Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 19-09-2004, 15.11.14   #51
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Ciao Mirror

Vorrei fare solo una breve osservazione a quanto hai scritto,scusandomi fin d'ora per uscire dal tema che si sta trattando in questo forum.

Dici:

"Sono anch'io un semplice ricercatore...senza certezze e senza dubbi."

Nel "Regno del grande Silenzio", non si sono ne dubbi ne certezze perchè non c'è più alcun cercatore ne cosa cercata. Se ti definisci cercatore, allora circoscrivi il tuo essere entro una individualità immersa nel mondo denso delle dualità e separazione, e quindi inevitabilmente soggetto a dubbi e certezze. Il fatto è che uno non esclude l'altro, anzi, è segno che stai incominciando a sperimentare i diversi aspetti del tuo Essere.
Ed è un passo notevolissimo.

brucus
Brucus is offline  
Vecchio 19-09-2004, 19.18.22   #52
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
Nel "Regno del grande Silenzio", non si sono ne dubbi ne certezze perchè non c'è più alcun cercatore ne cosa cercata.
Ciao Brucus

Infatti...
ma, in confidenza, non sono più un cercatore, ma un Giocatore...
Questo gioco, però, lo può comprendere solo chi LO Conosce.
E chi LO Conosce non ha necessità di chiarificazioni.

Mirror is offline  
Vecchio 19-09-2004, 19.43.06   #53
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
evviva l'onestà mirror!

ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 20-09-2004, 11.31.34   #54
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
Molto probabilmente, mettendo insieme tutte le idee che l'uomo ha e ha avuto su Dio lungo tutto l'arco della sua esistenza, abbiano poco o niente a che vedere con quella realtà che trascende ogni comprensione umana che appunto chiamiamo Dio

Ciao brucus, io penso che se un termine non e` definibile e comprensibile allora sia inutile, o comunque sia insensato dire (ad esempio) "Credo in Dio".

epicurus is offline  
Vecchio 20-09-2004, 17.21.43   #55
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Se uno scopre e vive Dio dentro di sè per lui esiste anche se non saprà spiegarlo o lo spiegherà come potrà, e questo vissuto è il suo vissuto, utile. Ciao.

Alessandro
Kannon is offline  
Vecchio 20-09-2004, 22.19.21   #56
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Salve Epicuros

La tua domanda in teoria sarebbe facile da rispondere: nessuno dirà che "crede" che il sole sorge al mattino e tramonta alla sera, perche tutti lo "sanno", in quanto concetto definibile e comprensibile. Si "crede" invece proprio in ciò che non è definibile ne comprensibile, un atto di fede, insomma.

Ma questa è una risposta dettata dalla logica comune, in realtà le cose sono molto più complesse di quanto appaiono. Tutto è troppo relativo, troppo dipendente dalla nostra percezione del mondo, una percezione che "crea" realtà piuttosto che osservarle, dove nulla è quello che sembra. Districarsi in questo labirinto di realtà illusorie e illusioni della realtà è praticamente una impresa disperata, col rischio di smarrire la propria individualità e senso di essere se non esiste una contropartita costituita da una visione e conoscenza profonda di sè stessi.

Si potrà obbiettare che così facendo, ci si complica la vita inutilmente, che si vuol vedere mari in tempesta dove solo esiste un laghetto dalle acque limpide e tranquille.

Non è così, almeno secondo la mia esperienza di vita. Anzi, ad un certo punto, è proprio l'attaccamento alle apparenze, alla visione semplice delle cose, che crea un forte conflitto interiore con una nuova realtà che poco a poco va prendendo forma nella profondità del proprio essere. Una realtà che non fa parte di nulla già conosciuto, una nuova dimensione dell'essere non più percepibile dalla mente o dai sensi, ma da "strumenti" che ignoravamo possedere. Porte che si incominciano a dischiudere sull'orlo di un abisso incomprensibile e inquietante se visto con gli occhi e la mente di quell'io che abbiamo sempre creduto d'essere, ma allo stesso tempo, una nuova consapevolezza che, al di la di quella porta, non vede alcun abisso ma l'infinito spazio di se stesso, dove palpita la vera Vita che è origine di tutte le cose, anche dell'illusione dell'io temporale e tridimensionale che nasce, cresce e muore in un mondo fatto di sogni.

Tutto ciò accade, non attraverso tecniche speciali, dottrine o scuole spirituali, nemmeno per nostra volontà, ma naturalmente, spontaneamente, così come un frutto che, seguendo le fasi stabilite dalla Natura, giunge a maturazione.

Ogni resistenza a questo processo naturale crea disarmonia e sofferenza, tensione sia a livello individuale che globale, una tensione che porta in superficie tutto ciò che per tanto tempo è rimasto sepolto nell'inconscio dell'essere umano, nella profondità della materia densa e oscura. Le alternative a nostra disposizione, in questo finale di tutto un ciclo della nostra esistenza, sono soltanto due, una sorta di dualità finale e conclusiva, o trasmutiamo queste forze, oppure veniamo assorbiti nella loro voragine fino a soccombere insieme ad esse.

Sono uscito completamente fuori tema, e per dire cose forse incoerenti e senza senso, me ne scuso, ma sentivo che dovevo farlo. Se mi direte che il mio posto è nella Neuro e non in un forum come questo, forse vi darò ragione, hihihihihih

Un abbraccio

brucus
Brucus is offline  
Vecchio 20-09-2004, 23.02.32   #57
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
... Porte che si incominciano a dischiudere sull'orlo di un abisso incomprensibile e inquietante se visto con gli occhi e la mente di quell'io che abbiamo sempre creduto d'essere, ma allo stesso tempo, una nuova consapevolezza che, al di la di quella porta, non vede alcun abisso ma l'infinito spazio di se stesso, dove palpita la vera Vita che è origine di tutte le cose, anche dell'illusione dell'io temporale e tridimensionale che nasce, cresce e muore in un mondo fatto di sogni.

Tutto ciò accade, non attraverso tecniche speciali, dottrine o scuole spirituali, nemmeno per nostra volontà, ma naturalmente, spontaneamente, così come un frutto che, seguendo le fasi stabilite dalla Natura, giunge a maturazione.

Ogni resistenza a questo processo naturale crea disarmonia e sofferenza, tensione sia a livello individuale che globale, una tensione che porta in superficie tutto ciò che per tanto tempo è rimasto sepolto nell'inconscio dell'essere umano, nella profondità della materia densa e oscura. Le alternative a nostra disposizione, in questo finale di tutto un ciclo della nostra esistenza, sono soltanto due, una sorta di dualità finale e conclusiva, o trasmutiamo queste forze, oppure veniamo assorbiti nella loro voragine fino a soccombere insieme ad esse.

Sono uscito completamente fuori tema, e per dire cose forse incoerenti e senza senso, me ne scuso, ma sentivo che dovevo farlo. Se mi direte che il mio posto è nella Neuro e non in un forum come questo, forse vi darò ragione, hihihihihih

Un abbraccio

brucus

Ciao Brucus,
il tuo un ottimo e chiarissimo intervento, che mi trova in aplissima sintonia e, a mio parere, anche esaustivo.

Per quanto riguarda la neuro...non è ancora il tuo momento.
Porta pazienza.
Mirror is offline  
Vecchio 22-09-2004, 11.32.22   #58
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Ciao Mirror, allora mi consola il fatto di non essere l'unico matto da legare qui, sono in buona compagnia

Un abbraccio
brucus
Brucus is offline  
Vecchio 22-09-2004, 20.48.11   #59
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
Bhe!! a quanto pare sembra ci sia un epidemia in corso chissà di chi sarà la colpa ?porca eva!!
ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 23-09-2004, 17.00.21   #60
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
Si "crede" invece proprio in ciò che non è definibile ne comprensibile, un atto di fede, insomma.

caio brucus, non condivido.

se uno ha fede crede in cose indimostrabili, non in cose che non-so-cosa-siano.

ciao,
epicurus
epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it