Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 27-04-2008, 11.46.15   #201
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da numeripari
Ne parlavo con un amico che mi faceva notare che il problema reale non è se noi donne siamo o meno TUTTE stronze, cosa ovviamente non vera, ma il fatto che ogni donna che lo voglia può permettersi il lusso di essere "stronza" o pretenziosa, senza incontrare giudizi sociali o limiti al proprio modo di fare.
Io credo che abbia ragione.
Mi faceva anche notare che i modelli dominanti dei nostri giorni sono le "Gregoraci" che non devono rendere conto di nulla a nessuno.
Come dargli torto?

Come dargli torto?
Non so da dove cominciare per eccedenza di argomenti! Anche se la mia risposta istintiva sarebbe : "spegnendo la televisione.... e girando per la propria città!" Un giro consigliabile sarebbe nelle sale d'attesa delle aule d'udienza dei Tribunali : lì si trovano moltissime non-gregoraci che (non sempre, ma spesso) son lì dopo aver sistemato i figli.... a cercare di rabberciare mezzi per portare avanti una famiglia che un giorno dissero di volere in due.... e rispetto alla quale ... "uno" ha scoperto di "non essere adatto" e gliel'ha lasciata tutta... meno i mezzi per sostenerla.... Poi, sempre per trovare altri eserciti di non-gregoraci si può fare un blitz in tutti i gruppi di attivismo sociale o politico : dall'estrema sinistra al centro più papalino.... ZERO gregoraci e porto ZERO! (Ho omesso ogni riferimento a destra: vedi che ci vedo anch'io? )

Scherzi a parte:

1) il modello Gregoraci mi sembra - onestamente - anzichè il più "moderno" - esattamente il più antico del mondo;
2) questo modello - storicamente - è figlio legittimo della schiavitù... NON di una qualche "libertà";
3) non è mai stato immune da un radicatissimo pregiudizio negativo, e tu stessa lo porti a parametro di negatività esecrabile; in questo sono assolutamente d'accordo con te... però considero che, se QUI siamo due su due a vederla così............ probabilmente non siamo le UNICHE AL MONDO!
donella is offline  
Vecchio 28-04-2008, 11.40.21   #202
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy
Guarda, se è per questo io penso lo stesso dei tuoi interventi...
Io cerco semplicemente di indirizzare le persone verso una soluzione del problema indicando delle letture come quelle segnalate nel secondo link ("Superare l'eiaculazione precoce").

Quanto tu dici invece (indipendentemente dal fatto se hai ragione o meno) lascia sia Scorpion che la sua (ex e/o futura) ragazza insoddisfatti.

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy
Io attacco sia le donne che gli uomini, perché a differenza di te e di tanti altri maschietti non ho la tendenza a genuflettermi di fronte a nessuno.
È questo il problema. Per me l'umiltà - come cristiano - ha un ruolo centrale e assai importante.
Ieri ho visto poi un documentario sugli adolescenti, la loro relazione col sesso e la violenza. E sai una cosa? È a dir poco allarmante come i giovani d'oggi siano diventati per così dire incapaci di fare dei complimenti, di aprirsi al proprio prossimo con gentilezza. Ed è ancora più allarmante come si cerchi di arrivare al sesso tramite la coercizione. Una ragazza è sia una pu**ana se non accetta di andare a letto con uno ganzo sia se ci va.
Il dilagare poi delle immagini esplicite di atti sessuali come anche del porno su internet (raggiungibile gratuitamente da tutti, anche i bambini che surfano) non è di certo d'aiuto.
La situazione è allarmante, e il punto base per tornare in sé è iniziare a mostrare rispetto reciproco. Non attaccando.

Per questo ed altro non posso condividere quanto scrivi.

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy
Non sei certo te il più indicato a dar lezioni
Infatti non l'ho mai sostenuto.
Quanto io scrivo non è di certo la verità assoluta inconfutabile. Solo un punto di vista da cui partire per farsi una riflessione personale.

Io non voglio indottrinare nessuno, solo stimolare le persone a riflettere, ad affrontare certi temi, ad approfondire determinate questioni.

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy a scorpion
Ricorda: il "problema" della cosiddetta eiaculazione precoce, esiste solo fra gli esseri umani (non in Natura...). Ma, contrariamente a quanto si vuole far credere, è un problema al 100% femminile; e il fatto che gli uomini lo vivano come tale è frutto di una pura sottomissione psicologica...
Scorpion, l'eiaculazione precoce altro non è che una deformazione dovuta a millenni di cultura umana dove il sesso diveniva oggetto culturale e non naturale. Pertanto, sappi che tu soffri di un disturbo che non esiste. Dare uno o più orgasmi alla propria partner è, in realtà, un regalo che noi uomini facciamo loro, ma che non ha nulla di naturale. E' un qualcosa di totalmente culturale.
Scorpion, tu ricordati piuttosto questo:
Fino a 50 anni fa la donna che arrivava ad avere un orgasmo veniva vista in malo modo, come se fosse imposseduta da Satana (e non sto scherzando). Alle donne non era permesso godere dell'attività sessuale. Solo l'uomo aveva questo diritto e privilegio.
Senza poi dimenticarci che non esistendo contraccettivi sicuri la donna si ritrovava da 5 a 10 volte in cinta durante la sua vita (rischiando alla fine pure di morire per i troppi parti. Problema base: l'uomo doveva soddisfare i propri bisogni e non era disposto a rinunciarci).

Ora, ti sembra giusto questo?
Ti pare corretto che in passato (ma ancora oggi in certi luoghi - ahimè) si è arrivati a mutilare i genitali femminili anche per non permettere a loro di godere del sesso?

Io lo trovo semplicemente scandaloso: una vera oscenità.

E trovo anche che come l'uomo gode dell'attività sessuale così anche la donna ha il diritto di poter godere dell'amore.

Parliamo semplicemente di pari diritti, di uguaglianza.

Non vedo perché l'uomo debba avere il diritto di soddisfare i suoi bisogni, mentre la donna no.
Mi pare giusto e sensato che durante l'amore siano entrambi a godere in ugual modo di questa attività, che dopo l'arrivo degli anticoncezionali sicuri non è più solo legata alla procreazione, ma anche al semplice piacere e godimento (di entrambi i partner però).

È tutto solo frutto della nostra cultura?
Potrà anche essere, ma mi pare obiettivamente parlando corretto pensare che sia le donne che gli uomini possano godere del sesso in ugual modo.

La natura è meglio?
Qui non saprei. In certe specie le femmine dopo essere state fecondate dal maschio se lo mangiano... Quindi non saprei proprio se lasciar tutto alla natura sia un bene per noi maschi.
Senza poi nemmeno dimenticarci che un discorso del genere (tornare alla natura, bla bla bla) significherebbe rinunciare agli anticoncezionali e rivedere dunque le donne sempre di nuovo in cinta (fino all'esaurimento, solo perché l'uomo deve soddisfare i suoi bisogni).

Quindi?
Quindi credo che alla fin fine la cosa migliore sia cercare la famosa via di mezzo.
Elijah is offline  
Vecchio 28-04-2008, 13.41.55   #203
misterxy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-01-2008
Messaggi: 200
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da Elijah
In certe specie le femmine dopo essere state fecondate dal maschio se lo mangiano... Quindi non saprei proprio se lasciar tutto alla natura sia un bene per noi maschi.
Elijah, noi siamo esseri umani, non mantidi religiose... essù...
misterxy is offline  
Vecchio 28-04-2008, 17.20.47   #204
numeripari
Ospite
 
L'avatar di numeripari
 
Data registrazione: 15-03-2008
Messaggi: 17
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Un giro consigliabile sarebbe nelle sale d'attesa delle aule d'udienza dei Tribunali : lì si trovano moltissime non-gregoraci che (non sempre, ma spesso) son lì dopo aver sistemato i figli.... a cercare di rabberciare mezzi per portare avanti una famiglia che un giorno dissero di volere in due.... e rispetto alla quale ... "uno" ha scoperto di "non essere adatto" e gliel'ha lasciata tutta... meno i mezzi per sostenerla....
E' vero anche per me, quando dicevi nell'altro post che non hai incontrato mai nessuna "Madre Teresa di Calcutta".
...eh sì!, anche di queste donne che citi sopra ce ne sono a iosa, se non altro perchè le accomuna una bella dose di vittimismo .
Per quanto riguarda le sale d'attesa di un qualsiasi tribunale, mi sembra tu abbia preso l'esempio meno adatto.
Ti ricordo che le donne, ricche o povere, "Grecoraci" o "anonime", privilegiano del mantenimento, assegnazione della casa, affidamento figli, etc.etc...
...sarà per questo motivo, che sono più donne a fare richiesta di separazione, piuttosto che gli uomini...? ...a me vien da pensare che la maggiorparte di queste pensa che se la legge ci permette questo, perchè non usufruirne?
Tanto poi media non fanno che ripetere che abbiamo una marcia in più, che sappiamo prendere decisioni dolorose e piene di sacrifici ( ) ...ma con la casa assegnata, con l'amore e presenza quotidiana dei figli, e con l'assegno di mantenimento da riscuotere .

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Scherzi a parte:

1) il modello Gregoraci mi sembra - onestamente - anzichè il più "moderno" - esattamente il più antico del mondo;
2) questo modello - storicamente - è figlio legittimo della schiavitù... NON di una qualche "libertà";
3) non è mai stato immune da un radicatissimo pregiudizio negativo, e tu stessa lo porti a parametro di negatività esecrabile; in questo sono assolutamente d'accordo con te... però considero che, se QUI siamo due su due a vederla così............ probabilmente non siamo le UNICHE AL MONDO!
1) Il modello "gregoraci" non è "sputtanato" da nessuno. Potrà svolgere pure il mestiere più antico del mondo, ma non verrà condannato dalla società a differenza di quella che dichiara di esserlo.
2) Siamo sicuri? Ti sembra che oggi la maggior parte delle prostitute e anche le varie "gregoaraci" siano schiave? ...quelle che incrocio sulle statali non mi sembra proprio; quelle che lo fanno per pagarsi gli studi universitari, o per comperarsi un capo firmato, o un viaggio ...neanche! Le ragazze della tv le vedo sculettare ma non mi sembra abbiano una pistola puntata sulla schiena...
3) Siamo bene poche, allora. A me sembra che le prostitute di oggi, (forse non quelle di strada) abbiano anche un consenso quasi positivo, comunque, giustificato dalla comunità...




Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
gli stessi forum dimostrano, ad esempio in questa controversa discussione, che NO, non è possibile ad una donna fare la stronza senza incontrare nessuna sorta di giudizio sociale, o limite al proprio modo di fare.
Non capisco il nesso tra i forum (dove si ragiona o almeno ci si prova) e i rapporti sessuali...
Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
Le donne sanno essere stronze in modo anche diverso dagli uomini, ma questo da solo non può significare che lo siano di più o di meno, o che quel 'lusso' di cui parli sia negato agli uomini magari perchè tu hai conosciuto casi del genere.
Forse non mi sono spiegata bene: non sto facendo una gara, nè m'interessa farlo, per decretare il vincitore/trice o il/la perdente.
Sto esponendo un dato di fatto. NOI donne abbiamo più diritti (leggi) - quindi scelte - e più riconoscimenti (non solo dai media ma dalla stessa società). Gli uomini, hanno più doveri - quindi meno scelte - e meno riconoscimenti (dagli stessi media e società).
Citazione:
Se la discussione è andata avanti forse è perchè molti altri utenti si sono ritrovati con lo stesso dilemma.
Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
Le discussioni vanno avanti abbastanza spesso per (bi)polarizzazione, o per marcare la diversificazione delle opinioni. Non mi pare che questa eccepisca.
No, infatti. Ma ciò non toglie la possibilità che altri utenti siano intervenuti perchè accomunati dallo stesso problema.


Thunder, io penso una cosa: noi donne, molto probabilmente non siamo un incubo , ma se qualcosa ci gira storto, siamo protette con un coltello affilato che usiamo dalla parte del manico ...sapendolo usare
numeripari is offline  
Vecchio 28-04-2008, 18.16.04   #205
Scorpion
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-02-2008
Messaggi: 84
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da Elijah
Scorpion, tu ricordati piuttosto questo:
Fino a 50 anni fa la donna che arrivava ad avere un orgasmo veniva vista in malo modo, come se fosse imposseduta da Satana (e non sto scherzando). Alle donne non era permesso godere dell'attività sessuale. Solo l'uomo aveva questo diritto e privilegio.
Senza poi dimenticarci che non esistendo contraccettivi sicuri la donna si ritrovava da 5 a 10 volte in cinta durante la sua vita (rischiando alla fine pure di morire per i troppi parti. Problema base: l'uomo doveva soddisfare i propri bisogni e non era disposto a rinunciarci).

Ora, ti sembra giusto questo?
Ti pare corretto che in passato (ma ancora oggi in certi luoghi - ahimè) si è arrivati a mutilare i genitali femminili anche per non permettere a loro di godere del sesso?

Io lo trovo semplicemente scandaloso: una vera oscenità.

E trovo anche che come l'uomo gode dell'attività sessuale così anche la donna ha il diritto di poter godere dell'amore.

Parliamo semplicemente di pari diritti, di uguaglianza.

Non vedo perché l'uomo debba avere il diritto di soddisfare i suoi bisogni, mentre la donna no.
Mi pare giusto e sensato che durante l'amore siano entrambi a godere in ugual modo di questa attività, che dopo l'arrivo degli anticoncezionali sicuri non è più solo legata alla procreazione, ma anche al semplice piacere e godimento (di entrambi i partner però).

È tutto solo frutto della nostra cultura?
Potrà anche essere, ma mi pare obiettivamente parlando corretto pensare che sia le donne che gli uomini possano godere del sesso in ugual modo.

Scusa Elijah, ma questi tuoi riferimenti al passato che senso hanno? Guarda che io sono nato nel 1975, non 50 anni fa, e non vivo nemmeno in Africa, bensi' in Italia. Percio' non e' mica colpa mia se in certe zone del mondo viene praticata l'infibulazione; e non credo sia dipeso da me il fatto che mezzo secolo fa, una certa morale cattolica condannava la sessualita' femminile. Eppoi, dove ho sostenuto che le donne non debbano soddisfare i loro bisogni? Da nessuna parte, mi pare. Io ho fatto riferimento ad altro, e cioe' al problema dell'eiaculazione precoce, solo che nel leggere le parole di misterxy mi sono venuti dei dubbi, perche', riflettendoci, quanto egli afferma ha un senso. Comunque sia, piu' passa il tempo e piu' mi convinco che uomini e donne non sono fatti per stare insieme. E' pazzesco pensare che quello che dovrebbe essere un piacere, debba trasformarsi in un problema per milioni di persone, e condizionare cosi' la loro vita. Noi umani siamo veramente una specie maledetta.
Scorpion is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it