Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 27-07-2006, 00.03.03   #151
diogenerasta
Ospite
 
Data registrazione: 25-07-2006
Messaggi: 14
a me spaventa meno la dannazione eterna che il nulla assoluto dopo la morte...
diogenerasta is offline  
Vecchio 27-07-2006, 08.37.34   #152
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Citazione:
Messaggio originale inviato da diogenerasta
a me spaventa meno la dannazione eterna che il nulla assoluto dopo la morte...
in che senso???
se come intendono la dannazione è sofferenza continua (pensa all'inferno dantesco e alla sua visione medioevale della legge del contrappasso o di causa effetto) e invece l'annullamento è la vera morte del tuo io della tua vera essenza, del tuo sentire, della tua
crescita emozionale e mentale........fammi capire davvero preferiresti non essere più parte di questa immensa Vita????
nel bene e nel male?????
paperapersa is offline  
Vecchio 27-07-2006, 09.20.22   #153
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Citazione:
l'uomo pur non creandosi da solo ha la presunzione di dire cosa è giusto o meno per Dio.


E su questo immagino siamo tutti d’accordo.

Certo divergeremo sul fatto che l’uomo lo crei la su’ mamma e il su’ babbo o dio, ma sono divergenze che non ci riguardano

Ho letto velocemente che ho evaso una tua risposta scekspir, ma proprio non l’ho vista, a meno che’ non fosse quella riguardante i testi piu’ antichi cristiani.
Quelli che hai postato sono un insieme di reperti che non dice assolutamente nulla e messa cosi’ e’ anche fuorviante.
Un esempio su tutti, il 7q5 viene messo li’ senza dire nulla e lascia fraudolentemente pensare che sia una cosa cristiana, ma in realta’ non si e’ ancora potuto attribuire quel frammento (che e‘ un francobollo di 9 lettere in tutto disposte su 5 righe)
Quindi immagino anche il resto, visto che non spiega dettagliatamente nulla.

Comunque tornando alla presunzione di cui sopra, il punto fondamentale e’ che secondo te la bibbia e’ parola di dio, secondo altri solo di uomini.

Quindi non si puo’ attribuire alla bibbia nulla che non possa essere dimostrabile.
Restano parole scritte da uomini.

E interpretate anche da altri uomini. Percio’ bisognerebbe lasciare un po’ di spazio e non imporre il proprio punto di vista.
Percio’ se qualcuno si interroga sulle parole di quel testo solo come pura intenzione umana non gli si puo’ dare addosso con tanta veemenza se si crede che parole umane non siano.
La_viandante is offline  
Vecchio 27-07-2006, 10.29.50   #154
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
ciao viandante ben ritrovata.
certo non ho la presunzione di pensare che tutti debbano credere che la Bibbia sia la parola di Dio tuttavia ad una piu attenta analisi non è vero ciò che dici riguardo la dimostrabilità della Bibbia sia in senso storico(grazie all'archeologia sono stati ritrovati scritture e popoli ad es Hittiti o Re che si pensava fossero stati inventati fino al secolo scorso nella Bibbia perchè solo li si trovavano scritti e in nessun altro documento storico) sia in senso religioso come vera Parola di Dio.
ad esempio noi sappiamo grazie alla rivelazione che Cristo ci ha fatto della Trinità che appunto Dio è Uno e Trino. tuttavia c'è un passaggio nella Genesi dove si legge che Tre uomini arrivano alla capanna di Abramo ed egli andatogli incontro si prostra e dice:"Mio Signore". non dice miei signori ma Mio Signore nonostante fossero Tre. ma questo è un picolo esempio perchè riguardo alla venuta del Messia c'è quasi l'intero Antico Testamento che ne da lettura. nessun uomo sarebbe riuscito per quel che mi riguarda a scrivere ciò che si legge e ciò che poi è accaduto. E' il libro dove si è fondato un po tutto il pensiero umano nel bene e nel male.
per ciò che riguarda i reperti archeologici come i papiri non vi è nulla di fuorvuante ma basterebbero i vangeli stessi. Anche qui di molte cose scritte nei vangeli si perse la conoscenza per secoli fino alla scoperta dell'archeologia nel secolo scorso. Ecco che molte cose tornarono alla luce e la verità nei vangeli di usi, costumi, parti geografiche, persone esistite tornò alla luce della verità scritta. per questo i vangeli sono stati dichiarati come veri testi storici. Ti ricordo che per qualche secolo dalle varie correnti che andavano contro le Scritture , dall'illuminista ma anche prima in poi si discuteva anche sulla reale esistenza di personaggi fondamentali alla redenzione del Cristo come Ponzio Pilato. Siccome anche qui non vi era documento alcuno che ne rivelasse l'esistenza a parte i vangeli si ritenne essere un invenzione di questi ultimi. Ancora una volta però il secolo scorso grazie sempre ad un eccezzionale ritrovamento archeologico smentì questa falsa pretesa solo perchè riportata nei vangeli e dunque non ritenuta credibile. infatti a Cesarea marittima in un teatro romano fu ritrovato un cornicione dove vi era riportato a caratteri romani due scritte: Tiberius Imperatore e sotto: Pontius Pilatus che appunto reggeva quella regione sotto l'imperatore dell'epoca, ossia Tiberio e ti ricordo anche che la durata del regno di Tiberio fu di un tempo brevissimo così come quello di Pilato in quella regione. Come vedi di dimostrabile c'è ben piu che nulla come vuoi far credere. Poi che tu abbia fede o meno questo è un altro discorso.

pace e bene.
shakespeare is offline  
Vecchio 27-07-2006, 11.05.07   #155
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Citazione:
Messaggio originale inviato da shakespeare
"non si è ancora capito granchè dell'Amore Cristico debba riversarsi l'ira di Dio per ripulirlo ......mandando all'inferno i cattivi (che ci hanno siuramente dato una mano a capire cosa è sbagliato) e premiando i buoni che hanno resistito alle tentazioni e pertanto adesso possono godere........" paperapersa


se il male dovesse darci una mano a capire cosa c'è stato di sbagliato allora adesso non ci sarebbe più alcuno che erra. se il male insegna il bene o ne fa provare l'ebrezza allora esso avrebbe una giustificazione ma cosi nella realtà non è. .


a scuola c'è chi studia e c'è chi invece disturba, non ha voglia di imparare, fa scherzi di cattivo gusto a compagni ed insegnanti etc........ ovviamente convivere con questa realtà è difficile sia per chi insegna che per chi apprende.....ma il male non va combattuto con espulsioni, punizioni o altro che servono solo ad incattivire i cattivi, ma va vinto con il bene....(lo dice anche il papa no????()
la terra è una scuola dove impariamo attraverso le nostre e le altrui esperienze..... se non ci fossero quelle negative, gli errori (sbagliando si impara) non potremmo mai crescere ma resteremmo sempre tali e quali.......
quindi che nella realtà non sia come dico io lo dici tu a me che insegno in una scuola risulta essere il contrario......



in ultimo Gesù Cristo non venne ucciso ma egli stsso si donò. lo fece proprio per sconfiggere il male che porta alla dannazione. ma il male nel proprio cuore, non certo in questo mondo che proprio al principe del male appartiene. non so se te ne eri resa conto.
non ho mai detto che Gesù non abbia scelto liberamente di fare la volontà del Padre e di morire per mano dei romani o degli ebrei non ha importanza per mano di chi......
è il fine su cui mi sento di avere qualche piccola remora
cioè voi dite che o tu dici che se non ci si rivolge a Lui non c'è salvezza
io sostengo pur essendo cristiana che Gesù ha portato loa buona novella per tutti gli uomini di buona volontà e cioè per tutti coloro che lavorano per il gbene comune e cioè perchè la Gerusalemmme celeste e la Gerusalemme terrestre si fondano in un unico Regno (il Regno di Dio sulla terra ) realizzato dalla autoresponsabilizzazione di ogni essere senziente o consapevole di essere una scintilla divina..........
e quindi i buddhisti con i loro retti rapporti, gli induisti con la loro forma di grande spiritualità e via di seguito.....
Cristo vuol dire AMORE REALIZZATO che avvenga presto in tutti
quanto al principe delle tenebre.......è il principio oscuro che ognuno di noi crede sia invincibile, l'archetipo del male
che ha assunto vari nomi nel corso dei secoli è la nostra animalità
irresponsabilità incoscienza mancanza di rispetto dell'altro etc....
ma cela faremo ne sono certa il risveglio sarà planetario non può essere che così.......
paperapersa is offline  
Vecchio 27-07-2006, 11.27.25   #156
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Risposte a shakespeare:

“quanta poca fiducia sui poteri del demonio. poi ti ricordo che all'epoca la terra abitata da regni non ce n'era molta, l'Impero romano e qualcosa nel continente euroasiatico. per cui la visione che fece avere il demonio è più che plausibile. anche fosse stato l'intero globo mi chiedo cosa centri con la terra piatta. per questo se vuoi essere pignolo, lo sarò pure io. ma c'è tempo per questo, frattanto ti risponderò”

Risposta: Piu che plausibile…….. tanto plausibile che tutti credevano la terra essere piatta! Ma quando scrivi pensi a quello che è successo nella storia o pensi solo al presente? Tu sai che la terra è tonda perché persone che non si sono affidate alla bibbia hanno voluto sfidare la religione e indagare, altrimenti sarebbe ancora piatta! Tutti i cristiani credevano la terra piatta fino a 500 anni fa!! Inutile che continui a smentire Gli stessi cristiani!

Le domande sono troppe e si confondono le une con le altre, riassumo quelle per me più significative:

Alessio:Il male? E chi lo ha creato il male? DI certo lo ha creato Dio, dato che è lui quello che ha creato tutto.
Un furbone! Prima crea una pasticceria poi ti costringe a viverci dentro ma ti probisce di mangiare i numeroso dolci al suo interno. Opera di masochismo indiretto? (dato che l’uomo è immagine di dio)

Shakespeare: e chi te lo ha detto, lui forse? sei certo che Dio abbia creato il male, eppure sei anche certo che l'amore non esiste. dunque se l'amore non esiste, cos'è il male?.

Risposta: Quindi esiste qualcosa al mondo che Dio non ha creato: il male. Quindi stai negando il concetto di onnipotenza di Dio. Incredibile! Esiste qualcosa che lui non ha creato! Ma lui non aveva creato tutto?
E poi le malattie non sono male? Chi le ha create un altro Dio?...mi sa che ti sei impantanato.

Alessio: AHh, questo è molto interessante…..Dio manda le sue leggi…. Non faceva prima a scrivere nel cielo le sue leggi? Al posto di far parlare altri uomini in sua vece? Uomini che parlano molto più per i propri interessi che per quelli di un fantomatico dio che ha parlato loro……..?

shakespeare: ha fatto di piu; le ha scritte nella roccia. col vento si sarebbero disperse subito, allora saresti stato qui a inveire sul fatto che al giorno d'oggi non si è trovata traccia alcuna nell'aere dove per te sarebbe stato meglio o piu concepibile. come la metti metti....

Risposta:Ha fatto di piu? Io ho detto scrivere nel firmamento!!!!! Quale vento ce nello spazio?
Le ha scritte nella roccia dici? E dove si trova questa roccia che cosi intelligentemente dio ha scelto di tramestterci? Infatti Dio deve essere proprio un gran furbone se scrive leggi che sa in futuro non esisterà più prova, inoltre le scrive in modo che anche un comune essere umano possa farlo (mettendo in dubbio che sia stato dio a scriverle) come la metti??? Domani vado in cima ad una montagna e torno con una tavola di peietra piena di leggi di dio, ti sfido a dimostrare che non le ha scritte lui………

Alessio: Giusto! Bisogna ascoltare sempre i profeti. Soprattutto quando nell’antichità ne giravano circa un centinaio a città e ognuno diceva cose completamente diverse dall’altro. Ascoltiamoli tutti mi raccomando e quando è ora di dare fuoco a chi dicono loro seguiamo i loro comandi e non poniamoci MAI il problema se essi siano profeti o furboni che si approfittano della nostra ignoranza.

shakespeare : vedi che parli a vanvera senza conoscere. come infatti saresti ingrado di riconoscere un vero profeta da uno falso? è semplice credimi, e le Scritture di questa questione ne sono piene. Lo stesso Gesù di se stesso lo dice. proprio chi non lo sa finisce tra i furboni che, appunto, approfittano della nostra ignoranza.

Risposta: a è facile capire quale è il giusto profeta? L’enormità delle religioni attualmente al mondo ti smentisce all’istante. Mi dispiace, non hai ragione, e la realtà di oggi ne è la prova più convincente.

shakespeare: No, lui non si è scordato di alcuno; al contrario sono gli esseri umani che si scordano facilmente. un po per ignoranza, un po per comodità o per interesse.

Risposta:Non si è scordato di nessuno? Prima parlava di popolo eletto, come se tutti gli altri fossero un branco di idioti, poi li fa attaccare dal suo popolo eletto, perché non è andato ad esempio in cina? Chi sono quelli? Scimmie?


Alessio:Ricordiamo sempre che Dio compie tutto ciò in un'unica città del mondo lasciando tutte le altre nell’oblio di altre divinità……….veramente un genio!

shakespeare: mi sa che queste domande fanno di te, un genio. infatti ad esempio, Einstein scopre la relatività un bel giorno nel suo scantinato che fino a prova contraria è situata in un unica città del mondo; solo che poi ne beneficia l'intera umanità. o ti eri scordato dei vangeli? o per caso volevi che Nostro Signore venisse massacrato un po dappertutto?

Risposta: Ma che cacchio centra? Einstein scopre la relatività e poi ne fa partecipe TUTTO il mondo dimostrandone la sua esistenza in modo tangibile. Dio si fa vedere in una città e poi scompare, sperando che gli uomini diffondano il suo credo agli altri……… E dato che dio sa tutto, sa anche cosa sarebbe successo dopo, ossia che cinque persone su sei nel mondo non credono in lui. Non ha fatto una gran mossa, assolutamente indegna di un Dio.


Alessio:Tanti testimoni??? Ma chi? qualche profeta fuori di testa? Allora secondo questo discorso dovrei seguire per esempio i profeti che parlano di adorazione del diavolo e riti demoniaci!

shakespeare:la stessa risposta di cui sopra. ma qui ci aggiungerei che dipende da qul che hai nel cuore. certo è interessante vedere come fai combaciare al "fuori di testa" il male con i riti demoniaci. non sei lontano dalla scoperta dell'amore.

Non hai risposto alla domanda se non in modo forviante.

Alessio:Se Dio vuole che veramente lo seguiamo che si mostri per quello che è e non continui a giocare con noi a nascondino prendendoci in giro come marmocchi dementi e sperando che noi ci affidiamo a.........una delle centinaia di religioni presenti al mondo, sperando di beccare quella giusta...

shakespeare: quando giochi a nascondino molte volte c'è qualcuno che vuole farsi trovare perchè stanco del gioco, anzi, esce proprio fuori e dice:"sono qui". solo che se non lo senti e non lo vedi cercando gli altri (altre strade) allora di che ti lamenti?

Risposta: non offendere la mia intelligenza con questi discorsi illogici, per favore, cambia risposta, puoi fare di meglio.
alessiob is offline  
Vecchio 27-07-2006, 11.38.58   #157
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
[quote]Messaggio originale inviato da shakespeare
[b]quanta poca fiducia sui poteri del demonio

il potere lo attribuiamo noi alle cose, agli eventi, a tutto........
e così come glielo attribuiamo possiamo toglierlo
nessuno può avere potere su di te se non glielo permetti
come puoi continuare ad attribuire poteri ad entità demoniache?
più ci credi più dai loro potere e forza ammesso che esistano
e se esistono solo nel tuo immaginario ancora peggio!!|!



“1) Dio crea l'uomo innocente a sua immagine.”

E chi te lo ha detto, lui forse?

che dentro di noi ci sia qualcosa di più che non la sola macchina esterna lo sai anche tu con tutta la tua arroganza.......
filosofi, maestri spirituali, uomini come noi , scrittori, mistici, santi,
cercano da sempre di farci comprendere la nostra "divinità"
ma continuiamo a dissacrarci e a dissacrare tale verità facendoci tutto il male possibile, rubandoci e uccidendoci l'un l'altro,
per dar retta ad una materialità effimera.......


I
Un furbone! Prima crea una pasticceria poi ti costringe a viverci dentro ma ti probisce di mangiare i numeroso dolci al suo interno. Opera di masochismo indiretto? (dato che l’uomo è immagine di dio)




albero della conoscenza del bene e del male e albero della vita
sono due simboli importanti infatti "chenon mangino di quei frutti altrimenti diverranno come me!!" SOLO ATTRAVERSO LA CONOSCENZA, LìESPERIENZA, DELLA DUALITA' SI PUO' ARRIVARE
ALLA CONSAPEVOLEZZA DELL'uNITA è per tutti così
ma consapevolezza significa non solo conosci, ma possiedi e trasformi con buona volontà e per il bene dell'umanità


la storia de cammino dell'uomo che ti fa shakespeare è quella uficilae dell catechismo cattolico, altre religioni dicono altro ma le malattie e la morte sono sempre conseguenza dell'illusione
di credersi questa piccolezza, di essere separati dal proprio Sè
comunque sono visioni diverse che dicono tutte la stessa cosa:
abbiamo noi la responsabilità di creare un altro mondo o di distruggere completamente il genere umano....
possiamo fare anche questo....





paperapersa is offline  
Vecchio 27-07-2006, 11.41.23   #158
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
vedi paperapersa io ti ho dato la senzazione di aver detto questo ma, di fatto, non l'ho detto.
infatti se andiamo aleggere l'apocalisse di Giovanni egli dice di vedere una moltitudine immensa che non si poteva contare , di tutti i popoli e di tutte le nazioni.
di fatto anche i buddisti si salvano, anche i mussulmani, anche gli aborigeni purchè ovviamente in loro si è avuta la similitudine nel bene e nella carità e nell'amore di Dio. L'islamico che odia e uccide non ha similitudine con Dio così come il cristiano che si reputa tale ma che poi a maggior ragione o direi danno impreca, è rabbioso, umilia e spadroneggia sul prossimo. sappiamo bene che anche i mafiosi vanno in Chiesa.
tuttavia a chi è data la parola per credere e non vi crede non io lo dico ma il Signore quale sarà il giudizio nei loro confronti. Ovviamente sempre il Signore conosce i cuori e conosciamo la sua misericordia per cui io non posso dire chi si salva e chi no, ma dare degli spunti di riflessione o ammonire per misericordia quando non vi è del bene nelle parole ma la menzogna che trascina magari il debole di fede nell'inganno. Cristo vuole si che si realizzi l'amore ma non ci ha lasciati soli in noi stessi perchè da noi stessi questo amore non potremo realizzare. per cui sappi che il Cristo di cui parli è presente ma solo dove lui ha detto che lo è. questo perchè nessuno pensi di poter dire per se stesso cosa è meglio fare, cosa esiste o meno. l'amore di Dio si rivela nella debolezza per confondere i forti, ossia i superbi.
proprio per questo è grazie all'umiliazione del proprio Io e non la sua conoscenza , che crediamo alla parola e che in definitiva riconosciamo il principe delle tenebre che, come cacciato da Nostro Signore così anche noi possiamo fare. Il modo per farlo ci è stato rivelato anch'esso così come ciò che serve come cibo all'anima che sempre ne ha bisogno. causa morte.
shakespeare is offline  
Vecchio 27-07-2006, 12.04.31   #159
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
alessiob riporto le tue stesse parole: ma quando scrivi pensi a quello che è successo nella storia..? ti ho dato delle risposte da leggere fra le righe proprio perchè ti illuda di sapere, o di non sapere tanto è uguale. fra l'altro ho ritrovato questi benedetti angoli ma nell'Apocalisse. Hai preso una bella cantonata cercando di farla passare per verità perchè ti ricordo sempre che, riguardo a Galileo la disputa era se il Sole girasse attorno alla Terra o viceversa, non che quest'ultima fosse piatta.
infatti, La Bibbia non insegna che la Terra è piatta. Il libro dell'Apocalisse, che fa largo uso di allegorie, parla dei "quattro angoli della terra" per riferirsi ai quattro punti cardinali. Anche noi oggi usiamo una terminologia simile quando parliamo del sole che "si alza" e "cala", anche se sappiamo che in realtà è la terra, e non il sole, che si muove.
La Bibbia afferma molto chiaramente che la Terra è sferica: la definisce "globo della Terra" (questo è il significato del verso originale ebraico "hug ha arez", in Is. 40:22), e afferma che essa è "sospesa nel nulla" (Gb. 26:7).
Nell'evangelo di Luca al cap. 17, Gesù stesso sottintende che la Terra sia un pianeta in movimento quando parla del Suo ritorno. Egli dice che sarà "giorno" (verso 31) e al tempo stesso sarà "notte" (verso 34). Come sappiamo oggi, in ogni momento in alcune nazioni è giorno e in altre è notte, a seconda della parte del globo terrestre che è illuminata dal sole.
La nozione di sfericità della Terra è presente nella Bibbia da ben 8 secoli prima dei dogmi del clero romano, e molto prima che Aristotele, Pitagora, Eratostene, fino alla moderna scienza scoprissero che la Terra non è né piatta, né immobile nell'universo.
E' la storia che ti smentisce alessiob, i cristiani stanno così in santa pace. che ragione c'è di smentire cosa?
per ciò che riguarda la risposta sul nascondino è proprio il contrario dall'essere fuorviante. MA per chi si fa la storia a suo piacimento è il primo , non l'ultimo dei suoi problemi.

pace e bene.
shakespeare is offline  
Vecchio 27-07-2006, 12.09.40   #160
diogenerasta
Ospite
 
Data registrazione: 25-07-2006
Messaggi: 14
ho detto quella frase perché comunque la dannazione rappresenterebbe un prosequio della vita, mentre il nulla assoluto la fine di tutto. non credo che se esistesse l'inferno sarebbe come la visione medievale.
diogenerasta is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it