Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 28-12-2006, 20.07.49   #101
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR


Io la pensavo come te, però quando dopo una colonscopia mi hanno detto di aver un tumore nell’intestino, non dormivo più la notte. Per fortuna dopo l’operazione, tutto è andato per il meglio. Questa prova mi ha fatto capire che io ancora non ho trasceso un bel niente.

Se andava male....magari qualcosa succedeva...magari no, hai solo rimandato quel momento....che comunque potrebbe essere ora, o stanotte, o domani.... Quando si dice, in tutte le tradizioni, morire in Vita, si dice una cosa ben precisa...e non sono parole.
Se non c'e' questa esperienza, non c'e' trasformazione.
C'e' un bell' articolo di Ken Wilber si innernet.it, non l'ho letto tutto, ma ne condivido il contenuto essenziale.
Yam is offline  
Vecchio 28-12-2006, 22.10.20   #102
nettunia
Ospite
 
Data registrazione: 27-12-2006
Messaggi: 0
Riferimento: temere la morte

Una Vita morta

A cosa serve
cercare la vita eterna
avere paura della morte?

...Tutto è un sogno
svanisce
come l'istante che sei stato.
nettunia is offline  
Vecchio 28-12-2006, 22.50.12   #103
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: temere la morte

Salve e buona nottata!
Se andava male....magari qualcosa succedeva...magari no, hai solo rimandato quel momento....che comunque potrebbe essere ora, o stanotte, o domani...

nulla va male.....tutto si evolve, ma senza ripetermi (riguardo la mia esperienza) sono daccordo con Salvatore......,è certo però che l'esperienza insegna o almeno lo spero......credo ora di essere più "pronto" se mai lo si possa essere claudio
fallible is offline  
Vecchio 29-12-2006, 09.49.18   #104
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da dasca


Diciamo che ho "20 anni + trenta e qualcosa di esperienza"!! e riguardo alla "perdita" di un figlio sarei certo rattristato assai, ma questo sentimento so che è connesso (come dice anche il termine perdita) al sentimento egoistico di qualcosa che viene a mancare....
Ritengo che la realtà spirituale sia una sola e che in essa la giustizia sia disgiunta dai sentimenti che noi abbiamo, conessi al mondo fisico, e che ci portano a esprimere giudizi condizionati da quegli stessi sentimenti. di conseguenza se faccio mia la convinzione di NON poter giudicare l'evento "morte" come perdita, ma lo vedo come "trapasso" e quindi rinascita nel mondo spirituale che ci è proprio, posso anche pensare che nel destino di
quell'essere spirituale individuale (che per destino, ancora, è anche divenuto mio figlio) il "trapasso" sia una cosa giusta, anche se a me causa dolore!



Come stridono alcuni tuoi pensieri messi assieme:

- la realtà spirituale è una sola…
- se faccio MIA la convinzione…

E vero…la realtà è una sola ma attorno ad essa ruotano molte convinzioni. La tua, ad esempio, è quella della reincarnazione. Potresti aver ragione pure tu…anzi, hai senz’altro ragione perché nel momento in cui la tua personalissima convinzione ha avuto la meglio sulla ragione stessa, i giochi son fatti.
Chi vuole sconfiggere la paura della morte una soluzione la trova sempre e la convinzione sulla soluzione adottata è tanto maggiore quanto maggiore sarà stata la paura iniziale.
Epperò…non abbiamo fatto i conti con la nostra stessa natura. Qualsiasi fede, per quanto radicata sia, comporta inevitabilmente una malafede. Non esiste “credo” capace di liberarsi definitivamente dal dubbio in quanto quest’ultimo è il fondamento della fede stessa.
Innegabile, per natura umana, come il credere in qualcosa che non appare e il chiedersi in continuazione se il karma compiuto è “bene” o “male” comporti inevitabilmente dei dubbi.
La fede, a differenza di quella realtà unica di cui parli, è solamente una certezza accompagnata dal dubbio…la realtà invece è una certezza accompagnata dal superamento di quel dubbio. Impossibile confondersi!
Ecco perché, di fronte alla realtà unica della morte, la fede non è in grado di mantenere i patti che si era prefissa e crolla di fronte alla verità liberata da qualsiasi dubbio!

maxim is offline  
Vecchio 29-12-2006, 12.31.28   #105
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Ecco perché, di fronte alla realtà unica della morte, la fede non è in grado di mantenere i patti che si era prefissa e crolla di fronte alla verità liberata da qualsiasi dubbio!


Gia', ma perche' non prendi in considerazione la natura stessa del dubbio....oltre che della fede (che hai ben compreso) ....potresti scoprire qualcosa di interessante sulla natura di chi dubita e di chi ha fede...e anche che chi muore e' proprio colui che dubita...o ha fede.....
Toglimi una curiosita'...., hai letto Krishnamurti?
Yam is offline  
Vecchio 29-12-2006, 17.10.00   #106
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Toglimi una curiosita'...., hai letto Krishnamurti?

Si! L'ho letto nel momento in cui mi è diventato simpaticissimo per aver sciolto l'ordine della stella e nonostante non sia riuscito a togliersi da torno tutti quei "finti" spirituali che gli ronzavano alle spalle io penso sia stato veramente un grande maestro...ovviamente, io penso, solo ed esclusivamente di se stesso!

Qui però volevo portare l'attenzione sulla differenza tra le belle parole e i bei discorsi e la realtà della morte così com'è vissuta da ognuno di noi.

Il dubbio mi sta bene...fin dall'inizio sono intervenuto in questa discussione perchè ho sentito qualcuno affermare "io non ho paura della morte"...

...a te non darebbe "fastidio" qualcuno che dice "io sono un vero maestro"?...ecco...quando sento troppa sicurezza nelle affermazioni....come dire...mi viene spontaneo distruggerle!




PS: Scusami...con due parole mi puoi spiegare quale altra cosa sta in mezzo al dubbio o alla fede?
maxim is offline  
Vecchio 02-01-2007, 17.52.26   #107
dasca
Ospite
 
Data registrazione: 11-12-2006
Messaggi: 31
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Come stridono alcuni tuoi pensieri messi assieme:

- la realtà spirituale è una sola…
- se faccio MIA la convinzione…

E vero…la realtà è una sola ma attorno ad essa ruotano molte convinzioni. La tua, ad esempio, è quella della reincarnazione. Potresti aver ragione pure tu…anzi, hai senz’altro ragione perché nel momento in cui la tua personalissima convinzione ha avuto la meglio sulla ragione stessa, i giochi son fatti.


Se condividi l'idea che la realtà spirituale è una sola come fai a non comprendere che il fare propria, l'accogliere in sè, una idea che di questa realtà è comunque parte non è in contrasto con quella stessa realtà?
E no ti è chiaro che è proprio la ragione che mi porta a condividere l'idea della reincarnazione con circa metà dell'umanità che popola questa nostra terra?

Ho l'impressione che tu ti diverta a usare la tua logica materialistica solo per cercare di distruggere quanto non sei in grado di comprendere e/o condividere. E francamente questo atteggiamento non è costruttivo per nessuno, anzi....

dasca is offline  
Vecchio 02-01-2007, 17.59.45   #108
dasca
Ospite
 
Data registrazione: 11-12-2006
Messaggi: 31
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR
Caro Dasca, se quello che hai scritto è sentito veramente nel tuo intimo, tu hai veramente risolto il problema della paura della morte.
Io la pensavo come te, però quando dopo una colonscopia mi hanno detto di aver un tumore nell’intestino, non dormivo più la notte. Per fortuna dopo l’operazione, tutto è andato per il meglio. Questa prova mi ha fatto capire che io ancora non ho trasceso un bel niente.
Il mio attaccamento alla vita terrena è ancora solidamente ancorato malgrado tutto il "mio sapere"… che l’esistenza umana non è fine a se stessa, ma è soltanto una tappa verso una mèta più bella…. Ecc…. Ecc...
Naturalmente tutto questo vale solo per me.

Un abbraccio e Buon Anno a tutti.
Salvatore R.

La verità vi farà liberi... e non è forse "amare" un atto libero?? ma non è poi così disdicevole amare anche questa vita nella quale, forse, non hai ancora compiuto il tuo karma, e forse proprio per questo la tua esperienza può essere una "prova" sul tuo cammino di crescita....
Buon cammino e Buon Anno
dasca is offline  
Vecchio 02-01-2007, 21.42.54   #109
anacleto
Ospite
 
Data registrazione: 27-12-2006
Messaggi: 10
Riferimento: temere la morte

Vivo da alcuni anni nel dolore perchè due esseri che amavo come me stesso mia moglie e mio figlio sono tragicamente morti.
E anche se ho riscoperto nel dolore la fede in dio (e nella chiesa cattolica), ho paura della morte. Non soltanto l'annichilimento del mio ego, che credo non ho più perchè vivo nella completa solitudine, una compagna fedele, e sempre disponibile, ma ho paura della morte lo stesso. Il dolore è la nostra condizione umana, noi facciamo di tutto per nasconderlo, allontanarlo però è insito all'umanità.
E allora si lo confesso ho paura della morte come gesù ebbe paura nell'orto del getzemani e lui sapeva(per chi crede) che sarebbe risuscitato, io ho soltanto la speranza di quella follia della croce che sarà così ma quell'elogio alla pazzia è l'unica possibilità che mi rimane di aver paura della morte ma anche di avere la speranza della nostra salvezza.
anacleto is offline  
Vecchio 03-01-2007, 00.59.13   #110
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da anacleto
...

E allora si lo confesso ho paura della morte come gesù ebbe paura nell'orto del getzemani e lui sapeva(per chi crede) che sarebbe risuscitato, io ho soltanto la speranza di quella follia della croce che sarà così ma quell'elogio alla pazzia è l'unica possibilità che mi rimane di aver paura della morte ma anche di avere la speranza della nostra salvezza.


Che infinita presunzione sarebbe non aver paura della morte!

Io credo che ce l'hanno tutti. Anche quelli che la sfidano per odio, per gelosia della sua ineluttabilità... o per paura troppo grande cercano di esorcizzarla!
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it