Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 20-07-2004, 22.47.15   #141
Aperouge
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2004
Messaggi: 20
Daccordo su tutto, o quasi...
Sei stato chiaro nella spiegazione scientifico-tecnica, quindi è assolutamente accettabile il tuo modo di vedere le cose perchè si basa su una certa conoscenza dell'argomento, ma ti è sfuggito il fulcro di ciò che ho detto. Innanzi tutto, certo che il Q.I. valuta l'intelligenza, mica puoi dirmi che sei intelligente perchè pesi 90 chili e chi ne pesa trentadue è stupido.
L'intelligenza è quella che viene valutata dai test. Se poi qualcuno si sente frustrato dal fatto di non avere 241 di Q.I. e quindi dice che il valore del Q.I. non valuta l'intelligenza, bhè, è sbagliato.
Certo, sul fatto che sia o meno applicabile sul lavoro o altro, occorre vedere. Spesso gli autistici risultano possesori di Q.I. elevatissimi secondo certi standard, Hitler era un genio e via dicendo. Certo occorre valutare numerose cose, ma è anche vero che non è una verifica valida il fatto che in campo lavorativo il Q.I. non sia indicativo: in Italia, spesso, non è indice di capacità lavorativa nemmeno la preparazione. C'è gente che fa carriera senza nemmeno sapere che lavoro fa...
Ma, a parte le polemiche, chi conosce i test di valutazione sa anche, e questo non è chiaramente spiegato nel tuo messaggio Iris, ma credo che tu lo sappia benissimo, che esistono diversi titpi di "intelligenza".
Certo un deficiente resterà un deficiente (parlo in senso "medico"), ma in tutti gli altri casi ci saranno persone più portate di altre in certi campi. Sminuire i test di valutazione, però, è sbagliato. Quei test, come tu hai detto e fatto notare, sono frutto di decenni di studi. Non devono, forse, essere il motivo fondamentale per cui qualcuno deve essere preferito a qualcun altro in certi ambiti, ma considerare alla pari due persone senza tenere conto di quei test (come avviene normalemnte in Italia) è altrettanto sbagliato: sarebbe come considerare uguali due persone una delle quali parla solo Italiano, mentre l'altra parla sette lingue. In certi ambiti non ci saranno differenze, ma in altri ambiti le differenze saranno enormi.
Aperouge is offline  
Vecchio 20-07-2004, 22.54.42   #142
Aperouge
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2004
Messaggi: 20
Rispondo a Nicola e a tutti.
Per Nicola: il 156 è oltre la genialità: il Mensa accetta iscritti dal 140 in su perchè solo il 2% della popolazione mondiale ha oltre 140. Oltre 150 la percentuale è millesimale. La differenza fra 100 e 101, ovviamente, è ben diversa dalla differenza fra 140 e 141. Viani considerato genio oltre il 140, sei brillante oltre 130, dotato oltre 120, intelligente oltre 110, normale fra 98 e 102, una scimmia (non scherzo, pare sia così) sotto l'88.
Detto tutto questo, nessuno mi ha mai chiesto nulla sul Q.I. quando presentavo i curricula, dimostrazione che, specialmente in Italia, puoi anche essere un genio, ma non frega nulla a nessuno.
Per il resto ringrazio tutti del benvenuto e spero di poter parlare di cose più serie che non i risultati del motomondiale o lo sputo di Totti.
Aperouge is offline  
Vecchio 20-07-2004, 23.06.11   #143
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Bè dai sono brillante per un pelo (132). Rispetto al fatto che in sede di colloquio di lavoro non venga richiesto il quoziente è più che significativo. Una persona molto intelligente è meno controllabile. Io ho lavorato quattro anni in banca e un direttore di sede un giorno mi disse con tono tutt'altro che ironico: non faccia vedere che è intelligente altrimenti non farà mai carriera.
Ora non ci lavoro più. Ma i motivi in ogni caso sono stati altri. Nicola
nicola185 is offline  
Vecchio 20-07-2004, 23.15.36   #144
Aperouge
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2004
Messaggi: 20
Daccordo con te sul fatto che sia meno controllabile, soprattutto se chi deve controllarlo è ignorante come una cozza e stupido come uno scoglio. Ma nn stupiamoci se le cose non funzionano. io resto comunque dell'idea che in un posto occorra mettere a lavorare la persona più capace, non quella che crea meno problemi al suo diretto superiore.
Aperouge is offline  
Vecchio 20-07-2004, 23.34.27   #145
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Aperouge
Daccordo con te sul fatto che sia meno controllabile, soprattutto se chi deve controllarlo è ignorante come una cozza e stupido come uno scoglio. Ma nn stupiamoci se le cose non funzionano. io resto comunque dell'idea che in un posto occorra mettere a lavorare la persona più capace, non quella che crea meno problemi al suo diretto superiore.

Tieni però presente che la politica di certe aziende è quella di privilegiare il gruppo ai singoli. Un persona molto intelligente può destabilizzare soprattutto se questa sua intelligenza la fà in qualche modo pesare. O se ne fà sfoggio senza tenere conto anche di quali tipo di ripercussioni può avere sugli altri. Visto che ami lo sport concludo con questo esempio: agli Europei ha vinto la Grecia con una squadra di 11 singoli "mediocri" che facevano gruppo che non l'Italia o altre grandi squadre con un undici stelle che giocavano solo per se stesse. Nicola
nicola185 is offline  
Vecchio 21-07-2004, 09.35.05   #146
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Elena, provo a darti la mia definizione di intelligenza: saper trarre il massimo dal minimo col minimo nel rispetto del tutto...
Paolo77 is offline  
Vecchio 21-07-2004, 13.53.33   #147
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
per Aperouge

Non cercare di giustificare il fatto che chi non considera i test d'intelligenza come la valutazione dell'intelligenza effettiva, fa una simile affermazione solo perché è frustato dal risultato negativo che ha ottenuto nell'eseguirlo....
anche io ho eseguito il test per il Q.I. e ti posso assicurare che non sono affatto frustata (anzi!!!), ma non ho bisogno di comunicare a tutti il risultato che ho ottenuto. Perché? Semplicemente perché credo che una persona possa valutare il mio grado di intelligenza basandosi sulla mia conoscenza e non deve credere che sono intelligente solo perché gli ho comunicato il mio Q.I.
Detto questo, continuo ad affermare che per valutare l'intelligenza di un individuo è necessario ben altro che un test.
Comunque non ho sminuito assolutamente i test d'intelligenza e credo di averlo ripetuto più volte, ma ho detto che l'intelligenza dovrebbe essere valutata in modo più globale e che i test per valutare il Q.I. non possono essere considerati come l'unico mezzo per poter considerare un individuo intelligente o meno.

Ciao

iris_1 is offline  
Vecchio 21-07-2004, 14.01.19   #148
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Paolo77
Elena, provo a darti la mia definizione di intelligenza: saper trarre il massimo dal minimo col minimo nel rispetto del tutto...

Paolo hai dato una definizione davvero interessante (come sarebbe possibile aspettarsi diversamente da te?) di come può essere definita l'intelligenza.

Grazie

iris_1 is offline  
Vecchio 21-07-2004, 15.06.00   #149
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Talking x Paolo

Citazione:
Elena, provo a darti la mia definizione di intelligenza: saper trarre il massimo dal minimo col minimo nel rispetto del tutto...



Puoi farci un esempio...pratico ....Paoluccio ?


Rocco




Psp

Ppss Non ti sento + in chat..come va il nuovo lavoro ???
Rocco is offline  
Vecchio 21-07-2004, 15.22.18   #150
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
quele esempio? trovali tu altrimenti è troppo comodo...
Paolo77 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it