Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 18-03-2005, 10.43.16   #71
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
Poi un giorno mi spiegherai cosa ti sarà servito aver trovato un carburatore senza saper guidare l'auto.
Tieniti stretto il tuo "pezzo", ma attento a non sporcarti.
l'uomo che non andrà lontano è quello che crede di doversi coltivare da sè il grano, da sè raccoglierlo, da sè toglierne la pula, da se trasportarlo al mulino, da sè farne farina, da sè cuocere il pane e da sè mangiarlo senza perdere mai un chicco o una briciola.

Non mi serve imparare a guidare l'auto, io sono un ottimo "qualcos'altro" ! C'è mio faratello che è un ottimo pilota.

Dopo questa vita, Giorgio, non ci sarà servito a niente quel che avremo imparato quì. Ti faranno andare di nuovo a "scuola di vita", stai tranquillo.
Mistico is offline  
Vecchio 18-03-2005, 11.09.49   #72
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Re: x gyta

Citazione:
Messaggio originale inviato da kri
il tantra non segue forse delle ferree regole (respirazione ... e mille altre) ?


Il Tantra non segue regole, proprio per questo e' il Tantra.
Tutto e' bene. Le passioni non vengono rifiutate, represse, rimosse. Il tantra utilizza il metodo omeopatico della cura delle passioni con le passioni.
Si tratta di dimorare nella Consapevolezza, ossia di "testimoniare" ogni accadimento della vita. Il desiderio (maschile) e' il fuoco della Consapevolezza (femminile), il fuoco della Vita, perche' testimoniato provoca la fusione dei due principi.
Questo e' il principio alchemico dell'estrazione dell'essenza che Solve et Coagula. La Vita Tutta e' vissuta come fremito divino, e' infatti nel ri-congiungimento degli opposti che la Vita continuamente si rinnova, qui c'e' il segreto della Shakti, l'energia divina della manifestazione di Dio, chiamata Vita.
L'unione sessuale e' il momento di elezione della pratica Tantrica, perche' in quel momento accade il piu' grande degli eventi: l'unione dei due opposti. In quel momento si puo' cogliere quell'unita' originaria che e' puro Amore (Ananda).
TantrikYam
Yam is offline  
Vecchio 18-03-2005, 11.11.49   #73
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
non sono regole queste ??
kri is offline  
Vecchio 18-03-2005, 11.22.01   #74
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da kri
non sono regole queste ??

Vieni in vacanza con me per una settimana, ti faccio vedere come opera un Tantrika
Scherzo....
L'unica regola che Yam segue, in questo e' un pessimo Tantrika (ovvero un Tantrika made in Italy), e' quella dell'alimentazione, rigorosamente biologica....e Sattvica......e' un godimento assoluto....
Ebbene si ho questo attaccamento e sono schizzinoso di fronte al cibo spazzatura, ma se capita lo mangio lo stesso....sic!
Puoi anche "fare", ma quel fare e' quello indicato nel topic dell'azione nella non azione.....in questo senso puoi anche avere delle preferenze, non chiamiamole regole....
Yam is offline  
Vecchio 18-03-2005, 14.59.23   #75
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico


Dopo questa vita, Giorgio, non ci sarà servito a niente quel che avremo imparato quì. Ti faranno andare di nuovo a "scuola di vita", stai tranquillo.

Sono sicuro che questa affermazione appartiene alle tue ben radicate "convinzioni", frutto di studio, di letture e di riflessioni.... ma sono anche sicuro che tu non hai la prova della sua fondatezza......tu non l'hai....perchè tu di tutto quello che sai dell'Altro mondo lo hai imparato solo in teoria.
Ed allora ti pongo una domanda, che faccio precedere da una breve premessa.
Se la tua affermazione è vera, non abbiamo nulla da temere. Cerchiamo di vivere al meglio, facciamo i "buoni", i "meditativi", facciamo pure "gli intellettuali new age, buddisti, massoni, etc etc". Che importa? Tanto di Là ci sarà data automaticamente una nuova chances...tanto di Là sapremo automaticamente cosa fare.
Ma se la tua affermazione è falsa, a pensare in questo modo ti stai giocando l'immortalità della tua anima, perchè di Là non si potrà imparare nulla di più di quanto avremo imparato di Qui.
Ciechi e ignoranti, di Là non ci sarà il Buon Angelo che ci verrà a raccogliere dalle nostre Spoglie mortali per condurci, per alcuni, a Dio e, per altri, ad un'altra ottimale reincarnazione.
Premesso ciò, ti chiedo: sei veramente disposto a rischiare la tua vita, a mettere in gioco definitivamente l'immortalità della tua anima-coscienza, solo sulla base di una "convinzione" che ti sei formato leggendo quattro libri?
Non sarebbe forse meglio, prima di formarsi delle radicate convinzioni, trovare il modo per "sperimentare" la Verità e non semplicemente "averne un vago sentore teorico"?
Ti prego......rifletti attentamente su quanto ho scritto prima di rispondere.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 18-03-2005, 15.03.25   #76
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio

Non sarebbe forse meglio, prima di formarsi delle radicate convinzioni, trovare il modo per "sperimentare" la Verità e non semplicemente "averne un vago sentore teorico"?



Mi riferisco al fatto che la Realta' Ultima non e' una fantasia o un costrutto mentale, ma cosa "viva".
Yam is offline  
Vecchio 18-03-2005, 17.00.03   #77
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Vieni in vacanza con me per una settimana, ti faccio vedere come opera un Tantrika
Scherzo....
L'unica regola che Yam segue, in questo e' un pessimo Tantrika (ovvero un Tantrika made in Italy), e' quella dell'alimentazione, rigorosamente biologica....e Sattvica......e' un godimento assoluto....
Ebbene si ho questo attaccamento e sono schizzinoso di fronte al cibo spazzatura, ma se capita lo mangio lo stesso....sic!
Puoi anche "fare", ma quel fare e' quello indicato nel topic dell'azione nella non azione.....in questo senso puoi anche avere delle preferenze, non chiamiamole regole....

Perbaccolina!!!! è un vero peccato..

Ati adora cibarsi di quattrosaltinpadella..

Nuova sperimentazione..(da non seguire ovvio...)

atisha is offline  
Vecchio 18-03-2005, 19.13.19   #78
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Re: Re: x gyta

Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
..Si tratta di dimorare nella Consapevolezza, ossia di "testimoniare" ogni accadimento della vita.
Questo e' il principio alchemico dell'estrazione dell'essenza..

La Vita Tutta e' vissuta come fremito divino..
qui c'e' il segreto..
l'energia divina della manifestazione di Dio, chiamata Vita.

TantrikYam

Ciao, TantrikYam !
Ah.. ma allora
dietro tutti quei paroloni (o parolacce??)
c'è.. un <cuore> che batte !! (?!)

Per Kri:

Ma.. io non mai parlato di:
MMMeditazione
TTTantrraaa
e cos'altro !!!

Evito come la peste bubbonica
qualsivoglia definetion.. 'right?

Se scrivo i 'romanzi'
o l'essenza di ciò che sento
non è.. per nulla, no?

Ditemi, ordunque
dove mai ho lasciato Suppore
ch'io Seguissi una qualche ipotetica strada sentierata
marcata da esterne od infra-centrali astruse e pretenziose regole da manualistiche o pretistiche (da 'prete') allucinanti inclinazioni allucinatorie !!!

Pace&bbene!




Gyta
gyta is offline  
Vecchio 18-03-2005, 19.50.26   #79
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
Dopo questa vita, Giorgio, non ci sarà servito a niente quel che avremo imparato quì.


Ha parlato.. DioMistiK !




Io continuo a sostenere..
che il nichilismo.. è una brutta bestia

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
..Ti faranno andare di nuovo a "scuola di vita", stai tranquillo.

Per l'appunto..!!

Gyta
gyta is offline  
Vecchio 19-03-2005, 01.08.25   #80
esperantiano
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-11-2003
Messaggi: 218
da esperantiano

In tutti questi interventi ho trovato spunti interessanti a proposito del "percorrere il sentiero dell'iniziazione".

Vorrei proporre alcune piccole osservazioni:

1) Nell'ormai ricorrente binomio oriente-occidente, si legge a volte che l'occidente potrebbe essere visto come il terreno più favorevole alle contrapposizioni dualistiche.
Chiedo: il contrappore il modello orientale a quello occidentale non potrebbe esso stesso costituire una forma di dualismo?

2) In alcuni interventi è stato illustrato piuttosto chiaramente quale può essere il modo di percorrere il sentiero dell'iniziazione in una impostazione occidentale.
La mia domanda è (ma potrebbe rivelarsi un'antinomia): qual'è o quali sono, in concreto, il modo o i modi per percorrere il sentiero dell'iniziazione in una impostazione orientale? O forse sarebbe più corretto chiedersi: la via del non-agire può annullare la necessità stessa del "percorrere", in quanto "azione"? O il "percorrere" verrebbe riferito ad una trasformazione indotta da una Ente Globale, per cui paradossalmente il soggetto interessato "percorre" rimandendo immobile?

3) A volte si leggono interventi in cui si attribuiscono all'ego immagini e propositi errati. Poi si prosegue con delle affermazioni su che cosa, in realtà, sarebbe giusto. La mia perplessità è: in base a che cosa non si pensa che anche le convinzioni contenute nelle seconde affermazioni potrebbero essere frutto di un'invenzione da parte dell'ego?
A proposito di questo ego, tutto ciò che pensiamo, sentiamo e diciamo potrebbe essere originato da esso: si rischia l'antinomia di non poter parlare "DELL" 'ego, in quanto potremmo essere in effetti ego parlanti autoilludenti: a questo punto come essere sicuri di trovare qualcosa che non provenga dall'ego stesso?
Questa questione contiene in sè il rischio di imprigionarci in un gioco di specchi, ma ritengo sia importante tentare di approfondirla ugualmente in quanto essa potenzialmente potrebbe compromettere in toto il proposito stesso di discutere sul come percorrere il sentiero dell'iniziazione.

4) Vi sono diverse frasi in cui ci si riferisce genericamente a "Dio". Ho letto una definizione che vede in "Dio" un'ente che non può associarsi ad altri in quanto li contiene tutti (è una definizione fornita da Mistico, e personalmente la condivido). Però molti altri interventi fanno ugualmente riferimento a "Dio", ma con una valenza, mi pare, diversa.
Cosa intende ognuno, allora, quando scrive genericamente "Dio", e qual'è il ruolo che a "Dio" si attribuisce nel percorrere il sentiero dell'iniziazione?
Vi sono riferimenti a "Dio" che possono rivelarsi costruiti su posizioni dogmatiche?

esperantiano
esperantiano is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it