Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 25-11-2005, 17.01.06   #101
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Sebastiano scrive:
----
"Basare la morale su un dio che ciascuno si raffigura diversamente, che ciascuno immagina a suo modo, ciascuno aggiusta secondo il proprio temperamento e il proprio interesse significa, evidentemente, basare la morale sul capriccio e sull'immaginazione degli uomini; significa basarla sulle fantasticherie di una setta, di una fazione, di un partito che crederanno di avere il privilegio di adorare il vero dio, a esclusione di tutti gli altri."

Beh, non comprendo questo mito della morale non valida solamente perché si applica in maniera differente secondo il contesto. Le varie forme del linguaggio (lingue) dovrebbero essere allora menzognere in quanto si manifestano in maniera diversa secondo la società in cui si sviluppano? La morale ha un fine ben preciso e assoluto, la sua applicazione varia inevitabilmente. Dio può essere unico in quanto vive nel proprio scopo ma essere percepito in maniera diversa. L'amore si vive sempre e lo si riconosce in maniera assoluta ma lo si sperimenta in forme determinate dall'esperienza personale. Comunque mi sorprendo che qualcuno abbia dato corda a certe dichiarazioni despotiche e anti-laiciste.
----

Beh, allora, in definitiva la morale esiste o no? Rispondi alla domanda, Seba
L'ateo con quale autorità impone agli altri la propria morale...???
Se io ti uccido, con quale autorità un ateo può mettermi in galera?
Esiste la morale nell'ateismo???
Putroppo no...

E poi,
qual è la vera morale di Dio???
Come fare capire la morale di Dio a chi crede alla propria specifica religione???
Cosa ha fatto Gandhi quando a visto in sudafrica i cristiani bianchi comportarsi da razzisti nei confronti dei neri???
Ha forse attaccato il cristianesimo??? Si? Mi risulterebbe nuova...
E cosa ha fatto allora???
Ha insegnato ai cristiani le cose che diceva Gesù... per dimostrarli quanto poco cristiani fossero...!!!


*****

Rispondendo ora alla domanda "che cosa è un ateo" non posso che rispondere:
un misero tentativo malriuscito di migliorare il mondo dalle catastrofi provocate dalle religioni e le guerre in nome di Dio!
E se devo essere sincero l'ateismo oltre ad non essere riuscito nel suo intento, ha pure causato disatri maggiori del teismo manipolato!!! Basta vedere gli effetti delle parole di Marx, Niezsche, ecc. e le gesta di Mao, Stalin, ecc.

L'ateismo è dunque solo una provocazione, perché utilizzando la negazione di teismo si provoca necessariamente coloro che credono in Dio, ed è un attacco al teismo, una guerra contro il teismo...
Che tristezza!!! Dalla cenere finiamo alla brace!!!!

A mio avviso, l'unico modo che ci è rimasto per cercare di migliorare le cose, è evitare di aggredire il credo del prossimo, di giudicare male gli altri, di distruggere le varie religioni, di compiere qualsiasi genere di cosa in cui il male sta solo negli altri e mai in noi...

"Ogni giorno noi lottiamo per comprendere e far comprendere che la colpa non è mai da una sola parte ma da ambedue le parti, noi ragioniamo insieme e ci sforziamo di vedere tutto quello che è di positivo nell'altro, noi ci guardiamo in faccia, negli occhi perché vogliamo che si faccia la verità" Annalena Tonelli

Non giudicare gli altri
1 «Non giudicate, affinché non siate giudicati; 2 perché con il giudizio con il quale giudicate, sarete giudicati; e con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi. 3 Perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio di tuo fratello, mentre non scorgi la trave che è nell'occhio tuo? 4 O, come potrai tu dire a tuo fratello: "Lascia che io ti tolga dall'occhio la pagliuzza", mentre la trave è nell'occhio tuo? 5 Ipocrita, togli prima dal tuo occhio la trave, e allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall'occhio di tuo fratello.
(Gesù in Matteo 7:1-5)

È tempo di cercare le cose positive che troviamo nel prossimo, di evidenziare cosa c'è di buono nelle varie religioni di questo mondo (al posto di criticarle e distruggerle), è tempo di far cambiare l'opinione degli altri attraverso il loro credo, e non distruggendoglielo!

Una buona lettura che vi posso consigliare in questo senso è la seguente:
"La nonviolenza nelle religioni: dai testi sacri alle tradizioni", a cura di Daniel L., Smith-Christopher.

Buona lettura... ed evitate di attaccare in futuro le credenze degli altri, ma cercate ciò che c'è di buono nel loro credo...

Elia
Elijah is offline  
Vecchio 25-11-2005, 17.06.31   #102
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
A mio avviso, l'unico modo che ci è rimasto per cercare di migliorare le cose, è evitare di aggredire il credo del prossimo, di giudicare male gli altri, di distruggere le varie religioni, di compiere qualsiasi genere di cosa in cui il male sta solo negli altri e mai in noi...

... ed evitate di attaccare in futuro le credenze degli altri, ma cercate ciò che c'è di buono nel loro credo...
Questo atteggiamento, estremamente positivo, dovrebbe essere reciproco, caro Elia.

Ogni tipo di religione è totalizzante e totalitaria, compreso l'ateismo... o almeno fino adesso si sono mostrati tali...

Ultima modifica di nexus6 : 25-11-2005 alle ore 17.09.29.
nexus6 is offline  
Vecchio 25-11-2005, 17.11.40   #103
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Certo...
per questo cerco di capire cosa è un ateo...
... poi poter vedere cosa c'è di positivo in esso...

Comunque hai capito dove volevo arrivare...

(Ero consapevole che
criticando io stesso l'ateismo, finivo anch'io nel vortice senza fine della distruzione reciproca!)

Ciao, Elia
Elijah is offline  
Vecchio 25-11-2005, 17.13.18   #104
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Pensi ad un futuro migliore per le religioni?
nexus6 is offline  
Vecchio 25-11-2005, 17.18.55   #105
Franco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 508
Che cos'è un ateo?

signor nexus6,

1) Problema della ragione speculativa:

Riferimento:

Si dà solo ciò che che l'uomo esperisce e ha esperito sin dall'avvento della coscienza? Esiste solo ciò che nella sua storia cosciente l'uomo ha esperito? Nel momento in cui scrivo, è reale 'solo' ciò che stò esperendo e stà esperendo la razza umana?
Il reale si esaurisce nell'empirico? Ciò che che non è empirico non è reale? La realtà si esaurisce nell'empirico?


Che domande come queste esulino dalla presente discussione è una Sua opinione. Mi sorprende, inoltre la Sua affermazione circa la verità. Mi chiedo come sia possibile da una parte affermare che la verità non esiste per l'uomo e dall'altra , come Lei fa dopo, porsi il problema del carattere fantastico delle idee e dei concetti della posizione di chi crede in senso cristiano.


2) Problema della ragione pratica:

mi dispiace ma Lei sta rispondendo in modo generale! Vorrei che Lei, dal momento in cui io l'ho fatto, mi facesse comprendere, ad esempio, cosa della della pratica cristiana non le piace affatto, cosa della dottrina e dell'etica cristiana non Le piace affatto, MA NEL CONCRETO! NELLO SPECIFICO!

Cosa direbbe ad un bambino, ad una bambina? Ad un adolescente, ad un'adolescente?


Franco Pepe

Ultima modifica di Franco : 25-11-2005 alle ore 17.20.45.
Franco is offline  
Vecchio 25-11-2005, 17.33.41   #106
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: Che cos'è un ateo?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Franco
Che domande come queste esulino dalla presente discussione è una Sua opinione. Mi sorprende, inoltre lla Sua affermazione circa la verità. Mi chiedo come sia possibile da una parte affermare che la verità non esiste per l'uomo e dall'altra , come Lei fa dopo, porsi il problema del carattere fantastico delle idee e dei concetti della posizione di chi crede in senso cristiano.
Non esulano, ma ci porterebbero veramente troppo lontano e dunque sarebbe opportuno aprire altri thread.

Pensa che la Verità esista per l'uomo? Mi fornisce una definizione della suddetta? Intendo in senso assoluto!
Che poi, secondo me, sia facile smascherare alcune contraddizioni ed errori dei concetti cristiani, non vedo questo che c'entri con la Verità... ognuno può nella sua testa pensare quello che vuole, in queste materie... alcune credenze sono più ragionevoli di altre? E che importa questo a livello della Verità? Badi bene Verità con la "V" maiuscola...


Citazione:
2) Problema della ragione pratica:

mi dispiace ma Lei sta rispondendo in modo generale! Vorrei che Lei, dal momento in cui io l'ho fatto, mi facesse comprendere, ad esempio, cosa della della pratica cristiana non le piace affatto, cosa della dottrina e dell'etica cristiana non Le piace affatto, MA NEL CONCRETO!
Cosa direbbe ad un bambino, ad una bambina? Ad un adolescente, ad un'adolescente?
Direi loro di ragionare con la propria testa e di non farsi comandare da nessuno, riguardo queste questioni.

Cosa non mi piace nella pratica cristiana? Direi che non mi piace la "pratica" stessa...; mi sembra di averLe già risposto... vuole qualcosa di preciso? Perchè? E poi mi sembra già di aver fornito qualcosa di preciso; che le dovrei dire? Che non mi piace mangiare l'ostia? Che senso avrebbe, ai fini della discussione, parlare di cose del genere? Se non condivido i principi di base, questi mi paiono dettagli.

ps. Lei giustamente domanda e precisa, ma noto che non risponde a quanto Le chiedo; io mi sto impegnando a commentare ogni cosa che scrive, ma Lei non fa altrettanto...
nexus6 is offline  
Vecchio 25-11-2005, 18.05.12   #107
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
nexus scrive:
----
Pensi ad un futuro migliore per le religioni?
----
Cerco di pensare un futuro migliore per l'uomo, tutto compreso...
(anche voi pseudo-atei )
Insomma, per migliorare... l'unico modo è di indicare al prossimo ciò che fa di bene e di come perseguirlo... e non di criticarlo per quello che fa di sbagliato, perché così si impunta ancora di più e combina una catastrofe...

Elia
Elijah is offline  
Vecchio 25-11-2005, 18.19.57   #108
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Molto buddhista... ma non credi che sia un pò utopistico su scala globale? Voglio dire sono belle parole... ma non rischiano di entrare nella nutrita schiera dei blabla, purtroppo?
nexus6 is offline  
Vecchio 25-11-2005, 18.24.54   #109
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
nexus...
hai delle idee migliori?

Voglio dire... si può criticare di utopia tutti quelli che predicavano l'Amore...
Da Gesù a Buddha, da Gandhi e Martin Luther King, ecc.
Ma essere consapevoli del modo in cui si può migliorare è la base per cercare di migliorare... o no?

Elia
Elijah is offline  
Vecchio 25-11-2005, 18.31.20   #110
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Ho idee migliori? No di certo... ... l'uomo è quello che è, purtroppo, ha così tante potenzialità... ma sfruttate così male!

---Ma essere consapevoli del modo in cui si può migliorare è la base per cercare di migliorare... o no?

Questo è sicuro! Ma non so se:
1. vale la pena provarci;
2. l'uomo ci potrebbe riuscire (a migliorare).

Per l'uomo attuale non vedo possibilità, dovrebbe solo evolvere anche a livello fisiologico, cerebrale...
nexus6 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it