Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 15-01-2008, 11.07.52   #21
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Il Papa all'Università romana

Credo personalmente che un atteggiamento laico coerente, ovvero da intendersi in un raggio di azione di 360°, comprenda o debba prevedere al suo interno anche posizioni religiose, pur se incidenti come possono essere le dichiarazioni del Papa ( la cui sede, al di là di ogni ipocrisia e amenità, è integrata con lo Stato italiano e gli italiani, sia storicamente che socialmente ).
E' altresì legittima la posizione di protesta anti-cattolica o anti-papale ( e non laica, se non in senso "laicistico" del termine, che è un estremo della stessa realtà e non la sua essenza, come la si vorrebbe far passare .. ).
Condivido la posizione del Rettore della Sapienza, ma non la posizione ipocrita - d'altro canto - di una politica "puttaniera" .. la Fede ed il buon senso dovrebbero fondarsi sulla giustizia e rivelarsi universali, ovvero a difesa di poter manifestare ogni realtà e posizione, prescindendo dai propri convincimenti ( che siano pro o contro una qualunque contingenza di tipo umana ed esistenziale ) ..
La coscienza delle persone e delle diverse categorie scientifiche e non, dovrebbero - a mio vedere - cercare sempre e comunque ( a prescindere dall'altra parte ) un dialogo costruttivo e sensato, protratto verso il futuro e non il passato. L'Etica infatti, non può relegarsi ad una concezione puramente personale, o scientifica, o religiosa, che voglia essere .. ma unicamente ed essenzialmente: umana, dove ognuno deve poter trovare una collocazione dignitosa ed un ruolo evidente/integrato a tale universale ed inderogabile appartenenza ( la cui proprietà spetto solo alla vita e all'esistenza, e a nessun altri ).
Poter sviluppare o meno un comune senso universale credo sia il baluardo della coscienza umana da dover iniziare ad affrontare e finalmente ad abbattere, dove ognuno possa rivedere le proprie posizioni ed aprirle in modo costruttivo rispetto alle altre, perché nessuna condizione è perfetta in sé.
L'Etica si fonda sulla dignità umana e sul senso intrinseco o interiore delle cose/delle diverse realtà, non solo di quelle che si comprendono e si condividono, ma anche di tutte le altre.
E' giunto forse finalmente il tempo di iniziare a costruire una civiltà comune ed universale che impari a lavorare come un unico insieme per il bene e la maturazione di un'umanità composta di ogni singolarità e non di automi ..
La religione di oggi non è la religione di ieri e neanche la religione di domani; ma lo stesso vale per la scienza e per il suo, così definito, "metodo scientifico". Non esiste un "metodo" esclusivo, ma universale .. !

P.S.: "CONTRARIA SUNT COMPLEMENTA" .. saremo in grado realizzarlo ?
koan is offline  
Vecchio 15-01-2008, 11.20.17   #22
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da epicurus
Gli antidemocratici sono coloro i quali vorrebbero impedire queste proteste.


Sono d'accordo su questo: se non si può protestare non si può neppure parlare di democrazia e se quella protesta ha avuto intenzioni politiche sarebbe comunque lecita, legale e costituzionale.
Faccio invece riferimento al bene comune ed è in relazione a questo che la ritengo non opportuna.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 15-01-2008, 13.46.06   #23
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Scienza e fede

Si è evocato "il muro di Berlino" a proposito dell'atteggiamento dei protestatari.

A mio parere è più adatta un'altra espressione: bigotteria scientifica, che si affianca all'atteggiamento bigotto di certi credenti.
Tutti i saperi corrono gli stessi rischi e spesso ci cascano.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 15-01-2008, 13.50.31   #24
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Scienza e fede

Citazione:
"E' altresì legittima la posizione di protesta anti-cattolica o anti-papale "

Non sono d'accordo. La contestazione non è sulla cattolicità in generale ne contro il Papa quale capo della gerarchia cattolica. La protesta è rivolta alle idee reazionarie, conservatrici, oscurantistiche, dell'attuale pontefice esternate più volte in passato (da Cardinale e da Papa)

Sono certo che una visita di Giovanni Paolo II non sarebbe stata affatto contestata, anzi chissà se qualcuno sa se in passato ha mai fatto visita ad una università non cattolica e quale è stata la reazione di studenti e docenti.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 15-01-2008, 13.55.37   #25
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Si è evocato "il muro di Berlino" a proposito dell'atteggiamento dei protestatari.

A mio parere è più adatta un'altra espressione: bigotteria scientifica, che si affianca all'atteggiamento bigotto di certi credenti.
Tutti i saperi corrono gli stessi rischi e spesso ci cascano.


Bigotto: CO che, chi dimostra una religiosità eccessiva e puramente esteriore.

Religiosità: atteggiamento, modo di sentire i rapporti con la divinità, non necessariamente legato a una particolare religione storica


Uno scienziato non può essere bigotto per definizione, al massino può essere ottuso, irrazionale, stupido, ma non bigotto. Inoltre gli studenti chiedono unicamente che la religione stia lontano dal sapere che deve essere laico a garanzia proprio della religione stessa, ovvero di tutte le religioni.


Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 15-01-2008, 14.31.16   #26
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Bigotto: CO che, chi dimostra una religiosità eccessiva e puramente esteriore.

Religiosità: atteggiamento, modo di sentire i rapporti con la divinità, non necessariamente legato a una particolare religione storica


Uno scienziato non può essere bigotto per definizione, al massino può essere ottuso, irrazionale, stupido, ma non bigotto. Inoltre gli studenti chiedono unicamente che la religione stia lontano dal sapere che deve essere laico a garanzia proprio della religione stessa, ovvero di tutte le religioni.


Saluti
Andrea

Il linguaggio non si può chiudere entro i limiti di un campo, le analogie a volte sono molto significative...e tutti i campi linguistici si contaminano continuamente l'un l'altro...perciò, nonostante l'origine storica dell'appellativo "bigotto" riguardi il fenomeno religioso, tuttavia è molto efficace a rendere con una parola, ottuso- irrazionale- stupido , solo ne è una espressione attenuata rispetto a questi aggettivi che hai usato.
Lo scientismo è bigotto, lo è anche il laicismo.
Bigotteriainoltre è termine più "attenuato" rispetto ad oscurantismo col quale numerosi intellettuali e politici hanno bollato l'atteggiamento di quei docenti.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 15-01-2008, 14.53.28   #27
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Scienza e fede

Citazione:
“Il linguaggio non si può chiudere entro i limiti di un campo, le analogie a volte sono molto significative...e tutti i campi linguistici si contaminano continuamente l'un l'altro...perciò, nonostante l'origine storica dell'appellativo "bigotto" riguardi il fenomeno religioso, tuttavia è molto efficace a rendere con una parola, ottuso- irrazionale- stupido , solo ne è una espressione attenuata rispetto a questi aggettivi che hai usato.”

Sono convinto che vi siano scienziati stupidi, ottusi e financo irrazionali, anzi ne conosco io stesso qualcuno, però a me personalmente “bigotto” dato ad un laico mi suona del tutto anomalo e, per ora, il dizionario mi da ragione checché ne dicano i coniatori di neologismi come Ferrara (il termine bigotto laico, ateo devoto e forse anche laicista sono suoi)

Io credo che tali termini non siano altro che una “reazione” per cercare di rimandare al mittente certe accuse che danno tremendamente fastidio. Tra l'altro coniare questi termini è, secondo me, contro il dialogo e favorisce lo scontro, perchè se qualcuno mi da del laicista io gli do del cristianista altro bruttissimo neologismo che indica una certa schiera di credenti cristiani.

Citazione:
“Lo scientismo è bigotto, lo è anche il laicismo.”

Personalmente non riconosco questi termini. Molto probabilmente queste accezioni verrano inserite nei nuovi dizionari, ma conoscendone l'etimologia e le motivazioni della nascita, ritengo sia dannoso utilizzarli.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 15-01-2008, 14.57.30   #28
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Non sono d'accordo. La contestazione non è sulla cattolicità in generale ne contro il Papa quale capo della gerarchia cattolica. La protesta è rivolta alle idee reazionarie, conservatrici, oscurantistiche, dell'attuale pontefice esternate più volte in passato (da Cardinale e da Papa)
E' vero, ma sono ottimista e confido nel male che si trasforma in bene per rivelarsi ancora più bene di quanto non si potrebbe immaginare.
Se la protesta è contro una dichiarazione, non deve esserlo contro una persona e quello che rappresenta... o c'è di più oltre quella che è una opinione e dichiarazione ?
Ora si parla di un Papa e Ratzinger è tenuto a comportarsi da Papa, che rappresenta l'intera comunità cattolica, come chi contesta una dichiarazione si limiti ad essa, senza fare un colabrodo - voluto o meno - di tutto!
Si è liberi di manifestare, come è giusto che sia, ma non di servirsi di qualcosa usandola per ben altri fini che conosciamo tutti e che riguardano i principi cattolici.

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Sono certo che una visita di Giovanni Paolo II non sarebbe stata affatto contestata, anzi chissà se qualcuno sa se in passato ha mai fatto visita ad una università non cattolica e quale è stata la reazione di studenti e docenti.
Sì mi sembra di sì ..
La morte di GPII ha aperto il cuore di molti e credo fermamente che Benedetto XVI possa lasciarci un grande esempio di amore e di pace.
In questo non posso che aver solo Fede.
koan is offline  
Vecchio 15-01-2008, 15.26.02   #29
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Scienza e fede

Lo credo che ti dia fastidio essere chiamato bigotto, quindi non farai nulla per essere chiamato tale...

Cercando in rete ho trovato la traduzione in altre lingue:
tedesco: zelotisch
inglese: zealous
galiziano: integrista

E addirittura questo:
(Crono80 20-08-2007, 12.45.22)
indubbio che gli scienziati abbiano spesse volte mostrato un volto autoritario e dogmatico verso i nuovi paradigmi che di scientifico aveva ben poco..anzi sapeva di bigotto oscurantismo.

...l'ho trovato dopo che avevo accostato in modo diverso bigotto e oscurantista.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 15-01-2008, 17.52.49   #30
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: Scienza e fede

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Si è evocato "il muro di Berlino" a proposito dell'atteggiamento dei protestatari.

A mio parere è più adatta un'altra espressione: bigotteria scientifica, che si affianca all'atteggiamento bigotto di certi credenti.
Tutti i saperi corrono gli stessi rischi e spesso ci cascano.
Cioè uno scienziato per non essere bigotto dovrebbe dire che si, è vero la scienza si deve fermare quando contraddice la fede?
Ma .. Ehm .. Stiamo completamente in una teocrazia?
La_viandante is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it