Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 05-05-2006, 00.56.50   #81
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da gyta
Non credo proprio!
Anzi..!

Se rileggi con calma i miei precedente messaggi
spiego molto bene cosa significhi dare connotato di realtà
od irrealtà al concetto 'morte', sino ad includere in questo
la conoscenza atta al dispiegarsi dei sensi.. (penultimo post)



Gyta

Tu filosofeggi,....a volte andare a vedere come le culture antiche affrontavano la morte, oltre che un segno di umilta' di fronte alla propria sconfinata presunzione, potrebbe essere interessante.
Per me lo e' e pratico quegli insegnamenti e di quello parlo.......
Yam is offline  
Vecchio 05-05-2006, 09.37.40   #82
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
riferimento: Messaggio originale inviato da salvatoreR
Non sono solo parole…..

Il mondo è la creazione di chi esiste, mentre esiste, per chi esiste.
I sensi creano il mondo. Poi i sensi svaniscono.
Quello che accade dopo non si può dire.
Lo si può soltanto 'vivere'.
E vita oltre la vita
Il silenzio non parla.


Gyta wrote:



Ecco cerchiamo di chiarire questo punto.
Cosa sono i sensi?

La vita dell’uomo è l’esistenza dei sensi, attraverso i sui sensi.
L’uomo nascendo ha in dotazione dei sensi.
Quando gli vengono sottratti, è morto.
Il corpo, senza i sensi in funzione, si scioglie.
La finalità è che l’uomo vive e muore per nascere spiritualmente.

I sensi sono l’uomo.
Ma l’uomo è più dei suoi sensi.
Tuttavia, senza i sensi non c’è l’uomo.
I sensi fanno vivere l’uomo anche oltre i sensi.
I sensi sono un veicolo e un limite.
Oltre di loro c’è l’oltre i sensi.
Con altri sensi.
Tutto eternamente è, e tutto è eterno scomparire.
Questo è l’enigma che nessuna parola può sciogliere.

salvatoreR is offline  
Vecchio 05-05-2006, 10.41.57   #83
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Ok, sei sul letto di morte, sei Sveglio e lucido...come lo sono in tanti, sai che stai per morire cosa fai?
Se hai praticato la meditazione qualcosa sai gia' e lo sai per "esperienza"......i sensi iniziano a ritirarsi...come in meditazione.....ma questa volta la cosa e' molto, molto piu' intensa e potente....come in meditazione profonda ad un certo punto sei solo piu' il respiro......e ad un certo punto anche quello scompare......cosa rimane?
Questa esperienza e' bene farla in Vita, non dico di arrivare all'arresto del respiro, ma all'esperienza che qualsiasi persona che vive un livello di Spiritualita' autentico ha, ossia il contatto diretto con quella Luce, che e', come hai ben detto, quella pura sensazione di essere (della cui Chiarezza i Sensi sono impregnati). Quando questo contatto e' profondo, in meditazione si entra in una dimensione di pura Luminosita'.
Questo e' poco, molto poco e chi comprende cio' che sto dicendo lo sa bene...
In Realta non e' necessario arrivare a queste esperienze, ma il ri-conoscere quella Luce e' necessario....ed occorre farlo in modo pratico......questa e' l'essenza di un modo di procedere autentico, non e' l'unico, ce ne sono altri, ma tutti lavorano con quella Sorgente...che e' la Sorgente di tutta la manifestazione.
Saperlo ma non viverlo, non basta, perche' si finisce sempre con l'identificarsi con la manifestazione, con il fenomenico, con la Realta' Sensibile che e' espressione dei raggi di quella Chiarezza, ma quella Chiarezza va conosciuta, coltivata all'inizio, poi si Sviluppa da se....ma quel vegliare e' necessario.

Quando quella Chiarezza e' attivata in noi, la Sua manifestazione Luminosa, che e' la Realta' Sensibile e fenomenica, diviene il Suo Prezioso Ornamento, il Suo Continuo e ininterrotto fluire.
Alla Morte pero' Egli o Ella si manifesta in tutto il Suo Splendore.....ma se non la si conosce si avra' Paura....
Altro da dire non ho.

Ultima modifica di Yam : 05-05-2006 alle ore 10.45.28.
Yam is offline  
Vecchio 05-05-2006, 10.45.32   #84
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Mi sembra riduttivo dire che l’uomo sia solo sensi. Questi sono un mezzo…ma non il fine!
maxim is offline  
Vecchio 05-05-2006, 10.49.32   #85
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Ok, sei sul letto di morte, sei Sveglio e lucido...come lo sono in tanti, sai che stai per morire cosa fai?
Se hai praticato la meditazione qualcosa sai gia' e lo sai per "esperienza"......i sensi iniziano a ritirarsi...come in meditazione.....ma questa volta la cosa e' molto, molto piu' intensa e potente....come in meditazione profonda ad un certo punto sei solo piu' il respiro......e ad un certo punto anche quello scompare......cosa rimane?
Questa esperienza e' bene farla in Vita, non dico di arrivare all'arresto del respiro, ma all'esperienza che qualsiasi persona che vive un livello di Spiritualita' autentico ha, ossia il contatto diretto con quella Luce, che e', come hai ben detto, quella pura sensazione di essere (della cui Chiarezza i Sensi sono impregnati). Quando questo contatto e' profondo, in meditazione si entra in una dimensione di pura Luminosita'.
Questo e' poco, molto poco e chi comprende cio' che sto dicendo lo sa bene...
In Realta non e' necessario arrivare a queste esperienze, ma il ri-conoscere quella Luce e' necessario....ed occorre farlo in modo pratico......questa e' l'essenza di un modo di procedere autentico, non e' l'unico, ce ne sono altri, ma tutti lavorano con quella Sorgente...che e' la Sorgente di tutta la manifestazione.
Saperlo ma non viverlo, non basta, perche' si finisce sempre con l'identificarsi con la manifestazione, con il fenomenico, con la Realta' Sensibile che e' espressione dei raggi di quella Chiarezza, ma quella Chiarezza va conosciuta, coltivata all'inizio, poi si Sviluppa da se....ma quel vegliare e' necessario.

Quando quella Chiarezza e' attivata in noi, la Sua manifestazione Luminosa, che e' la Realta' Sensibile e fenomenica, diviene il Suo Prezioso Ornamento, il Suo Continuo e ininterrotto fluire.
Alla Morte pero' Egli o Ella si manifesta in tutto il Suo Splendore.....ma se non la si conosce si avra' Paura....
Altro da dire non ho.


e come non quotarti?
questa descrizione è da "momento di grazia" per me.
un abbraccio fraterno
turaz is offline  
Vecchio 05-05-2006, 10.57.56   #86
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Ok, sei sul letto di morte, sei Sveglio e lucido...come lo sono in tanti, sai che stai per morire cosa fai?
Se hai praticato la meditazione qualcosa sai gia' e lo sai per "esperienza"......i sensi iniziano a ritirarsi...come in meditazione.....ma questa volta la cosa e' molto, molto piu' intensa e potente....come in meditazione profonda ad un certo punto sei solo piu' il respiro......e ad un certo punto anche quello scompare......cosa rimane?
Questa esperienza e' bene farla in Vita, non dico di arrivare all'arresto del respiro, ma all'esperienza che qualsiasi persona che vive un livello di Spiritualita' autentico ha, ossia il contatto diretto con quella Luce, che e', come hai ben detto, quella pura sensazione di essere (della cui Chiarezza i Sensi sono impregnati). Quando questo contatto e' profondo, in meditazione si entra in una dimensione di pura Luminosita'.
Questo e' poco, molto poco e chi comprende cio' che sto dicendo lo sa bene...
In Realta non e' necessario arrivare a queste esperienze, ma il ri-conoscere quella Luce e' necessario....ed occorre farlo in modo pratico......questa e' l'essenza di un modo di procedere autentico, non e' l'unico, ce ne sono altri, ma tutti lavorano con quella Sorgente...che e' la Sorgente di tutta la manifestazione.
Saperlo ma non viverlo, non basta, perche' si finisce sempre con l'identificarsi con la manifestazione, con il fenomenico, con la Realta' Sensibile che e' espressione dei raggi di quella Chiarezza, ma quella Chiarezza va conosciuta, coltivata all'inizio, poi si Sviluppa da se....ma quel vegliare e' necessario.

Quando quella Chiarezza e' attivata in noi, la Sua manifestazione Luminosa, che e' la Realta' Sensibile e fenomenica, diviene il Suo Prezioso Ornamento, il Suo Continuo e ininterrotto fluire.
Alla Morte pero' Egli o Ella si manifesta in tutto il Suo Splendore.....ma se non la si conosce si avra' Paura....
Altro da dire non ho.


Ma si dai....quoto anch'io Yam però gli devo girare una domanda importante.

Supponiamo che io leggendo comprenda quello che tu hai scritto con estrema consapevolezza eccheperò non abbia mai praticato la meditazione o letto qualche testo sacro "strano". E' possibile secondo te che quanto tu hai scritto sia da me recepito al 100%.

In altre parole...è così importante la pratica o questi livelli si possono raggiungere anche così...dal nulla?
maxim is offline  
Vecchio 05-05-2006, 11.07.28   #87
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da maxim


In altre parole...è così importante la pratica o questi livelli si possono raggiungere anche così...dal nulla?

Puo' anche succedere cosi...spontaneamente di avere un risveglio, ma dopo puoi anche riaddormentarti.
Ognuno di noi ha occasioni di risveglio nella Sua Vita....ma poi torna a dormire....Una autentica ricerca Spirituale diventa la tua ragione stessa di Vita.....
Yam is offline  
Vecchio 05-05-2006, 11.20.48   #88
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Puo' anche succedere cosi...spontaneamente di avere un risveglio, ma dopo puoi anche riaddormentarti.
Ognuno di noi ha occasioni di risveglio nella Sua Vita....ma poi torna a dormire....Una autentica ricerca Spirituale diventa la tua ragione stessa di Vita.....

Capisco.
Non male riaddormentarsi però. Non fa parte anche questo del percorso spirituale?

Poi una breve pausa ogni tanto fa mica male. Non vorrei pensar di vivere un'intera vita nell'unico senso spirituale. Ho una tremenda paura di perdermi di vista le cose belle e materiali che la vita stessa mi offre.

Grazie comunque per la risposta.

maxim is offline  
Vecchio 05-05-2006, 11.36.40   #89
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
ma la spiritualità.. non è qualcosa di "sconnesso" dal "Materiale"...
anzi... ne è il "motore"...
come mai vedi le cose diciamo così "separate" ?
turaz is offline  
Vecchio 05-05-2006, 11.55.31   #90
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
ma la spiritualità.. non è qualcosa di "sconnesso" dal "Materiale"...
anzi... ne è il "motore"...
come mai vedi le cose diciamo così "separate" ?

Sei O.T. magari apri un topic apposito....credo sia un buon argomento.
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it