Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 05-06-2006, 16.32.09   #51
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da shakespeare
lascio questo ultimo post! l'ateismo e lo gnosticismo dilagano( affinchè eliminato il peccato si stia a posto con la coscenza) cosi Dio rivela le verità che non vediamo a delle anime predilette per avvisare...

DAL DIARIO DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA
DELL'ISTITUTO DELLA BEATA VERGINE MARIA DELLA MISERICORDIA

Beatificata il 7 marzo 1992

Santificata il 20 aprile 2000

"Oggi, sotto la guida di un angelo, sono stata negli abissi dell'Inferno.

É un luogo di grandi tormenti per tutta la sua estensione spaventosamente grande. Queste le varie pene che ho viste: la prima pena, quella che costituisce l'inferno, è la perdita di Dio; la seconda, i continui rimorsi della coscienza; la terza, la consapevolezza che quella sorte non cambierà mai; la quarta pena è il fuoco che penetra l'anima, ma non l'annienta; è una pena terribile: è un fuoco puramente spirituale, acceso dall'ira di Dio; la quinta pena è l'oscurità continua, un orribile soffocante fetore, e benché sia buio i demoni e le anime dannate si vedono fra di loro e vedono tutto il male degli altri ed il proprio; la sesta pena è la compagnia continua di satana; la settima pena è la tremenda disperazione, l'odio di Dio, le imprecazioni, le maledizioni, le bestemmie. Queste sono pene che tutti i dannati soffrono insieme, ma questa non è la fine dei tormenti. Ci sono tormenti particolari per le varie anime che sono i tormenti dei sensi. Ogni anima con quello che ha peccato viene tormentata in maniera tremenda ed indescrivibile.

Ci sono delle orribili caverne, voragini di tormenti, dove ogni supplizio si differenzia dall'altro. Sarei morta alla vista di quelle orribili torture, se non mi avesse sostenuta l'onnipotenza di Dio. Il peccatore sappia che col senso col quale pecca verrà torturato per tutta l'eternità. Scrivo questo per ordine di Dio, affinché nessun'anima si giustifichi dicendo che l'inferno non c'è, oppure che nessuno c'è mai stato e nessuno sa come sia. Io, Suor Faustina, per ordine di Dio sono stata negli abissi dell'inferno, allo scopo di raccontarlo alle anime e testimoniare che l'inferno c'è. Ora non posso parlare di questo. Ho l'ordine da Dio di lasciarlo per iscritto. I demoni hanno dimostrato un grande odio contro di me, ma per ordine di Dio hanno dovuto ubbidirmi. Quello che ho scritto è una debole ombra delle cose che ho visto. Una cosa ho notato e cioè che la maggior parte delle anime che ci sono, sono anime che non credevano che ci fosse l'inferno. Quando ritornai in me, non riuscivo a riprendermi per lo spavento, al pensiero che delle anime là soffrono così tremendamente, per questo prego con maggior fervore per la conversione dei peccatori, ed invoco incessantemente la misericordia di Dio per loro."

sono sinceramente sconvolto
maxim is offline  
Vecchio 05-06-2006, 16.44.14   #52
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Comunicazione di servizio
Per favore evitiamo continui riferimenti ai messaggi privati... se si vuole utilizzarli (e lo auspico per le cose personali) dalle opzioni del forum è possibile essere avvisati, quando ne abbiamo di nuovi, altrimenti non è una cosa che interessa al forum intero anche se ne ho tollerati un paio, i prossimi messaggi con tale scopo saranno cancellati senza avviso.
Uno is offline  
Vecchio 06-06-2006, 12.56.37   #53
rezan
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
shakespeare, un giorno parlando con degli amici mi stuppii di quanta cattiveria fossi in grado di esternare. Si parlava dei kamikaze ed io dissi che se trovassi Bin Laden non lo ucciderei. Troppo buono mi dissero, ed io risposi,: no, gli taglierei le gambe le braccia e le p..... e lo condannerei a vivere fino a cent'anni in quelle condizioni.
Che ne pensi di questa mia reazione?
rezan is offline  
Vecchio 06-06-2006, 13.55.47   #54
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da rezan
shakespeare, un giorno parlando con degli amici mi stuppii di quanta cattiveria fossi in grado di esternare. Si parlava dei kamikaze ed io dissi che se trovassi Bin Laden non lo ucciderei. Troppo buono mi dissero, ed io risposi,: no, gli taglierei le gambe le braccia e le p..... e lo condannerei a vivere fino a cent'anni in quelle condizioni.
Che ne pensi di questa mia reazione?

Rezan prima di chiudere una volta per tutte questa discussione (che è solo terreno di scontro) voglio cercare di capire cosa c'entra questo tuo post con il thread e dove vorresti parare
Uno is offline  
Vecchio 06-06-2006, 14.23.33   #55
rezan
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Rezan prima di chiudere una volta per tutte questa discussione (che è solo terreno di scontro) voglio cercare di capire cosa c'entra questo tuo post con il thread e dove vorresti parare

Il thread riguarda la dannazione eterna no? Io ho scritto che condannerei Bin Laden a quella pena solo per cent'anni, e per questo mi sono sentito immensamente cattivo. Volevo sapere cosa ne pensate se ci mettessi vicino pure uno che gli morde il cuore e tramutassi la pena da "cent'anni" in "eternità". Se non è ancora sufficientemente esplicito vorrei chiedere agli illuminati come si possa pensare che esista un Dio di una cattiveria così bestiale.
A volte scontrarsi non vuol dire farsi del male, ma chiudi pure l'argomento se lo ritieni opportuno.
rezan is offline  
Vecchio 06-06-2006, 14.51.43   #56
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Guarda rez, io non credo che questa pena sproporzione tra vita peccaminosa e relativa pena eterna basti per dimostrare che non puo’ esistere la dannazione eterna. Questo semmai puo’ suggerire che un eventuale ideatore (ipotetico dio) che la propone non e’ affatto buono.
Quindi se esiste una pena eterna, che e’ ovviamente una crudelta’ se anche vivendo 100 anni uno ammazzasse continuamente ogni giorno della sua vita, tutta l’eternita’ per fargliela pagare mi sembra fuori da ogni giustizia giusta.

Quindi chi attua la pena deve essere della stessa stoffa del peccatore. All’infinito anzi.

Ma il discorso era, sulle scritture la dannazione eterna e’stata inventata, perche’ con le parole gheenna e sheol si intendeva altro, non pene per le anime.
Quindi tutta questa cattiveria che si proietta su dio, in realta’ e’ solo tutta umana.
La_viandante is offline  
Vecchio 06-06-2006, 15.48.02   #57
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
diciamo che a mio sentire è "trasposizione" (o proiezione) delle paure umane nei confronti di chi incarna ciò che nel nostro mondo interiore disprezziamo.
Ed ecco il perchè dell'importanza della parola AMORE e della parola PERDONO
turaz is offline  
Vecchio 06-06-2006, 16.31.50   #58
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
...saper perdonare è non essere privati delle "ricchezze" che lo Spirito può donare..
atisha is offline  
Vecchio 06-06-2006, 20.51.55   #59
rezan
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Citazione:
Messaggio originale inviato da La_viandante
Guarda rez, io non credo che questa pena sproporzione tra vita peccaminosa e relativa pena eterna basti per dimostrare che non puo’ esistere la dannazione eterna. Questo semmai puo’ suggerire che un eventuale ideatore (ipotetico dio) che la propone non e’ affatto buono.
Quindi se esiste una pena eterna, che e’ ovviamente una crudelta’ se anche vivendo 100 anni uno ammazzasse continuamente ogni giorno della sua vita, tutta l’eternita’ per fargliela pagare mi sembra fuori da ogni giustizia giusta.

Quindi chi attua la pena deve essere della stessa stoffa del peccatore. All’infinito anzi.

Ma il discorso era, sulle scritture la dannazione eterna e’stata inventata, perche’ con le parole gheenna e sheol si intendeva altro, non pene per le anime.
Quindi tutta questa cattiveria che si proietta su dio, in realta’ e’ solo tutta umana.

mi trovi d'accordo viandante. Quanto avevo scritto non era per dimostrare l'inesistenza della dannazione eterna bensì l'assurdità della stessa. quindi le scritture, o sono state male interpretate in buona fede, o Le sono state date interpretazioni di convenienza con un bel po' di buona fede in meno. Se poi guardiamo bene, vediamo che ci sono ben 26 trascrizioni della Bibbia e ogni una delle ventisei riporta qualche piccola variazione. il concetto di reincarnazione ad esempio è scomparso all'VIII secolo con Costantino. Penso che sarebbe opportuno imparare l'aramaico e leggere la versione originale o meglio ancora sarebbe ricostruire quella antecedente ritrovata a Qumram, che ha fatto molto discutere la chiesa. Al di là di tutto, io penso che le scritture debbano essere interpretate con una buona dose di buon senso e obiettività, ma soprattutto seguendo i tempi. Sono convinto che l'intenzione non fosse quella di creare un testo che servisse da guida solo per la gente di 2000 anni fa. Le simbologie che andavano bene per quei tempi non possono andar bene anche oggi. Oggi nemmeno i più conservatori si sognerebbero di mettere al rogo le streghe e di ripristinare l'inquisizione. Le sacre scritture devono evolversi al pari dell'evoluzione dell'essere umano. Altrimenti seguiamo i testimoni di Geova che loro la interpretano in senso letterale.
rezan is offline  
Vecchio 06-06-2006, 21.55.19   #60
rezan
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
diciamo che a mio sentire è "trasposizione" (o proiezione) delle paure umane nei confronti di chi incarna ciò che nel nostro mondo interiore disprezziamo.
Ed ecco il perchè dell'importanza della parola AMORE e della parola PERDONO

non ti seguo Turaz e nemmeno Atisha, provate a riformulare con altri termini.
Grazie e chiedo scusa.
rezan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it