Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 17-10-2012, 07.26.32   #241
CVC
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-01-2011
Messaggi: 747
Riferimento: che cos'è la realtà?

Identità e relazione sono la due categorie imprescindibili della mente umana. La realtà è essenzialmente io e mondo esterno, ma mentre l'io viene percepito mediante l'identità, il mondo viene percepito tramite la relazione. Quindi se a livello razionale devo ammettere che il mondo ha altrettanta realtà dell'io, ad un livello più profondo la percezione dell'io ha un valore più vitale rispetto a quella dell'ambiente. E' l'io che manda avanti la baracca di ciò che sono, il mondo è senz'altro anch'esso reale, ma effettualmente è soltanto il mezzo attraverso il quale mi percepisco mediante il mio io.
Credo perciò che la coerenza sia essenzialmente quel bisogno di oggettività che avvertiamo quando tale oggettività ci è necessaria funzionalmente per soddisfare un altro bisogno.
Questo perchè all'interno dell'io c'è la volizione, e quando l'io decide di volere qualcosa del mondo esterno decide di essere coerente, perchè tale coerenza è il mezzo per giungere al fine della propria soddisfazione.
Quindi quando l'uomo dice che la realtà è coerente, intende dire che la realtà è in relazione con l'uomo, se non esistesse questa coerenza non esisterebbe l'uomo. Il mondo è coerente semplicemente per il fatto di essere adatto a soddisfare i nostri bisogni.
Non vedo cosa possa esserci di più incoerente del cercare una coerenza della realtà esterna all'uomo, non vedo cosa si possa ottenere nel concepire una coerenza del mondo indipendente a quella dell'uomo. L'astrofisica studia sì l'universo, ma non per il puro piacere della scoperta, bensì per trovare i mezzi per un possibile prolungamento dell'esistenza umana. Così almeno a me pare.
CVC is offline  
Vecchio 20-10-2012, 21.08.51   #242
naruto
Ospite
 
Data registrazione: 11-10-2012
Messaggi: 6
Riferimento: che cos'è la realtà?

Premetto che non ho letto tutti i commenti,non ho comunque trovato in nessuno un argomento chiave e a mio avviso fondamentale per fornire una risposta plausibile a questa meravigliosa domanda:la moderna teoria dell'evoluzione. Non si è tenuto conto infatti,della misteriosa forza che è alla base dello sviluppo e del progredimento degli organi sensibili di tutte le specie. Sto leggendo da poco Darwin,per cui non vorrei errare nè spararla grossa,ma già dalle prime pagine si intuisce subito che l'evoluzione dipenda esclusivamente da fattori esterni,quali ambiente circostante,alimentazione,cond uzione di vita, eccetera.Ora,se si conosce a grandi linee la teoria di Darwin e la sua interpretazione moderna,si capirà subito che,come avete già detto più volte, il concetto di realtà risulta ambiguo proprio perchè è dubbio che essa sia unica,ma lascia spazio a varie interpretazioni,per cui l'uomo percepirà una realtà diversa da quella del cane,o del pipistrello e così via. E' importante ora chiarire un punto: se così fosse,la nostra percezione avrebbe qualche possibilità di corrisponderebbe alla realtà effettiva? E' possibile che alcune specie abbiano sviluppato un'apparato sensibile più completo di altre,per cui l'uomo percepisce una vasta gamma di colori e riesce meglio a distinguere gli oggetti circostanti meglio di altre specie e così via. Facendo leva su questa teoria dunque si può plausibilmente affermare che la porzione realtà che noi percepiamo potrebbe corrispondere a quella che effettivamente è.E' chiaro e sicuro poi,che la mediazione dei sensi e in generale della mente(o di qualche altro apparato biologico) è assolutamente necessario,per cui la realtà è riducibile sempre e comunque a una percezione,completa o incompleta che sia.E' da questo assunto che a mio avviso moltissimi filosofi hanno più volte affermato che la realtà in sè e per sè è inconoscibile a priori nella sua essenza,ma sarà sempre soggetta a una qualche mediazione e quindi a una percezione.
naruto is offline  
Vecchio 11-11-2012, 17.52.15   #243
oroboros
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-01-2008
Messaggi: 175
Riferimento: che cos'è la realtà?

La realtà è la verità. La realtà relativa è costituita dalla somma delle realtà relative che sono verità relative. Anche la menzogna è vera, nel senso che è una vera menzogna. Per spiegare la realtà non serve Dio? Se pensi questo significa che non dai agli effetti il bisogno di avere una causa, perché se riconosci questa necessità da qualsiasi punto la tua analisi proceda arriverà a esigere una sintesi. e a dover riconoscere la trascendenza. Il genio è quello che ha inventato il tappo della coca cola, e non ha nulla in comune con chi conosce i princìpi, che non è geniale tanto quanto non è geniale chi dispone di un telescopio e di un microscopio per guardare la realtà da prospettive diverse. Microscopio e telescopio intellettivi.

Ultima modifica di oroboros : 12-11-2012 alle ore 08.16.23.
oroboros is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it