Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-08-2004, 11.21.37   #21
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Citazione:
[i]


...


lo scopo della vita non è “raggiungere l’illuminazione” ma vivere bene questa vita. La meditazione e ... “l’evoluzione spirituale” (virgoletto perché queste parole non rendono quello che intendo) sono mezzi che dovrebbero aiutare proprio a vivere nel modo migliore.


Poi, ditemi pure che tutto è perfetto così e che non c’è niente da cambiare! I “maestri” dicono questo. Ma per favore ditemelo solo quando, guardando il mondo e la vostra vita, vedrete veramente che tutto è perfetto così e che non c’è da cambiare nulla.
Se non è così, se vi svegliate il mattino e sentite il peso di affrontare una nuova giornata e poi scrivete che tutto è perfetto così e che non c’è da cambiare nulla... state raccontando palle colossali a voi stessi e agli altri.

Baci [/b]

Lo scopo della vita, è ben altra cosa. L'illuminazione, è solo un passaggio, necessario. Chi nel passato parlò di queste cose e perchè ne conosceva la realtà, era cioè perfettamente consapevole di ciò che diceva. Ci sono varie illuminazioni, tante illuminazioni, diverse illuminazioni, a diversi livelli, perchè tutti sono diversi.

Tutto è PERFETTO, ma non nel senso che dici.
Lo vedi con la mente.

Ciao, Giulio
Giulma is offline  
Vecchio 03-08-2004, 12.55.46   #22
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Giulio..

Citazione:
Messaggio originale inviato da Giulma
Lo scopo della vita, è ben altra cosa. L'illuminazione, è solo un passaggio, necessario. Chi nel passato parlò di queste cose e perchè ne conosceva la realtà, era cioè perfettamente consapevole di ciò che diceva. Ci sono varie illuminazioni, tante illuminazioni, diverse illuminazioni, a diversi livelli, perchè tutti sono diversi.

Tutto è PERFETTO, ma non nel senso che dici.
Lo vedi con la mente.

Ciao, Giulio

Giulio... il tuo messaggio è un po' troppo....troppo in là, seppur vero e comprendo ciò che volevi dire..
Sempre facendo fluire le parole, correggo, secondo il mio vedere, che l'illuminazione comprende (per semplificare) tanti stadi, tante diciamo tappe da quel benedetto giorno del risveglio della coscienza..ma non diversi livelli perchè siamo tutti diversi.
La Comprensione è una..le espansioni di questa Comprensione avvengono ad alcuni per gradi..a seconda del "progetto" stesso del Creato..o Sceneggiatore... dunque prendendo le tue parole sembrerebbe che ognuno s'illumina come può a seconda della sua "persona"...No, dobbiamo sempre lasciare la Mente...e solo dopo avviene comprensione, arresa e rilassamento..e da quel rilassamento "qualcosa appare"...ecco che poi ogni Individuo tende a spiegare o offrire, come meglio può al prossimo suo..diciamo come gli "è dato", e portare avanti la Trasmissione...(se gli accade eheh...)

Tutto è perfetto ed anche imperfetto..l'uno sta nell'altro. E' quella l'accettazione del così E'.. ma questa accettazione non è frutto della mente..essa ACCADE!

ciao
atisha is offline  
Vecchio 03-08-2004, 13.14.52   #23
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Re: Giulio..

Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
Giulio... il tuo messaggio è un po' troppo....troppo in là, seppur vero e comprendo ciò che volevi dire..
Sempre facendo fluire le parole, correggo, secondo il mio vedere, che l'illuminazione comprende (per semplificare) tanti stadi, tante diciamo tappe da quel benedetto giorno del risveglio della coscienza..ma non diversi livelli perchè siamo tutti diversi.
La Comprensione è una..le espansioni di questa Comprensione avvengono ad alcuni per gradi..a seconda del "progetto" stesso del Creato..o Sceneggiatore... dunque prendendo le tue parole sembrerebbe che ognuno s'illumina come può a seconda della sua "persona"...No, dobbiamo sempre lasciare la Mente...e solo dopo avviene comprensione, arresa e rilassamento..e da quel rilassamento "qualcosa appare"...ecco che poi ogni Individuo tende a spiegare o offrire, come meglio può al prossimo suo..diciamo come gli "è dato", e portare avanti la Trasmissione...(se gli accade eheh...)

Tutto è perfetto ed anche imperfetto..l'uno sta nell'altro. E' quella l'accettazione del così E'.. ma questa accettazione non è frutto della mente..essa ACCADE!

ciao



“...ma non diversi livelli perchè siamo tutti diversi.”

Si. Ci sono diversi livelli di illuminazione, e questo proprio perché siamo diversi. Nel buddismo della totalità questo concetto è espresso meglio. Consiglio a tutti di leggerlo, sempre che riusciate a trovarlo, … Esistono dieci stati di illuminazione, corrispondenti ai dieci livelli del bodisatwa, tanto per dire qualcosa.

“La Comprensione è una..”

Attenzione, bisogna vedere cosa intendi tu per Comprensione. Meditazione? …


“Tutto è perfetto ed anche imperfetto..l'uno sta nell'altro.”

Tutto è PERFETTO! L’imperfetto è solo apparente.




Ciao, Giulio
Giulma is offline  
Vecchio 03-08-2004, 14.12.08   #24
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
L'Evoluzione spirituale.....

Si. Ci sono diversi livelli di illuminazione, e questo proprio perché siamo diversi. Nel buddismo della totalità questo concetto è espresso meglio. Consiglio a tutti di leggerlo, sempre che riusciate a trovarlo, … Esistono dieci stati di illuminazione, corrispondenti ai dieci livelli del bodisatwa, tanto per dire qualcosa

Non solo il buddismo porta a chiarimento...poi ognuno attinge dove più gli appartiene il verbo, d'accordo..
La Comprensione è una..ossia come ho più volte espresso lo Stato del risveglio della coscienza..o come vuoi chiamarlo..alcuni lo chiamano illuminazione, è lo stato del "capovolgimento", dove tutto si rischiara, dove cade il famoso velo..ed è uno stato PERMAMENTE...(IL TEMPO LO CONFERMA..ma non solo)...io amo chiamarlo lo stato di risveglio della coscienza..ma in quello stadio ancora non si è nel Tutto..nell'espansione Totale.
Qui le forze dell'ego a volte ancora emergono, ma oramai dal Centro Permamente o dallo Stadio di risveglio, sapremo osservare e "ritornare" a questo nuovo stato Superiore..
Da questo stadio del Risveglio, ancora perifericamente si dovrà lavorare... avviandosi verso l'espansione...(nuovo stato di grazia)Questa (a detto dello zen e non solo) è una fase molto importante... comunemente detta "Tra la Terra ed il Cielo", dove necessita secondo me l'intervento di CHI ne è già passato...
Non a tutti accade così, ovvio..c'è anche chi rimane a questo stadio (credo..) ma in linea di massima mi è capitato di capire che... così è. ..forse è questo che intendevi??
La realizzazione (o risveglio della coscienza) è una cosa..l'illuminazione totale ..ossia giungere totalmente in abbandono, nel Tutto...o nella Coscienza Cosmica o chiamala ancora come vuoi..è l'atto finale di questo corpo mente...ma qui ci inoltriamo nella metafisica e forse eludiamo l'inizio della discussione e ciò che realmente interessava chiarire di base..
Accontentiamoci di parlare del Risveglio..o illuminazione (chiamiamola allora scherzosamente di primo grado..)

Un saluto.
a.
atisha is offline  
Vecchio 03-08-2004, 16.14.42   #25
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Re: L'Evoluzione spirituale.....

Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha



Non solo il buddismo porta a chiarimento...poi ognuno attinge dove più gli appartiene il verbo, d'accordo..
La Comprensione è una..ossia come ho più volte espresso lo Stato del risveglio della coscienza..o come vuoi chiamarlo..alcuni lo chiamano illuminazione, è lo stato del "capovolgimento", dove tutto si rischiara, dove cade il famoso velo..ed è uno stato PERMAMENTE...(IL TEMPO LO CONFERMA..ma non solo)...io amo chiamarlo lo stato di risveglio della coscienza..ma in quello stadio ancora non si è nel Tutto..nell'espansione Totale.
Qui le forze dell'ego a volte ancora emergono, ma oramai dal Centro Permamente o dallo Stadio di risveglio, sapremo osservare e "ritornare" a questo nuovo stato Superiore..
Da questo stadio del Risveglio, ancora perifericamente si dovrà lavorare... avviandosi verso l'espansione...(nuovo stato di grazia)Questa (a detto dello zen e non solo) è una fase molto importante... comunemente detta "Tra la Terra ed il Cielo", dove necessita secondo me l'intervento di CHI ne è già passato...
Non a tutti accade così, ovvio..c'è anche chi rimane a questo stadio (credo..) ma in linea di massima mi è capitato di capire che... così è. ..forse è questo che intendevi??
La realizzazione (o risveglio della coscienza) è una cosa..l'illuminazione totale ..ossia giungere totalmente in abbandono, nel Tutto...o nella Coscienza Cosmica o chiamala ancora come vuoi..è l'atto finale di questo corpo mente...ma qui ci inoltriamo nella metafisica e forse eludiamo l'inizio della discussione e ciò che realmente interessava chiarire di base..
Accontentiamoci di parlare del Risveglio..o illuminazione (chiamiamola allora scherzosamente di primo grado..)

Un saluto.
a.


Tu parli di illuminazione. L'illuminazione è a diversi livelli.
Se parli di realizzazione, stai dicendo una cosa particolare. La realizzazione è oltre la meditazione. Mettiamoci daccordo sui termini:

permettetemi di chiarire questo:

l'illuminazione è una cosa, la realizzazione è un altra.

Un esempio di illuminato? Ce ne sono stati vari nel mondo, San Francesco, ad esempio.

Un esempio di realizzato? Il Buddha.

Queste sono solo parole è chiaro, ma queste differenze esistono. L'obiettivo di ogni essere, è la realizzazione, che si ottiene dopo un lungo percorso (illusorio, chissà) e dopo innumerevoli illuminazioni. Ma sempre e solo in Dio, che è l'unico che decide ...

Spero di riuscire a dare un mnimo di contributo, però vorrei che si stesse un pò attenti ai termini che si usano. Nel buddismo (non tutto il buddismo, quello a cui io mi riferisco è il buddismo della totalità, che mi sembra il più completo e meno rituale che ci sia) questi termini hanno significati precisi e così sono espressi.

Ciao, Giulio
Giulma is offline  
Vecchio 03-08-2004, 16.24.22   #26
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Livelli...di coscienza

Non desidero confrontarmi con terminologie che a niente portano.. neanche a noi se non a far esaltare periferiche egoiche di comprensioni intellettualoidi... capiscimi!!

CHI ha veramente fatta esperienza può buttare le terminologie e i livelli vari e comprendere qualsiasi espressione attribuita a tale chiamiamolo "fenomeno"..
perchè TU non riesci ancora a farlo e mi rimandi al buddismo? o alle terminologie che sai benissimo variano da religione a scuola di appartenenza?
e la tua esperienza dove la metti??
Ecco perchè è necessaria una fondamentale comparazione di tutte le dottrine o similari che portano al risveglio..
Ribadisco l'importanza della sintesi..
un caro saluto...illuminante


atisha

P.S.... LA MEDITAZIONE E' SOLO UN MEZZO...NON IL FINE DI NIENTE!..semmai è lo stato meditativo, ovvero quello naturale che sorge in modo permanente dopo il Risveglio o chiamalo come più ti garba..quello comunque è...


Dimenticavo...per me Sakyamuni e San francesco e Cristo e Osho e tanti altri..erano Illuminati...alcuni hanno percorso la Via mistica, contemplativa e altri no..a parte le Vie, hanno trovato l'Unione con se stessi e..con il Tutto. Questa per me (e altri) è sinonimo di Illuminazione (o realizzazione..ossia hanno realizzato la loro vera essenza...)

Ultima modifica di atisha : 03-08-2004 alle ore 16.33.29.
atisha is offline  
Vecchio 03-08-2004, 16.45.13   #27
Giulma
Utente bannato
 
Data registrazione: 09-07-2003
Messaggi: 558
Re: Livelli...di coscienza

Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
Non desidero confrontarmi con terminologie che a niente portano.. neanche a noi se non a far esaltare periferiche egoiche di comprensioni intellettualoidi... capiscimi!!

CHI ha veramente fatta esperienza può buttare le terminologie e i livelli vari e comprendere qualsiasi espressione attribuita a tale chiamiamolo "fenomeno"..
perchè TU non riesci ancora a farlo e mi rimandi al buddismo? o alle terminologie che sai benissimo variano da religione a scuola di appartenenza?
e la tua esperienza dove la metti??
Ecco perchè è necessaria una fondamentale comparazione di tutte le dottrine o similari che portano al risveglio..
Ribadisco l'importanza della sintesi..
un caro saluto...illuminante


atisha

P.S.... LA MEDITAZIONE E' SOLO UN MEZZO...NON IL FINE DI NIENTE!..semmai è lo stato meditativo, ovvero quello naturale che sorge in modo permanente dopo il Risveglio o chiamalo come più ti garba..quello comunque è...


Dimenticavo...per me Sakyamuni e San francesco e Cristo e Osho e tanti altri..erano Illuminati...alcuni hanno percorso la Via mistica, contemplativa e altri no..a parte le Vie, hanno trovato l'Unione con se stessi e..con il Tutto. Questa per me (e altri) è sinonimo di Illuminazione (o realizzazione..ossia hanno realizzato la loro vera essenza...)


Le terminologie sono necessarie quando si parla. Ed è necessario mettersi daccordo sui termini, anche in modo sintetico e dopo magari un certo confronto. Tutto ciò permetterà di fare meno confusione, pur non ottenendo nulla, chiaro. Ma intanto, lo facciamo.
Ho sentito spesso dire illuminazione, coscienza, risveglio, ecc, ecc, che casino, ma che differenza c'è, c'è differenza, o è tutto uguale?

Questo serve per tutti quelli che leggono, ad esempio. In questo modo, ci sarà chi capirà, che quando apre un libro dove ci sono scritte cose che si dice dette dal Buddha, starà attento nel capire dove stà la differenza di quando parla un risvegliato, e che tipo di insegnamento può essere. Dovrà anche capire che da ogni cosa si può trarre un insegnamento, e che anche un illuminato può essere un grande insegnante, quando ciò avviene. E che un essere senziente comune può essere un ottimo insegnante, quando ciò avviene. E che un demone, può essere un ottimo insegnante, quando ciò avviene. E che, un bimbo, può essere un ottimo insegnante.

Ma saprà anche osservare le differenze.

Tutto quì.

Ciao, Giulio


P.S. L'illuminazione è una cosa, il Risveglio è un altra cosa.
Giulma is offline  
Vecchio 03-08-2004, 18.56.44   #28
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Re: Re: Livelli...di coscienza

L'illuminazione è una cosa, il Risveglio è un altra cosa

e ridaje...
puntualizzi le stesse cose che ho scritto anch'io parecchie volte..

anzichè scrivere così che a questo punto niente ci trasmette di nuovo, cerca di esprimere come ho cercato di fare io, quale è la "tua comprensione" di dette terminologie..così, tanto per capire..tanto per far andare ancora un po' la mente sull'argomento...
Ti va?

atisha is offline  
Vecchio 03-08-2004, 22.53.53   #29
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Ma a che cosa serve distinguere i vari stadi dell'illuminazione? Non è mica la carta a punti del supermercato. E' sangue i vita. E', e cito qualcuno che ne sa molto più di me, "un percorso quotidiano".
Qualcuno ha detto a me che vedo le cosa con la mente quando ho detto "dite che tutto è perfetto se davvero lo vedete così". Ma fare discussioni su come sia fatta l'illuminazione ...
Fragola is offline  
Vecchio 03-08-2004, 23.08.23   #30
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Abbiamo tante possibilità: chiederci cos'è? Di quanti stadi è composta? Quante fasi dobbiamo superare per raggiungerla? Oppure semplicemente farsi illuminare? Ma cosa si illumina se non il proprio buio? Ecco forse un buon presupposto di partenza e conoscere il proprio buio, o le stanze più buie della nostra anima. Se no si rischia di illuminare laddove non serve. Ma io parlo sulla base della mia esperienza personale, naturalmente ben lungi dal conoscere la Verità assoluta. Nicola
nicola185 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it