Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 07-12-2006, 13.50.33   #11
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
si puo avere paura solo di cio che si conosce!
Non si puo avere paura dell'ignoto....!
quindi in verità nessuno teme la morte!
Il timore della morte risiede nel perdere cio che si ha e cio che si crede di essere !
Il timore della morte è una maschera del timore che il possesso porta con se inevitabilmente!

In realtà la morte e la vita sono due aspetti della stessa medaglia senza uno l'altro non è. La vita è un continuo morire e nascere...attimo dopo attimo!


Io non temo la morte. Per questi ragionamenti che fai tu, per altre considerazioni che faccio da me, per la mia incrollabile fede.

No, non temo la morte. Ma ne ho paura lo stesso!.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 07-12-2006, 13.50.36   #12
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Buon giorno e ciao!
Attraverso un periodo di scarsa com-partecipazione ma con i soliti dubbi :
.....una sorta di disillusione dalla quale bisogna passare.... disullusione rispetto a chi o che cosa? claudio

a mio vedere disillusione rispetto a ciò che si credeva fosse certezza.. fosse corazza..
la disillusione è spesso accompagnata da un senso di vuoto..

ma se s'intuisce e si osserva che alcuni nostri io dicono si e no contemporaneamente..
oppure se si vede, si riconosce nel mezzo di una nostra negativa emozione, una forte identificazione .. ben.. non può che scoppiare una bella risata..
a risanarci (Purificare) dall'illusorietà delle contraddizioni...
ed un piccolo passo in avanti sarà fatto..
atisha is offline  
Vecchio 07-12-2006, 14.01.08   #13
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Cio' di cui parlo e' una morte interiore, la morte dell'ego.
E' dolorosa. Non parlo della morte definitiva che accade al momento dell'Illuminazione, ma di tutti quei pezzetti che si perdono per strada.

non so cosa sia quella Illuminazione.. dovrò percorrerla per comprenderla..
ma poi sarà difficile tornare a raccontare.. credo..
atisha is offline  
Vecchio 07-12-2006, 14.21.51   #14
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: temere la morte

Ciao, ho fatto la domanda in concomitanza alla splendida spiegazione di yam E' un dolore profondo e apparentemente senza causa, senza spiegazioni, quello che ogni tanto emerge...si tratta di accettarlo e non caricarlo con il pensiero...
quando" appaiono" , quindi lo "sento", mi sento affetto ad quello che definisco...depressione Leopardiana struggente ma costrutrutva claudio
fallible is offline  
Vecchio 07-12-2006, 14.31.26   #15
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: temere la morte

Ariciao!
non so cosa sia quella Illuminazione.....Essere nel non essere......quindi nel Tutto..........a parole poi. .............. claudio
fallible is offline  
Vecchio 07-12-2006, 18.08.41   #16
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: temere la morte

Le religioni sono nate proprio per questo: evitare di temere la morte.
Ma aimè, hanno miseramente fallito; i credenti hanno più paura dei non credenti!

Come dice un aforisma, il Paradiso è uno strano posto, tutti lo esaltano ma nessuno ci vuole andare.

Avete paura della morte? Pensate che prima di nascere siete stati più o meno 14 miliardi di anni morti e non venite a dirmi che siete stati male.

Avete paura di diventare nulla? Non preoccupatevene, lo siete già diventati tante volte. Ogni secondo della vostra vita voi cambiate e il vosto "Io" non è più quello che era dieci anni fa, dieci mesi fa, o dieci giorni fa. e solo molto simile.

Avete paura di non sentir più nulla? o problem, lo fate ogni giorno quando andate a dormire e non ricordate i sogni fatti.

Avete paura di soffrire? Be, su questo non posso dir nulla... spero per voi che non soffriate. La sofferenza è veramente una brutta bestia. Molto peggio della morte.
alessiob is offline  
Vecchio 07-12-2006, 19.33.51   #17
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: temere la morte

Cosa accade quando moriamo fisicamente?
Che lasciamo andare ogni cosa...non possiamo portarci dietro nulla...di questa realta'.
Tanto vale provare a lasciare andare prima...di quel momento.

Come muore l'ego a poco a poco?
Lasciando andare, mollando la presa....arrendendosi.
Ma cosa significa praticamente?
Normalmente l'ego o mente meccanica afferra tutto cio' che si manifesta.
Nel caso di questo forum io posso rispondere ad un post di getto, magari in preda ad un'emozione che l'altro utente mi ha suscitato.
Ah si? Guarda un po quello li, adesso glielo dico io come stanno le cose! E magari metto anche i punti esclamativi!
Questa e' "reattivita'" e' la mente meccanica o EGO.
Se c'e' consapevolezza, se la si e' riconosciuta, se si e' imparato a dimorarci un minimo, si e' in grado do fermarsi, non si ha fretta, non si agisce in preda all'emozione...che viene lasciata andare....ecco che un pezzo di EGO se ne e' andato.
Yam is offline  
Vecchio 07-12-2006, 21.25.51   #18
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR
Nella mia vita, la perdita della mia mamma è stata un vero shock.
Un dolore indescrivibile, una sofferenza mai provata prima…
Oggi reiterando il ricordo di quell’evento doloroso, mi chiedo:
Quale funzione ha avuto quel dolore, quella sofferenza nel mio intimo?
Ho scoperto di prima mano e non per sentito dire che cosa significa la morte.
Quell’evento oggi è ancora dentro di me, nel mio intimo.
Vi è stata una trasformazione
Difficile dire a parole ciò che resta.
Qualcosa che non è divisibile, non può essere scisso e una cosa totale.
Non è più un dolore, non più una perdita, è diventato qualcos’altro.
Penso che sia l’acquisizione di un amore eterno, mai perduto.
La consapevolezza che la vita è fragile e vulnerabile.
Nel medesimo tempo l’esistenza di una continuità che va oltre i confini del decadimento fisico.
Un sentiero che non si sa dove porti.
Un movimento fuori del tempo e dello spazio.
Lo sciogliersi della nostra identità nel mare della Vita Impersonale.
La morte diventa sinonimo d’Amore, perché contiene un perenne rinnovamento.
Questa fresca ed eterna sorgente è vita, morte e Amore.
Libera e immortale.
Quello shock è stato una scoperta e un risveglio alla mia mente addormentata.

Salvatore R.

Volevo solo quotare la bellezza di quello che hai scritto.
individuo is offline  
Vecchio 07-12-2006, 22.11.41   #19
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
Le religioni ... ecc ecc.



Citazione:
Le religioni sono nate proprio per questo: evitare di temere la morte.
Ma aimè, hanno miseramente fallito; i credenti hanno più paura dei non credenti!

Mica sempre vero, credo! Per esempio Cristo, per i cristiani Dio oltre che uomo, della morte ebbe paura tanto da chiedere al Padre di allontanarla da lui (se possibile).La paura della morte poi non è in sé un male, anzi aiuta a vivere più intensamente e consapevolmente, direi!

Citazione:
Come dice un aforisma, il Paradiso è uno strano posto, tutti lo esaltano ma nessuno ci vuole andare.

E' davvero un simpatico aforisma, che si basa proprio sulla naturale paura della morte (=dell'ignoto, del buio)

Citazione:
Avete paura della morte? Pensate che prima di nascere siete stati più o meno 14 miliardi di anni morti e non venite a dirmi che siete stati male.

E nei precedenti miliardi di anni, come sono stato? bene o male?

Citazione:
Avete paura di diventare nulla? Non preoccupatevene, lo siete già diventati tante volte. Ogni secondo della vostra vita voi cambiate e il vosto "Io" non è più quello che era dieci anni fa, dieci mesi fa, o dieci giorni fa. e solo molto simile

E meno male che cambio! Sai che barba rimanere insopportabilmente identico a mé stesso per tutta l'eternità?... peggio di un sasso!

Citazione:
Avete paura di non sentir più nulla? o problem, lo fate ogni giorno quando andate a dormire e non ricordate i sogni fatti.

Credi?... i piedi perennemente gelati di mia moglie incollati ai miei reni... non li dimentico mai!

Citazione:
Avete paura di soffrire? Be, su questo non posso dir nulla... spero per voi che non soffriate. La sofferenza è veramente una brutta bestia. Molto peggio della morte.

Su questo non so dire nulla; non sono ancora morto, e non so se sia meglio o peggio. Comunque mi associo: auguro a tutti di soffrire il meno possibile. Diciamo poco poco!
-------------------------------------

Si vede che ho imparato da poco a fare le "citazioni"?...

Saluti affettuosi
Lucio Musto is offline  
Vecchio 11-12-2006, 09.43.55   #20
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: temere la morte

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Cio' di cui parlo e' una morte interiore, la morte dell'ego.
E' dolorosa. Non parlo della morte definitiva che accade al momento dell'Illuminazione, ma di tutti quei pezzetti che si perdono per strada.
Gia' solo l'avanzare dell'eta' causa spontaneamente, nelle persone aperte, questo evento.
E' una "dis-illusione", un arrendersi, un silenzio che si fa spazio, un decantare della brama, una sorta di Vuoto pacifico e pieno di Ascolto.
E' doloroso, non sempre, ma ogni tanto lo e'....quando sotto il riflettore della Consapevolezza appaiono nostre parti ancora spigolose, ancora oscurate da antichi condizionamenti.
E' un dolore profondo e apparentemente senza causa, senza spiegazioni, quello che ogni tanto emerge...si tratta di accettarlo e non caricarlo con il pensiero...
So che sono le Vasana, le impressioni dell'Anima o memoria emozionale, che emergono come scarpe vecchie o rospi morti (come diceva un mio Maestro) , che giacciono nel fondo dell'acqua della mente. Questo accade quando iniziamo a vivere il Silenzio, e' una purificazione.

Il realtà muore un'illusione! Può morire cio che non è mai nato in verità.............

ma io ti chiedo caro yam......si può avere paura di ciò che non si conosce? Oppure si ha paura di perdere cio che ci ha per l'ignorto?
Sono de aspetti opposti!
Ti chiedo cosa ne pensi........Ho paura della malattia.....dov'è andrò? Oppure on voglio perdere cio che ò, sia esso reale o illusione poco importa perchè chiunque vede tutto vero.....
MIMMO is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it