Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 22-11-2005, 11.36.47   #31
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
esiste il tasto modifica!! In fondo a destra
nexus6 is offline  
Vecchio 22-11-2005, 11.45.19   #32
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: Che cos'è un ateo?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Franco
c) Con la sua frase, Lei non fa altro che dire diversamente quanto detto dal D'Holbach!
Guardi che, in effetti, io condivido ciò che dice il barone e dunque non posso dire granchè di diverso, visto la sua completa e chiara esposizione; ho solo criticato la sua ultima frase, come spiegato all'inizio.

Ho aperto questa discussione per fare chiarezza su ciò che dicono gli atei e postare un brano del barone mi è sembrato appropriato.
Lo si può commentare, discutere, criticare, rifiutare, modificare ecc... e si può proporre, se si è atei, una definizione di se stessi, così come ha fatto VanLang.

Ultima modifica di nexus6 : 22-11-2005 alle ore 11.50.04.
nexus6 is offline  
Vecchio 22-11-2005, 12.01.16   #33
Franco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 508
Che cos'è un ateo?

Signor nexus6, Signor nexus6,

mi sembra che lei si stia animando un pò troppo!

A livello intuitivo che invece, vi sono tutta una serie di ragioni per ritenere vero il fatto che il dio religioso non esista, in quanto ente.

Anche questo è un bel dire, anche questo è un bel dilemma.
Ritenere vero con l'intuizione che il dio religioso non esista!
Cioè?

Oltre a ciò non mi risulta che siano mai stati poste divinità irreligiose!


Franco Pepe
Franco is offline  
Vecchio 22-11-2005, 12.11.11   #34
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: Che cos'è un ateo?

Animando? Da dove ha dedotto che mi sto animando?

Vero con l'intuizione, cioè capire ma non riuscire a spiegare come si è giunti a quella data conclusione: ciò è comune a molti credenti ed a molti atei; in effetti ciò è l'unico modo in cui gli atei possono difendersi dall'accusa: "Ma voi non potete dimostrare necessariamente e logicamente che dio non esista!".

Inoltre per quanto riguarda divinità irreligiose ve ne sono ed in quantità industriali: es. per uno scienziato scientista, la scienza è l'oggetto del suo credo ovvero è il suo dio; per alcuni atei (e atee) la propria credenza assume l'aspetto di un dogma, nel quale si finisce per credere come ad un dio.
nexus6 is offline  
Vecchio 22-11-2005, 12.27.24   #35
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
...concordo che le religioni sono una invenzione dell'uomo...ma...un'ateo, CREDE non ci sia un'essere trascendente (nella impossibilita' di provarlo, non ne puo' essere sicuro)...e qui devo ammettere faccio confusione tra un'ateo ed un'agnostico...esistono atei ?



,klara
klara is offline  
Vecchio 22-11-2005, 12.42.33   #36
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Sull'agnosticismo è più informato il nostro moderatore Epicurus!

L'ateo crede comunque, hai ragione, e lo sto affermando in tutto questo thread; si tratta di credenze diverse, più o meno dogmatiche.

Esistono atei? Certo che esistono! L'ateo non sostiene mica di NON credere in nulla! Esso giunge, tramite ragionamenti, a negare l'esistenza di un ente trascendente, ma siccome è impossibile negarlo logicamente, ecco che anche un ateo crede in qualcosa!

L'agnostico si blocca di fronte a queste questioni, poichè afferma appunto che è impossibile provare necessariamente l'esistenza o meno di un essere trascendente; ma è pure impossibile provare le sue affermazioni... ed il punto debole dell'agnostico è questo: tramite la ragione giunge a dimostrare che non è possibile dimostrare l'esistenza di dio e lo fa affermando che la ragione stessa è fallace quando si rivolge al trascendente; ma facendo ciò si toglie la terra da sotto i piedi, poichè sminuisce lo strumento con il quale è giunto alla sua consapevolezza.

Ultima modifica di nexus6 : 22-11-2005 alle ore 12.52.30.
nexus6 is offline  
Vecchio 22-11-2005, 12.48.47   #37
Franco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 508
Che cos'è un ateo?

Signor nexus6,

'capire ma non riuscire a spiegare' e chi più ne ha più ne metta!

Temo che Lei mi dirà che secondo altre logiche 'capire, comprendere, conoscere sono qualcosa di diverso dallo spiegare!

Stiamo discutendo di religione e divinità in senso proprio? stiamo ponendo questioni come quella della divinità concepita come una presunta entità sovrannaturale garante della salvezza dell'uomo, o stiamo parlando di ogni tipo di credenza? O intende negare magari attraverso altre logiche che non stiamo parlando di questo ma di ogni forma di credenza? Non si da una quantità industriale di credenze in entità soprannaturali garanti della salvezza umana in generale!


Franco Pepe
Franco is offline  
Vecchio 22-11-2005, 12.58.22   #38
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
x Franco.

Giusti i suoi rilievi; ma Lei mi ha chiesto di mostrarLe delle divinità non religiose ed io l'ho fatto.

Certo qui stiamo parlando di divinità religiose e non di ogni forma di credenza, che comunque ha delle cose in comune con la religione (ma non i poteri soprannaturali, come ha detto Lei!); è difficile, però, in una discussione sull'ateismo non parlare di credenze non religiose, perchè l'ateismo è esattamente una credenza siffatta!

Non è d'accordo?
nexus6 is offline  
Vecchio 22-11-2005, 13.00.08   #39
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Citazione:
[i]
L'agnostico si blocca di fronte a queste questioni, poichè afferma appunto che è impossibile provare necessariamente l'esistenza o meno di un essere trascendente; ma è pure impossibile provare le sue affermazioni... ed il punto debole dell'agnostico è questo: tramite la ragione giunge a dimostrare che non è possibile dimostrare l'esistenza di dio e lo fa affermando che la ragione stessa è fallace quando si rivolge al trascendente; ma facendo ciò si toglie la terra da sotto i piedi, poichè sminuisce lo strumento con il quale è giunto alla sua consapevolezza. [/b]

...bella questa!...non si puo' "ragionare" sulla ragione...

klara is offline  
Vecchio 22-11-2005, 13.13.11   #40
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
L'agnosticismo è un modo per cercare di non credere in cose impossibili da dimostrare e dunque è un modo per cercare di non accogliere i fatidici dogmi; ma facendo ciò bisogna comunque fare affidamento nella ragione, credere in essa... ma ciò non è comunque una credenza?
E quando si arriva a dire che è impossibile conoscere, con la ragione, dio... ciò non rappresenta comunque un dogma, una impossibilità di principio?
nexus6 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it