Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-11-2007, 20.07.02   #201
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Nessuno credo possegga la verità in toto, o meglio la possiederà pure, dipende poi se la può altrettanto comprendere in toto...
Quando Gesù dice che lo Spirito di Verità vi condurrà alla Verità tutta intera, dato che al momento non potevano portarne il peso, ciò significa spiritualmente che l'uomo e la donna devono crescere e maturare nella Verità; dunque non può essere sufficiente possederla o credere di averla compresa in toto.

La via della Salvezza per:

Musulmani = l'Osservanza della Legge di Dio per mezzo della Rivelazione dei Profeti da Lui inviati;
Cristiani = la Grazia che opera mediante la Fede in Cristo ed al Suo Sacrificio ( indennizzo a causa del peccato che ci tiene schiavi e dell'accusa del demonio che ci vincola a lui )
Israeliti = l'Osservanza della Legge di Mosè per ottenere la vita
Induismo/buddismo = sciogliere il karma attraverso un ciclo di vite secondo reincarnazione;
etc.

Esiste una Verità superiore a tutte ?
Ognuno è convinto di possedere quella superiore a tutte, ma nessuno in realtà può sostituirsi agli iniziatori di tali Verità, seppur provenienti da Dio, come sono.

In Terra si risolvono/sciolgono i problemi/vincoli che ci tengono legati ad essa.

Chi però ne conosce la causa ?
Il medico dovrebbe curare sin dalla Causa e non solo dall'Effetto di una malattia.

In che cosa consite il germe spirituale e fisico della Caduta ?

Perché non bisogna peccare ? non siamo in grado di riconoscere da soli il Bene ed il Male ? e se anche lo fossimo, che cosa ci spinge ad andare contro la Legge di Dio, la Legge della Vita che si trova sin dentro di noi ?
In che cosa sta: la Conoscenza del Bene e del Male ?
Come si fa a riconoscere oggettivamente parlando che cosa sia Bene, perché porta al Bene, e che cosa non lo sia, perché porta al Male ?
Qual tipo di divisione risiede in noi ?

Gesù diceva che un Regno diviso in se stesso NON può reggersi... Perché ? è Vero questo ? Possiamo riconoscerlo dentro di noi ?
koan is offline  
Vecchio 01-12-2007, 15.22.38   #202
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
L'induismo crede che l'uomo sia coinvolta in un ciclo di rinascite finché non giunga alla liberazione.
In certo qual modo ognuno nasce tale per effetto delle sue azioni in una vita precedente. Nasce, per così dire con qualcosa da scontare.
In certo senso, con un peccato originale.

E quindi gli esseri bellissimi, ricchissimi, buonissimi, intelligentissimi
e cui va tutto bene........??????????
paperapersa is offline  
Vecchio 01-12-2007, 16.10.25   #203
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
E quindi gli esseri bellissimi, ricchissimi, buonissimi, intelligentissimi
e cui va tutto bene........??????????

Gli esseri bellissimi, ricchissimi, buonissimi, intelligentissimi sono dei mitologici e ovviamente a loro va tutto bene...nella fantasia in cui vivono.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 01-12-2007, 16.18.06   #204
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
E quindi gli esseri bellissimi, ricchissimi, buonissimi, intelligentissimi
e cui va tutto bene........??????????
Hanno già "dato" nelle vite precedenti,mi sembra chiaro e non fa una grinza,no?
Noor is offline  
Vecchio 04-12-2007, 19.10.55   #205
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Può essere interessante leggere queste strofe (1-2-3-4) tratte dal capitolo 15 della Bhagavad-gita:

Dicono che c'è un albero di asvattha inalterabile;
le sue radici sono in alto e i rami in basso,
e gli inni metrici dei Veda sono le sue foglie:
chi lo conosce è un conoscitore dei Veda.

Verso il basso e verso l'alto si stendono i suoi rami
resi lussureggianti dai guna, e i loro germogli
sono gli oggetti dei sensi. Giù, nel mondo degli uomini,
si allungano le sue radici, che sono le conseguenze delle azioni.

In questo mondo non se ne percepisce la forma così descritta.
né la fine, né il principio, né l'esistenza che sta in mezzo.
Si deve anzitutto recidere questo asvattha così ben radicato
con la spada ben temprata del distacco;

occorre poi cercare quella meta
dalla quale gli uomini più non ritornano, dicendo:
"Io mi rifugio in quella Persona primordiale,
dalla quale s'è distesa l'operosità antica"

---------------------------------------------
asvattha è il ficus religiosus
guna sono le caratteristiche della natura
---------------------------------------------
Ciao
Giorgiosan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it