Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Riflessioni > La Riflessione
 La Riflessione - Commenti sugli articoli della omonima rubrica presente su WWW.RIFLESSIONI.IT - Indice articoli rubrica
Vecchio 18-04-2011, 11.03.15   #131
samangy
Ospite
 
Data registrazione: 13-04-2011
Messaggi: 7
Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Non è necessario studiare e confrontare le dottrine di tutte le religioni.
Dovete solo imparare quello che insegna realmente la Bibbia sulla vera adorazione.

Per esempio, in molti paesi circolano banconote false.
Se foste incaricati di individuare queste banconote, cosa fareste?
Cerchereste di memorizzare ogni tipo di contraffazione?
No. Non sarebbe logico, meglio e si perderebbe meno tempo studiando le banconote vere.

Conoscendo le caratteristiche delle banconote vere, sareste in grado di individuare quelle false.
Similmente una volta che sappiamo come riconoscere la religione vera, potremo identificare quelle false.
samangy is offline  
Vecchio 20-04-2011, 17.56.40   #132
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Citazione:
Originalmente inviato da samangy
Non è necessario studiare e confrontare le dottrine di tutte le religioni.
Dovete solo imparare quello che insegna realmente la Bibbia sulla vera adorazione.

Per esempio, in molti paesi circolano banconote false.
Se foste incaricati di individuare queste banconote, cosa fareste?
Cerchereste di memorizzare ogni tipo di contraffazione?
No. Non sarebbe logico, meglio e si perderebbe meno tempo studiando le banconote vere.

Conoscendo le caratteristiche delle banconote vere, sareste in grado di individuare quelle false.
Similmente una volta che sappiamo come riconoscere la religione vera, potremo identificare quelle false.

In effetti è l'uovo di Colombo!
Corriamo alla "zecca di stato" e faccciamoci dare un campione delle banconote vere: sarà facile scoprire per confronto tutte quelle false che ci capitassero per le mani.
Però mi sorge un dubbio:
Abbiamo, negli estensori della Bibbia, la stessa fiducia che abbiamo nella "zecca di stato"?

Ultima modifica di ulysse : 20-04-2011 alle ore 23.40.20.
ulysse is offline  
Vecchio 26-08-2011, 19.32.05   #133
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Lightbulb Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Io penso che la risposta sia da individuare nel fattore che Dio è "Onnipotente" e l'uomo vuole quel potere con egoismo.
Vale a dire che l'uomo in generale è spinto a prendere delle decisioni ed a commettere degli atti,solo per giungere al potere,quindi,siccome l'uomo è anche Anima ed attratto dalla spiritualità,quale miglior mezzo per giungere al potere sugli altri,se non la religione?
Allora l'uomo si dimentica che l'"Onnipotenza" di Dio è diversa dal "potere" umano e si crea la propria religione,per meglio dominare gli altri!
Ma,concludo io umilmente,se Dio è unico,come propone il quesito sovrastante,anche la religione diventerà unica.
Grazie per l'opportunità di conversare sul tema.
Ciroemilio is offline  
Vecchio 28-08-2011, 13.23.34   #134
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Citazione:
Originalmente inviato da Ciroemilio
Io penso che la risposta sia da individuare nel fattore che Dio è "Onnipotente" e l'uomo vuole quel potere con egoismo.
Vale a dire che l'uomo in generale è spinto a prendere delle decisioni ed a commettere degli atti,solo per giungere al potere,quindi,siccome l'uomo è anche Anima ed attratto dalla spiritualità,quale miglior mezzo per giungere al potere sugli altri,se non la religione?
Ma a me pare che il miglior mezzo per avere il potere e dominare sugli altri sia sempre stata la spada...a parte il caso del Dalai Lama che oggi deve pure lui cedere alla spada cinese.
E anche vero che spesso la religione si è associata al potere ed in un qualche modo un qualche condizionamento è riuscita a darlo: succede anche oggi nel nostro parlamento..che pure è definito laico!

Comunque se dovessi consigliare un amico che aspira a conquistare il potere gli direi di comprarsi subito una qualche stazione TV, magari un social network in internet e poi di scendere in campo impegnadosi nell'agone politico.

L'alternativa potrebbe essere entrare in seminario, ma la conquista del potere sarebbe più aleatoria: molti concorrenti e un Papa solo!...magari, se ti accontenti puoi essere Cardinale, ma difficile!

Certo era meglio per tale scopo quando ancora esisteva il potere temporale della chiesa e quando gli stessi imperatori acquisivano prestigio facendosi incoronare dal Papa: una contropartita c'era sempre!
L'ultimo fu Napoleone, ma gli andò male ...e la cosa finì lì!
Citazione:
Allora l'uomo si dimentica che l'"Onnipotenza" di Dio è diversa dal "potere" umano e si crea la propria religione,per meglio dominare gli altri!
Ripeto:Magari era così un tempo: una bella religione e tutti a pregare! non si accorgevano di niente! Ma oggi che il potere umano si nasconde sotto forme così diverse... è meglio una qualche stazione TV!...con quel che ne consegue.
Citazione:
Ma,concludo io umilmente,se Dio è unico,come propone il quesito sovrastante,anche la religione diventerà unica.
Ma spero proprio di no: una standardizzazione religiosa equivarebbe ad una standardizazione culturale: un appiattimento totale!
Quindi, si persegua pure la fratellanza e la tolleranza, ma ognuno la sua religione se la tenga...se proprio ne vuole avere una.
ulysse is offline  
Vecchio 31-08-2011, 00.08.34   #135
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Wink Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Chiedo scusa,ma sono poco pratico e non sò come fare per far apparire:"citazione":quindi l'ho copiata.


citazione:
Ma spero proprio di no: una standardizzazione religiosa equivarebbe ad una standardizazione culturale: un appiattimento totale!
Quindi, si persegua pure la fratellanza e la tolleranza, ma ognuno la sua religione se la tenga...se proprio ne vuole avere una.(Ulysse)


:-Esatto,che cos'è l'eternità,l'attimo presente ed infinito,se non.... una linea piatta!!,...poi dipende quale di tutte queste religioni(dottrine filosofiche mi permetto io di definirle)prevarrà!
Sicuramente,opino io,quella che conterrà pienamente e totalmente la Verità,unica ed universale,(il sole è giallo per tutti e non si può tappare con un dito).
Comunque così come c'è stato un'inizio,un principio uguale per tutto e per tutti,anche la fine dovrà,giustamente,rendere equità a tutto ed a tutti.
E se prevarrà il Paradiso od il Nulla,certamente sarà uno"standard" per il tutto ed una cultura per i tutti.
Quindi,ogni abitante di questo magnifico globo,deve cercare,sforzandosi,di incontrare in se stesso la fratellanza e la tolleranza,che oltre ad essere le uniche cose che ci mantengono in armonia con gli altri e con la natura,sono sinonimi di serenità e pace,altre priorità che ogni uomo/donna ricercano nella propria esistenza.
Poi"sperare"non stà ad indicare che le cose o le persone daranno dei frutti,ma significa che IL TUTTO ha un senso,e questo ci riporta,come lei ben dice,a che DIO è uno e che le dottrine filosofiche dominano con la stessa spada con la quale un giorno periranno.
Ciroemilio is offline  
Vecchio 02-09-2011, 14.01.59   #136
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

[quote=Ciroemilio]Chiedo scusa,ma sono poco pratico e non sò come fare per far apparire:"citazione":quindi l'ho copiata.
Citazione:
Amico Ciroemilio, mi cimento in una spiegazione difficile e piena di trabocchetti, spero riesca: per chiosare un post basta cliccare su QUOTE in calce al post. Compare il riquadro entro cui scrivere intercalando i paragrafi: ogni paragrafo che si intende chiosare si delimita all'inzio con "QUOTE" (fra parentesi quadre) e, alla fine, ancora con "/QUOTE" (sempre fra parentesi quadre e con barra "/" iniziale).
Si scrive poi fra un paragrafo e l'altro...oppure è sufficiente iniziare con l'incipit del post che si vuol chiosare..e quello chiudere con "/QUOTE" sempre fra parentsi quadre con barra iniziale come da esempio.

Il risultato provvisorio lo si controlla cliccando in calce su "anteprima messaggio" da cui si può anche proseguire e tornare in scrittura per correggere.
Attenzione: una volta cliccato su "invia mesaggio" non si torna più indietro:
magari qualcosa si può ancora correggere dopo la pubblicazione cliccando EDIT. Auguri...provare per credere: Tray and Error!...o forse eri già esperto?
Citazione:
citazione:
Ma spero proprio di no: una standardizzazione religiosa equivarebbe ad una standardizazione culturale: un appiattimento totale!
Quindi, si persegua pure la fratellanza e la tolleranza, ma ognuno la sua religione se la tenga...se proprio ne vuole avere una.(Ulysse)
Citazione:
:-Esatto,che cos'è l'eternità,l'attimo presente ed infinito,se non.... una linea piatta!!,...poi dipende quale di tutte queste religioni(dottrine filosofiche mi permetto io di definirle)prevarrà!
Sicuramente,opino io,quella che conterrà pienamente e totalmente la Verità,unica ed universale,(il sole è giallo per tutti e non si può tappare con un dito).
Secondo logica, è vero, si dovrebbe tendere ad una unica verità universale...quella "più verità" delle altre... che dovrebbe prevalere... ma in genere, umanamente, non si va secondo logica e anche se la si persegue, la logica, poi ognuno ha poi le proprie preferenze.
E poi non esiste una "verità migliore" uguale per tutti: ognuno ha la sua di verità...per lo meno nell'ambito di popoli, etnie o gruppi!
Il sole è giallo per tutti? ma non credo ...io non lo definirei giallo...in fondo la luce del sole è bianca!...o appare tale!
Quindi già qui discordiamo!
Citazione:
Comunque così come c'è stato un'inizio,un principio uguale per tutto e per tutti, anche la fine dovrà,giustamente,rendere equità a tutto ed a tutti.
E se prevarrà il Paradiso od il Nulla,certamente sarà uno"standard" per il tutto ed una cultura per i tutti.
Ma non avrei di queste certezze: fisicamente forse ci siamo...banalmente, si dice, polvere eravamo e polvere ritorneremo...a meno che l'universo non risorga a nuova vita...un nuovo universo...prima o poi! Ma culturamente, per gli umani, ho i miei dubbi: credo che, piuttosto che perseguire uno standard culturale, aumenterà la dispersione, ma, ripeto, sarebbe un guaio se non fosse cosi: la vivacità culturale, da cui anche la vivacità religiosa e spirituale, deriva proprio dalla interazione continua fra le differenze.

Citazione:
Quindi,ogni abitante di questo magnifico globo,deve cercare,sforzandosi,di incontrare in se stesso la fratellanza e la tolleranza,che oltre ad essere le uniche cose che ci mantengono in armonia con gli altri e con la natura,sono sinonimi di serenità e pace,altre priorità che ogni uomo/donna ricercano nella propria esistenza.
Quindi la speranza non verte tanto sulla eguaglianza e identità culturale, ma che ogni cultura, pur diversa, punti e aspiri, almeno, alla fratellanza ed alla tolleranza...necessarie appunto quando le culture sono diverse...magari derivanti da storie ed esigenze diverse per diversi popoli ed etnie anche frammisti
Citazione:
Poi"sperare"non stà ad indicare che le cose o le persone daranno dei frutti,ma significa che IL TUTTO ha un senso,e questo ci riporta,come lei ben dice,a che DIO è uno e che le dottrine filosofiche dominano con la stessa spada con la quale un giorno periranno.
Mi pare che qui andiamo un pò oltre: non è tanto importante che il "tutto", ammesso che ci sia un "tutto", abbia un senso...magari è sperabile!
Sarebbe però sufficiente che almeno deponesse la spada.

Ultima modifica di ulysse : 02-09-2011 alle ore 19.01.22.
ulysse is offline  
Vecchio 02-09-2011, 18.56.58   #137
Doctor Strange
Ospite
 
Data registrazione: 01-02-2008
Messaggi: 25
Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

RIFLESSIONI.IT - FORUM - GUIDO : SE DIO E' UNO, PERCHE' TANTE RELIGIONI?
-------------------------------------------------------------------------
L'articolo di Franco Capone, dal quale Guido riprende il titolo, pone una
domanda immensa.

Capone nell'articolo pone fatti e considerazioni riguardo i tre principali
monoteismi. Li pone in rapporto a problemi, di carattere mondiale, di
convivenza fra culture e Stati diversi che pure condividono una
fondamentale origine religiosa.

Una domanda così apre a considerazioni ragionevoli più o meno influenzate
dalla fede, dalla conoscenza e dalle moltissime opinioni e posizioni di
pensiero.

La domanda pura e sempplice indica la questione delle tante religioni,che
secondo adherents.com sono più do 4.200, non certo solo le tre più seguite
delle quali si occupa l'articolo.

Però la premessa "se Dio è uno" può risultare ambigua. Può tendere a
trovare contraddizione fra la fede nel Dio dei monoteismi e le tante
religioni, dalla quale può emergere la radicalizzazione su una, oppure una
lettura delle testi e delle dottrine come fonte d'ispirazione, o il
rifiuto della credenza per orientarsi sulla ricerca spirituale più o meno
vasta, altrimenti lo stabilirsi su una posizione non strettamente
religiosa, umanistica.

"Se Dio è uno" può anche avere carattere affermativo, per cui più che il
"se" prevale il "Dio è uno" e in questo caso si può tendere a considerare
solo le religioni di origine veterotesatamentaria.

Ma la parola "Dio" non si usa solo per la divinità biblica, ma in varie
concezioni religiose. Ad esempio nei panteismi Dio non è ente personale ma
princìpio immanente al mondo. Altro esempio, riguardo la religione
induista, che è totalmente differente dalla monoteista, si traduce "Dio",
ma si intende la divinità sia personale che impersonale, nella totalità
come nei singoli aspetti.

Dunque la domanda iniziale coinvolge qualunque religione, e per estensione
qualsiasi posizione umana riguardo il mistero della vita.

I tentativi di dare una risposta sono un fiume di parole, derivate dagli
sviluppi teologici e filosofici e soprattutto dalla personale conoscenza e
personalissima umanità.

Che ci siano moltissime posizioni religiose, spirituali, filosofiche e
pragmatiche è un fatto, mentre che una di queste sia vera, o la migliore,
riguarda una personale posizione ideale, più o meno rafforzata dalla fede.

La storia degli uomini mostra una grande molteplicità di modi di essere e
di pensare e, nella ambiguità delle cose, porta sia ricchezza che miseria.

E' un fatto che guerre e conflitti siano nella storia dell'uomo e, si
potrebbe affermare, nella sua natura. E' un fatto anche che la ricerca
della pace sia anch'essa nella natura umana. Dunque si è sempre cercato di
rendersene conto e delineare per sè e per ogni società una cultura di ciò
che è giusto, di rispetto e prosperità.

Ora, dopo aver contemplato spassionatamente la questione, troverei
importante non partire con idee del tutto soggettive, ma fare silenzio e
lasciare che ciò che è reale ci informi, senza bisogno di identificarci
nelle proprie passioni e attaccamenti a presunte verità.

So che le parole che escono dalla quiete sono più autentiche, belle e
anche convincenti.

Chi parte subito coi dogmi, combatte con le parole per affermarli su
altri, che cita "ama il prossimo tuo come te stesso" e poi considera chi
non condivide il suo dogma un falso, ipocrita e destinato al peggiore dei
destini, penso stia alimentando la confusione della idee, dei rapporti con
gli altri, della percezione dell'interiorità, da quella vasta
spiritualità, che ognuno può facilmente comprendere e vivere, che conforta
e rasserena.

Fra i vari e più o meno interessanti e condivisibili mi sembra appropriata
la citazione di GUIDO:
"Il decorativismo ha rimpiazzato gli atti della fede, la meditazione si è
mutata in apologia ampiamente parlata del silenzio. Tutto ciò è
cristianità.(S.Natoli)"

Non è il caso di pensare se il sole è bianco o giallo; spesso è la mente
che crea domande impossibli.

Il senso della vita? La risposta può essere: "non lo so!".
Doctor Strange is offline  
Vecchio 03-09-2011, 17.29.11   #138
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Smile Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Citazione:
E poi non esiste una "verità migliore" uguale per tutti: ognuno ha la sua di verità...per lo meno nell'ambito di popoli, etnie o gruppi!(Ulysse)
Quindi non c'è e mai ci sarà un solo Dio per tutti?!?!;e voler bene,anzi amare il prossimo tuo come te stesso,è una Verità(migliore o no) faziosa??
Certo ognuno ha la sua.... conveniente,apparente o timorosa...di verità!;ma questo non elimina la coerenza,che se non è uguale per tutti(la Verità),è bugia!!

Citazione:
Il sole è giallo per tutti? ma non credo ...io non lo definirei giallo...in fondo la luce del sole è bianca!...o appare tale!(Ulysse)
Ha ragione c'è anche qualcuno che,addirittura,dirà che è rosso,arancione;ma il punto,purtroppo,è che in molti vogliono tapparlo con un dito,e come sbirciano un pò a destra od a sinistra del dito(convinzioni,apparenze o paure soggettive),gli appare con tutta la sua luce,il suo calore,la sua potenza!


Citazione:
ma, ripeto, sarebbe un guaio se non fosse cosi: la vivacità culturale, da cui anche la vivacità religiosa e spirituale, deriva proprio dalla interazione continua fra le differenze.(Ulisse)
Babilonia l'ha voluta Dio,Gesù disse che è giunto quì per separare e non per unire,altrimenti che forza avrebbe il perdono,quale mistero la Misericordia e che piacere la riconciliazione con Dio e con se stessi,guai se così non fosse.

Citazione:
...a meno che l'universo non risorga a nuova vita...un nuovo universo...prima o poi!(Ulysse)
Prima o poi il sole esploderà(scienza);prima o poi giungerà Cristo con l'Apocalisse(religione).
Altra verità(migliore o no)alla quale nessuno può sfuggire(solo,ripeto, nelle proprie convinzioni,apparenze o paure):la linea piatta,l'eterna realtà.......un nuovo universo!!!!!

Citazione:
ma che ogni cultura, pur diversa, punti e aspiri, almeno, alla fratellanza ed alla tolleranza...necessarie appunto quando le culture sono diverse...magari derivanti da storie ed esigenze diverse per diversi popoli ed etnie anche frammisti(Ulysse)
E' possibile senza una verità(migliore o no)unica??;perchè per molti tolleranza significa che l'altro non esista,e fratellanza che io stia bene anche se tu stai male!
Solo la Verità unisce.Solo l'Amore istruisce.

Citazione:
Mi pare che qui andiamo un pò oltre: non è tanto importante che il "tutto", ammesso che ci sia un "tutto", abbia un senso...magari è sperabile!(Ulysse)
Ammesso che non ci fosse il "tutto"(Dio),magari diventerebbe sperabile il caso,la fortuna.Evviva il caos!!
Per quanto riguarda la sua importanza,c'è il libero arbitrio(dono trascendentale e non conquista umana).
Poi per andare oltre,c'è bisogno di coraggio e non della spada,mai usata da chi possiede la "grazia" del martirio.

P.S.=Anche se la Verità,è il prodotto della contraddizione,la discordia non conduce all'armonia.A volte c'è da doversi fare violenza.Provare per credere.



Grazie per la spiegazione del:QUOTE(eccellente).





Al Doctor Strange:
Citazione:
Dunque la domanda iniziale coinvolge qualunque religione, e per estensione
qualsiasi posizione umana riguardo il mistero della vita.
SI, SI,!!!!
Anche perchè,se davvero così fosse(Dio è uno),è singolarmente che dobbiamo/dovremo rispondeGli al Mistero della Vita!!
Per quanto riguarda le 4000-5000?? dottrine,sette o simili, è/sarà difficile che,le loro massime cariche,rinuncino(senza spada) ai benefici o poteri acquisiti!!
Comunque:-"Ognuno è missionario,soltanto,di sè stesso,per quanto riguarda gli altri,si convertiranno da soli!"-aforisma del mio Angelo.

Citazione:
Che ci siano moltissime posizioni religiose, spirituali, filosofiche e
pragmatiche è un fatto, mentre che una di queste sia vera, o la migliore,
riguarda una personale posizione ideale, più o meno rafforzata dalla fede.
Senza Fede non si cantano messe;ah,no,mi sono sbagliato,è senza soldi che non si cantano messe,ed è senza Fede che non c'è altro che disperazione!!

Citazione:
So che le parole che escono dalla quiete sono più autentiche, belle e anche convincenti
AMEN.

Citazione:
Chi parte subito coi dogmi, combatte con le parole per affermarli su
altri, che cita "ama il prossimo tuo come te stesso" e poi considera chi
non condivide il suo dogma un falso, ipocrita e destinato al peggiore dei
destini, penso stia alimentando la confusione della idee, dei rapporti con
gli altri, della percezione dell'interiorità, da quella vasta
spiritualità, che ognuno può facilmente comprendere e vivere, che conforta
e rasserena.
Il dogma"ama il prossimo tuo come te stesso"condanna da solo a chi è falso,ipocrita e destinato al peggiore dei destini;ma anche chi ci specula sopra!!
Poi i dogma,per chi non ha Fede,non hanno nessuna autorevolezza,nè autorità!
Certamente dalla confusione che emerge l'illuminazione ma,nella maggior parte dei casi,non ci convince o non ci conviene,perchè dobbiamo cambiare attitudini,per affrontare il nostro ego e trasformarlo nell'Io assoluto!!

Citazione:
Non è il caso di pensare se il sole è bianco o giallo; spesso è la mente che crea domande impossibli.
Ma le risposte(spesso),a queste domande s'incontrano nel Cuore,ma non vogliamo ascoltarlo!! O ne abbiamo timore??

Citazione:
Il senso della vita? La risposta può essere: "non lo so!".
La risposta è:-"Donarla!"
Ciroemilio is offline  
Vecchio 03-09-2011, 21.05.06   #139
Doctor Strange
Ospite
 
Data registrazione: 01-02-2008
Messaggi: 25
Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Citazione di Ciroemilio:
[quote] Il dogma"ama il prossimo tuo come te stesso"condanna da solo a chi è falso,ipocrita e destinato al peggiore dei destini;ma anche chi ci specula sopra!!
Poi i dogma,per chi non ha Fede,non hanno nessuna autorevolezza,nè autorità!
Certamente dalla confusione che emerge l'illuminazione ma,nella maggior parte dei casi,non ci convince o non ci conviene,perchè dobbiamo cambiare attitudini,per affrontare il nostro ego e trasformarlo nell'Io assoluto!! /[quote]

Grazie della cortese risposta.
Chi citava questo detto cristiano era "Lucio P.", che intervenuto varie volte all'inizio della discussione e poi è stato bannato, cioè estromesso da questo sito.
Si può notare che le sue parole sono sconfinate nell'integralismo, con citazioni di maledizioni bibliche per i non credenti.
In un'altra discussione una amorevole e beata credente (dalle sue parole) disse "rispetto pienamente la tua persona, ma combatto la tua idea)... Io direi che se ognuno ha diritto alla propria opinione e fede, non si può neanche scindere la persona dalla sua idea, che c'è modo e modo per dire la propria, e che anche certe interpretazioni di fede sono ben oltre la credenza consolatoria e la testimonianza e coltivano idee di autoglorificazione e demonizzazione degli altri.
Doctor Strange is offline  
Vecchio 04-09-2011, 13.11.50   #140
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Cool Riferimento: Se Dio è uno, perchè tante religioni?

Doctor strange:
Citazione:
In un'altra discussione una amorevole e beata credente (dalle sue parole) disse "rispetto pienamente la tua persona, ma combatto la tua idea)... Io direi che se ognuno ha diritto alla propria opinione e fede, non si può neanche scindere la persona dalla sua idea, che c'è modo e modo per dire la propria, e che anche certe interpretazioni di fede sono ben oltre la credenza consolatoria e la testimonianza e coltivano idee di autoglorificazione e demonizzazione degli altri.

Libero arbitrio,Doctor Strange,è la condizione presente in ogni donna/uomo per sviluppare dubbi e trasformarli in sicurezze.
Se Dio c'è ed è unico,a voi l'ardua sentenza,a noi la giusta ricompensa.
Sono in totale sintonia con il rispetto della dignità umana e mi auguro che per combattere le idee,non si usino le spade e neanche l'incoerenza personale.


L'intelletto cerca, il cuore trova.

Ciroemilio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it