Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 16-05-2003, 20.18.44   #1
Sofista
Ospite abituale
 
L'avatar di Sofista
 
Data registrazione: 14-05-2003
Messaggi: 64
Exclamation Dio non esiste...

Mi rivolgo a tutti!
Il ragionamento con cui dimostro la mia tesi è lungo ma leggetelo!
Nel dialogo mi rivolgo ad un interlocutore generico per questioni di semplicità.



Se tu prendi una penna in mano e la lasci questa cadrà.
Se prendi una palla in mano e la lasci cosa accadrà? Cadrà anch'essa.
E' facile spiegare il perchè. Stabilito un principio (in questo caso forza di gravità) questo vale in ogni occasione e con qualsiasi oggetto.
Fatta questa premessa posso proseguire. Tu ritieni che Dio esista e io no.
Immaginiamo per un momento che io creda ad una divinità qualunque es. Zeus.
Immaginiamo di chiamare in causa una terza perzona assolutamente imparziale che dovrebbe giudicare chi di noi due ha ragione. Sicuramente questa persona affermerebbe: "O avete ragione entrambi o entrambi torto". Questo perchè il principio che sta alla base delle nostre affermazioni è lo stesso. Necessariamente dovrà dare ragione o torto ad entrambi. Negare questo significherebbe sostenere che la penna cade e la palla no.
Dunque il ragionamento si sdoppia in due casi. Se abbiamo entrambi torto necessariamente non esiste alcuna divinità mentre ora analizzo il caso in cui abbiamo ipoteticamente entrambi ragione.
Ora... tu quante persone sei? Una (non ti spaventare, non sono pazzo) Avrebbe senso dire che tu sei formato da due persone che occupano lo stesso spazio? No! Se anche fosse si potrebbe affermare che cose che occupano lo stesso luogo si "fondono tra loro"
Bene... Poichè è prerogativa di un dio l'essere infinito (non avrebbe senso pensare ad un Dio finito) si può affermare che ciò che è infinito è in ogni luogo.
Stiamo analizzando il caso in cui sia Dio che Zeus esistono... Essendo entrambi infiniti sarebbero in ogni luogo e quindi nello stesso luogo. Necessariamente si fonderebbero. Non mi puoi contraddire su questo perchè altrimenti potrei affermare che tu sei formato da più persone.
Io ho affermato di credere a Zeus ma se avessi affermato di credere ad una divinità X il ragionamento continuerebbe ad avere senso. Quindi ripetendo infinite volte questo discorso si giunge alla conclusione che ogni divinità pensabile esiste e tutte queste infinite divinità si fondono tra loro.
Ma attenzione. Esiste il bello? Si. Esiste il brutto? Si. Esiste il buono? Si. Esiste il cattivo? Si.
Di ogni cosa è possibile pensare il suo opposto e dunque se tu pensi al dio bene io potrei pensare al dio male e necessariamente si dovrebbero fondere per la ragione spiegata in precedenza ed essendo opposti di questi non rimarrebbe traccia. Se pensi al dio fuoco io posso pensare al dio acqua. Per qualsiasi Dio X pensabile esisterebbe necessariamente un dio -X e la somma complessiva di questi opposti sarebbe il vuoto quindi non è possibile che esista alcun dio sia nel caso in cui entrambi abbiamo ragione e sia nel caso in cui entrambi abbiamo torto.
Sofista is offline  
Vecchio 17-05-2003, 02.10.32   #2
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
La mente non può concepire l'unità degli opposti, perchè equivar-
rebbe al proprio suicidio. E' vero tutto è relativo, ma a cosa serve
la religione? Non puoi dimostrare che dio non esiste perchè non
puoi dimostrare che esiste. Non esiste che qualcuno abbia ragio-
ne e altri no, è sempre possibile a parole confutare qualsiasi tesi,
ma la verità non ha bisogno di dimostrazioni. Ogni presa di posi-
zione è una comodità su cui appoggiare il proprio sedere e crede-
re di sapere.
osho is offline  
Vecchio 17-05-2003, 11.05.08   #3
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Forse...se riuscissimo a staccare la mente dall'idea di un Dio "umano" che agisce secondo i dettami della nostra mente, saremmo anche in grado di capire il senso di questo termine.
Da anni sto cercando di dare spiegazione alle domande che nascono quando penso all'esistenza di un'entità assoluta, unica che ha "dato origine" all'universo, ma in primo luogo all'esistenza in sè...
Purtroppo siamo cresciuti in una società che impone il dogma, ma non spiega alcune parrticolarità che, secondo me, sono importanti.
Ho sempre fissa nella mente una frase...
La cabala non concepisce Dio come l'Architetto della creazione stadio dopo stadio, ma pensa alle differenti fasi della manifestazione come evolventesi una dall'altra, come se ciascun Sephirah fosse una vasca che, una volta riempita, straripa in una vasca inferiore.
Lo stesso MacGregor Mathers porta un esempio molto chiaro ed esplicito....
Nascosta in una ghianda c'è una quercia con le sue ghiande e nascosta in ognuna di queste c'è una quercia con le sue ghiande
Ora, vero che si può avere esistenza (in qualsiasi forma o aspetto)..solo attraverso l'equilibrio degli opposti... per esistenza intendo non solo quella umana, ma ogni singola forma di vita...e per vita s'intende l'essenza dell'esistere.
E' possibile identificare dio come l'origine del tutto solo se si è in grado di concepire la possibilità di avere diversi mondi (dimensioni esistenziali)..che vivono contemporaneamente e nello stesso tempo...in fondo il tempo è un'idea creata dall'uomo per dare una forma al corso della manifestazione.
Secondo il mio pensiero, che poi non è proprio mio, ma "rubato" ad una filosofia antica... esistono 4 mondi, il mondo Archetipale o Mondo delle Emanazioni, ciòè il Divino, ove dimora quest'entità che vedremo solo all'atto della dipartita. (Atziluth), il mondo della Creazione, ove forza e forma originano ciò che io chiamo, vita. (Briah), il mondo della Formazione, regno ove la forma di vita primordiale acquisisce gli aspetti che le permettono l'evoluzione. (Yetzirah) e per concludere... Assiah o mondo della materia, dell'azione ove noi viviamo.

va bhe... io la penso cosi...
buona giornata
L'uomo ha l'intima necessita di umanizzare la figura di Dio per poter comprendere il significato..perciò si dipingono figure, si creano statue da idolatrare...
deirdre is offline  
Vecchio 17-05-2003, 13.03.35   #4
rebecca
Ospite
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 3
Red face caro sofista, hai commesso un errore...

Mi dispiace, ma in tutto il tuo ragionamento hai commesso un gravissimo errore su cui poggia la tua teoria e che ti porta al crollo...
Prima di tutto premetto che non voglio dimostrare l'esistenza di D. perchè non so se ci credo o no(sono un pò confusa, ma dopotutto sono ancora giovane )
tu hai considerato dio infinito, bene, però non hai considerato che Dio è "eterno" in senso filosofico, e cioè "fuori dal tempo e dallo spazio" quindi mi dispiace, me il tuo ragionamento assai acuto che non critico assolutamente, si basa su basi instabili.
Quindi d. non può essere ovunque perchè per lui il tempo non esiste!

ciao, rebe
rebecca is offline  
Vecchio 17-05-2003, 14.45.53   #5
Sofista
Ospite abituale
 
L'avatar di Sofista
 
Data registrazione: 14-05-2003
Messaggi: 64
?

Mah io credo che se Dio esista debba necessariamente esistere nella nostra dimensione. Pensare ad un Dio fuori dallo spazio e fuori dal tempo non avrebbe senso perchè a questo punto in base allo stesso principio io potrei sostenere che fuori dallo spazio e dal tempo esistano tutte le idee pensabili.
Infatti neppure le idee hanno tempo e spazio...
Come la mettiamo?
Sofista is offline  
Vecchio 17-05-2003, 14.51.13   #6
Sofista
Ospite abituale
 
L'avatar di Sofista
 
Data registrazione: 14-05-2003
Messaggi: 64
X osho!
Io non concepisco l'unità degli opposti nè mi suicido mentalmente.
Gli opposti si uniscono solo se parliamo di esseri infiniti e ti ho spiegato il perchè.
Io credo che non possa esistere nessun essere infinito proprio per questo motivo.
Sofista is offline  
Vecchio 17-05-2003, 23.29.36   #7
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Dio non esiste...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Sofista
e la somma complessiva di questi opposti sarebbe il vuoto

Scusa, ma per quale motivo la somma degli opposti darebbe il vuoto? Applichi a tutto il concetto della somma algebrica che, come tutte le regole matematiche, è solamente una convenzione?
Fragola is offline  
Vecchio 18-05-2003, 00.45.42   #8
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
a sofista

Ogni cosa è infinita ed eterna, dipende solo dal limite che credi di
avere. Se pensi di non esserlo significa che sei identificato con la
mente o con il corpo ecc. tutte cose che sono soggette al divenire.
Lo spazio e il tempo sono creazioni mentali, infatti per gli animali
non esistono , essi non conoscono l'infelicità, ansia ecc...
osho is offline  
Vecchio 18-05-2003, 10.54.43   #9
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: a sofista

Citazione:
Messaggio originale inviato da osho
.
infatti per gli animali non esistono , essi non conoscono l'infelicità, ansia ecc...
Osho,
perchè, perchè dare per scontate cose di cui non sappiamo nulla? CHE COSA TI FA PENSARE CHE GLI ANIMALI NON CONOSCANO L'INFELICITA'?
Fragola is offline  
Vecchio 18-05-2003, 12.34.12   #10
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
Re: Re: a sofista

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Osho,
perchè, perchè dare per scontate cose di cui non sappiamo nulla? CHE COSA TI FA PENSARE CHE GLI ANIMALI NON CONOSCANO L'INFELICITA'?
Ho fatto degli esperimenti sui loro corpi.
Quelli che sembrano essere infelici sono gli animali domestici, perchè hanno impararato a vivere con l'uomo.
Non è che non conoscano l'infelicità, che è causata dal vagare
della mente nel passato e nel futuro, non sono consapevoli di un
destino da compiere, vivono attimo per attimo, se provano dolore
non ne fanno un dramma. Poi se tu ti identifichi con gli animali è
un 'altro discorso...
osho is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it