente e senza imposizioni)...rispetto alla cultura orientale, la nostra è talmente imbevuta di razionalità ed immersa nella materialità che non può uscire dal circolo vizioso della propria mente "illudente" senza regole.
Non puoi suggerire ad un giovane animato da buoni propositi, un giovane nato nelle nostre metropoli, fuso tra Tv e telefonino, un giovane che conduce una vita (a volte suo malgrado) esasperata ed orgasmica.....non puoi, dicevo, suggerirgli solo di "meditare", di "disincantarsi", di superare l'illusione dell'esistenza del suo Ego.. non lo puoi fare, perchè così non ci riuscirà. Mai.
Gli devi spiegare che per poter "Meditare" con proficuità deve innanzitutto cambiare stile di vita....deve smuovere la propria mente da secoli arruginita utilizzando la Ragione, facendogli però comprendere che arriverà un momento in cui la ragione sarà un ostacolo....che tutto ciò che ha letto e imparato dovrà essere gettato via....ma questo arriverà dopo....molto dopo.
A molti questa parola non piacerà, ma la dico lo stesso......il nostro Corpo, che è lo strumento attraverso il quale Dio si manifesta nella creazione, ha bisogno di essere educato per diventare il Ricettacolo di così tanto Amore....ci vuole disciplina.
Io non sono un bimbo Tibetano, allevato da monaci tibetani, che non ha conosciuto le esasperazioni che la materia è in grado di provocare.....Io sono un Uomo, al quale piacciono le donne, il vino, le belle cose, le belle auto....se non comprendo che questi "piaceri" costituiscono un limite, se non educo me stesso ad usarmene con Temperanza, senza esserne schiavo, la mia "meditazione" non servirà ad un bel niente......se con la fredda razionalità, utilizzando anche la scienza ufficiale, non cerco di spiegare i misteri insondabili dell'Universo, non riuscirò mai a sviluppare quella magica sensibilità che la nostra Vera Essenza è in grado di donarci. Se con la fredda razionalità, sperimentando nel nostro laboratorio personale, non comprendiamo che dobbiamo acquietare le onde increspate della nostra mente, non ci saremo mossi di un passo....molta polvere, molta confusione, ma non un centimetro verso la Verità.
Essere sul Sentiero, per noi dalla mentalità occidentale, significa iniziare un moto di destrutturazione e ristrutturazione....solo più avanti comprenderò che sono io stesso il Sentiero e che questo in realtà non conduce che a me stesso......ma solo più avanti.
Nel frattempo ci volgiono regole e ci vogliono ideali....quando si parla di Cavalleria, di Eroi si cerca di esercitare nell'animo dell'Uomo un sentimento che lo spinga al Moto...che lo spinga a voler essere migliore. Il Mito Solare di Cristo,e di tutte quelle figure che si sono sacrificati per gli altri, servono a questo.
Tu forse non ne avrai bisogno...buon per te.....oppure avrai le tue personali regole soggettive....non so..... ma in questo Forum la maggior parte delle persone ha solo confusione nella testa....ha tanta teoria letta in tanti libri....teoria già premasticata da altri, che non serve a niente. Niente. Molti si credono arrivati da qualche parte (c'è ne uno qui che secondo me crede di poter moltiplicare pane e pesci, e magari ingravidare le donne solo con lo sguardo), eppure sono talmente fermi che il loro peso sta facendo collassare il terreno su cui sono appoggiati.
La teoria serve a poco......ci vuole PRATICA.
Tutti questi "Confusi", questi piccoli mistici dell'ultima ora, questi fai-da-te della Conoscenza, non hanno il minimo controllo del proprio essere, del proprio corpo....nessun controllo, solo disordine.
Per questo suggerivo che tutti fornissero delle indicazioni "pratiche" utili per percorrere il Sentiero. Senza discutere di teoria, senza proporre la propria versione della Verità..... lasciamo questro compito a chi può veramente farlo. Noi della Verità non sappiamo niente.....sappiamo solo che esiste un Traguardo da raggiungere..che esiste una Realizzazione.....bene, impegnamoci a raggiungerla, senza lasciarci fuorviare e distrarre dal chiacchericcio inutile e dal berciare di chi è consapevole di non aver la Forza e il Coraggio di CAMBIARE se stessi.
Saluti.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 17-03-2005, 19.43.00   #63
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Ti ho letto con attenzione...ho preso atto, ancora una volta, del tuo punto di vista.

Ti comprendo ma non condivido...

Fai quel che senti di fare, se senti che sia bene per te e per gli altri...è quel che ti è dato fare...per ora.

Sono talmente lontano dal tuo procedere che non immagini quanto...anche se lo conosco, per averlo ideologicamente praticato sotto forme diverse, molto tempo fa.

Però va tutto bene.

Auguri per te... e opera secondo il tuo processo, le tue caratteristiche, le tue facoltà, fin quando non comprenderai che non sono "tue".

A risentirci...

Mirror is offline  
Vecchio 17-03-2005, 19.53.28   #64
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror
Ti ho letto con attenzione...ho preso atto, ancora una volta, del tuo punto di vista.

Ti comprendo ma non condivido...

Fai quel che senti di fare, se senti che sia bene per te e per gli altri...è quel che ti è dato fare...per ora.

Sono talmente lontano dal tuo procedere che non immagini quanto...anche se lo conosco, per averlo ideologicamente praticato sotto forme diverse, molto tempo fa.

Però va tutto bene.

Auguri e opera secondo il tuo processo, le tue caratteristiche, le tue facoltà, fin quando non comprenderai che non sono "tue".

A risentirci...


Anch'io leggo con estrema attenzione i tuoi interventi...con molta attenzione.
Mirror se invece di prendere atto, comprendere e non condividere, tu ti sforzassi a dire quello che pensi sarebbe meglio....te ne sarei grato perchè probabilmente potrebbe anche essere utile a me e agli altri.
Comunque, non importa....forse hai ragione Tu, siamo troppo diversi per interfacciarci.....o forse sei così troppo avanti per poter essere compreso da me.
In ogni caso sintetizzo, giusto per vedere se ho ben compreso:
Io affermo che è necessario Cambiare noi stessi.....tu invece mi pare che sostieni che non ci sia nulla da cambiare in noi.
Va bene.....ne prendo atto.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 17-03-2005, 19.55.46   #65
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
umh...

una considerazione...

Anche il più povero di risposte tra noi si sente ricco del poco che crede (almeno) di avere. A nessuno fa piacere, nella gioia di stringere in pugno il proprio tesssssooooroooo...... sentirsi dire che in mano stringe polvere.

L'uomo apprezza quel che trova da sè più di qualunque preziosissima cosa ricevuta da altri.

Se non si comprende questo... cosa si può insegnare?

Anche il più saltuario dei ricercatori ha ben chiara in sè questa faccenda del valore del trovato rispetto al ricevuto.

No Giorgio, la ricetta non funziona. Non così almeno...
Mistico is offline  
Vecchio 17-03-2005, 20.06.49   #66
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Poi un giorno mi spiegherai cosa ti sarà servito aver trovato un carburatore senza saper guidare l'auto.
Tieniti stretto il tuo "pezzo", ma attento a non sporcarti.
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 17-03-2005, 20.18.38   #67
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
In ogni caso sintetizzo, giusto per vedere se ho ben compreso:

Io affermo che è necessario Cambiare noi stessi.....tu invece mi pare che sostieni che non ci sia nulla da cambiare in noi.
Va bene.....ne prendo atto.
Giorgio

"Io" dico che la necessità, la spinta, l'anelito ecc.. di cambiare te stesso, invece, non è opera tua...ma Sua.

Che il cambiamento, se è nella "Volere" di Dio, avviene...comunque, quando deve avvenire.

L'errore, a mio giudizio, sta nell'orgoglio dell'attribuirsi questa volontà, aspirazione...di trasformazione...ma è nell'ordine delle cose, nel processo, nel ciclo di identificazione-disidentificazione del senso dell'io...che dovrà, prima o poi avvenire nella Coscienza...anche, se necessario, attraverso nuovi corpi.

Questo è il frutto dell'identificazione con l'ego che non sa ancora chi E', che sceglie solo una parte dell'esistenza, della natura, della manifestazione di Dio, e non la Sua Interezza, la Sua Unità indivisibile, qui ed ora.
Quel "qui ed ora" che, spesso, non è ben compreso dai ricercatori "occidentali"...persi nel "tempo" lineare.

Mirror is offline  
Vecchio 17-03-2005, 20.22.27   #68
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Con profondo rispetto per ogni altrui strada.. (!)

Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
..questi fai-da-te della Conoscenza, non hanno il minimo controllo del proprio essere ....nessun controllo, solo disordine..

La 'conoscenza' è un 'fai-da-te'.. E chi al posto tuo potrebbe, scusa?
'controllo del proprio essere' darsi regole annotate..
Ma questa è disciplina plasmante,
è imposizione più o meno auto-imposta,
non è <sviluppo> armonico..
Lo sviluppo armonico sta nell'ascolto sereno della propria coscienza,
nello sperimentare e giocare sui nostri limiti,
le belle posizioni yoga, le meditazioni imparate a tavolino e così messe in pratica
non sono acquisire consapevolezza 'spirituale-tutt'uno' ma religione organizzata sotto altro nome.. (!)

Scusa, ma tu per far l'amore con una donna che ami
devi stilarti il breviario delle regole e modalità
o non cerchi piuttosto di seguire il tuo sentire più profondo,
nel corpo e nello 'spirito'..
Pensi 'adesso la bacio così o cosà'
o piuttosto non assapori ciò che il tuo desiderio di unione ti spinge ad essere, fare-essere?
Pensi che s'impari prima 'la tecnica' e poi arrivi 'il piacere'
o non è forse seguendo 'il piacere' che si regola in sé stesso..?

E fare l'esempio dei ragazzini è paradossale,
poiché si trova se profondamente si cerca e non viceversa..
Non si può 'addestrare' il ragazzo alla 'spiritualità'
gliene si può far sentire l'odore da lontano
quando in noi la sperimentiamo.. tutto qua!

Le regole non si fanno
e non si cercano
sono un tutt'uno con ciò che profondamente si è in coscienza profonda,
la 'regola' siamo noi,
la 'regola' è ciò che profondamente sentiamo dentro,
e se sentiamo bisogno di 'bellezza' seguiremo
il 'nostro sentiero di bellezza' non dettato da regole auto-pensate-imposte,
ma da una volontà costante dell'ascoltarci (dentro)
ed il 'fuori' solo punto di confronto (o di 'conferme')

Mah.. spero d'esser riuscita a spiegare il mio punto di vista,
dove la profonda frommiana psicanalisi
s'incontra con il buddismo zen,
in assoluta armonia 'taoista'
e dove l'uomo diventa ciò che è
semplicemente prendendo coscienza di se stesso
attraverso le varie esperienze
che il suo istinto più profondo
lo porterà a scegliere.



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 17-03-2005, 21.16.55   #69
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
Mirror se invece di prendere atto, comprendere e non condividere, tu ti sforzassi a dire quello che pensi sarebbe meglio....te ne sarei grato perchè probabilmente potrebbe anche essere utile a me e agli altri.

Apprezzando lo spirito sotteso ai tuoi ultimi interventi, il tentativo encomiabile di cercare un ponte comunicativo fra te e gli altri,
che sono su percorsi diversi, cercherò, lo spero, di fare il possibile per "sforzarmi"..., anche se mi sembra gia di farlo, a dire quel che penso, in maniera più accettabile, "digeribile", anche se forse sarà, per i miei limiti, difficile.

Comunque, ripeto, che trovo la lettura dei tuoi articolati e ben espressi interventi, molto interessanti e propositivi.

Mirror l'ordinario, il semplice

Mirror is offline  
Vecchio 18-03-2005, 10.28.12   #70
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
x gyta

- il tantra non segue forse delle ferree regole (respirazione ... e mille altre) ?

- le asana non sono forse sottoposte a delle regole precise per dare i loro effetti ?

- la meditazione non è forse una tecnica ferrea senza la quale a nulla servirebbe ?

Così la vita nell'arco della sua interezza .. perchè possa essere presente a se stessa .. a noi stessi .. ha bisogno di impostazione !


Se ci si limita al momento della meditazione per star dritti con la schiena .. non serve proprio a niente !!!
kri is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it