Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 09-08-2004, 22.21.48   #141
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
..Questo non vieta che in tale postura mi possa trovare ogni giorno ..a dispetto della mia non-conoscenza.


Più che d'accordo..!
'Ricordare' quindi 'dimenticare' per ..Divenire!

(Però riguardo al tuo 'di fronte alla tv'
..avrei qualche dubbio!!! )


Gyta
gyta is offline  
Vecchio 10-08-2004, 09.40.02   #142
Giancarlo_Deangelis
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-06-2004
Messaggi: 183
X atisha.

La poesia come terapia.

Sono d'accordo, sul titolo, ma vorrei allargare la bontà terapeutica a tutte le nostre manifestazioni, quando queste nascono dal cuore.
Sembra proprio che sia sufficiente anche un sorriso, che non costa niente, per far allargare il cuore alla persona che, in quel momento, ne ha bisogno.
Molte volte è sufficiente un "salutino".
Anche quello, se viene dal cuore, riesce a galvanizzarti, come è accaduto a me di recente.
Certo, la nostra vita è regolata dalla legge del dare e dell'avere, ma non sempre riusciamo a contracambiare, per i più svariati motivi, ma quando questo accade è molto bello.
Fammi sapere........la tua opinione.
Giancarlo.
Giancarlo_Deangelis is offline  
Vecchio 10-08-2004, 09.52.28   #143
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
è qui che sta la nostra divergenza: io non vedo tale necessità, anzi penso che il sapere cos'è l'illuminazione comporti più difficoltà a raggiungerla.


non vale dire 'deve esser così se no ne Cristo ne Buddha... sarebbero serviti'. (detto tra parentesi: sono persone pure loro e si possono sbagliare come altri.)


poniamo che ci sia una postura del corpo che in ambito specialistico venga chiamata 'QWER', e che io, da non specialista di tale ambito, non conosca l'esistenza (dovrei dire, più precisamente, che non conosco il nome di tale postura).
Questo non vieta che in tale postura mi possa trovare ogni giorno mentre guardo la TV, a dispetto della mia non-conoscienza.



“è qui che sta la nostra divergenza: io non vedo tale necessità, anzi penso che il sapere cos'è l'illuminazione comporti più difficoltà a raggiungerla.”

Ma se non si sa la sua esistenza, non ci sarebbe nemmeno il pensiero da superare. Ogni cosa ha un senso, e anche chi di queste cose ne ha parlato. Alcune cose, se non vengono dette da chi le sa, non è possibile scoprirle.


"non vale dire 'deve esser così se no ne Cristo ne Buddha... sarebbero serviti'. (detto tra parentesi: sono persone pure loro e si possono sbagliare come altri.)"

Va bene. Capisco il tuo pensiero, ma analizza anche questo.
Anche qui nasce una divergenza. Buddha, tanto per farti un esempio, è un essere che per raggiungere la sua consapevolezza ha passato un numero immenso di eoni. Un eone è il tempo di un universo. Non è una persona come le altre, mi dispiace, ma questo non è possibile. Vorrei precisare una cosa: tutto ciò non significa che un essere è per questo meglio di un altro, ma devi imparare ad entrare in un ottica diversa, e cioè quella dell’evoluzione che comporta una sempre maggiore presa di coscienza della realtà, dovuta all’esperienza diretta con gli eventi. Ciò è reso possibile vita dopo vita, sistema dopo sistema. Ora, se limiti tutto ad una visione di una vita, può essere che siamo tutti simili. Ma se allarghi lo sguardo in un tempo molto meno definibile, eoni e eoni, ti inizieresti ad accorgere di certe differenze (che non significa essere migliori o peggiori, ripeto), e allora, quando in un mondo nasce e parla chi alle sue spalle ha una certa “esperienza”, le cose che quello dice non sono tanto per giocare. E’ come se un professore di università di fisica nucleare, ad esempio, dovesse spiegare a dei bimbi dell’asilo la fisica nucleare. Dov’è la differenza? Quello ha studiato di più, ha esperienza dietro, e ne può parlare, i bambini devono solo ascoltare. E’ ovvio che un professore con quelle conoscenze, che deve spiegare delle cose ai bimbi, dovrà utilizzare un linguaggio adatto e comprensibile, perché come ogni tanto dice atomo, quanto, o roba del genere, per i bimbi rimane troppo difficile. Poi dicono che è ermetico, mah, chissà!
Allora, il bimbo, una volta sentito che esiste il nucleare, ecc… ecc…, pur non avendoci capito comunque niente, poi, crescendo (nel tempo), chissà, potrebbe più velocemente far suoi certi concetti.
Gli esseri non sono tutti uguali, perché ognuno ha esperienze diverse e quantità diverse. Ci possono essere diversità immense tra un essere e un altro. Ma sono tutti uguali davanti a Dio, però. E un vecchio non è migliore di un bimbo.
Allora, non è importante adesso credere o non credere a certe cose, tra l’altro ben note nell’antichità (io le sto solo semplificando, permettetemelo, in modo da renderle forse più gradevoli e facili da comprendere), però, e questo lo dico a tutti, solo come consiglio, non escludete mai niente, perché le cose che accadono hanno un senso, ma spesso difficile da capire. Questa umanità segue un percorso evolutivo importane e immerso in leggi divine precise. Bisogna solo fare un po’ di attenzione nel trovare qual filo che percorrendolo, lega un po’ tutti gli insegnamenti. Piano piano.


"poniamo che ci sia una postura del corpo che in ambito specialistico venga chiamata 'QWER', e che io, da non specialista di tale ambito, non conosca l'esistenza (dovrei dire, più precisamente, che non conosco il nome di tale postura).
Questo non vieta che in tale postura mi possa trovare ogni giorno mentre guardo la TV, a dispetto della mia non-conoscienza."


Ti ci trovi, ma non sai che ti ci trovi. Manca la consapevolezza!
Tutti gli esseri sono illuminati, solo che non lo sanno ancora. Ma, se uno non glie lo dice, potrebbero non arrivarci mai.

Ciao, Giulio

Ultima modifica di Giulma : 10-08-2004 alle ore 09.56.25.
Giulma is offline  
Vecchio 10-08-2004, 11.00.18   #144
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
x Giulma:

io apprezzo molto la tua sempre pronta disponibilità al dialogo, comunque i tuoi discorsi sono abbastanza dogmatici e quindi ai miei occhi perdono un po' di presa: quando inizi a parlare di Dio, reincarnazione etc... è come se mi raccontassi una storia, la capisco perfettamente ma alla fine mi chiedo: 'è reale?'.

a questa domanda non posso ovviamente rispondere.


epicurus is offline  
Vecchio 10-08-2004, 11.06.17   #145
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Re: x Giulma:

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
io apprezzo molto la tua sempre pronta disponibilità al dialogo, comunque i tuoi discorsi sono abbastanza dogmatici e quindi ai miei occhi perdono un po' di presa: quando inizi a parlare di Dio, reincarnazione etc... è come se mi raccontassi una storia, la capisco perfettamente ma alla fine mi chiedo: 'è reale?'.

a questa domanda non posso ovviamente rispondere.




Ti ringrazio.
La reincarnzaione è verificabile in certi stati di meditazione, non è un dogma (oltre che assumere un discorso estremamnte logico). Il dogma è qualcosa che non è verificabile e a cui devi credere e basta. Le cose vanno e devono essere verificate. C'è anche qualcuno che, per "caso", ha visto qualcosina durante la sua vita che gli ha fatto accendere la lucina. Chissà perchè!
Tutti possono provare, tutti sono alla ricerca, ma ognuno in modo diverso.

Ciao, Giulio
Giulma is offline  
Vecchio 10-08-2004, 11.11.21   #146
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
"non chiudere mai le porte ai sensi..."

Citazione:
Messaggio originale inviato da Giancarlo_Deangelis
X atisha.

La poesia come terapia.

Sono d'accordo, sul titolo, ma vorrei allargare la bontà terapeutica a tutte le nostre manifestazioni, quando queste nascono dal cuore.
Sembra proprio che sia sufficiente anche un sorriso, che non costa niente, per far allargare il cuore alla persona che, in quel momento, ne ha bisogno.
Molte volte è sufficiente un "salutino".
Anche quello, se viene dal cuore, riesce a galvanizzarti, come è accaduto a me di recente.
Certo, la nostra vita è regolata dalla legge del dare e dell'avere, ma non sempre riusciamo a contracambiare, per i più svariati motivi, ma quando questo accade è molto bello.
Fammi sapere........la tua opinione.
Giancarlo.

Sono d'accordo...anch'io con quanto dici..
Sembra che la tua sia ..la Via del Cuore..e dal mio Cuore accade che, data la premura che in questo presente mi appartiene, Ti mandi "quel" salutino...a te ed a tutti i lettori ferragostiani..
A proposito, auguri di buon compleanno a quelli nati in questa ricca e soleggiata settimana vacanziera...
quindi un augurio a Madonna, Michael Jackson...Lorella Cuccarini e tutti gli altri meno noti.
Che c'entra questo con l'illuminazione??...
Beh...questo è da scoprire..un piccolo koan.

"..Sì, tutte le mie illusioni bruceranno
nell'illuminazione della gioia
e tutti i miei desideri
matureranno in frutti d'Amore.."
(Tagore)


Ultima modifica di atisha : 10-08-2004 alle ore 11.13.46.
atisha is offline  
Vecchio 10-08-2004, 11.22.42   #147
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Re: x Giulma:

Citazione:
Messaggio originale inviato da Giulma
Ti ringrazio.
La reincarnzaione è verificabile in certi stati di meditazione, non è un dogma (oltre che assumere un discorso estremamnte logico). Il dogma è qualcosa che non è verificabile e a cui devi credere e basta. Le cose vanno e devono essere verificate.

il fatto è che io non sono riuscito a verificare tali fatti, e se potessi mi piacerebbe verificarli. (Poi il fatto che uno sente una cosa non prova nulla.)

Citazione:
Tutti possono provare, tutti sono alla ricerca, ma ognuno in modo diverso.

certo...

epicurus is offline  
Vecchio 10-08-2004, 11.25.56   #148
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Re: Re: Re: x Giulma:

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
il fatto è che io non sono riuscito a verificare tali fatti, e se potessi mi piacerebbe verificarli. (Poi il fatto che uno sente una cosa non prova nulla.)



Prova!

Il fatto che uno sente, prova a se stesso. Non è agli altri che devi provare.

Ciao, Giulio
Giulma is offline  
Vecchio 10-08-2004, 11.32.23   #149
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
il matiro di una signora è andato in guerra, alla radio dicono che è stato attaccato l'accampamento dove suo marito si trovava. lei sente che è ancora vivo, ma 2 giorni dopo le arriva la fredda verità.

morale della storia: quello che si sente nel profondo non è necessariamente ciò che accade nel mondo.

epicurus is offline  
Vecchio 10-08-2004, 11.46.14   #150
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
il matiro di una signora è andato in guerra, alla radio dicono che è stato attaccato l'accampamento dove suo marito si trovava. lei sente che è ancora vivo, ma 2 giorni dopo le arriva la fredda verità.

morale della storia: quello che si sente nel profondo non è necessariamente ciò che accade nel mondo.




Interessante epicurus, ma se sapessi che "quanto accade nel modo quanto è legato nel profondo".
E' tutto sempre collegato, e ciò che più accade e ciò che meno si vede.


Ciao, Giulio
Giulma is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it