Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 24-01-2007, 17.54.35   #61
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Illuminazione religiosa

Salve e buona sera!
un invito ad essere buoni con l'amico maxim che pone,nella sua ricerca, una Fede potente claudio
fallible is offline  
Vecchio 25-01-2007, 00.05.28   #62
sangarre
Ospite abituale
 
L'avatar di sangarre
 
Data registrazione: 10-01-2007
Messaggi: 58
Riferimento: Illuminazione religiosa

L'errore più grande, parlando di illuminazione, lo si fa circoscrivendo tutto al raggio d'azione della mente.
La mente non c'entra nulla, è solo uno strumento condizionato, che si ripiega sempre su sè stesso.
Se non si concepisce, o non si accetta, che esiste una costituzione occulta dell'uomo, comprendente altro dalla mente, e oltre la mente, allora il discutere di illuminazione è uno sterile esercizio verbale, null'altro.
sangarre is offline  
Vecchio 25-01-2007, 09.51.22   #63
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve e buona sera!
un invito ad essere buoni con l'amico maxim che pone,nella sua ricerca, una Fede potente claudio


Grazie Claudio…tutti questi illuminati mi stavano abbagliando!

E’ vero…io ho molta fede (fiducia) nelle possibilità della mente umana…quell’unica cosa che ci distingue dagli altri animali, pur sempre creature divine, ma escluse dalla spiritualità proprio a causa di questa enorme differenza…ergo, la sede dell’illuminazione risiede in essa.
(nota per Yam: ti diffido a parlarmi di altri organi umani in sostituzione )

Avevo posto una domanda semi-seria sulla mente e mi sarebbe stata veramente interessante una risposta da parte di chi (si) crede o perlomeno crede in cose diverse dalle mie. Anziché rispondermi qui continuano a venirmi impartite benedizioni, esorcismi e sacramenti. ... e sarebbe questa tutta la vostra l'illuminazione?
Questo a conferma che siete pienamente consapevoli di quanto la mente possa ingannarvi e qui riporto l’ennesimo “abbaglio”:

Citazione:
Originalmente inviato da sangarre
L'errore più grande, parlando di illuminazione, lo si fa circoscrivendo tutto al raggio d'azione della mente.
La mente non c'entra nulla, è solo uno strumento condizionato, che si ripiega sempre su sè stesso.
Se non si concepisce, o non si accetta, che esiste una costituzione occulta dell'uomo, comprendente altro dalla mente, e oltre la mente, allora il discutere di illuminazione è uno sterile esercizio verbale, null'altro.

Ecco…la costituzione occulta che l’illuminato ha scoperto.
Condividiamo tutti che la mente ci inganna ed il trucco divino che porta alla luce risiede tutto nell’isolarla ed escluderla dalle attività che invece (questa la mia fede) le sono proprie.

Sangarre…cosa c’è oltre quello strumento in nostra dotazione che ti ha fatto scrivere le parole sopraquotate?


…e ringraziatemi invece….i posts tra illuminati sarebbero tutti uguali!

maxim is offline  
Vecchio 25-01-2007, 14.39.44   #64
sangarre
Ospite abituale
 
L'avatar di sangarre
 
Data registrazione: 10-01-2007
Messaggi: 58
Riferimento: Illuminazione religiosa

Basta essere appassionati di dottrine spirituali, anche solo dal punto di vista storico, per sapere che è contemplata una scienza sulla costituzione occulta dell'uomo, della quale ci si serve non soltanto in vista di realizzazioni "alte", ma anche, per esempio, in medicina ( vedi Ayurveda, medicina cinese, pratiche taoiste ecc.) Non è certo un segreto!
All'interno di un percorso spirituale, il quale consta in primis di esercizi legati proprio alla fisiologia palese ed occulta (es. il pranayama), si insegna a distinguere tra i vari aspetti della compagine egoica e i loro strumenti, e il mezzo, più virtuale che reale, attraverso il quale passano le esperienze metafisiche (ma non per questo meno reali) che l'asceta potrà incontrare nel corso del cammino. Si tratta di quello che in occidente chiamiamo "spirito", categoria sconosciuta ai più, che può attivarsi soltanto se, ed eventualmente quando, certe tappe vengono raggiunte, e danno il loro risultato.
Tutto questo non è mia invenzione, ma patrimonio comune di tutte le discipline spirituali vere, in grado di offrire le esperienze dei maestri veri che hanno gravitato al loro interno.
Anche se ciò potrà ad alcuni sembrare blasfemo, in realtà la cosiddetta illuminazione è un fatto concreto, parametrabile, ottenuta attraverso un scienza dell'uomo ben precisa, che consta di regole, fasi, esercizi, verifiche.
Non è una romantica illusione, ma concreto percorso.

Detto questo, chiedo a Maxim: quando mai qualcuno di noi forumisti ha detto di essere un illuminato?
sangarre is offline  
Vecchio 25-01-2007, 15.49.57   #65
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Illuminazione religiosa

Salve e buon pomeriggio!
la sede dell’illuminazione risiede in essa.no la sede dell'illuminazione risiede in un generatore di corrente! l'illuminazione ,quella dell'amico non ha sede....è uno stato:sarebbe interessante avere la definizione di fede (fiducia) dall'amico forumista
fallible is offline  
Vecchio 25-01-2007, 17.35.17   #66
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da sangarre

Detto questo, chiedo a Maxim: quando mai qualcuno di noi forumisti ha detto di essere un illuminato?

Sangarre…ti riporto qui sotto alcuni interventi…

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Nella ricerca dell'etimo di lux, che è uguale a LU GH sumero, io ho accettato di lasciarmi illuminare; ma mi è rimasta la voglia di confrontarmi con chi ancora non accetta e vuole discuterne.

e qui…

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Maxim scrive
"Mi chiedo solo se a volte non si provi un certo imbarazzo a sentirsi degli illuminati."

RISPOSTA

No, se si è riusciti a portare l'attenzione fuori dal fatto di aver ricevuto una Illuminazione. La Luce pulsa per tutti, più volte, ogni giorno; a me compete solo sottolineare questo perchè non si REsti sordi.

Poi ti faccio presente questa illuminante auto-dichiarazione

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
La solitudine per me è la Via stessa, a prescindere dalle piccole condivisioni che avvengono in sedi specifiche.. una di queste i forum..
il mio nome anche se maschile mi è stato donato a simbolo dell'Inizio del mio cammino spirituale.. e tutt'ora ha quel valore per me..
Atisha, come tu forse sai, era un maestro indiano il cui percorso per certi versi ha segnato il mio passo..
il nome: Ati= da atiyoga... yoga contemplativo, la Via ultima, finale.. la più elevata del tantrismo buddhista che può benissimo essere paragonato all'advaitavedanta..
sha.. tu mi indichi utero.. un bel connubio indubbiamente..
grazie per l'apprezzamento e la condivisione...

Costui invece…beh…non ha bisogno di presentazioni...

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Beh il percorso e' molto simile a quello di tanti di noi.
Ho notato che usi questo strano modo di dire: "comunicarmi con" oppure "non mi comunicavo". ***

*** (n.d.maxim): Nel colloquio risulta chiaro che il termine "comunicarmi" è in riferimento a Dio...
...costoro comunicano con Dio


In questa è arrivata pure la predica e la mia benedizione finale…

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Le tue belle corazze e maschere le abbiamo portate un pò tutti
e ci riconosciamo in esse.
O almeno per me è così!
Quando si tolgono tutte le maschere o perchè il dolore ci distrugge
perchè lo incontriamo nella nostra personale vita o perchè è
riflesso in chi ci circonda ed è a noi simile e o caro, si resta nudi
ed indifesi, cadono tutti i personaggi che abbiamo interpretato,
anche l'egoista, l'edonista, lo sprezzante delle"fantasie e paure"
è il "crollo" di una impalcatura che avevamo con tanta cura costruito
per stare bene al mondo...........e allora si perde "tutto"
è la "selva oscura" di Dante, è la solitudine di Pinocchio
nella pancia della balena, è Pollicino che deve ritrovare la strada di casa
e le favole potrebbero continuare ma la realtà è che
dalla notte buia dell'anima si esce solo intravedendo il lumicino....
e nuotando per non annegare.
Tormati a galla si ricomincia a cercare delle risposte...
e queste si trovano nel silenzio.
Augurandoti un Oceano di silenzio, una goccia di consapevolezza_

Direi più che sufficiente...che ne dici?

maxim is offline  
Vecchio 25-01-2007, 18.36.56   #67
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
- La mia mente è in grado di modificare a piacimento la visione della realtà…figuriamoci se non è in grado di modellare quello che non c’è, ovverosia la parte relativa a ciò che non può elaborare attraverso i sensi. Se io allora posso scegliere la visione in cui credere, sarebbe possibile imporre alla mia mente una bella favola extra-terrena sapendo che essa è solo una favola o per forza di cose quella favola deve essere creduta fino in fondo?

…o che forse quanto suesposto sia davvero quello che succede agli illuminati?

Non so se mi sono spiegato…


tento una risposta...

sì.. potresti elaborare una visione a cui credere.. una tua bella favola che ti faccia stare bene... che ti faccia credere per vedere.. eccome!!

questo si chiama viaggiare in orizzontale.. si chiama spostare l'attenzione da un oggetto ad un altro oggetto ed immedesimarti in quello nuovo a tal punto da sostenere lo stesso come verità.. modificando in parte la struttura della tua fibra grigia (cervello).. e di conseguenza le imposizioni che la stessa offre al corpo, tanto da ristabilire un nuovo senso di esistenza... tanto da credersi magari illuminati.. o quanto altro vuoi aggiungere, che va tutto a far parte della cosidetta suggestione mentale
Con la suggestione si può fare e far fare di tutto.. e si può come saprai anche arrivare a guarigione.. cioè permettere alle tue cellule di riattivarsi e ripristinare un loro preciso ordine.. ma qui è altro discorso..

Tornando a noi.. al discorso se si può o meno, mi pare di averti risposto.. molto sinteticamente e semplicemente date le mie possibilità..
però si può andare avanti... cioè come finisce l'utilizzo orizzontale della mente, può iniziare un altro utilizzo..cioè quello verticale.. insomma, uscire da quel metodo circolare e dal suo margine di illusione e trovarne uno ancor più affascinante .. dove la scienza ha fatto ingresso ma ancora non è riuscita a comunicarne sentenza! .. però è sperimentabile..
ed è andare oltre la mente stessa.. oltre le dipendenze suggestive volontarie ed involontarie (seppur servono e fanno comodo).. ed è ciò che alcuni Ricercatori chiamano la Psicologia Sacra.. ovvero avviarsi ad una osservazione di noi stessi da un piano diverso e più alto..
e cioè, sempre a mio vedere, ottenere una relazione con noi stessi oltre la suggestione stessa.. mettendo in funzione altre forme di attenzione che servono solo da tramite per il risveglio di Forme più sottili e latenti, già esistenti in natura umana, ma ancora assopite.. perchè suggestionate, frenate da quella stessa orizzontalità di cui parlavo sopra..

Come fare ad attivare questa verticalità?
come fare a riconoscerla tale?..
come fare a riconoscere che tutto ciò non sia nuovamente una suggestione della precedente suggestione?
bene.. l'unica risposta che mi sono data è stata quella di Uscire dalla mente.. uscire dal circuito mentale e permettere con ciò un nuovo tipo di Osservazione silente di tutto lo scenario...e conseguentemente della mia indagine..
atisha is offline  
Vecchio 25-01-2007, 18.55.26   #68
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Illuminazione religiosa

Maxim, turulone ,
comunicarsi significa partecipare al sacramento dell'eucaristia, ossia magnare pane e vino con consapevolezza del significato simbolico del gesto!
Centinaia di milioni di Cattolici si sentirebbero illuminati per questo motivo?
Yam is offline  
Vecchio 25-01-2007, 22.37.36   #69
sangarre
Ospite abituale
 
L'avatar di sangarre
 
Data registrazione: 10-01-2007
Messaggi: 58
Riferimento: Illuminazione religiosa

X Maxim

Devo dire che il termine "illuminazione", nei post che hai citato, non lo avevo interpretato seriamente, ma piuttosto in una accezione simbolica.
Torno a dire che per me, e non solo per me, si deve parlarne solo in un ambito di riferimento del tutto extranormale, che esula, perciò, dalla vita ordinaria che tutti facciamo. Per questo è tutto puramente teorico!
sangarre is offline  
Vecchio 26-01-2007, 09.53.56   #70
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da atisha

però si può andare avanti... cioè come finisce l'utilizzo orizzontale della mente, può iniziare un altro utilizzo..cioè quello verticale.. insomma, uscire da quel metodo circolare e dal suo margine di illusione e trovarne uno ancor più affascinante .. dove la scienza ha fatto ingresso ma ancora non è riuscita a comunicarne sentenza! .. però è sperimentabile..
ed è andare oltre la mente stessa.. oltre le dipendenze suggestive volontarie ed involontarie (seppur servono e fanno comodo).. ed è ciò che alcuni Ricercatori chiamano la Psicologia Sacra.. ovvero avviarsi ad una osservazione di noi stessi da un piano diverso e più alto..
e cioè, sempre a mio vedere, ottenere una relazione con noi stessi oltre la suggestione stessa.. mettendo in funzione altre forme di attenzione che servono solo da tramite per il risveglio di Forme più sottili e latenti, già esistenti in natura umana, ma ancora assopite.. perchè suggestionate, frenate da quella stessa orizzontalità di cui parlavo sopra..

Come fare ad attivare questa verticalità?
come fare a riconoscerla tale?..
come fare a riconoscere che tutto ciò non sia nuovamente una suggestione della precedente suggestione?
bene.. l'unica risposta che mi sono data è stata quella di Uscire dalla mente.. uscire dal circuito mentale e permettere con ciò un nuovo tipo di Osservazione silente di tutto lo scenario...e conseguentemente della mia indagine..

Ringrazio Atisha per la risposta dettagliata e dalla quale “credo” di aver compreso qualcosa.

Il punto cruciale è proprio quel tuo ultimo passaggio…quell’uscire dalla mente…quel porsi al di fuori ed al di sopra di essa.
Io ritengo che un pensiero oltre il pensiero sia un “pensiero” assurdo! Saperne addirittura riconoscere il grado di suggestione…pure delirante!

Comprendo che stiamo parlando a piani diversi e l’unico punto in comune tra il profano maxim ed i qui scriventi sacri illuminati è la consapevolezza che tutto ciò che scaturisce dalla nostra mente è illusione. Noi (inteso come tutti) abbiamo compreso che una religione o qualsiasi altra fede/credenza (pure la mia Claudio ) che scaturisce da un’idea conformatasi nella nostra mente, non può essere una cosa in sé, quindi nel contempo, assoluta e vera.
Dio (comprendendo con questo termine qualsiasi altra illusione oggettivamente non constatabile) è opera dell’uomo e non viceversa.
Ergo…un percorso spirituale non può iniziare e conformarsi, oppure (come nel mio caso), crollare improvvisamente quando già era a buon punto , se la nostra idea sull’origine delle idee, rimane sempre quella maledetta-mente.
E’ pertanto necessario porsi al di fuori di essa. La pratica per esempio, offre l’illusione di potersi staccare dalla mente, di osservarsi dal di fuori, di vedersi al di sopra, di analizzarsi attraverso idee che non sgorgano dalla fonte. Solo in questa maniera è possibile credere.
Sintetizzando quindi ancor di più quel mio concetto che offriva il kit del perfetto illuminato, a questo punto non sarebbe neppure necessario imporsi di credere ad una favola pur consapevoli che essa rimane una favola…montare quel kit ora è molto più semplice.
E’ sufficiente credere che ci si possa isolare dalla fonte delle nostre idee…le favole in tal caso vengono da sé…come cosa in sé.

Tuttavia pongo un’autocritica a quanto ho appena scritto. (me la faccio e me la godo)
Supponendo che quel kit da 4 soldi funzioni e si possa quindi iniziare il cammino verso la strada che alimenta la ricerca di una logica da far condividere alla nostra fredda ragione, la vita cambia…eccome!
Se le mie condizioni ed azioni sono diverse rispetto alla pre-illuminazione (o perlomeno le credo diverse) e la mia qualità di vita è cambiata, questa è la miglior prova che il percorso spirituale è vero, corretto, reale…dio esiste!
In questo caso non possiamo escludere che quel cambiamento sia veramente opera di “dio”.
Devo solo cercare quel kit e poi sentirete che parole di LUCE…



PS x Yam: Hai mai pensato che banchettare alla mensa celeste potrebbe favorire l’aumento degli acidi urici? …smettila e vieni a rispondere
maxim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it