Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-09-2004, 00.31.38   #21
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Alec
E se pensassi che la volontà dell'Uno fosse pulsione piuttosto che intenzione, potrei chiamare l'Uno Dio?
E se pensassi che la mente dell'Uno non sapesse tutto, ma avesse ancora tutto da imparare, potrei chiamare l'Uno Dio?
E se pensassi che il Senso non è scritto, ma fosse ancora tutto da scrivere, e che nell'Uno vi è solo la certezza del Senso, perchè nell'Uno c'è il Logos, "che fa crescere fenomeni e creature senza dominarli (TTC)", potrei chiamare l'Uno Dio?

Se sì, credo in Dio.
Se no... ciccia.
Ma quanto significa poter usare quella piccola grande parola. Lo so che è stupido, ma ti fa sentire meno solo.

Ciao a tutti e grazie per l'attenzione,
Alec.

Benvenuto Alec le tue domande sono molto interessanti, soprattutto l'ultima. Uscire dalla definizione del Dio perfetto ed iimutabile è coraggioso e utile per comprendere che forse Dio stesso è in continua evoluzione proprio attraverso chi lo rappresenta. Ossia la Vita.
nicola185 is offline  
Vecchio 10-09-2004, 17.30.51   #22
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Alec
Ma quanto significa poter usare quella piccola grande parola. Lo so che è stupido, ma ti fa sentire meno solo.

hai capito al 100% quanto volevo far capire...
epicurus is offline  
Vecchio 12-09-2004, 14.10.51   #23
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
Sentirsi soli!!perchè sentirsi soli quando in realtà si è soli davvero,anche tra la folla si è soli,anche tra gli amici si è soli,si nasce soli e si muore soli,tutta la nostra vita è permeata dalla solitudine,lo sbaglio che si fa è nel sentirsi solo-a,chi sa di esserlo non si sentirà mai solo

ciao


ermes
ermes is offline  
Vecchio 13-09-2004, 11.06.45   #24
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
io ero rimasto al buon vecchio tetragramma ... un insieme di consonanti poi invasate da un numero di vocali divenute tali per rendere così pronunciabile il nome del creatore altrimenti indecifrabile a causa della cultura ebraica ... bohhh , magari mi sbaglio ma non credo sia molto importante conoscere la terminologia ( mi schiero dalla parte dei teologi ) esatta , considerando la parola come forma di comunicazione umana e di conseguente umana realizzazione , il " Dio " religioso ( l ' unico che ragionalmente richiede un nome poichè è l ' unico che viene pregato ) risulterebbe " sporcato " da una decifrazione peccaminosa ( siamo tutti figli di adamo )
pennac is offline  
Vecchio 13-09-2004, 12.13.22   #25
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
credo che il tetragrammaton sia impronunciabile,chi di voi ha visto il film "teorema di un delirio"??Il vero nome di dio era pronunciato una volta l'anno dal suo sommo sacerdote nel tempio a lui dedicato.
"non pronunciare il nome di dio invano" questo comandamento non dice non pronunciare dio come parola,bensì il suo vero nome,e questo nome solo il suo sommo sacerdote lo sà,consiglierei a chi non l'ha visto la visione di questo film,per me è stato uno dei film più belli.

ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 13-09-2004, 12.22.57   #26
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
Citazione:
Messaggio originale inviato da ermes
credo che il tetragrammaton sia impronunciabile,chi di voi ha visto il film "teorema di un delirio"??Il vero nome di dio era pronunciato una volta l'anno dal suo sommo sacerdote nel tempio a lui dedicato.
"non pronunciare il nome di dio invano" questo comandamento non dice non pronunciare dio come parola,bensì il suo vero nome,e questo nome solo il suo sommo sacerdote lo sà,consiglierei a chi non l'ha visto la visione di questo film,per me è stato uno dei film più belli.

ciao

ermes

non pronunciare il nome di Dio invano ... non significa non pronunciarlo in assoluto ... questo fa presagire l ' esigenza di conoscerlo non trovi ?
pennac is offline  
Vecchio 13-09-2004, 13.17.34   #27
Cornelio
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-03-2004
Messaggi: 214
x Ermes

Rif: <Non pronunciare il nome di Dio invano>

Certo che da come lo dici sembra proprio vera superstizione, che poi anche il cinema ci metta del suo ..è tutto dire.
Il comandamento 'Non nominare il nome di Dio invano' non penso che sia cosi' difficile da interpretare; dal momento che è cosi facile mandare maledizioni in nome di Dio, o prestare falso giuramento sul Suo nome.
Duemila anni fa il nome di Dio presso il popolo ebraico era: Jeova o Geova Zebaot, mentre tremila anni fa il suo nome era IEOUA, infatti gli antichi pronunciavano bensi le vocali fra le consonanti, nella formazione delle parole, ma per un certo senso di riverenza non le scrivevano. (Appunto per onorare il comandamento di non nominare il nome di Dio invano).
Se tu Dio lo consideri tuo Padre e Creatore, non vedo quale sarebbe il mistero insito nel Suo nome.
Cornelio is offline  
Vecchio 13-09-2004, 13.40.17   #28
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
Scusate! forse non mi sono spiegato bene,ciò che si può nominare a voce non è il vero nome di dio,ho già detto che solo il suo sommo sacerdote può nominarlo quando entrerà nel suo tempio,ragazzi!!cercate di capire cosa intendo,io il suo vero nome non lo conosco ancora!Jhavè,jeovà,adonai,zaba ot..ecc..."sono solo degli attributi datogli dagli esseri umani,non credo di essere così inesplicabile,per quanto riguarda il film in questione,esiste solo l'allegoria"un matematico che sa tutto,dopo essere stato nella dimensione che noi nominiamo come dio, è consapevole di non sapere niente da tanta beatitudine che aveva conosciuto",non ho mai detto che il nome di dio è inconoscibile,ma inpronunciabile.

ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 14-09-2004, 14.07.44   #29
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Che bella questa riflessione su Dio. Forse bisognerebbe rifletterci un pò di più, nel nostro tempo che sembra sempre non esserci, con tutte le cose che ci sono da fare. Anche io credevo tempo fa che era tutto un gioco, che erano tutte parole, ma quando mi sono capitate certe cose, mi sono dovuto ricredere. Mi sembra impossibile poter dire qualcosa adesso di Dio, eppure prime, quante ne dicevo. Il Tutto, il contrario del Tutto, e infinite altre cose. Però ne parlariamo, perchè questa libertà ce l'ha data, e a qualcosa servirà. So solo che c'è, e questo sento di poterlo dire.

Alessandro.
Kannon is offline  
Vecchio 15-09-2004, 01.49.25   #30
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da pennac
bohhh , magari mi sbaglio ma non credo sia molto importante conoscere la terminologia ( mi schiero dalla parte dei teologi ) esatta , considerando la parola come forma di comunicazione umana e di conseguente umana realizzazione , il " Dio " religioso ( l ' unico che ragionalmente richiede un nome poichè è l ' unico che viene pregato ) risulterebbe " sporcato " da una decifrazione peccaminosa ( siamo tutti figli di adamo )

non è solo una cosa linguistica, è il fatto che se credi in Dio, devi pur saper in che cosa credi, o credi solo nella parola 'Dio'? (questo solo dicevo)

epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it