Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 11-01-2006, 19.23.50   #81
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da Aleksandr
Infatti POI sono nate tutte le altre chiese cristiane...

Qui dimostri di non essere molto informato... o di esserlo dal punta di vista cattolico...

I primi cristiani, si consideravano a tutti gli effetti degli ebrei...

Solo dopo la distruzione di Gerusalemme c'è stata la divisione tra ebrei farisei ed ebrei cristiani...

Ma se non lo vuoi credere, fallo pure...

Galati 1:7-10
Quando videro che a me era stato affidato il vangelo per gli incirconcisi, come a Pietro per i circoncisi 8 (perché colui che aveva operato in Pietro per farlo apostolo dei circoncisi aveva anche operato in me per farmi apostolo degli stranieri), 9 riconoscendo la grazia che mi era stata accordata, Giacomo, Cefa e Giovanni, che sono reputati colonne, diedero a me e a Barnaba la mano in segno di comunione perché andassimo noi agli stranieri, ed essi ai circoncisi; 10 soltanto ci raccomandarono di ricordarci dei poveri, come ho sempre cercato di fare.

L'unico ad andare tra gli incirconcisi, era Paolo...
L'unico... e non i dodici apostoli... nemmeno Pietro... il tuo caro vicario non gliene importava molto di te... [ironico]

Parlare quindi di una chiesa cristiana in origine universale del messaggio di Cristo, se i 12 apostoli si rivolgevano solo verso gli ebrei, è un azzardo non da poco...

*********
E su Pietro... ti rammento, che il suo compito era quello di servire tutti gli altri, e non di essere servito come i Papi nella storia...

"Il Figlio dell'uomo non è venuto per essere servito, ma per servire, e per dare la sua vita" Marco 10:45

Non mi pare che i Papi si siano comportati in questo modo... e tu li consideri vicari di Cristo? Mah...

A parte questo, si sa poi quasi con certezza assoluta, che sia stato Giacomo ad avere in mano le redini a Gerusalemme, e non Pietro...

A Gerusalemme Paolo si reca da Giacomo
17 Arrivati a Gerusalemme, i fratelli ci accolsero festosamente. 18 Il giorno seguente, Paolo si recò con noi da Giacomo; e vi si trovarono tutti gli anziani. 19 Dopo averli salutati, Paolo si mise a raccontare dettagliatamente quello che Dio aveva fatto tra i pagani, per mezzo del suo servizio.
(Atti 21:17-19)

18 Poi, dopo tre anni, salii (Paolo) a Gerusalemme per visitare Cefa e stetti da lui quindici giorni; 19 e non vidi nessun altro degli apostoli; ma solo Giacomo, il fratello del Signore.
(Galati 1:18-19)

E Pietro, che fine aveva fatto? Era già a Roma forse?


Elia

P.S.: uno studio sugli ebioniti e i nazirei non ti farebbe male...
Elijah is offline  
Vecchio 12-01-2006, 14.00.46   #82
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
non capisco che cosa c'entri tutto 'sto ambarabam con l'ignoranza dei credenti
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 12-01-2006, 19.50.38   #83
Major Tom
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 05-01-2006
Messaggi: 47
I credenti più intelligenti,ovvero quelli che non si buttano nella religione per supportare la propria bassa autostima o per mantenere una buona reputazione,sanno sempre dare qualche prova più o meno scientifica di ciò in cui credono.E' vero però che dire che l'unico dio vero è il proprio,è arrogante e sciocco,per un motivo banalissimo.Se siamo cristiani lo siamo solo perché siamo nati in Europa,se nascevamo a Calcutta eravamo induisti convinti della loro religione.Io penso che esistano tutti gli dei,tutti quanti.
Major Tom is offline  
Vecchio 12-01-2006, 20.14.11   #84
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da SebastianoTV83
non capisco che cosa c'entri tutto 'sto ambarabam con l'ignoranza dei credenti

Centra... centra eccome... Non noti come si stia discutendo tra credenti su cose da nulla...
E non si parlava mica dell'ignoranza dei credenti?

Citazione:
Major scrive
Se siamo cristiani lo siamo solo perché siamo nati in Europa,se nascevamo a Calcutta eravamo induisti convinti della loro religione.
Un tempo questa frase avrebbe anche potuto essere vera, ma oggigiorno è palesemente falsa...
Basta guardarsi attorno... di cristiani [veri] nemmeno l'ombra...
Parecchi si orientano verso il buddismo o comunque a religioni nuove come la New Age, ecc - in EU.
Mentre nei paesi del terzo mondo, il cristianesimo ha parecchio riscontro...


Elia
Elijah is offline  
Vecchio 12-01-2006, 20.32.56   #85
Major Tom
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 05-01-2006
Messaggi: 47
Beh,hai più probabilità di diventare cristiano se nasci in Europa piuttosto che in India.non volevo dire al 100 %.Intendevo dire che la religione,insieme a tante altre cose,è influenzato da dove e da quando nasci.
Major Tom is offline  
Vecchio 12-01-2006, 20.44.19   #86
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
[quote]Messaggio originale inviato da Major Tom
I credenti più intelligenti,ovvero quelli che non si buttano nella religione per supportare la propria bassa autostima o per mantenere una buona reputazione,sanno sempre dare qualche prova più o meno scientifica di ciò in cui credono.E' vero però che dire che l'unico dio vero è il proprio,è arrogante e sciocco,per un motivo banalissimo.Se siamo cristiani lo siamo solo perché siamo nati in Europa,se nascevamo a Calcutta eravamo induisti convinti della loro religione.Io penso che esistano tutti gli dei,tutti quanti. [/

Salve,
quando si parla di religione bisogna distinguerla dalla politica.
Negli anni 50-60 la parola"Democristiano" e la parola"Cristiano"
erano sinonimi e ciò vuol dire che il cristianesimo è un partito politico come il comunismo e il socialismo.
Conosci qualche cristiano che abbia letto il Vangelo e abbia capito cosa c'è scritto?
E anche se ti dice che ha capito,lui non ha capito cosa dice Gesù ma cosa ha detto la Chiesa riguardo alle parole di Gesù.
Pertanto il cristiano non crede in Gesù ma nel papa e nella chiesa.
E non si dovrebbe dire"Papa" ma "papà."
Qualunque psichiatra ti dirà che il papa e Dio non sono altro che un sostituto di un padre reale rifiutato.E tutto ciò è infantilismo e non spiritualità.
Quelle poche parabole dei Vangeli canonici che sono autentiche,possono essere comprese solo da Iniziati ed esoteristi,da persone cioè che vivono nel"Regno dei Cieli"che non è in cielo ma qui sulla terra.

Kant.
kantaishi is offline  
Vecchio 12-01-2006, 20.54.12   #87
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Come distinguerli ?

Salve,
quando si parla di ignoranza bisogna distinguere fra mancanza di cultura e non visione della realtà.
E allora si può fare la prova per distinguere il credente ignorante dal credente saggio o semplicemente il credente dal non credente.
Come si fa?
Semplice : chiama 5 credenti e 5 non credenti e racconta loro una barzelletta un pò difficile.Vedrai che nessun credente riderà.
L'umorismo fa parte della spiritualità e non dell'emotività e le due cose sono sempre confuse nel linguaggio comune.
E il credente è quasi sempre privo di spiritualità ed è per questo che crede.Chi ha fame pensa al cibo,non chi è sazio.
E inoltre il credente non vuol neppur sentir parlare di spiritualità perchè ne ha paura.

Kant.
kantaishi is offline  
Vecchio 12-01-2006, 21.18.03   #88
Major Tom
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 05-01-2006
Messaggi: 47
Che nessù c'è tra il tuo post è la mia citazione?
Non ti seguo sulla questione delle barzellette.Forse un credente non ride se fai una blasfema od oscena,ma se gliene fai una generica credo che rida lo stesso.Un credente poco intelliggente lo riconosci dal fatto,più o meno come dici tu,che non ama parlare della spiritualità e della religione in genere,specie se vai a ragionare sui dogmi in cui crede.In questo caso,la religione serve solo ad alzare la propria misera autostima.Ti convinci che fai parte di qualcosa,di un disegno più grande,e attacchi tutti quelli che provano a smontarti le tue "certezze".
Major Tom is offline  
Vecchio 12-01-2006, 22.09.01   #89
Pecci Gabriele
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-12-2005
Messaggi: 38
A me pare che sia io che Elijah abbiamo fatto proprio il contrario di quello che dite voi.
A volte mi chiedo se parli per parlare kentaischi o lo fai apposta per farti vedere..
ma a prescindere da quello e da quanto uno possa credere o meno.. ti sei mai reso conto delle stronzate che dici ?( mi riferisco soprattutto al tuo ultimo commento, il resto è tutta un opinione tua e hai tutto il diritto di seguirla se la ritieni giusta)

Chi crede non ama parlare della spiritualità? E allora che cazzo ci stiamo facendo quì.

Non vuole confrontarsi o ha paura di confrontarsi con chi la pensa diversamente?
Ma sai leggere.. hai visto quanto abbiamo scritto io e Elijah?

Misera autostima? Ma voi chi siete illuminati? e visto che siete così illuminati cosa vi chiedete o vi continuate a chiedere e fare tutte queste domande sul perchè di quello o il perchè dell'altro.. tanto voi siete quelli che hanno capito tutto, o no?

Sai cosa frega la gente come voi.. l'arroganza.. perchè chi crede può capire benissimo quali sono i dubbi o le motivazioni che gli altri possono avere a riguardo di questi argomenti.
Chi non crede invece parla solo per parlare.. perchè non sa e non può capire cosa vuol dire credere.


Ultima modifica di Pecci Gabriele : 12-01-2006 alle ore 22.17.35.
Pecci Gabriele is offline  
Vecchio 12-01-2006, 22.20.17   #90
Major Tom
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 05-01-2006
Messaggi: 47
Se con "voi" intedevi riferirti anche a me,volevo sottolinearti il fatto che io parlavo di "credenti poco intelligenti",altrimenti denominati "bigotti",ovvero persone ottuse e di ristrette vedute.
Major Tom is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it