Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 26-01-2007, 14.10.21   #71
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Illuminazione religiosa

Salve!
forse è fin troppo semplicistico ma quella che ati definisce utilizzo "mente verticale" è mia opinione l'osservazione dell'agente come agito...si smette di essere ego-centrici e si entra in un altro rapporto con l'accadente; si insiste, comunque, a stabilre quale sia il concetto di dio che "dovrei" avere e che è invece proiezione di altri

Tornando al conquibus..è' come fosse un esame di coscienza in diretta e non in differita dove emozioni,sensazioni assumono altra valenza(credo, no ritengo, se no mi si accusa di aver Fede) claudio
fallible is offline  
Vecchio 26-01-2007, 14.38.01   #72
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Il punto cruciale è proprio quel tuo ultimo passaggio…quell’uscire dalla mente…quel porsi al di fuori ed al di sopra di essa.
Io ritengo che un pensiero oltre il pensiero sia un “pensiero” assurdo! Saperne addirittura riconoscere il grado di suggestione…pure delirante! é

sì hai detto bene.. delirante.. delirante per la mente che ragiona e investe tanto "tempo" a pensare a se stessa... è il viaggio in circolare.. in orizzontale.. in temporale

Citazione:
Comprendo che stiamo parlando a piani diversi e l’unico punto in comune tra il profano maxim ed i qui scriventi sacri illuminati è la consapevolezza che tutto ciò che scaturisce dalla nostra mente è illusione.

non sempre.. il percorso evolutivo ci permette di Vedere senza quelle illusioni.. il punto comune è comprendere che esistono piani diversi.. ed ognuno comunica e comprende dal proprio piano..
capire questo è capire anche altro.. cioè che esistono più visuali del panorama.. e ciò ci permette di scegliere..
se fermarsi a quelle nostre convinzioni.. o smettere di torturarsi nelle vecchie illusioni mentali e decidere di salire in verticale (gli strumenti ci sono da parecchi millenni.. oggi si sono raffinati ma son sempre quelli ..)

Citazione:
Dio (comprendendo con questo termine qualsiasi altra illusione oggettivamente non constatabile) è opera dell’uomo e non viceversa.

diciamo che l'uomo gode di una stessa natura Divina, per cui tutto può essere inversamente proporzionale..

Citazione:
Ergo…un percorso spirituale non può iniziare e conformarsi, oppure (come nel mio caso), crollare improvvisamente quando già era a buon punto , se la nostra idea sull’origine delle idee, rimane sempre quella maledetta-mente.

direi che un percorso spirituale ad un certo punto inizia a con-formarsi.. cioè a prendere Forma.. se crolla, era necessario per edificare meglio.. e ciò significa che non era ancora a quel punto buono.. ma solo sul punto dell'idea dello stesso.. (cioè fermo ad un'idea.. non formato)

Citazione:
La pratica per esempio, offre l’illusione di potersi staccare dalla mente, di osservarsi dal di fuori, di vedersi al di sopra, di analizzarsi attraverso idee che non sgorgano dalla fonte. Solo in questa maniera è possibile credere.


La pratica (le pratiche) non offre illusione.. offre una possibilità, ma la stessa non va sezionata, capita a tutti i costi anticipatamente.. perchè ci catapulterebbe sempre nel mentale (è la mente che crede di staccarsi e altro..)..
non è necessario quindi credere in ciò che si sta facendo.. ma esperire..
Esempio 1): io sto sbattendo le uova con lo zucchero perchè intendo fare una torta.. e credo che alla fine mi risulterà tale.. (con questo atteggiamento pongo un ideale.. richiamo un risultato.. una speranza e quanto altro la mente mi distrae da ciò che sto facendo, dall'opera che sto compiendo..) alla fine, pensando al risultato mi distraggo dal lavoro e mi dimentico il lievito..! acc.. la torta alla fine non prende la forma voluta.. la mia mente assassina mi ha impedito d' impegnarmi fiduciosamente e con la giusta attenzione in ciò che stavo facendo.. cioè creare un'esperienza..
Esempio 2) ho gli ingredienti, sempre quelli delle torte.. mi porgo in attenzione, nel presente e passo dopo passo mescolo gli ingredienti, senza pormi alcuna visuale anticipata di come verrà.. pongo Fiducia nelle mie capacità e nella disciplina che mi è stata suggerita da chi prima di me ha fatto torte.. (organizzazione).. ed avanzo osservando il tutto senza disquisizione logica alcuna.. concentro la mia attenzione e passo dopo passo, senza domande.. inforno la torta.. Lieviterà.. ne ho pazienza..osservo ciò che sta accadendo senza pormi problemi.. Sperimento..


Citazione:
E’ sufficiente credere che ci si possa isolare dalla fonte delle nostre idee…le favole in tal caso vengono da sé…come cosa in sé.

se vai in verticale non è necessario credere.. è necessario esperire.. nient'altro..

Citazione:
Devo solo cercare quel kit e poi sentirete che parole di LUCE…

il Kit è lì.. non va cercato.. va solo consolidato con la Fiducia e l'Apertura della mente.. per apertura non intendo lasciar entrare miriadi di discorsi.. elucubrazioni..
per Apertura intendo Volontà di Aprirsi a quella verticalità.. quel silenzio Fiducioso.. alla meditazione..
ovvero alla prima osservazione dei tuoi pensieri che affollano quella Apertura, tanto da nn permetterti di vedere oltre..

ciao..
atisha is offline  
Vecchio 27-01-2007, 06.43.39   #73
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
è mia opinione l'osservazione dell'agente come agito...si smette di essere ego-centrici e si entra in un altro rapporto con l'accadente;

Non sei affatto semplicistico, Claudio, ma fai centro!
Aldilà delle elaborazioni pontificanti che hanno riempiuto quest'area, la questione è tutta qua. Nessuna elaborazione, nessuna dimostrazione giustifica il passaggio dall'ego a Dio. Ognuno può decidere liberamente se essere al centro -anche a costo di dichiararsi nulla che finisce nel nulla- oppure se essere 1 : 6.500.000.000 dell'umanità vivente, che si riconosce piccina rispetto a Tutto, Dio il Creatore.
Con ciò colui che ritiene di essere stato illuminato non sarà mai l'Illuminato, cioè non avrà mai prove per mostrare l'illuminazione ricevuta. E dovrà digerire anche gli psicologismi da mezza tacca degli immanentisti egocentrici.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 27-01-2007, 10.38.52   #74
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Con ciò colui che ritiene di essere stato illuminato non sarà mai l'Illuminato, cioè non avrà mai prove per mostrare l'illuminazione ricevuta.

Certo che ci sono le prove.

Ti posso fornire io una traccia sulla consistenza della tua avvenuta illuminazione!

Se, nel giro di un solo post, si afferma quanto sottoquotato:

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Nessuna elaborazione, nessuna dimostrazione giustifica il passaggio dall'ego a Dio.

...e poi si cade clamorosamente in una dichiarazione egoica come questa...

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
.... E dovrà digerire anche gli psicologismi da mezza tacca degli immanentisti egocentrici.

...non siamo, a mio avviso, sulla retta via.

maxim is offline  
Vecchio 27-01-2007, 11.19.29   #75
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da Carlo Forin
Nessuna elaborazione, nessuna dimostrazione giustifica il passaggio dall'ego a Dio. Ognuno può decidere liberamente se essere al centro -anche a costo di dichiararsi nulla che finisce nel nulla- oppure se essere 1 : 6.500.000.000 dell'umanità vivente, che si riconosce piccina rispetto a Tutto, Dio il Creatore.


Colui che si dichiara nulla, che si sente piccolino e' sempre l'ego, va bene cosi, ma c'e' ancora un sottofondo di menzogna.

L'ego e' duro a morire se non lo si conosce sino in fondo.
Va bene l'arrendersi, ma allora cadono tutti i dogmi e si scopre una nuda verita', che e' Universale, senza patria, senza nome, senza tempo e nel cuore di ogni uomo.

Ultima modifica di Yam : 27-01-2007 alle ore 11.53.26.
Yam is offline  
Vecchio 27-01-2007, 12.04.37   #76
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Certo che ci sono le prove.

Ti posso fornire io una traccia sulla consistenza della tua avvenuta illuminazione!

Se, nel giro di un solo post, si afferma quanto sottoquotato:



...e poi si cade clamorosamente in una dichiarazione egoica come questa...



...non siamo, a mio avviso, sulla retta via.


Maxim, vedo che il tarlo dell'illuminazione ha iniziato a rodere la tua mente.
Tu vedi l'ego.
Colui che vede non e' l'ego.

Tu sei un Cacciatore, Tu Sei Quello, che appostato, con arco e freccia, fermo e stabile nel suo pacifico centro, abbatte la starnazzante e chiassosa mente, che si aggrappa a questo e a quello, infatti quando fa freddo, i fagiani salgono sugli alberi e le anatre vanno sott'acqua.

Ultima modifica di Yam : 27-01-2007 alle ore 13.14.14.
Yam is offline  
Vecchio 27-01-2007, 17.55.00   #77
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Illuminazione religiosa

Salve e buon pomeriggio!
Ergo…un percorso spirituale non può iniziare e conformarsi, oppure (come nel mio caso), crollare improvvisamente quando già era a buon punto , se la nostra idea sull’origine delle idee, rimane sempre quella maledetta-mente.


non credo che si inizi a conformarsi o con-formarsi esso (pessimo pronome ) E'


a volte è la mente a volte...un alito di vento

non picchiatemi claudio
fallible is offline  
Vecchio 29-01-2007, 10.11.17   #78
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Maxim, vedo che il tarlo dell'illuminazione ha iniziato a rodere la tua mente.
Tu vedi l'ego.
Colui che vede non e' l'ego.

Tu sei un Cacciatore, Tu Sei Quello, che appostato, con arco e freccia, fermo e stabile nel suo pacifico centro, abbatte la starnazzante e chiassosa mente, che si aggrappa a questo e a quello, infatti quando fa freddo, i fagiani salgono sugli alberi e le anatre vanno sott'acqua.

Non ho una bella opinione sugli illuminati giacché costoro sono Quelli che appostati con arco e freccie, CREDONO di aver abbattuto la starnazzante e chiassosa mente ed invece non l’hanno neppure ferita…tant’è che quando fa freddo, i fagiani NON salgono sugli alberi e le anatre NON vanno sott’acqua!

…manco le metafore ti riescono…

maxim is offline  
Vecchio 29-01-2007, 12.48.38   #79
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Illuminazione religiosa

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Non ho una bella opinione sugli illuminati giacché costoro sono Quelli che appostati con arco e freccie, CREDONO di aver abbattuto la starnazzante e chiassosa mente ed invece non l’hanno neppure ferita…tant’è che quando fa freddo, i fagiani NON salgono sugli alberi e le anatre NON vanno sott’acqua!

…manco le metafore ti riescono…


chi CREDE è sempre la mente.. ed ha opinioni...

La Via dell'Illuminazione corrisponde alla nudità dei pensieri e sentimenti egoistici.. vendicativi..
vuol dire liberarsi innanzitutto dalle prosaiche preoccupazioni.. dai rancori.. dai pensieri inutili.. come quello di voler credere cosa è l'illuminazione stessa...
e fino a che non si fa ciò.. inutile tentare di meditare.. e anche avere opinioni e confronti..
perchè non si otterrà nulla fino a che i nostri "strumenti interiori" resteranno sporchi.. "opachi"..
la sola cosa da fare in vita è il lavoro interiore di spoliazione..
o si comprende ciò.. o si gira in tondo per vite e vite...

è questione d'intelligenza..

Più ci si spoglia.. più si Comprende...
nient'altro..

atisha is offline  
Vecchio 29-01-2007, 14.41.18   #80
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: Illuminazione religiosa

C’è chi è dentro la caverna di Platone e non lo sa.
Ecco un brano che può aiutare a riflettere.



“ Ognuno è condannato ad essere se stesso. Ognuno è il suo giudice, la condanna, il carcere e il carcerato. Ma ognuno ha, dal chiuso della sua cella, un’uscita non sorvegliata perché invisibile a tutti, perfino a lui stesso. Ognuno ha, nel cuore stesso della sua condanna, che deve completamente scontare, il suo scampo e la sua liberazione.
Nessuno glieli indica, se lui non ha fatto prima gli occhi che vedono, dal buio della cella, la luce dell’uscita.
La luce a taluno sembra troppo abbagliante; la cella, a talaltro, sicura e tranquilla e, tutto sommato, cosi confortevole, piccola ma adatta a lui.
Ognuno è condannato da se stesso a morte. E ognuno ha la possibilità di accogliere e subire questa condanna fino al punto -estremo e irripetibile- di cominciare finalmente a vivere.
Ad ognuno è dato questo, in dono dal solo Dio non adorato nelle carceri del mondo: il Dio che è condanna e liberazione, insieme, e niente di tutto questo, che è pena e giubilo, insieme, e niente di tutto questo, che è giustizia e misericordia, insieme, e oltre tutto questo, che è vita amore e morte, e oltre tutto questo.”
Tratto dall’uomo Zero.
A cura di Pietro Cimatti.

È difficile opera trovare il padre e creatore di questo universo visibile; quando poi l’hai trovato, è impossibile parlarne ad altri.
Platone.
salvatoreR is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it