Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 11-11-2007, 12.00.37   #71
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Non mi preoccuperei troppo per la chiesa cattolica...in venti secoli se l'è sempre cavata...e rinnovata.

Mi preoccupo più dei seguaci..
per la chiesa sto tranquillo pure io..
Non ho dubbi anch'io che, come tutti le grandi Istituzioni Politiche, sa sempre cavarsela bene..
Noor is offline  
Vecchio 11-11-2007, 14.49.45   #72
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Mi preoccupo più dei seguaci..
per la chiesa sto tranquillo pure io..

Non ho dubbi anch'io che, come tutti le grandi Istituzioni Politiche, sa sempre cavarsela bene..


Per chiesa intendo i credenti che ritengono di avere qualcosa che li unisce ( teologicamente, sono stati convocati).

La chiesa cattolica ha delle istituzioni come le altre chiese ed anche come le altre religioni.
Le chiese non si sostengono in forza delle loro istituzioni ma della fede del popolo di Dio, popolo che in certe persone raggiunge la santità. E' in sintesi la santità che sostiene la chiesa, la eleva e la fa progredire...nonostante la gerarchia ed i suoi errori...dopotutto anche noi semplici credenti non sempre siamo di buon esempio.....Gesù è venuto a chiamare i peccatori ...non i giusti, che anche nelle altre realtà istituzionali o sociali non sono poi tanti.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 11-11-2007, 15.21.49   #73
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
“Le comunità dei credenti cioè le chiese sono sempre in cammino e in movimento, lo Spirito stesso ha una storia...perché sono realtà vive. niente affatto mummificate.”

Ribadisco che evoluzione non può significare contraddizione, altrimenti ciò che è fondamentale oggi potrebbe essere del tutto falso domani, alla faccia del tanto demonizzato relativismo.

Citazione:
“Non mi preoccuperei troppo per la chiesa cattolica...in venti secoli se l'è sempre cavata...e rinnovata”

La storia ci dice che più che rinnovata, diciamo che ha passato momenti di involuzione e momenti di evoluzione, ma sempre inseguendo l’evoluzione morale “secolare”.

Citazione:
“Il cosi detto revisionismo è una costante delle scienze storiche da sempre... ed è un fatto altamente positivo”

Davvero ? be allora seguendo la tua logica anche quel tizio che va in giro dicendo che i campi di concentramento sono un falso storico deve essere considerato un fenomeno positivo ?

Citazione:
“Tale Ispirazione è in effetti 'contingente'”
Bene, hai appena ammesso che non vi è una ispirazione universale e sempre valida nel tempo contraddicendo il dogma dell’infallibilità.

Citazione:
“ogni verità è vera 'relativamente' alla CAPACITA' attribuibile prettamente in un contesto spazio-temporale ( a te la traduzione/interpretazione logica: "non ve ne parlo ora perché ancora non siete pronti, ma quando verrà a voi lo Spirito di Verità, Egli vi CONDURRA' alla Verità TUTTA INTERA"; grosso modo... )”


Come ho già detto prima, evoluzione non può significare contraddizione.

Citazione:
“Trovo - lo ribadisco - che la Chiesa non si sia affatto contraddetta”

Io trovo l’esatto contrario.


Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 12-11-2007, 07.18.21   #74
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Ribadisco che evoluzione non può significare contraddizione, altrimenti ciò che è fondamentale oggi potrebbe essere del tutto falso domani, alla faccia del tanto demonizzato relativismo.

La storia ci dice che più che rinnovata, diciamo che ha passato momenti di involuzione e momenti di evoluzione, ma sempre inseguendo l’evoluzione morale “secolare”.

Davvero ? be allora seguendo la tua logica anche quel tizio che va in giro dicendo che i campi di concentramento sono un falso storico deve essere considerato un fenomeno positivo ?

Bene, hai appena ammesso che non vi è una ispirazione universale e sempre valida nel tempo contraddicendo il dogma dell’infallibilità.

Come ho già detto prima, evoluzione non può significare contraddizione.

Io trovo l’esatto contrario.

Saluti
Andrea

Bene, inutile ripetere gli stessi argomenti.
Alla fine vedremo,capiremo e gioiremo ( S.Tommaso d'Aquino )...ma ora siamo ancora per strada e la verità si fa strada anche attraverso la dialettica.

Ti saluto.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-11-2007, 07.48.13   #75
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Vi è il luogo comune che il peccato originale consista in un atto sessuale ed un altro piccolo luogo comune popolare che riguarda il frutto: non era alcun frutto specifico né tanto meno una mela.
Mangiare una mela come allusione all'atto sessuale. Credo che sarà difficile sradicare questo luogo comune.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-11-2007, 12.38.36   #76
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Vi è il luogo comune che il peccato originale consista in un atto sessuale ed un altro piccolo luogo comune popolare che riguarda il frutto: non era alcun frutto specifico né tanto meno una mela.
Mangiare una mela come allusione all'atto sessuale. Credo che sarà difficile sradicare questo luogo comune.

Beh .. diciamo che tutta la Scrittura dovrebbe essere usata per la spiegazione ed evidenza di ogni 'verità' allegorica/metaforica ivi presente.
Il frutto rappresenta la Discendenza, come il "sole" significa il "padre", la "luna" significa la "madre" e le "stelle" rapprensentano il "figli" ( vedere il sogno di Giuseppe figlio di Giacobbe )...
La "maledizione di Dio" ( dove ogni parola andrebbe prima compresa e poi giudicata, dato che Dio è essenzialmente AMORE ) ricade dai padri ai figli ed ai nipoti, ma è anche vero che Dio considera - secondo le scritture - come "frutto" dei genitori i Nipoti ( attesi da Dio; per questo leggere Isaia, ma se non sbaglio anche Proverbi o Siracide ).
I "genitori" rappresentano il "passato" o le "radici", i "figli" il "presente" o "fusto" ed i "niponi" sono il "futuro", l'"eternità", il "frutto".
Abramo è l'iniziatore della pratica della Circoncisione collegata all'azione purificatrice di Dio, in conseguenza al peccato originale e nel patto di Alleanza tra Dio e il suo popolo.
La Nuova Alleanza operata in Cristo e pagata ( con il sangue preziosissimo suo versato per i peccati del mondo ) attraverso il patibolo della Croce, segno di riconciliazione tra Dio e tutti gli uomini/donne, viene realizzata nell'Unione al Corpo e Sangue del Signore, affinché Cristo sia formato in noi ( come spiega l'Apostolo delle genti, Paolo ). Dunque siamo suoi Figli e Figli della Chiesa Madre.
Alla fine il "sole" ( di Cristo ) si oscurerà, la "luna" si cambierà in sangue ( persecuzione e patibolo della Chiesa; credetemi bisogna stare vicono alla Chiesa, nonostante gli errori umani commessi, la Chiesa non è quello che credete ) e le "stelle" cadranno dal Cielo ( i cristiani ).
I nemici della Chiesa sono i nemici di Dio.
Ancora, si parla in Isaia dell'Albero che si estenderà nel mondo, da un virgulto:
"In quel giorno, il germoglio del Signore crescerà in onore e gloria e il frutto della terra sarà a magnificenza e ornamento per gli scampati di Israele.
Chi sarà rimasto in Sion e chi sarà superstite in Gerusalemme sarà chiamato santo, cioè quanti saranno iscritti per restare in vita in Gerusalemme.
Quando il Signore avrà lavato le brutture delle figlie di Sion e avrà pulito l'interno di Gerusalemme dal sangue che vi è stato versato con lo spirito di giustizia e con lo spirito dello sterminio, allora verrà il Signore su ogni punto del monte Sion e su tutte le sue assemblee come una nube e come fumo di giorno, come bagliore di fuoco e fiamma di notte, perché sopra ogni cosa la gloria del Signore sarà come baldacchino. Una tenda fornirà ombra contro il caldo di giorno e rifugio e riparo contro i temporali e contro la pioggia.
"
Gesù è l' 'Ulivo buono' in contrasto con quello 'selvatico' .. Egli è la vera Vite, chi si innesta in me porta 'frutto', un 'frutto di vita eterna'.

Il Peccato Originale è causato da quanto significa ed è l'atto sessuale 'prematuro':
- Gesù dona il suo Sangue Preziosissimo e Innesta in sé i 'figli di Dio';
- alla fine dei giorni egli berrà Nuovo il succo della Vite;
- per gli ebrei nel 'sangue' è contenuta la 'vita';
- la circoncisione, secondo purificazione, è l'alleanza di Dio con il suo Popolo;
- Abramo invita un servo a giurare ponendo la mano "sotto il suo attributo sessuale";
- Adamo ed Eva nascono le loro parti sessuali dopo aver commesso il peccato di disubbidienza e si vergognano conseguentemente di essere nudi;
- Noè maledice Can-Canaan perché si scandalizza e copre Noè mentre giaceva nudo nella Vigna che aveva coltivato;
- l'atto sessuale e di prostituzione è visto in tutte le Sacre Scritture come l'atto di idolatria per eccellenza;
- non a tutti è dato capirlo: c'è chi si fa eunuco in attesa del Regno di Dio ..
Etc... potrei continuare raccontandovi tutte le Sacre Scritture, perché il discorso è MOLTO più lungo e complesso ..
Credetemi, il Peccato Originale non è solo un atto di disubbidienza ed il Peccato Originale viene trasmesso attraverso di esso, per questo i figli devono essere battezzati nel Signore.

Quando, nel racconto simbolico e reale al contempo, Adamo ed Eva commettono il Peccato, determinano la Caduta sia spiritualmente che fisicamente e l'evoluzione viene spezzata, poiché non dal corpo Dio crea Adamo ed Eva, ma dal proprio Spirito che dà la Vita al Corpo, determinandone lo sviluppo e la crescita sino a Maturità.
Dio "condanna", ovunque, l'Immaturità dei Frutti, se restano "Acerbi" ..
Credetemi questo significa che Adamo ed Eva non sono arrivati a Maturità e sono caduti vittime del bene e del male ( dato dall'Albero Simbolico in mezzo al Giardino di Eden ). La Conoscenza del bene e del male non è come quella di Dio, poiché essi ne sono divenuti succubi!
Non è solo una storella, ma la verità:
ancora oggi i nostri occhi si aprono nel momento in cui scopriamo il rapporto sessuale e diveniamo "adulti", bruciando in noi quanto NON può in ogni modo giungere a Maturità piena...
Gesù ha potuto fornire solo una Salvezza di tipo 'spirituale', a causa del rifiuto della Salvezza ( la quale NON era politica, o non era quello lo scopo ) da parte del popolo di Israele; per questo deve ancora avvenire la Redenzione della Carne o completa Redenzione di quanti posseggono il Sigillo dello Spirito Santo in loro, che si manifesterà/rivelerà alla Fine dei Tempi ( della Schiavitù del 'peccato' ).
L'Albero di Vita rappresenta proprio questo ( sia la Maturità dell'Uomo sia del Regno di Dio da realizzarsi nel momento giusto ) e la Maturità di Veri Figli di Dio, giunti a Perfezione, quale Perfetta incarnazione dello Spirito di Dio...
Il processo di Crescita verte su TRE scale generali:
Il Regno dei Cieli è simile al lievito che una donna ha preso e nascosto in TRE staia di farina, finché sia TUTTA fermentata ( in ricordo delle tre staia di farina che erano servite a Sara per preparare il pane per gli ospiti di Abramo, memoria inoltre della festa degli azzimi; e bisogna fare attenzione al lievito dei farisei );
L'Arca di Noè è separata in TRE livelli;
nel 'seme' vi è la "formazione", nella 'piantina' che vi nasce la "crescita/sviluppo" e nel 'frutto' la "Maturazione/Completezza della Crescita";
TRE sono le Benedizioni: Crescete ( sino a Maturità ), Moltiplicatevi ( nell'Ampre di Dio maturato in noi ) e Dominate/soggiogate quanto è sulla "terra", nel "mare" e in "cielo" ( nell'Amore di Dio, come suoi Veri Figli; la creazione stessa attende nelle doglie del parto di entrare nella libertà dei Figli di Dio );
TRE sono le tentazioni che subisce Cristo ( il cui significato è da ricercare nelle TRE Benedizioni date dall'Origine da Dio all'Uomo e alla Donna);
TRE sono le preghiere della supplica di Gesù fatta a Dio nell'Orto del Getsemani;
il Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe ( TRE sono le generazione date dal Padre, il Figlio ed il Nipote ) .. etc.

Che cos'è la Linea di sangue 'spirituale' e 'fisica' .. ?
( Non contrae anche Satana il - così espresso - 'patto di sangue' con i propri adepti ? e non è dal 'rapporto sessuale' che si comunca la vita attraverso il sangue ? ) .. Il Peccato Originale, NON è mentale, ma estremamente SOSTANZIALE ( tanto spiritualmente, quanto fisicamente ).
Chi può comprendere comprenda...
koan is offline  
Vecchio 12-11-2007, 15.48.50   #77
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Leggendo queste "interpretazioni" mi viene inevitabilmente in mente una frase di Borges:

"la Teologia è un ramo della letteratura fantastica"

spirito!libero is offline  
Vecchio 12-11-2007, 16.01.36   #78
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Vi trascrivo alcuni esempi di midrash cioè una esegesi rabbinica un po' svincolata dalla lettera , tratti da " Midrashim " di Riccardo Pacifici, 1998 Fabbri ed. :

Forse a qualcuno può interessare.

IL SERPENTE E IL PECCATO

«Ora il serpente era il più astuto fra tutti gli animali» (Gn 3, 1).
Il serpente pensò tra se e se: se io vado dall'uomo, sono certo che non mi ascolterà, perché l'uomo difficilmente abbandona la propria idea; andrò, dunque, da Eva ed essa mi ascolterà, perché le
donne porgono facilmente orecchio a tutti. «poiché il Signore sa» (Gn 3,5).

Rabbi Iehuda da Sichnin in nome di Rabbi Levi disse: il serpente cominciò a fare della maldicenza contro il suo Creatore; egli disse all'uomo e alla donna: «vedete, il Signore ha mangiato il frutto di
questo albero e poi ha creato il mondo e perciò ora dice a voi: non ne mangiate, affinché non possiate anche voi creare altri mondi; infatti ogni artefice teme i propri concorrenti! »
Inoltre disse loro: « chi è stato creato dopo in ordine di tempo, ha il dominio su ciò che è stato creato prima; l'uomo è stato creato dopo tutte le altre cose, appunto per signoreggiarle; perciò affrettatevi a mangiare (del frutto), affinché Dio non crei altri mondi e voi siate soggetti al loro dominio».
Detto ciò, il serpente afferrò l' albero e l’agitò con le mani e coi piedi, finche i frutti caddero
a terra. Allora l'albero cominciò a gridare: «empio, non mi toccare, non giunga sino a me il piede del superbo e la mano del peccatore non mi scuota!» (Sal 36, 12). Ma il serpente andò dalla donna e le disse: «vedi, io ho toccato l'albero e non sono morto, anche tu lo puoi toccare e non morrai».
Così dicendo, la sospinse finche toccò l'albero.
In quel momento la donna vide l'angelo della morte che le veniva incontro ed esclamò: ahimé! Ora muoio e il Signore creerà un' altra donna per Adamo!
Allora «prese subito il frutto, ne mangiò e ne dette anche a suo marito» (Gn 3,6).

Rabbi Ajevo disse: essa spremette l'uva e gliela porse.

Rabbi Simlai disse: si presentò a lui con parole dolci e suasive, dicendo:
«cosa credi, che io muoia e che sia creata una seconda Eva per te?»
«Non c'è nulla di nuovo sotto il sole» (Qo 1,9).
O credi che io muoia e tu resti innocente? «non perché sia deserta (la terra), Iddio l'ha creata, ma perché sia abitata» (Is 45,18).

I nostri maestri dissero: la donna cominciò ad alzare la sua voce, secondo quanto è detto:
«e all'uomo disse: poiché hai ubbidito alla voce di tua moglie e hai mangiato dell'albero... » (Gn 3,17)

ADAMO DOPO IL PECCATO
Disse Rabbi Berechia in nome di Rabbi Shemuel bar Nachman: sebbene tutte le cose fossero state create perfette, tuttavia si guastarono dopo la colpa di Adamo e non torneranno alla loro
primitiva perfezione, se non quando verrà il figlio di Perez (il Messia)

Di sei cose il Santo, benedetto Egli sia, diminuì le proporzioni, dopo che Adamo peccò, e cioè: la sua bellezza, la sua statura, la lunghezza della sua vita, i frutti della terra, il Giardino Terrestre e gli astri; ma verrà giorno in cui tutto sarà ripristinato nella sua integrità.
Insegnano i nostri maestri: nel giorno in cui fu creato Adamo, quando egli vide tramontare il sole, esclamò: ahimé! Siccome ho peccato, il mondo si oscura e torna al caos primitivo ed è questa
la morte che mi è destinata dal cielo. Così stette in digiuno, pianse tutta la notte, ed Eva, vicino a lui, fece altrettanto. Quando al mattino spuntò l' alba, egli disse: « questa è la legge del mondo! »
e (detto ciò) offrì, in sacrificio, un giovenco (Ab. Z. 8).

Disse Rabbi Josue: il fuoco doveva essere creato alla vigilia di sabato, ma non fu creato che all'uscita di questo giorno. Fu allora, infatti, che il Santo, benedetto Egli sia, conferì al primo uomo
il dono della conoscenza, simile a quella del mondo superiore, così che l'uomo prese due pietre e fregatele l'una con l'altra, vide uscire la scintilla e ringraziò Dio dicendo: «benedetto il Creatore
del fuoco»
Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-11-2007, 16.44.59   #79
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Leggendo queste "interpretazioni" mi viene inevitabilmente in mente una frase di Borges:

"la Teologia è un ramo della letteratura fantastica"


Capisco, ma credo piuttosto che la comprensione di realtà invisibili ed esoteriche, altro che teologiche, non sia così facile come potrebbe sembrare.
La realtà è quanto appare ed è ragionevolmente tutta lì ?
Se non si risponde a questa domanda: ogni riferimento temo resti puramente soggettivo e casuale...
koan is offline  
Vecchio 12-11-2007, 16.52.11   #80
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Interpretazioni della disobeddienza di "Adamo ed Eva"

Citazione:
Originalmente inviato da koan
Beh .. diciamo che tutta la Scrittura dovrebbe essere usata per la spiegazione ed evidenza di ogni 'verità' allegorica/metaforica ivi presente.
Il frutto rappresenta la Discendenza, come il "sole" significa il "padre", la "luna" significa la "madre" e le "stelle" rapprensentano il "figli" ( vedere il sogno di Giuseppe figlio di Giacobbe )...
La "maledizione di Dio" ( dove ogni parola andrebbe prima compresa e poi giudicata, dato che Dio è essenzialmente AMORE ) ricade dai padri ai figli ed ai nipoti, ma è anche vero che Dio considera - secondo le scritture - come "frutto" dei genitori i Nipoti ( attesi da Dio; per questo leggere Isaia, ma se non sbaglio anche Proverbi o Siracide ).
I "genitori" rappresentano il "passato" o le "radici", i "figli" il "presente" o "fusto" ed i "niponi" sono il "futuro", l'"eternità", il "frutto".
Abramo è l'iniziatore della pratica della Circoncisione collegata all'azione purificatrice di Dio, in conseguenza al peccato originale e nel patto di Alleanza tra Dio e il suo popolo.
La Nuova Alleanza operata in Cristo e pagata ( con il sangue preziosissimo suo versato per i peccati del mondo ) attraverso il patibolo della Croce, segno di riconciliazione tra Dio e tutti gli uomini/donne, viene realizzata nell'Unione al Corpo e Sangue del Signore, affinché Cristo sia formato in noi ( come spiega l'Apostolo delle genti, Paolo ). Dunque siamo suoi Figli e Figli della Chiesa Madre.
Alla fine il "sole" ( di Cristo ) si oscurerà, la "luna" si cambierà in sangue ( persecuzione e patibolo della Chiesa; credetemi bisogna stare vicono alla Chiesa, nonostante gli errori umani commessi, la Chiesa non è quello che credete ) e le "stelle" cadranno dal Cielo ( i cristiani ).
I nemici della Chiesa sono i nemici di Dio.
Ancora, si parla in Isaia dell'Albero che si estenderà nel mondo, da un virgulto:
"In quel giorno, il germoglio del Signore crescerà in onore e gloria e il frutto della terra sarà a magnificenza e ornamento per gli scampati di Israele.
Chi sarà rimasto in Sion e chi sarà superstite in Gerusalemme sarà chiamato santo, cioè quanti saranno iscritti per restare in vita in Gerusalemme.
Quando il Signore avrà lavato le brutture delle figlie di Sion e avrà pulito l'interno di Gerusalemme dal sangue che vi è stato versato con lo spirito di giustizia e con lo spirito dello sterminio, allora verrà il Signore su ogni punto del monte Sion e su tutte le sue assemblee come una nube e come fumo di giorno, come bagliore di fuoco e fiamma di notte, perché sopra ogni cosa la gloria del Signore sarà come baldacchino. Una tenda fornirà ombra contro il caldo di giorno e rifugio e riparo contro i temporali e contro la pioggia.
"
Gesù è l' 'Ulivo buono' in contrasto con quello 'selvatico' .. Egli è la vera Vite, chi si innesta in me porta 'frutto', un 'frutto di vita eterna'.

Il Peccato Originale è causato da quanto significa ed è l'atto sessuale 'prematuro':
- Gesù dona il suo Sangue Preziosissimo e Innesta in sé i 'figli di Dio';
- alla fine dei giorni egli berrà Nuovo il succo della Vite;
- per gli ebrei nel 'sangue' è contenuta la 'vita';
- la circoncisione, secondo purificazione, è l'alleanza di Dio con il suo Popolo;
- Abramo invita un servo a giurare ponendo la mano "sotto il suo attributo sessuale";
- Adamo ed Eva nascono le loro parti sessuali dopo aver commesso il peccato di disubbidienza e si vergognano conseguentemente di essere nudi;
- Noè maledice Can-Canaan perché si scandalizza e copre Noè mentre giaceva nudo nella Vigna che aveva coltivato;
- l'atto sessuale e di prostituzione è visto in tutte le Sacre Scritture come l'atto di idolatria per eccellenza;
- non a tutti è dato capirlo: c'è chi si fa eunuco in attesa del Regno di Dio ..
Etc... potrei continuare raccontandovi tutte le Sacre Scritture, perché il discorso è MOLTO più lungo e complesso ..
Credetemi, il Peccato Originale non è solo un atto di disubbidienza ed il Peccato Originale viene trasmesso attraverso di esso, per questo i figli devono essere battezzati nel Signore.

Quando, nel racconto simbolico e reale al contempo, Adamo ed Eva commettono il Peccato, determinano la Caduta sia spiritualmente che fisicamente e l'evoluzione viene spezzata, poiché non dal corpo Dio crea Adamo ed Eva, ma dal proprio Spirito che dà la Vita al Corpo, determinandone lo sviluppo e la crescita sino a Maturità.
Dio "condanna", ovunque, l'Immaturità dei Frutti, se restano "Acerbi" ..
Credetemi questo significa che Adamo ed Eva non sono arrivati a Maturità e sono caduti vittime del bene e del male ( dato dall'Albero Simbolico in mezzo al Giardino di Eden ). La Conoscenza del bene e del male non è come quella di Dio, poiché essi ne sono divenuti succubi!
Non è solo una storella, ma la verità:
ancora oggi i nostri occhi si aprono nel momento in cui scopriamo il rapporto sessuale e diveniamo "adulti", bruciando in noi quanto NON può in ogni modo giungere a Maturità piena...
Gesù ha potuto fornire solo una Salvezza di tipo 'spirituale', a causa del rifiuto della Salvezza ( la quale NON era politica, o non era quello lo scopo ) da parte del popolo di Israele; per questo deve ancora avvenire la Redenzione della Carne o completa Redenzione di quanti posseggono il Sigillo dello Spirito Santo in loro, che si manifesterà/rivelerà alla Fine dei Tempi ( della Schiavitù del 'peccato' ).
L'Albero di Vita rappresenta proprio questo ( sia la Maturità dell'Uomo sia del Regno di Dio da realizzarsi nel momento giusto ) e la Maturità di Veri Figli di Dio, giunti a Perfezione, quale Perfetta incarnazione dello Spirito di Dio...
Il processo di Crescita verte su TRE scale generali:
Il Regno dei Cieli è simile al lievito che una donna ha preso e nascosto in TRE staia di farina, finché sia TUTTA fermentata ( in ricordo delle tre staia di farina che erano servite a Sara per preparare il pane per gli ospiti di Abramo, memoria inoltre della festa degli azzimi; e bisogna fare attenzione al lievito dei farisei );
L'Arca di Noè è separata in TRE livelli;
nel 'seme' vi è la "formazione", nella 'piantina' che vi nasce la "crescita/sviluppo" e nel 'frutto' la "Maturazione/Completezza della Crescita";
TRE sono le Benedizioni: Crescete ( sino a Maturità ), Moltiplicatevi ( nell'Ampre di Dio maturato in noi ) e Dominate/soggiogate quanto è sulla "terra", nel "mare" e in "cielo" ( nell'Amore di Dio, come suoi Veri Figli; la creazione stessa attende nelle doglie del parto di entrare nella libertà dei Figli di Dio );
TRE sono le tentazioni che subisce Cristo ( il cui significato è da ricercare nelle TRE Benedizioni date dall'Origine da Dio all'Uomo e alla Donna);
TRE sono le preghiere della supplica di Gesù fatta a Dio nell'Orto del Getsemani;
il Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe ( TRE sono le generazione date dal Padre, il Figlio ed il Nipote ) .. etc.

Che cos'è la Linea di sangue 'spirituale' e 'fisica' .. ?
( Non contrae anche Satana il - così espresso - 'patto di sangue' con i propri adepti ? e non è dal 'rapporto sessuale' che si comunca la vita attraverso il sangue ? ) .. Il Peccato Originale, NON è mentale, ma estremamente SOSTANZIALE ( tanto spiritualmente, quanto fisicamente ).
Chi può comprendere comprenda...

Mi riesce difficile seguirti...forse dovresti mettere meno carne al fuoco...anche perché l'esegesi allegorica e la lettura spirituale sono spesso frutto di intuizioni personali....che debbono secondo me appoggiarsi alla lettera, almeno in minima parte.
Se abbiamo la testa in cielo i piedi toccano ancora la terra...non siamo angeli. ...almeno io non lo sono.
Giorgiosan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it