Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 12-11-2004, 15.20.09   #121
Nimrod
Ospite
 
L'avatar di Nimrod
 
Data registrazione: 22-03-2003
Messaggi: 14
Mi sembra un po' pretenzioso il tentativo di spiegare nuove concezioni della fisica (quella dell'universo olografico non è elevata al grado di teoria) con qualche stralcio di teologia nemmeno approfondito.
Poi, l'affermazione secondo la quale sarebbe "noto che nel mondo riusciamo a vedere solo ciò che abbiamo dentro" va senza dubbio apprezzata per la sua fantasiosità, ma a volerla esaminare ci si accorge che non esistono basi per affermare una cosa simile.
Ciascuno è libero di inventare nuove astrazioni, ma non vorrei che le idee di Universo descritte in questa discussione diventino sempre più "folli"...
Nimrod is offline  
Vecchio 12-11-2004, 22.26.59   #122
nabuco
Ospite
 
Data registrazione: 10-11-2004
Messaggi: 8
Perchè siete così restio a nuove idee?
E se pure le idee sull'universo in questo forum diventassero sempre più folli?
Perchè essere così ancorati alle proprie credenze?
E se fossimo cresciuti in un mondo di folli cosa definiremmo folle?

Per l'ipotesi che nel mondo vediamo solo ciò che abbiamo dentro, intendevo dire "noto a me".
E cmq non si sono prove per dimostrare la fondatezza di questa affermazione, e come potrebbero essercene?
Ma come si fa a dimostrare il contrario?
L'assenza di prove non è prova d'assenza.
Il problema è che decide la mente se ha ragione o no, che pur di dimostrare a se stessa di avere ragione, sarebbe capace di farci credere qualunque cosa. E' un processo biologico col fine di risparmiare energia.
nabuco is offline  
Vecchio 13-11-2004, 08.39.55   #123
Nimrod
Ospite
 
L'avatar di Nimrod
 
Data registrazione: 22-03-2003
Messaggi: 14
Ho un'apertura mentale invidiabile; ma preferisco scindere l'idea dalla teoria, e non sono propenso a liquidare semplicisticamente argomenti molto più complessi, peraltro esplorati per una porzione infinitesimale dalla scienza stessa.
Quella dell'universo olografico è un'idea che conosco a somme linee, e prima di leggere questa discussione avevo già preso la decisione di acquistare il libro che ne parla; solo per conoscere nuove prospettive, che chissà un giorno potrebbero risultare validi paradigmi. Mi piace però che le idee vengano avallate da concetti più profondi. Quella da te descritta, per esempio, non è affatto corrispondente all'idea dell'universo olografico, e non è supportata dunque da nulla se non dalla tua "convinzione" (se così si può chiamare, ma non far fede su questo termine che ho usato) che le cose stiano come tu dici.
Ti ho preso solo come esempio perché mi hai risposto direttamente, ma il mio discorso non era rivolto a te soltanto.
Nimrod is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it