Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 03-02-2006, 14.01.32   #141
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
......Consiste nel riuscire ad entrare in uno stato di profondo silenzio interiore, nel lascire che sorgano delle immagini dall'inconscio e nell'interagire conspevolmente con loro.
Vuoi dire che quando, a volte, la sera prima di dormire mi metto ad osservare le immagini che si formano nella mia mente, (che normalmente sono oggetti, più spesso volti umani, che si deformano ed assumono forme diverse a volte grottesche e raccapriccianti), sono sulla strada dell’”immaginazione attiva”?

Diciamo che non mi pongo in uno stato di “profondo silenzio”, però il fatto che sono a letto, solitamente tranquillo quando faccio quello, può assomigliare ad un "silenzio"…..
Però non interagisco…..li guardo nascere e dissolversi senza interferire.

VanLag is offline  
Vecchio 03-02-2006, 14.08.27   #142
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
nel post precedente ho raccontato mi pare...
sin da piccolo "da solo e in silenzio" (mentale) immagino attivamente
ma solo nel momento in cui ho letto su un libro tale definizione... l'ho fatta mia...

Questo è lo spontaneo sorgere di immagini, che tutti abbiamo sperimentato. Tutti immginiamo, tutti fantastichiamo. L'immaginazione attiva è una cosa diversa. E' una pratica. E non consiste semlicemente nel percepire le immagini. Nemmeno nel cotruire con la volontà immagini. Consiste nel dilogare con quelle immagini, senza che l'io assuma il controllo.

Non so in che libro tu possa veere trovato una definizione. Esistono, in italiano, non più di 5 testi che parlano di immaginazione attiva.


Fragola is offline  
Vecchio 03-02-2006, 14.10.40   #143
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Vuoi dire che quando, a volte, la sera prima di dormire mi metto ad osservare le immagini che si formano nella mia mente, (che normalmente sono oggetti, più spesso volti umani, che si deformano ed assumono forme diverse a volte grottesche e raccapriccianti), sono sulla strada dell’”immaginazione attiva”?

Diciamo che non mi pongo in uno stato di “profondo silenzio”, però il fatto che sono a letto, solitamente tranquillo quando faccio quello, può assomigliare ad un "silenzio"…..
Però non interagisco…..li guardo nascere e dissolversi senza interferire.


No Van, questo succede quasi a tutti quando stanno per addormentarsi. Non c'entra niente.
Fragola is offline  
Vecchio 03-02-2006, 14.12.22   #144
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
è appunto di questo che parlo amica mia.
c'è chi lo fa naturalmente chi ci arriva tramite disciplina.
(e chi facendolo naturalmente lo autodisciplina dopo)
è come il genio musicale e lo studioso...
riguardo al fatto dell'io che assume il controllo...(o piuttosto l'ego...?) per questo dico "lasciarsi cullare"
ciao

Ultima modifica di turaz : 03-02-2006 alle ore 14.13.29.
turaz is offline  
Vecchio 03-02-2006, 14.17.24   #145
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Parliamo di due cose diverse. Io non metto in dubbio il fatto che tu abbia una vota immaginativa intensa. Ma "lasciarsi cullare" è immaginazione passiva, semmai, non attiva

Comunque, la mia domanda è:
c'è qualcuno che ha fatto coscientemente esperienza sia dell'immaginazine attiva junghiana che del sogno lucido e mi può aiutare a capire analogie e differenze? Che credo si possano capire solo nella patica.
Prego astenersi perditempo (è una battuta, ovvio!)
Fragola is offline  
Vecchio 03-02-2006, 14.21.22   #146
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Parliamo di due cose diverse. Io non metto in dubbio il fatto che tu abbia una vota immaginativa intensa. Ma "lasciarsi cullare" è immaginazione passiva, semmai, non attiva

Comunque, la mia domanda è:
c'è qualcuno che ha fatto coscientemente esperienza sia dell'immaginazine attiva junghiana che del sogno lucido e mi può aiutare a capire analogie e differenze? Che credo si possano capire solo nella patica.
Prego astenersi perditempo (è una battuta, ovvio!)

avanti tira fuori la definizione di immaginazione attiva e vediamo se parliamo di due cose diverse
che ti chiarirò con esempi pratici.
tra sogno lucido e immaginazione attiva ci sono molte affinità ma è la base di partenza a essere differente a mio parere.
ciao
turaz is offline  
Vecchio 03-02-2006, 14.53.54   #147
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
avanti tira fuori la definizione di immaginazione attiva e vediamo se parliamo di due cose diverse
che ti chiarirò con esempi pratici.
tra sogno lucido e immaginazione attiva ci sono molte affinità ma è la base di partenza a essere differente a mio parere.
ciao

L'immagnazione attiva è una pratica che Jung insegnava ai suoi pazienti al termine dell'analisi perchè potessero procedere da soli lungo il percorso verso l'individuazione.
Consiste, come ho già detto, in te fasi.
- fare silenzio (entrare in uno stato di silenzio interiore. Potremmo dire in uno stato simile a quello meditativo)
- Lasciar sorgere (lasciare che sorgano immagini spontanee)
- instaurare con le immagini un rapporto etico (che vuol dire dialogare ed interagire con esse, facendo in modo che l'io (concetto junghiano di io, cioè principio coscente di continuità) interagisca con le immagini del profondo da pari a pari. Senza assumere il controllo ma anche senza abbandonarsi al piacere estetico della fantsticheria. Si tratta cioè di essere presenti alle immagini e contemporanemente di non controllarle. Ma anche di non "farsi cullare". Non è un'evasione. E' una pratica di conoscienza di sè.)


Fragola is offline  
Vecchio 03-02-2006, 15.15.27   #148
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Fragola chiariamo alcuni punti... o almeno ci provo... anche se qualcosa mi dice che non sarà possibile ora....

Non ho scritto che sincronicatà è uguale a immaginazione attiva, ma che può accadere per...
la volontà entra nel discorso altrimenti non sarebbe attiva ma passiva e quindi fantasticherie...
il training autogeno è una tecnica corporea che non entra per nulla nel discorso...

Jung non insegnava immaginazione attiva ma contemplazione del Se ai suoi pazienti alla fine... altrimenti ne avrebbe scritto ma da persona Iniziata sapeva quello che si poteva lasciare di pubblico dominio e quello che non si può....

Uno is offline  
Vecchio 03-02-2006, 15.27.04   #149
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
L'immagnazione attiva è una pratica che Jung insegnava ai suoi pazienti al termine dell'analisi perchè potessero procedere da soli lungo il percorso verso l'individuazione.
Consiste, come ho già detto, in te fasi.
- fare silenzio (entrare in uno stato di silenzio interiore. Potremmo dire in uno stato simile a quello meditativo)
- Lasciar sorgere (lasciare che sorgano immagini spontanee)
- instaurare con le immagini un rapporto etico (che vuol dire dialogare ed interagire con esse, facendo in modo che l'io (concetto junghiano di io, cioè principio coscente di continuità) interagisca con le immagini del profondo da pari a pari. Senza assumere il controllo ma anche senza abbandonarsi al piacere estetico della fantsticheria. Si tratta cioè di essere presenti alle immagini e contemporanemente di non controllarle. Ma anche di non "farsi cullare". Non è un'evasione. E' una pratica di conoscienza di sè.)



perfetto
eccoti l'esempio pratico:

silenzio
lasciar sorgere (lasciarsi cullare)
interazione senza controllo (egoico) alle immagini.

Questo mi succede sin da piccolo
e infatti è una pratica che è utile per la conoscenza di se
più facile per me dimostrarlo praticamente che spiegarlo a parole.

ciao
turaz is offline  
Vecchio 03-02-2006, 15.29.31   #150
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Fragola chiariamo alcuni punti... o almeno ci provo... anche se qualcosa mi dice che non sarà possibile ora....

Non ho scritto che sincronicatà è uguale a immaginazione attiva, ma che può accadere per...
la volontà entra nel discorso altrimenti non sarebbe attiva ma passiva e quindi fantasticherie...
il training autogeno è una tecnica corporea che non entra per nulla nel discorso...

Jung non insegnava immaginazione attiva ma contemplazione del Se ai suoi pazienti alla fine... altrimenti ne avrebbe scritto ma da persona Iniziata sapeva quello che si poteva lasciare di pubblico dominio e quello che non si può....


Jung insegnava l'immaginazione attiva!!!!!! Su questo non ci sono proprio dubbi. Ma proprio nessuno. E ne ha scritto. E ne ha anche parlato moltissimo in seminari di cui esistono le trascrizioni, anche se non tutte tradotte in italiano. Sono consultabili a zurigo, se vuoi.
Uno, sai perfettamente che su queste cose sono abbastanza competente. Sono 5 anni che studio con insegnanti che in alcuni casi hanno lavorato con Jung in persona. O con la von Franz.

Mi dispiace, non hai proprio capito di cosa sto parlando. Ma in un post non posso spiegare più di così. Soprattutto se on c'è la volontà di capirsi. Ed è evidente che non c'è. Se in futuro vorrai documentrti. posso fornirti una bibliografia.
Il testo migliore è probbilmente "Immaginazione attiva" di Federico De Luca Comandini. Ed. Vivarium.

Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it