Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 27-03-2015, 17.23.53   #11
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise
L'incarnazione di DIO e' ' solo 'una metafora che serviva e serve ad attribuire la massima perfezione possibile all'anima di Gesu' .
Ne consegue che il problema della sostanza di Gesu' e' un falso problema .
L'errore sta nell'antropomorfizzare la nozione di Assoluto .

Allo stesso modo il Dio degli incorruttibili monoteisti nella sua irrazionalita' e dipendenza da Giobbe dovrebbe preoccupare non poco se quell'episodio dovesse essere preso alla lettera .
Ma cosi' non e' il significato di quell'episodio sta nell'elevare al massimo grado il valore dell'uomo che e' addirittura specchio della coscienza di Dio e sua umana misura .




Tu dici: l' incarnazione ( ovvero concretizzazione / manifestazione divina IN un uomo ) " sarebbe "" stata solo una "" metafora "" - poichè il vero motivo era quello di elevare al massimo grado di perfezione l' "" anima "" del pio giudeo di Nazareth ( il Gesu' terreno ).. e la questione dell' essenza o / "sostanza" ( e quindi della " persona " reale ) del Gesu' storico altro non è che un falso problema.

Ma qui sorgerebbe un problema: il Gesu' terreno aveva un' anima ( come tutti i mortali ) oppure possedeva GIA' il Logos divino, tramite il quale lo avrebbe plasmato in carne tanto da fargli assumere sembianze umane ??
In ogni caso:
- in quanto " figlio " - per forza di cose - il Padre, il Dio Yahwe'
- ( pur SEMPRE Indivisibile / Uno /Unico ) doveva "" precedere "" Suo figlio " -

il risultato non puo' che essere:
- un tempo " quel " figlio NON ERA / NON esisteva / E' stato creato DOPO (!).

Lo scopo / la missione ( secondo il progetto del Dio biblico ) sarebbe stato quello di generare " un Intermediario " del tutto speciale -

Se dunque la storia plurisecolare ebraica - presentava diversi Consacrati / Unti / Inviati, questo ultra-sublime Nuovo Intermediario "" scoperto / idealizzato " dal Tarso ha ( o avrebbe ) qualcosa in piu', proprio per differenziarlo - rispetto a quelli del passato ( dell' ormai "" obsoleto "" giudaismo ).

Infatti è proprio Saulo di Tarso fa intendere che il Dio di Isarele, al tempo convenuto " avrebbe " mandato suo Figlio in "" CARNE "" - in quanto GIA' PRE-destinato ad assolvere quel " sublime " sacrificio mirante ad ottenere quegli straordinari benefici al " nuovo " credente ":
( riscatto, riconciliazione, redenzione, giustificazone, liberazione .. e la tanto agognata "salvezza" ) -

Da osservare che il Tarso - comunque - MAI "" eguaglia "" il ( suo ) Messia/Cristo " COME " il Dio di Israele / il Solo - Unico Dio, colui che MAI spartirebbe la Sua gloria con "" nessuno "" --
( vedi l' eloquente Isaia - per ben due volte ribadisce questo sacrosanto, irrinunciabile ed invalicabile principio dogmatico del monoteismo: Isaia 42.8 - Isaia 48.11 ) -

Infatti cosi' dai suoi passi:
- Rm. 8.3 ( .. mandando Suo figlio IN CARNE simile a Carne di peccato.. ecc...
- Gal.4.4 ( alla pienezza del tempo Dio mando' Suo figlio, nato da donna .. eccc..
- il nome della madre non è dato sapere; per il grande dottrinario è del tutto irrilevante ai fine della salvezza ) -
- Rm.1.3 ( riguardo al figlio, nato dalla stirpe di Davide secondo la CARNE..ecc..

Sara' la successiva " evoluzione " del pensiero del Tarso ( presentata dall' autore del IV tardivo Libro di Giovanni)che rimarca, con tanta enfasi, quell' incredibile Incarnazione del Dio biblico.

E sara' proprio il suo prologo che verra' sancito, come pilastro dogmatico, a Costantinopoli / anno 381 -


Ora la fede .. si dovrebbe basare su stravaganti metafore ?

Perchè se l' incarnazione fosse una metafora.. la stesso potrebbe valere per il racconto " mitico " della Genesi, e/o per altre strabilianti narrazioni ( per es. il " break " del sole /luna ( Libro Giosue')..ecc.. MA presentate come verita' !

Allora tutto è metafora / tutto è fantasiosa storiella / tutto irreale / tutto simbolico / tutto virtuale / tutto artificiale.. -- quindi tutto immaginario / tutto falso ??

Allora i " veri " monoteisti avrebbero tutte le ragioni nel considerare il cristianesimo un monoteismo
" taroccato ".. zeppo di misteri " incomprensibili / illogici / irreali / irragionevoli.. ecc.. !!

sebastianb is offline  
Vecchio 09-04-2015, 15.55.47   #12
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Citazione:
Originalmente inviato da deltasun
ma salvarci da che poi ?

Nemmeno io capisco da cosa avrebbe dovuto salvarci.
Eretiko is offline  
Vecchio 09-04-2015, 20.20.39   #13
deltasun
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 29-12-2014
Messaggi: 67
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Nemmeno io capisco da cosa avrebbe dovuto salvarci.

la risposta è che non lo sa nessuno..
l'unica risposta sensata è 'dal peccato originale'

e questa è quella sensata eh...
deltasun is offline  
Vecchio 09-04-2015, 20.55.11   #14
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Forse dalla morte?
freedom is offline  
Vecchio 09-04-2015, 21.14.00   #15
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Gesù crocifisso non salva ma redime, ossia, riscatta, paga il prezzo del nostro riscatto.
Prezzo che nessuno potrebbe pagare da solo, altrimenti potremmo da soli contro il peccato e la Morte che esso produce. Quindi W lo stoicismo!!

Dio ci salva attraverso l'essere redenti dal sangue di Cristo, cioè, permette a chi vuole di poter sconfiggere l'inevitabile condanna, a cui è chiamato singolarmente ogni individuo con la dannazione eterna (la Morte eterna dell'anima), se riconosce d'essere schiavo del peccato e che solo Gesù, attraverso lo Spirito Santo, può liberarlo.

Dio è perfettamente giusto e non può permettere che peccato e malvagità restino impuniti.La morte eterna è l’unica punizione per il peccato. Ecco perché abbiamo bisogno di essere salvati.

Ma, purtroppo o grazie a Dio, si può anche credere che questo discernimento non sia la verità.


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 10-04-2015, 17.28.06   #16
deltasun
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 29-12-2014
Messaggi: 67
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Citazione:
Originalmente inviato da freedom
Forse dalla morte?

nel senso che risorgeremo tutti? oppure nel senso della vita dopo la morte?
quindi senza Gesù niente vita dopo la morte/resurrezione?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
Dio è perfettamente giusto e non può permettere che peccato e malvagità restino impuniti.La morte eterna è l’unica punizione per il peccato. Ecco perché abbiamo bisogno di essere salvati.

quindi ci ho preso, dal peccato originale.
Gli ebrei come la mettono col peccato originale? pure loro pensano che hanno bisogno di essere salvati? (non so molto di ebraismo)
deltasun is offline  
Vecchio 10-04-2015, 17.33.34   #17
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Citazione:
Originalmente inviato da deltasun
la risposta è che non lo sa nessuno..
l'unica risposta sensata è 'dal peccato originale'

Secondo il catechismo della chiesa cattolica noi veniamo "puliti" dal peccato originale con il battesimo. Certo, ci sarebbe da chiedersi il motivo per il quale un presunto "peccato originale" debba ricadere su tutte le generazioni future.


Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
Gesù crocifisso non salva ma redime, ossia, riscatta, paga il prezzo del nostro riscatto.

E' proprio questo che non riesco a comprendere; mi sembra una forzatura necessaria a giustificare la morte/resurrezione e la dottrina della vita eterna. Per quel che ho capito io senza la resurrezione crollerebbero tutti i "cristianesimi", e un cristiano è tenuto a credere che un giorno i morti resusciteranno tutti (nel corpo) per essere giudicati. Non so se questo vale anche per i protestanti che credono alla dottrina della "predestinazione".
Eretiko is offline  
Vecchio 10-04-2015, 17.41.28   #18
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Citazione:
Originalmente inviato da deltasun
nel senso che risorgeremo tutti? oppure nel senso della vita dopo la morte?
Non lo so se risorgeremo tutti. Tu hai chiesto quale salvezza ci promette Gesù Cristo e ti ho risposto: dalla morte. In quale modo non ci è dato sapere: i particolari sono roba da esegeti ed io non lo sono.
Citazione:
Originalmente inviato da deltasun
quindi senza Gesù niente vita dopo la morte/resurrezione?
Non mi è dato sapere.
freedom is offline  
Vecchio 10-04-2015, 18.44.46   #19
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
Gesù crocifisso non salva ma redime, ossia, riscatta, paga il prezzo del nostro riscatto.
Prezzo che nessuno potrebbe pagare da solo, altrimenti potremmo da soli contro il peccato e la Morte che esso produce.
Pace&Bene


La pensava diversamente Saulo di Tarso !!

"" Quella """ morte in effetti avrebbe apportato, al nuovo credente, quei doni straordinari che - da solo - l' uomo ( ormai incatenato e quindi incapace di liberarsi con le sue sole forze ) mai e poi mai avrebbe potuto ottenere. Questo è il primo pilastro dottrinale, fondamentale della nuova dottrina ! -
Infatti proprio il Tarso elenca quei favolosi benefici:
del prezzo / riscatto / riconciliazione / giustificazione / redenzione e "" liberazione "" ) che otterebbe il (nuovo) credente alla sua dottrina.

L' altro pilastro fondamentale è rappresentato dalla strepitosa "" resurrezione "" ( opera e manifestazione della potenza del Dio biblico ) e che, per il Tarso, rappresenta come la " salvezza " -

Per avvalorare la sua teoria dottrinaria il Tarso attribuisce al ( suo ) Messia/Cristo proprio il titolo di:
- "" Salvatore "" : ( oltre a Giudice / Redentore / Signore / Pastore / Sommo sacerdote .. eccc... ):

- Filipp. 3.20: ( la ns. cittadinanza è nei cieli da dove spettiamo il " SALVATORE " eccc......
- Efes. 5.23: il marito è il capo della moglie (sic), come Cristo capo della chiesa il Salvatore del corpo.

- 1 Tim. 1.15: Cristo è venuto a mondo per """ salvare """ i peccatori (!)

- Rm. 5.10: .. siamo stati riconciliati con Dio mediante la morte del figlio Suo .. saremo " salvati " mediante la sua vita !!

eccc... eccc....
sebastianb is offline  
Vecchio 10-04-2015, 19.37.55   #20
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: L'Incarnazione di Dio e' fondamentale?

** scritto da Eretiko:

Citazione:
E' proprio questo che non riesco a comprendere; mi sembra una forzatura necessaria a giustificare la morte/resurrezione e la dottrina della vita eterna. Per quel che ho capito io senza la resurrezione crollerebbero tutti i "cristianesimi", e un cristiano è tenuto a credere che un giorno i morti resusciteranno tutti (nel corpo) per essere giudicati. Non so se questo vale anche per i protestanti che credono alla dottrina della "predestinazione".

Non c'è niente da comprendere se prima non si crede.
Se non credi nella trafila morte/risurrezione sicuramente avrai una tua idea del senso dell'esistenza, del perché della vita e cosa ci sarà dopo la morte.

Per quanto riguarda il crollo del cristianesimo: "Il cristianesimo è stato dichiarato morto infinite volte.
Ma, alla fine, è sempre risorto, perché è fondato sulla fede in un Dio che conosce bene la strada per uscire dal sepolcro."
- (G. Chesterton).
Duc in altum! is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it