Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 09-08-2015, 15.01.40   #41
Sariputra
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-03-2015
Messaggi: 257
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da pepe98
Secondo me l'errore che fai ti è affidarti troppo all'immediatezza dei sensi, mentre questa non è altro che una visione sufficiente per far vivere il nostro organismo, ma non per conoscere il mondo come è realmente. Poi dagli argomenti delle tue critiche mi sembra che tu non abbia capito molto del mio discorso.

Non sono un filosofo o aspirante tale e le mie conoscenze sono limitate. Certo non posso paragonarmi all' Assoluto, quale tu affermi essere...Mi piace solo ricordare una frase del Buddha:

L'uomo che nel mondo ritiene qualcosa come eccellente
E, dato che si fonda su teorie, lo chiama "supremo",
Tutto ciò che è diverso chiamerà "inferiore":
Pertanto non supererà mai controversie.

Sutta Nipata, v. 796
Sariputra is offline  
Vecchio 10-08-2015, 10.09.48   #42
pepe98
Nuovo ospite
 
L'avatar di pepe98
 
Data registrazione: 28-06-2015
Messaggi: 172
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra
Non sono un filosofo o aspirante tale e le mie conoscenze sono limitate. Certo non posso paragonarmi all' Assoluto, quale tu affermi essere...Mi piace solo ricordare una frase del Buddha:

L'uomo che nel mondo ritiene qualcosa come eccellente
E, dato che si fonda su teorie, lo chiama "supremo",
Tutto ciò che è diverso chiamerà "inferiore":
Pertanto non supererà mai controversie.

Sutta Nipata, v. 796
Cosí sembra che io consideri solo la mia teoria, ma invece sono proprio le argomentazioni che hai fatto tu a non stare in piedi.
pepe98 is offline  
Vecchio 10-08-2015, 14.38.54   #43
Sariputra
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-03-2015
Messaggi: 257
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da pepe98
Cosí sembra che io consideri solo la mia teoria, ma invece sono proprio le argomentazioni che hai fatto tu a non stare in piedi.



Se sbaglio dimostrami dove sto sbagliando. Ma non usare teorie indimostrabili per farlo , per favore.
Sariputra is offline  
Vecchio 11-08-2015, 00.22.22   #44
pepe98
Nuovo ospite
 
L'avatar di pepe98
 
Data registrazione: 28-06-2015
Messaggi: 172
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra
Se sbaglio dimostrami dove sto sbagliando. Ma non usare teorie indimostrabili per farlo , per favore.
In filosofia cosa è veramente dimostrabile? Le "dimostrazioni" che danno i filosofi, muoiono col tempo. Ho dato prove, non dimostrazioni; senza una base tecnica, ragionando su esperienza e logica, è il massimo che si puó fare. L'importante è non confondere teorie basate sulla ragione con quelle basate sulla fede.
pepe98 is offline  
Vecchio 11-08-2015, 15.37.29   #45
Sariputra
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-03-2015
Messaggi: 257
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da pepe98
In filosofia cosa è veramente dimostrabile? Le "dimostrazioni" che danno i filosofi, muoiono col tempo. Ho dato prove, non dimostrazioni; senza una base tecnica, ragionando su esperienza e logica, è il massimo che si puó fare. L'importante è non confondere teorie basate sulla ragione con quelle basate sulla fede.

Importante è anche avere rispetto per le idee degli altri e non ritenere le proprie come le uniche che valgano qualcosa...
Sariputra is offline  
Vecchio 12-08-2015, 09.15.14   #46
mariodic
prof
 
L'avatar di mariodic
 
Data registrazione: 28-05-2011
Messaggi: 221
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da pepe98
Secondo me l'errore che fai ti è affidarti troppo all'immediatezza dei sensi, mentre questa non è altro che una visione sufficiente per far vivere il nostro organismo, ma non per conoscere il mondo come è realmente. Poi dagli argomenti delle tue critiche mi sembra che tu non abbia capito molto del mio discorso.
Hai regione. Ma il mondo "è realmente" ?; il Mondo è una costruzione logica dell'IO (o Coscienza) Osservante. Il famosissimo atomo di Bohr è un piccolissimo oggetto fisico situato qui o là nello spazio ordinario (creduto spazio delle cose che diciamo reali) oppure una gigantesca costruzione logica ingrandentesi ed adattandosi vieppiù solo in ragione delle esigenze di quadratura logica richieste dalla fisica stessa?
mariodic is offline  
Vecchio 12-08-2015, 09.46.58   #47
pepe98
Nuovo ospite
 
L'avatar di pepe98
 
Data registrazione: 28-06-2015
Messaggi: 172
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da Sariputra
Importante è anche avere rispetto per le idee degli altri e non ritenere le proprie come le uniche che valgano qualcosa...
Io ho rispetto per tutte le idee, persino per la fede. Non capisco questo ultimo tuo intervento.
pepe98 is offline  
Vecchio 12-08-2015, 10.35.28   #48
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

** scritto da pepe89:

Citazione:
L'importante è non confondere teorie basate sulla ragione con quelle basate sulla fede.

Ma le teorie basate sulla ragione sono possibili solo dopo una teoria basata sulla fede soggettiva, giacché da essa parte tutto, poiché è la teoria di fede che regge tutte le altre teorie di ragione che il soggetto può sviluppare.

Es. = qualsivoglia teoria razionale sulla coscienza si voglia sviluppare, è impossibile realizzarla senza credere, attraverso una teoria di fede, come si sia avuta la coscienza.



Ci vuole una fiducia irrazionale per credere alla teoria (qualunque essa sia!) di come si sia creata la ragione, il pensiero, la riflessione.


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 12-08-2015, 13.51.41   #49
pepe98
Nuovo ospite
 
L'avatar di pepe98
 
Data registrazione: 28-06-2015
Messaggi: 172
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da mariodic
Hai regione. Ma il mondo "è realmente" ?; il Mondo è una costruzione logica dell'IO (o Coscienza) Osservante. Il famosissimo atomo di Bohr è un piccolissimo oggetto fisico situato qui o là nello spazio ordinario (creduto spazio delle cose che diciamo reali) oppure una gigantesca costruzione logica ingrandentesi ed adattandosi vieppiù solo in ragione delle esigenze di quadratura logica richieste dalla fisica stessa?
L'atomo di Bohr è una deduzione attraverso prove sperimentali, quindi osservazione delle sensazioni, che vengono fatte risalire a delle cause, e queste cause le poniamo nel "mondo materiale", ossia un luogo immaginario su cui uniamo causalmente le informazioni ricavate dalle sensazioni.
L'elettrone non ha una posizione precisa in quello che noi chiamiamo spazio, ma gli associamo un'onda di probabilitá sempre osservando la causalitá della sua probabilitá di comparire casualmente in determinati punti.
pepe98 is offline  
Vecchio 12-08-2015, 14.01.44   #50
pepe98
Nuovo ospite
 
L'avatar di pepe98
 
Data registrazione: 28-06-2015
Messaggi: 172
Riferimento: l'IO e l'essere coincidono, e corrispondono all'insieme delle sensazioni.

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
** scritto da pepe89:



Ma le teorie basate sulla ragione sono possibili solo dopo una teoria basata sulla fede soggettiva, giacché da essa parte tutto, poiché è la teoria di fede che regge tutte le altre teorie di ragione che il soggetto può sviluppare.

Es. = qualsivoglia teoria razionale sulla coscienza si voglia sviluppare, è impossibile realizzarla senza credere, attraverso una teoria di fede, come si sia avuta la coscienza.



Ci vuole una fiducia irrazionale per credere alla teoria (qualunque essa sia!) di come si sia creata la ragione, il pensiero, la riflessione.


Pace&Bene
Si puó anche ammettere di non sapere come si ha avuto la coscienza, e basarsi semplicemente sulla certezza di essere coscienti. Certezza in quanto la definizione di coscienza la diamo noi facendola coincidere con lo stato che vogliamo esaminare.
Io credo comunque che la coscienza è necessaria per essere, in quanto l'essere incoscienti equivarrebbe al non essere. La mia teoria che ho scritto qui risolverebbe il problema, dato che ipotizza l'inesistenza del mondo incosciente, giustificata razionalmente.
pepe98 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it