Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 21-03-2008, 17.51.39   #51
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da Thunder
Conoscere..conoscere..ma come?
E poi saranno uniche,ma guardacaso sono tutte uguali nell'accampare le scuse più stupide per non frequentarmi...ma chi ce l'ha ancora la pazienza di affrontare certe cose alla mia età,quando il 90% dei ragazzi ha alle spalle esperienze che io non ho mai avuto?

Non dobbiamo mai dimenticare che gli altri sono sempre il nostro specchio. Molte volte appannato e sporco, pochissime pulito e limpido.

Se troppe donne ti evitano c'è un problema, devi cercare di comprendere di cosa si tratta. Non sempre troviamo l'amico che ci dice veramente come noi veniamo visti dal mondo esterno.

Occorre prestare attenzione alle reazioni delle persone che ci sono vicino e di quelle che incontriamo. Una persona che ti ama ti accetta per quel che sei, ma gli altri hanno un comportamento che bisogna cercare di comprendere.

E quel che io vedo nella tua ultima frase mi fa capire che di ragione per evitarti le ragazze ne hanno, eccome!

Hai raggiunto già i 90 anni suonati da non poter più avere il bene preziosissimo che è la pazienza?

E poi, è una specialità olimpica quella delle esperienze? chi più ne ha sale sul podio più alto?

Per mia personale esperienza ho capito che troppi uomini (e mi dispiace generalizzare, ma non so come meglio chiamarli!) considerano, consciamente o inconsciamente, le donne come oggetti, come beni di consumo da utilizzare con il minimo dispendio energetico ed economico.
Ovvio precisare che questo non riguarda tutti, ma io ne ho incontrati una percentuale altissima. E pochi ne sono consapevoli o lo ammettono.

Certo, ci sono anche donne che considerano gli uomini "beni di consumo" da sfruttare, utilizzare, manipolare. Ma è stupido fare di "tutta l'erba un fascio".

Quando la tua maturità (purtroppo ci sono uomini che a 99 anni non la raggiungono) ti permetterà di vedere una donna come un qualsiasi essere umano capace di provare la più vasta gamma di sentimenti ed emozioni, che fare sesso non è una gara a punti ma un cammino di crescita e di ricchezza allora vedrai che le donne ti guarderanno con altri occhi.

Se tu ti spaventi di loro.... non hai pensato che anche loro possono essere spaventate da te?

In bocca la lupo

mary
Mary is offline  
Vecchio 21-03-2008, 19.45.39   #52
misterxy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-01-2008
Messaggi: 200
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Non dobbiamo mai dimenticare che gli altri sono sempre il nostro specchio. Molte volte appannato e sporco, pochissime pulito e limpido.

Se troppe donne ti evitano c'è un problema, devi cercare di comprendere di cosa si tratta. Non sempre troviamo l'amico che ci dice veramente come noi veniamo visti dal mondo esterno.

Occorre prestare attenzione alle reazioni delle persone che ci sono vicino e di quelle che incontriamo. Una persona che ti ama ti accetta per quel che sei, ma gli altri hanno un comportamento che bisogna cercare di comprendere.

E quel che io vedo nella tua ultima frase mi fa capire che di ragione per evitarti le ragazze ne hanno, eccome!

Hai raggiunto già i 90 anni suonati da non poter più avere il bene preziosissimo che è la pazienza?

E poi, è una specialità olimpica quella delle esperienze? chi più ne ha sale sul podio più alto?

Per mia personale esperienza ho capito che troppi uomini (e mi dispiace generalizzare, ma non so come meglio chiamarli!) considerano, consciamente o inconsciamente, le donne come oggetti, come beni di consumo da utilizzare con il minimo dispendio energetico ed economico.
Ovvio precisare che questo non riguarda tutti, ma io ne ho incontrati una percentuale altissima. E pochi ne sono consapevoli o lo ammettono.

Certo, ci sono anche donne che considerano gli uomini "beni di consumo" da sfruttare, utilizzare, manipolare. Ma è stupido fare di "tutta l'erba un fascio".

Quando la tua maturità (purtroppo ci sono uomini che a 99 anni non la raggiungono) ti permetterà di vedere una donna come un qualsiasi essere umano capace di provare la più vasta gamma di sentimenti ed emozioni, che fare sesso non è una gara a punti ma un cammino di crescita e di ricchezza allora vedrai che le donne ti guarderanno con altri occhi.

Se tu ti spaventi di loro.... non hai pensato che anche loro possono essere spaventate da te?

In bocca la lupo

mary
Vedi, Mary, riflessioni come le tue non fanno che mettere in evidenza una volta di più l'assoluta incapacità delle donne nel comprendere i disagi, i problemi, i drammi degli uomini.
Il che la dice lunga sulla presunta "superiore sensibilità" femminile...
misterxy is offline  
Vecchio 22-03-2008, 09.57.50   #53
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da misterxy
Vedi, Mary, riflessioni come le tue non fanno che mettere in evidenza una volta di più l'assoluta incapacità delle donne nel comprendere i disagi, i problemi, i drammi degli uomini.
Il che la dice lunga sulla presunta "superiore sensibilità" femminile...

Posso risponderti solo sul personale, non ho sufficienti conoscenze per generalizzare.

Per tutta la vita non ho fatto altro che comprendere, cercare di capire, venire incontro, accettare, aiutare, amare, pazientare con gli uomini e in special modo con mio marito.
Mai una parola che potesse offendere o creare disagio, massima attenzione su possibili problemi psicologici riguardanti la virilità, tolleranza, comprensione, amore. Fino ad annullare totalmente la mia personalità e i miei bisogni.
Il risultato è stato quello di essere usata, di venir considerato come un "dovere" l'accontentare e soddisfare voglie e desideri e bisogni maschili a totale discapito delle esigenze femminili.

E parlando con altre donne mi sono resa conto che la condizione non cambia.
Troppe volte gli uomini si comportano come lattanti seduti su di un trono che si aspettano di essere serviti e riveriti e assecondati.

Chiedo scusa a tutti gli uomini che così non sono, suppongo che in giro ce ne siano.

Viviamo in un'epoca di transizione (almeno credo e spero) e se la donna ha alzato la schiena non vuol dire che è per schiacciare l'uomo.

Uomini e donne sono diversi, per fortuna, ed è in questa diversità che bisogna cogliere la ricchezza. Ma per farlo occorre conoscersi e non solo in senso bibblico, cercare di vedersi di incontrarsi come esseri umani alla pari e non come "cose" da utilizzare.

Se io rispetto la sensibilità maschile, se mi impegno a comprendere e conoscere l'uomo, lui deve fare altrettanto, altrimenti si corre il rischio di costruire ponti che non si incontrano mai.

Nella mia vita ho costruito tanti ponti su di uno ci ho speso tutta me stessa ma sono sempre rimasta a metà del fiume o abisso che dir si voglia perchè dall'altra sponda non c'era l'altra metà a congiungersi con la mia.

Forse anche gli uomini costruiscono ponti (non ne ho la certezza assoluta) ma occorre farli nella stessa direzione altrimenti le due sponde rimarranno isolate.

Nonostante le mie pessime esperienza di vita non desisto ancora, spero di riuscire a vedere uomini e donne, divenuti capaci di incontrarsi e comprendersi, costruire un mondo migliore, libero dalla catastrofe che oggi incombe su tutti noi.

Sarò anche una sciocca matricolata ma credo che l'autodistruzione sia scaturita anche da questo. Dalla incapacità di uomini e donne di incontrarsi e amarsi.
Se ami, se ami davvero, se vivi la sessualità in modo equilibrato e arricchente non pensi a diventare un berlusconi o paperon de paperoni, non stupri, non uccidi, non imponi con la violenza, non pensi alla guerra.

PS per sessualità equilibrata non intendo quella conforme alle religioni, anzi tutt'altro.
Mary is offline  
Vecchio 22-03-2008, 10.53.05   #54
MarioR
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 21-03-2008
Messaggi: 1
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

ciao a tutti, sono Mario e sono nuovo del forum!

volevo dire la mia a proposito del problema di Thunder, in cui mi sono riconosciuto, sebbene ora ne sia uscito e abbia acquisito maggior fiducia in me stesso.
Ho trovato la strada per affrontare le mie insicurezze adottando un atteggiamento mentale molto aggressivo nei confronti di donne e uomini. sono passato da sentirmi vittima osservata,criticata e presa in giro mentalmente dalle persone intorno a me, a carnefice (sempre A LIVELLO MENTALE, visto che con tutti mantengo sorriso e modi gentili).

Prima con una ragazza la mia mente diceva "che faccio? devo farla ridere..dannazione non mi viene in mente niente, penserà che sono noioso e un timidone..non ho esperienze se mi fa domande chissà che sfigato mi considera e poi lo va a raccontare alle amiche"

ora la mia mente esamina da capo a piedi la ragazza dice "tu sei alta un metro e mezzo, il tuo seno fa abbastanza schifo, non sei la Bellucci, capito? ora non mi va di parlare, problemi?che c'è ti sembro noioso? ti scoppio a ridere in faccia quando voglio. Non sono io che ti deludo sei tu che mi deludi"

per me la chiave è in questa filosofia "non sono io che non sono adatto a te, sei tu che non lo sei a me" passa dalla difesa all'attacco (mentale)..a me si è aperta una nuova prospettiva del mondo, e pur non essendo la persona più felice e rilassata del mondo mi sento molto più sicuro di me. mi auguro funzioni anche per te!
MarioR is offline  
Vecchio 22-03-2008, 13.45.58   #55
Karenina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2007
Messaggi: 41
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Vorrei porgerti una sola domanda MarioR: la tua "filosofia" ha portato qualche risultato effettivo? sei riuscito ad avere un rapporto diverso da quello che avevi prima col "gentil sesso"?
Karenina is offline  
Vecchio 22-03-2008, 14.14.09   #56
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Ciao a tutti, e chiedo scusa per l'intromissione.

Mi ha colpita il suggerimento di Mario, che sarebbe perfetto se non fosse che ... il giudizio di "monnezza", per essere funzionale allo scopo, deve essere formulato PRIMA del test di riuscita! Col risultato un po' avvilente (secondo me) che.... quando il test di riuscita ...riesce... ti ritrovi che hai conquistato una monnezza (secondo te)! O no, Mario?

Premessa la sincera simpatia verso Thunder , condivido tanto di quanto detto da Griago, e la prima cosa che vorrei dirti, Thunder , è che - forse - ti schiacci da solo sotto il peso di una croce che non c'è...
Insomma: in quale manuale è scritto che tu debba esibire il curriculum?

Considerando la forza con cui vivi il "problema".... è probabile che tu abbia sondato, riguardo al desiderio, profondità del tutto sconosciute a chi ha avuto l'apparente privilegio di soddisfarlo e consumarlo all'incipit.

E anche questa è una ricchezza.
Perchè non valorizzare questa, anzichè il più banale "curriculum" comune a tutti quelli che raccolgono l'estratto secco.... dopo aver puntato (pochissimo) su tutti i numeri estraibili? (e,, quindi, aver aritmeticamente perso comunque?)


Da donna, ma sono sincera davvero, l'uomo che mi ha veramente affascinata emergendo tra una corte di cicisbei più o meno affabulatori e curriculati.... è stato proprio quello che ha anteposto TRANQUILLAMENTE , e senza maschere, e senza curricum, il proprio NATURALISSIMO Desiderio: chiamandolo per nome, evocandolo senza filtri, nè infingimenti, nè referenze.

Come dire: và dove ti portano cuore e sensi, e che sia Il Meglio di quel che incontri! Ma lì, prova a fidarti: porta arditamente quel che senti e sei DA OGGI! E schiaccia e sappi ridere di quel che pensi di non essere stato, che è l'unico nemico vero che hai costruito e che mantieni a tue spese.

donella is offline  
Vecchio 27-03-2008, 23.25.40   #57
Thunder
Ospite
 
Data registrazione: 09-01-2008
Messaggi: 23
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Hai raggiunto già i 90 anni suonati da non poter più avere il bene preziosissimo che è la pazienza?

E poi, è una specialità olimpica quella delle esperienze? chi più ne ha sale sul podio più alto?

Beh,ma credimi...a 24-25 anni la pazienza è davvero al limite.Soprattutto quando ti guardi indietro e vedi il vuoto intorno a te.E non è questione di fare a gara di esperienze,il fatto è che qui mancano anche le esperienze basilari.
Senza contare il fatto che le future ragazze che incontrerò(se ce ne saranno...),mi chiederanno delle mie ex e io non potrò rispondere loro,dando l'idea dello sfigato e di conseguenza ricevendo ancora picche,in un circolo vizioso ormai drammatico.

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Per mia personale esperienza ho capito che troppi uomini (e mi dispiace generalizzare, ma non so come meglio chiamarli!) considerano, consciamente o inconsciamente, le donne come oggetti, come beni di consumo da utilizzare con il minimo dispendio energetico ed economico.
Ovvio precisare che questo non riguarda tutti, ma io ne ho incontrati una percentuale altissima. E pochi ne sono consapevoli o lo ammettono.

Non penso di considerare oggetti le donne solo perchè non sopporto l'esiguità delle mie esperienze.

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Quando la tua maturità (purtroppo ci sono uomini che a 99 anni non la raggiungono) ti permetterà di vedere una donna come un qualsiasi essere umano capace di provare la più vasta gamma di sentimenti ed emozioni, che fare sesso non è una gara a punti ma un cammino di crescita e di ricchezza allora vedrai che le donne ti guarderanno con altri occhi.

Ma chi l'ha detto questo?
Secondo te io finora ho visto le donne solo come oggetti da collezione?
Ti sbagli di grosso!!! Avrei voluto un'altra vita,anche solo una storia di 10 anni dai 14 ai 24,per rendere piena la mia vita.Altro che oggetti.
Invece mi trovo davanti continuamente lo spettro della depressione e degli anni belli che se ne sono andati per sempre.
E il fatto è che non so come uscirne:magari le belle parole che hai detto qui avessero un riscontro reale.
Thunder is offline  
Vecchio 27-03-2008, 23.30.33   #58
Thunder
Ospite
 
Data registrazione: 09-01-2008
Messaggi: 23
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da MarioR
ciao a tutti, sono Mario e sono nuovo del forum!

volevo dire la mia a proposito del problema di Thunder, in cui mi sono riconosciuto, sebbene ora ne sia uscito e abbia acquisito maggior fiducia in me stesso.
Ho trovato la strada per affrontare le mie insicurezze adottando un atteggiamento mentale molto aggressivo nei confronti di donne e uomini. sono passato da sentirmi vittima osservata,criticata e presa in giro mentalmente dalle persone intorno a me, a carnefice (sempre A LIVELLO MENTALE, visto che con tutti mantengo sorriso e modi gentili).

Prima con una ragazza la mia mente diceva "che faccio? devo farla ridere..dannazione non mi viene in mente niente, penserà che sono noioso e un timidone..non ho esperienze se mi fa domande chissà che sfigato mi considera e poi lo va a raccontare alle amiche"

ora la mia mente esamina da capo a piedi la ragazza dice "tu sei alta un metro e mezzo, il tuo seno fa abbastanza schifo, non sei la Bellucci, capito? ora non mi va di parlare, problemi?che c'è ti sembro noioso? ti scoppio a ridere in faccia quando voglio. Non sono io che ti deludo sei tu che mi deludi"

per me la chiave è in questa filosofia "non sono io che non sono adatto a te, sei tu che non lo sei a me" passa dalla difesa all'attacco (mentale)..a me si è aperta una nuova prospettiva del mondo, e pur non essendo la persona più felice e rilassata del mondo mi sento molto più sicuro di me. mi auguro funzioni anche per te!

Grazie del consiglio,in parte penso che tu abbia ragione.
Più vado avanti e più penso che l'essere ******* ed egocentrici sia l'unica soluzione,per cui arriverò,per disperazione forse,a snaturare me stesso...
Il problema è che davanti a ragazze veramente belle è difficile fare un ragionamento del genere,credimi.

Ancora più problematica è la consapevolezza che,pur non avendo avuto molte esperienze,non sia disposto ad "accontentarmi"(come logica forse richiederebbe nei casi simili al mio).Bensì,forse come ricompensa a tutta questa sofferenza,più passa il tempo e più vorrei cancellare il mio dolore con una ragazza perfetta,bellissima e che mi completi e mi comprenda,cancellando tutto lo schifo di passato sentimentale che ho avuto.

A volte mi sembra di vivere in un vicolo cieco.
Thunder is offline  
Vecchio 27-03-2008, 23.36.43   #59
Thunder
Ospite
 
Data registrazione: 09-01-2008
Messaggi: 23
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Premessa la sincera simpatia verso Thunder , condivido tanto di quanto detto da Griago, e la prima cosa che vorrei dirti, Thunder , è che - forse - ti schiacci da solo sotto il peso di una croce che non c'è...
Insomma: in quale manuale è scritto che tu debba esibire il curriculum?

Lo so,Donella,ma il problema è che io guardo troppo al passato,ormai la mia mente prende continuamente appiglio da fatti spiacevoli di esso e non riesco più a controllare questo ragionamento vizioso.

Per questo sono convinto che troverò la serenità soltanto con una ragazza che sia ambita nel circolo sociale in cui vive...mi darebbe la consapevolezza di aver conquistato qualcosa di importante.Di sentirmi vincitore,una volta nella vita.

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Considerando la forza con cui vivi il "problema".... è probabile che tu abbia sondato, riguardo al desiderio, profondità del tutto sconosciute a chi ha avuto l'apparente privilegio di soddisfarlo e consumarlo all'incipit.

E anche questa è una ricchezza.
Perchè non valorizzare questa, anzichè il più banale "curriculum" comune a tutti quelli che raccolgono l'estratto secco.... dopo aver puntato (pochissimo) su tutti i numeri estraibili? (e,, quindi, aver aritmeticamente perso comunque?)

Ti ringrazio,sei dolcissima.Ma non avevo mai pensato a questa soluzione...

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Come dire: và dove ti portano cuore e sensi, e che sia Il Meglio di quel che incontri! Ma lì, prova a fidarti: porta arditamente quel che senti e sei DA OGGI! E schiaccia e sappi ridere di quel che pensi di non essere stato, che è l'unico nemico vero che hai costruito e che mantieni a tue spese.


Grazie,credimi ci lavoro constantemente ma purtroppo il maledetto passato ritorna sempre e,con esso,la paura e la consapevolezza di non riuscire a vincere.
Thunder is offline  
Vecchio 28-03-2008, 16.36.26   #60
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Le donne..un incubo per me!

Citazione:
Originalmente inviato da Thunder
Beh,ma credimi...a 24-25 anni la pazienza è davvero al limite.Soprattutto quando ti guardi indietro e vedi il vuoto intorno a te.E non è questione di fare a gara di esperienze,il fatto è che qui mancano anche le esperienze basilari.
Senza contare il fatto che le future ragazze che incontrerò(se ce ne saranno...),mi chiederanno delle mie ex e io non potrò rispondere loro,dando l'idea dello sfigato e di conseguenza ricevendo ancora picche,in un circolo vizioso ormai drammatico.

Non penso di considerare oggetti le donne solo perchè non sopporto l'esiguità delle mie esperienze.

Ma chi l'ha detto questo?
Secondo te io finora ho visto le donne solo come oggetti da collezione?
Ti sbagli di grosso!!! Avrei voluto un'altra vita,anche solo una storia di 10 anni dai 14 ai 24,per rendere piena la mia vita.Altro che oggetti.
Invece mi trovo davanti continuamente lo spettro della depressione e degli anni belli che se ne sono andati per sempre.
E il fatto è che non so come uscirne:magari le belle parole che hai detto qui avessero un riscontro reale.

Non so se gli uomini possano compensare il vuoto interiore con il sesso o cercano anche loro vere storie d'amore.

Gli anni che possiamo considerare belli sono quelli in cui riusciamo a realizzare noi stessi e magari incontrare la persona che amiamo, amiamo veramente e non la consideriamo come una "storia" da collezione.

Non conosco le priorità dei giovani d'oggi, so di certo che la vita è altro, la vita è vivere. E per vivere intendo riconoscere le cose belle che ci vengono date e che troppe volte ci sfuggono.

Lo so che le belle parole non servono nella realtà ma possono aiutarci a vedere quel che altrimenti non vediamo.

Se tu fossi figlio mio ti direi: "ciascuno di noi ha il proprio destino da attraversare (nessun fatalismo, per carità ) accetta quello che ti viene incontro e impara e sii te stesso al meglio. La ragazza che toccherà il tuo cuore ti sta già aspettando, se è scritto che ciò accada."

Ricorda, comunque, che una ragazza non si valuta in base al livelllo sociale o al grado di bellezza estetica perchè così facendo si trasforma una donna in un bene di consumo.

Non dimenticare che le donne (almeno quelle dei miei tempi) hanno radar molto sensibili. Non so se quelle di oggi sono ancora capaci di osservare un uomo senza trattarlo come uno strumento per i loro fini.

Auguri
mary
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it