Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 06-01-2006, 21.24.37   #51
Fake Plastic Trees
Nè Meriti Nè Colpe
 
L'avatar di Fake Plastic Trees
 
Data registrazione: 05-03-2003
Messaggi: 27
Essere CONVINTI di un qualcosa che non può essere dimostrato e per di più CREDERE che sia la propria “convinzione” quella giusta è un comportamento _ _ _ _ _ _ _ e _ _ _ _ _ _ _ _ _







Citazione:
nexus6
Se avessi postato in "spiritualità" ti avrebbero già mangiato vivo, vestiti compresi...
pps. come ci sei arrivato così in alto?



Non è stato difficile, a volte basta solo rompere qualche tabù. In questo caso è bastato togliere dal piedistallo le religioni e considerarle al pari di qualsiasi altro tema. E’ uno sporco lavoro ma qualcuno doveva pur farlo.

Leggendo i post inseriti credo che l’85% di noi sarebbe stato mangiato vivo 150 anni fa, Eretici bruciate!! Le critiche di oggi sono frutto del suo tempo e presumo che tra 100 l’affermazione: “Essere CONVINTI di un qualcosa che non può essere dimostrato e per di più CREDERE che sia la propria “convinzione” quella giusta è un comportamento ignorante ed arrogante.”, non avrebbe nemmeno post di risposta perché troppo banale ed ampiamente condivisa, l’acqua calda.


Citazione:
Elia



Hai ragione...
mi sembra di vederti tra quelli lì...
... convinto in qualcosa che non si può dimostrare... e credere che sia giusta la tua convinzione...

...quella di essere contro i credenti...

P.P.S.: detto in altre parole... se tu dici che stai nel dubbio, come fai a criticare qualcuno??? Per criticare, devi essere certo in quel che credi...
Quindi, hai due possibilità, o ci dici che hai certezze, o la smetti di criticare chi non puoi criticare - quelli che hanno convinzioni.
Bisogna dimostrare qualcosa con il procedimento scientifico non con la dialettica, se no si può dimostrare tutto e il contrario di tutto e si va avanti a discutere all’infinito non arrivando mai da nessuna parte.


Citazione:
Elia

P.S.: l'ignoranza non ha limiti... come anche le critiche sciocche...

Concordo


Citazione:
Solger

Tra l'altro, forse il nostro Fake Plastica Tree ignora che gli ultimi approdi della teologia contemporanea tendono a concepire la fede non come certezza assoluta, ma come domanda, lotta con Dio. Per dirla con Bruno Forte, il credente, quello serio, "non è che un ateo che ogni giorno si sforza di cominciare a credere, e proprio così vive la fede non come possesso ma come lotta, affidamento, ripresa".


Confermi quello scritto nel post:
“Atteggiamento maturo è quello di credere ma con il riservo del dubbio (dubbio grande come una casa). Anzi dubitare con il riservo del credo. (..e avendo un po’ di culo nello scegliere bene , o meglio essere nati nel luogo e nel periodo storico tale da consentire la scelta giusta)”

Bruno Forte ha capito prima di altri che questo è il solo atteggiamento che un uomo maturo può avere. Dubitare.
E' un'altro passo avanti fatto dalla chiesa catolica, come quello della terra che gira intorno al sole e quell'altro.. dell'uomo che deriva dalla scimmia.
Perché ha detto questo, perchè le religioni fanno sempre qualche passettino avanti e cambiano in continuazione?
Semplice, non sono le pecore che seguono il pastore ma il pastore che segue le pecore, ovvero i bisogni dell’uomo. Le religioni si sono sempre adattate ai bisogno dell’uomo se no addio credenti, o meglio.. se no che ci stanno a fare le religioni. (solo per fare un esempio: gesù cristo non aveva mica detto: " è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco entri in paradiso"? Ecco sicuramente oggi questo non è più valido perché ci sono molti ricchi credenti ed essere ricchi è piacevole quindi oggi non è più così. E tutto quindi viene interpretato e cambiato.. e si interpreta ogni cosa.. gesù non intendeva quello intendeva un altra cosa, quello che c’è scritto nella bibbia va interpretato, la donna mussulmana tra 30 anni sarà trattata meglio proprio perché la società mussulmana nella quale vive si sarà evoluta e allora verrano fatte altre interpretazioni del corano.. etc. etc.).

Citazione:

Allah'Akbar,

non sapete se credere o no?
Allora chiedete a chi vi propone di credere in qualcosa:

"Veniamo al sodo:quanti soldi vuoi per la tua credenza?"

Se risponde:"Manco un euro." abbiate fede in lui.

Salam'aleikum ! (Allah non mi chiede neanche un centesimo.)

kant-Ay.


Io ti chiedo meno di Allah anzi non ti prometto nemmeno qualche signorina che ti tenga compagnia dopo morto,
credi in me!

Citazione:
Catharsis

Siamo forse secchioni?
No. Siamo forse matusa? No. Siamo forse governi?
No. Siamo forse checchineris? No. Siamo forse bulicci?
Iarrosi? Buhi? Puppi? Posapiano? Orecchioni?
Mangiatori di fave? Orrendi? Rammendati?
Giuisci? Meiusi? Magutti? Fenderi? Finestrati?
Oietti? Samanettati? Rautiti? Semeiuti?
Aperitaviti? No. Aperitivi? Si.
(Elio & le S.T. - S.g.)

Io a questo punto mi aggrappo agli aperitivi...


No diciamo solo che in moltissimi casi si tratta semplicemente di esseri viventi ai quali nei primi anni di vita gli viene installato nel cervello un programmino religioso e che viene considerato come verità assoluta. Apprezzo di più i cristiani che diventano mussulmani o i mussulmani che diventano ebrei, chissa perché..


Citazione:

Michelle

Al di là dei vari Credo, che sono affari di chi crede, ma quanta arroganza leggo nella tua "critica" all'arroganza! Che faccia tosta....

Non voglio offendere nessuno ma considera gli stili di vita che molte persone sono costrette a subire solo perché nel loro paese vige un particolare regime religioso.


Citazione:
kant-Ay.

Salve,
ha senso credere nella realtà?
Ha senso credere nell'esistenza del sole?
Ha senso credere nei principi della termodinamica?
Ha senso credere che 6+6=12 ?

La credenza si riferisce sempre alla menzogna,mai alla verità.
Non ha senso credere alla verità.
E perchè si crede?
Perchè non si capisce.
Chi crede nell'autorità della chiesa cristiana e del Papa?
Chi non è in grado di capire la Bibbia.

"La comprensione è come un buon fuoco caldo in una notte gelida." ( J.Krishnamurti )

Pacebbene.

kantai.



Certo nulla può avere senso ma se voglimo iniziare a discutere di qualcosa insieme dobbiamo trovare un minimo comune denominare che ci consenta di farlo. Questo minimo comune denominatore è la scienza e il procedimento scientifico. La cosa più certa al quale dibbiamo fare affidamento, se vogliamo iniziare a discutere. Altrimenti senza questo punto in comune possiamo parlare di tutto e di + senza arrivare mai da nessuna parte.


Citazione:
kantai

Salve,
il titolo di questa discussione pone fine alla discussione stessa:
l'ignoranza dei credenti:esatto! Uno crede perchè è ignorante.
Ma ignorante in che senso?
Ignorante perchè ignora l'unico detto autentico di San Paolo.

"Dio in noi,speranza di gloria "



Vedi un credente di un’altra religione magari direbbe che le parole di San Paolo non gli dicono niente. Non si arriva da nessuna parte in questo modo.

E poi se vogliamo ragionare in modo più aperto iniziamo a parlare di Dio/Dei.

Citazione:
winged_red_tear

E se non esiste alcuna verità perché non sciegliere una di quelle citate all'inizio a caso, così almeno ci divertiamo un po' in vita. Oppure fate come me e ve ne create una tutta per voi, una verità unica



Concordo bisogna divertirsi nella vita, e finchè uno lo fa senza rompere le palle da parte mia ha il via.

Citazione:

"Tu sei Pietro e su questa pietra io edificherò la mia chiesa" (MT16,18)

Quando Gesù disse "su questa pietra", intendeva Lui stesso che come si legge in apocalisse, è la pietra angolare del tempio di Dio.


Questo vuol dire che la chiesa è fondata su Cristo, non su Pietro.




Da qua in poi iniziano le argomentazioni lato Cristianesimo/ Cattolicesimo. Ecco che ognuno inizia a tirare l’acqua al suo mulino. Vorrei che ci fossero anche animisti satanisti buddisti ebrei calvinisti ed animisti.


Citazione:

layla

Non credi di essere un pò arrogante? oltre che presuntuoso ovviamente! credi di essere tu il detentore della verità? di poter guardare dall'alto noi poveri comuni mortali costretti a credere in qualcosa perchè evidentemente ci sta bene così?
Non credi a Dio perchè ti senti dio.Ecco cosa penso.


Lo sono stato con l’espressione “quanto siete piccoli” mi scuso se ti ho offeso ma volevo giusto darti un po’ una scossa, farti riprendere un’attimino dal torpore nel quale eri caduta, ci sono riuscito??
Non credo di essere detentore della verita’ ne tantomeno il rappresentante di Dio o degli Dei sulla terra.





Fake Plastic Trees

Ultima modifica di Fake Plastic Trees : 06-01-2006 alle ore 21.36.50.
Fake Plastic Trees is offline  
Vecchio 06-01-2006, 22.06.39   #52
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
fake scrive

si va avanti a discutere all’infinito non arrivando mai da nessuna parte

Questa è la frase più significativa che tu abbia scritto...
... è in poche parole la descrizione della filosofia...
E del mondo che ci circonda... sembrerebbe essere la caratteristica della realtà che ci circonda...
Ma dire che si hanno dubbi - si discute solo se non si sa -, è però una delle frasi più enigmatiche a questo mondo, a mio avviso.
E a parte questo,
si è già parlano in varie occasioni su questo forum di come il cercare sia una cosa completamente opposta del trovare, e che non è affatto evidente la frase "chi cerca trova"... chi cerca, non sta trovando; chi trova, non sta cercando...
Se noi cerchiamo, e siamo nel dubbio, come facciamo a trovare?
Bel dilemma...


ELia

P.S.: sono off topic? Mah...

Ultima modifica di Elijah : 06-01-2006 alle ore 22.08.48.
Elijah is offline  
Vecchio 07-01-2006, 12.23.22   #53
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
beh, continueremo in questo modo finché saremo esseri umani e non Dio: possiamo basarci in ogni caso solo sulla nostra percezione della verità. Questo per noi è il reale.

In quanto al credente: beh, ignora e sa di ignorare. credere vuol dire presumere, pensare che le cose siano così. chi non crede semplicemente crede di sapere. Socrate insegna in quest'ambito.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 07-01-2006, 21.00.52   #54
layla
Ospite abituale
 
L'avatar di layla
 
Data registrazione: 22-12-2005
Messaggi: 158
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fake Plastic Trees
Lo sono stato con l’espressione “quanto siete piccoli” mi scuso se ti ho offeso ma volevo giusto darti un po’ una scossa, farti riprendere un’attimino dal torpore nel quale eri caduta, ci sono riuscito??
Non credo di essere detentore della verita’ ne tantomeno il rappresentante di Dio o degli Dei sulla terra.
Fake Plastic Trees

Caro Fake,
darmi una scossa da cosa? io non ho precisato di essere credente o meno,non sai se faccio della religione un punto cardine della mia vita. Non sono caduta in nessun torpore, non sopporto il modo in cui ti esprimi riguardo a coloro credano in qualcosa solo per il fatto che tu non lo fai. Non dico che il giusto modo di vivere sia il tuo o il loro...dico che se fossi in te sarei meno arrogante nell'esprimere la mia opinione.
Buona serata
layla is offline  
Vecchio 07-01-2006, 21.21.39   #55
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: per kantaishi

[quote]Messaggio originale inviato da layla
[b]Mi sa che succede a parecchi qui dentro e scusate se rido ma mi viene spontaneo!! Comunque almeno così hai smorzato gli animi perchè stavi scherzando vero? C

Salve,
non stavo scherzando affatto: Dio sono io e posso dimostrarlo,ma
io non sono il Dio cristiano che non esiste,io sono il Dio Indù
che esiste come esistono gli alberi e la luna.
Mi spiego:in tutto l'Universo esiste solo Brahman,Uno senza secondo e praticamente tutto è Brahman e io sono Brahman.
Ma,come la luce è una ma si può scomporre in infiniti colori,così Brahman si scompone il infiniti dei.
Nel mio caso io sono io sono il dio Vasudeva,figlio della dea Parvati (l'energia cosmica) e di Krishna(l'energia solare).
Qualcosa in contrario?

Om !Shanti ! (=pace)

Vasudeva, incarnato in Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 07-01-2006, 21.26.49   #56
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
X Layla :ti presento mia moglie.

Oh Layla,
scusami se non ti ho presentato mia moglie e mio figlio.
Mia moglie è la dea Pallade Atena (l'intelligenza cosmica)
e mio figlio si chiama Lucifero e,come dice il nome,è il portatore della luce,cioè della scienza,della filosofia,della tecnica ecc.

A proposito di luce.sai perchè nell'età della pietra capitavano rarissimi incidenti stradali?
Ma perchè i semafori erano in pietra,grandi e resistenti.

Saluti.

Vasudeva,incarnato provvisoriamente in kantai Gurudeva.
kantaishi is offline  
Vecchio 07-01-2006, 21.33.13   #57
Guccia
ad maiora
 
L'avatar di Guccia
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 275
Sì, però le auto si accartocciavano letteralmente "cozzandoci" contro!!



Guccia
Guccia is offline  
Vecchio 07-01-2006, 23.11.20   #58
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Re: L’ignoranza dei credenti

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fake Plastic Trees
Essere CONVINTI di un qualcosa che non può essere dimostrato e per di più CREDERE che sia la propria “convinzione” quella giusta è un comportamento ignorante ed arrogante.
.........
alatiti drusi bahai totemisti antropomorfisti..
tutte ”anime” aggrappate ad un sostegno sicuro con gli occhi ben chiusi ed un pensiero rassicurante che passa per la testa.

Io intanto vi guardo dall’alto e un po’ mi diverto.

Quanto siete piccoli.


Fake Plastic Trees

Penso che se tutti si divertissero davvero non solo saremmo più felici ma non ci sarebbero guerre, violenze, sopraffazioni.

Se la smettessimo di difendere a spada tratta i nostri simboli come se fossero le nostre stesse vite, il mondo sarebbe migliore.

Da quando ho imparato a ridere di me stessa non ho niente da difendere come quand'ero cattolica praticante.

Fuggivo dai dubbi come dalla peste ed oggi il dubbio è la mia sola certezza.
Posso ridere di me perché quel che è certezza oggi domani potrebbe diventare meno di niente.

Un rinoceronte non può volare ma un gabbiano sì.
E non solo per le ali ma per il semplice effetto del peso.

Troppo spesso le religioni sono zavorra che impediscono di volare.

Ma è anche vero che non tutti vogliono davvero imparare a volare.

Nella prossima vita non sarebbe male nascere nella forma di una fregata, uccello stupendo che volteggia per migliaia di chilometri sopra il mare.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 07-01-2006, 23.11.59   #59
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
La risposta di Farid ad-Din Attar.

Così risponde Farid:

"Oh tu che nulla hai voluto perdere,non cercare! Allah non è quel che tu credi e allora taci una buona volta!
Ogni tua parola,ogni tua conoscenza si riferisce a te soltanto-e però conosciti meglio-non a Lui.
E' direttamente che devi conoscerlo,non attraverso te stesso.
La via sino a Lui si snoda da Lui,non dalla tua ragione!
Nè i profeti nè gli inviati riuscirono a cogliere un solo atomo del tutto e alla fine,dichiarandosi impotenti,chinarono il capo e ammisero:noi non ti conosciamo!"

Così,dopo 900 anni Farid da ragione a Freke.

Inch'Allah !

Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 08-01-2006, 14.13.16   #60
Franco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 508
Re: Definizione di credente.

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Salve,
il verbo credere sottintende il verbo desiderare e cioè:

il credente "desidera"che l'irreale sia reale,
il non credente desidera che il reale non sia reale.

pertanto credente e non credente sono la stessa persona .

Un esempio attuale:

qualunque neolaureato in geologia "vede" che l'erosione della Sfinge di Giza è dovuta all'acqua,ma le fessure provocate dall'acqua sono profonde quasi mezzo metro e allora lui calcola,col computer,che quella sfinge ha almeno 15000 anni.
Allora deve rinnegare ciò che vede perchè Allah ha detto che la civiltà umana inizia 6000 anni fa.
Ergo lo studente musulmano crede in Allah(nell'irreale) e non crede in ciò che vede con i propri occhi:la realtà dell'erosione dovuta all'acqua.
E lo studente cristiano? Stessa cosa:non crederà mai a ciò che vede perchè,se una civiltà tecnologica superiore a quella attuale ha costruito la Sfinge,la Bibbia lo avrebbe detto.
Ma la Bibbia non l'ha detto e allora vuol dire che quell'erosione è dovuta al vento e alla sabbia.

E chi c'è al di là del credente e del non credente?

L'intelligente !!!

Kant-Ay.


per il creativo e divertente Kant-Ay:

Il credente religioso non puo' desiderare che l'irreale sia reale. Cio' che puo' fare è desiderare , sperare ( credere) che cio' che è potenzialmente reale, che non è certamente reale - pena la sua non credibilità - lo sia in qualche modo.

Dire che il credente desidera che l'irreale sia reale significa aver già negato la possibilità della realtà dell'ente, dell'essere, dell'oggetto creduto.

Dire che il credente desidera che l'irreale sia reale significa impedire a-priori che il credente sia.

Come ho già detto discutendo con nexus6, non è reale solo cio' che è esperito ed esperibile: l'abisso della trascendenza che non necessariamente è da intendere come divina.


Franco Pepe
Franco is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it