Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 14-06-2002, 12.55.32   #11
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
braccine

Uno non può azzardarsi a scrivere proprio niente di minimamente poetico con voi in giro!
Tsè, e io che pensavo di far bella figura per una volta... 'sti buzzurri

E poi leggi meglio che non so perchè ma me l'aspettavo un commento simile e avevo specificato...
784 is offline  
Vecchio 14-06-2002, 17.15.56   #12
Pie'oh'pah
 
Messaggi: n/a
E infatti voleva essere una conferma, non una polemica!

Su su, non sentirti sempre sotto processo!



Pie
 
Vecchio 14-06-2002, 17.46.00   #13
lorena
Ospite
 
L'avatar di lorena
 
Data registrazione: 24-04-2002
Messaggi: 31
x Franco

Dici che inizialmente questa idea ti ha sconfortato....e poi?
lorena is offline  
Vecchio 15-06-2002, 01.29.41   #14
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
E poi ha deciso di fregarsene, che se tanto la realtà è quella non ci si può fare niente e allora piuttosto che fare i capricci contro l'universo è meglio viversi al meglio 'sta miseria che ci tocca e sperare di aver torto (o almeno così ho fatto io...) .
784 is offline  
Vecchio 15-06-2002, 01.49.09   #15
Ejzen_tein
Ospite abituale
 
L'avatar di Ejzen_tein
 
Data registrazione: 14-06-2002
Messaggi: 54
Con le conoscenze odierne di noi miseri uomini di oggi, tutte le teorie sono possibbili; compresa la tua.
Sinceramente non so quale idea di universo seguire: se questa, quella tradizionale, quella dello spazio infinito ecc.
Sono solo certo che le idee ufficiali non mi convincono più di tanto, a cominciare dalla teoria della relatività di Einstain (o almeno quella parte di cui sono venuto a conoscenza).
Mi viene difficile pensare all'universo come uno spazio chiuso e finito, come spazio e come tempo: come hai detto tu stesso oltre il tavolo c'è aria.

Una delle cose che mi fa più rabbia della teoria ufficiale è la datazione con approssimata certezza (dicono loro) della nascita del nostro cosmo.

Comunque veramente interessante la tua idea; ne avevo sentita dire un altra che diceva che il nostro universo era racchiuso in una biglia, come quelle che usiamo noi per giocare sulla spiagga (di plastica trasparente con le figurine di ciclisti o calciatori dentro), di un bambimo immensamente grande; che a sua volta viveva in un cosmo racchiuso in un'altra biglia di un bambino ancora più immnenso.
Ejzen_tein is offline  
Vecchio 15-06-2002, 02.09.55   #16
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Ma tra le varie molecole d'aria c'è il nulla, e allora perchè non dovrebbe esserci anche tra un universo e l'altro?

A me ad esempio risulta molto più indigesto l'idea di un universo "infinito", ma alla mia mente fanno lo stesso effetto anche tanti altri concetti che persino per altri umani sono banali, e quindi non è un gran metro.

Sapete cosa mi fà impazzire?
Che queste cose non le potrò sapere mai, probabilmente.

Sapete cosa mi rilassa (o, a scelta: mi irrita ancora di più)?
Che tanto non potrò mai conoscere interamente nemmeno quel poco che l'uomo ha già scoperto di queste cose...
784 is offline  
Vecchio 15-06-2002, 12.57.29   #17
Franco1
 
Messaggi: n/a
Lorena, all'inizio l'idea mi ha sconfortato e poi me ne sono fatto una ragione.

La tentazione di trovare un motivo per spendere questa vita c'è sempre (inseguire la felicità, cercare di realizzarsi professionalmente o nella vita privata).

La verità è che cerco di non prenderle e basta

La verità è che cerco di non prenderle e cerco di difendere la mia libertà. Sai i nostri coinquilini quando vogliono sanno essere molto *******.

Ora faccio un copia/incolla di un mio sfogo notturno, forse non c'entra proprio niente o forse si...vedi tu..

Basta !
Veramente basta ! Non possiamo andare avanti così. Fermate il mondo voglio scendere. Non ho scelto dove, non ho scelto quando, non ho scelto come ma sono stato catapultato in questo mondo e posso dire che in un certo senso mi è andata anche bene. Ma ci siamo guardati ? No…No…ripeto Ci Siamo Guardati ?
Fermiamoci un attimo, fermate le macchine, spegnete le televisioni e le radio, fermiamoci tutti …..Ma dove ***** stiamo andando ???
E lo chiamano progresso ma io lo chiamerei regresso. Cosa vuol dire progresso vuol dire che ora puoi cambiare canale senza alzare il tuo grasso culone dalla tua poltrona.
Ma siamo davvero progrediti rispetto al passato, siamo più saggi, più intelligenti, più sensibili, più rispettosi, più virtuosi, più lungimiranti, più maturi o più cresciuti più uomo e meno bestia. Oppure la nostra società è solo una versione moderna della vecchia giungla e vige ora come allora la legge del più forte o del più furbo. Siamo ancora delle bestie insensibili, corrotte nell’anima che placano malamente e meschinamente i loro flebili sensi di colpa. Che cosa posso farci io, io guardo al mio no…che ci vuoi fare è la vita, porta pazienza …. A che bello dammi il mio pacco di sigarette quotidiano che non riesco a smettere di fumare, sabato vado insieme al milioni di miei simili al centro commerciale a spendere quel che credo avere guadagnato, ti senti importante perché pensi di guadagnare con il tuo lavoro ma amico mio tu sei più importante come consumatore che come lavoratore. Tu ti puoi permettere di spendere non perché sei bravo a lavorare ma solo perché sei all’interno del sistema. Se tu ne fossi fuori a niente potrebbero valere tutti i tuoi sforzi.
Allora dammi la mia birra e il mio programma preferito alla TV, il mio quizzone, la mia telenovela, il medico che tanto mi piace oppure mi vanno bene quattro ragazzine mezze nude che fanno vedere il culo e le tette. Siamo tutti un po’ drogati chi del fumo, chi dell’alcool, chi del gioco, chi del sesso, chi della TV, chi dei computer e dei video games, chi del cibo o dei dolci, chi è schiavo dell’immagine e chi dei sondaggi. Basta Basta Basta voglio uscire dalla mia droga voglio togliere tutto ciò e vedere cosa mi resta…probabilmente niente NIENTE NIENTE . Fate la prova, smettete di fumare, di bere bira, di guardare la TV, di mangiare patatine, hamburger, o cose dolci, smettete di andare su internet e di giocare ai video games, smettete di essere ossessionati dal sesso, smettete di giocare al lotto, smettete con le sommesse e con il pensiero della vincita risolutrice. Facciamo silenzio che con questo casino non si riesce a pensare, ci hanno tolto la fiducia in noi stessi, la voglia di pensare, il coraggio di vivere, il desiderio di amare.
 
Vecchio 15-06-2002, 23.07.14   #18
Ejzen_tein
Ospite abituale
 
L'avatar di Ejzen_tein
 
Data registrazione: 14-06-2002
Messaggi: 54
A me ad esempio risulta molto più indigesto l'idea di un universo "infinito", ma alla mia mente fanno lo stesso effetto anche tanti altri concetti che persino per altri umani sono banali, e quindi non è un gran metro.

Non penso che tra le varie molecole d'aria ci sia il nulla, ma altre particelle più piccole; così come sono stati notati tra le varie componenti dell'atomo (elettroni, protoni, neutroni), neutrini ecc...: perticelle sempre più piccole.
Non è detto che l'universo sia finito e in compagnia di altri universi; quindi se è infinito non ci può essere il nulla.
Non è detto che l'universo sia infinito; può esistere insieme ad altri universi, ma in questo caso deve pur essere nato da qualcosa (Big Bang?) che si trovava in un spazio più grande: quindi non esiste il nulla.
Ejzen_tein is offline  
Vecchio 16-06-2002, 13.07.26   #19
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
E qui io mi trovo a sbattere la testa tra concetti inconcepibili per la mia mente, e per quel che ne so anche per quella di molti molti altri....

Se ci fossero particelle sempre più piccole tra l'una e l'atra cadremmo nel paradosso di Eracle e la tartaruga, e comunque anche la teoria dei quanti ci suggerisce ce le cose non stanno così...
E poi il vuoto lo possiamo già creare, e quindi vedendolo e studiandolo non ci sconcerta più di tanto.
(e poi sei sicuro che siano state scoperte particelle TRA i componenti dell'atomo e non NEI componenti dell'atomo?)

Il problema della creazione invece è quello a cui mi riferivo prima: personalmente non riesco a nè a capire l'idea di qualcosa che esiste da sempre, di eterno, nè l'immagine di materia che compare dal nulla nè mi figuro una terza ipotesi...
Ma questi sono limiti miei (nostri?), in qualche modo deve essere andata, no??

784 is offline  
Vecchio 16-06-2002, 14.39.52   #20
lorena
Ospite
 
L'avatar di lorena
 
Data registrazione: 24-04-2002
Messaggi: 31
Franco,
il tuo sfogo notturno,non solo è a tema, ma centra, secondo me, un bersaglio importante. Ne stavo parlando qualche giorno fa con Schieppwaters...il casino è che quello che ci resta è NIENTE.
E allora mi chiedo: e se avessero ragione loro??? Se tutto questo brulicare, questo correre, questo movimento caotico e disordinato senza nessuno scopo non fosse altro che un modo come un altro per riempire questo NIENTE? Magari loro hanno già passato lo stadio in cui ci troviamo noi...non sono come invece crediamo noi una massa ottusa che non si pone domande. Forse le domande le ha già poste, non ha ricevuto risposte e riempie il vuoto con i telefonini, i centri commerciali, e le sigarette.(ma io, poi, faccio qualcosa di diverso?)Il vuoto: o lo riempi, o ti risucchia.

DITEMI CHE NON E' COSI'. Ditemi che faccio bene a tenere questo vuoto un po' vuoto...ditemi che invecchiando non farò finta di non sentire questo niente.
lorena is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it