Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 07-11-2004, 14.29.30   #61
Giullare di Corte
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-10-2004
Messaggi: 105
x r.rubin

saddam kon le torri?! non vedo la relazione, probabilmente é più implicato Bush che Saddam negli attentati del 11.9.01.....

----------------
a quando la meteorite?
Giullare di Corte is offline  
Vecchio 08-11-2004, 00.54.04   #62
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Bush,il Messìa.

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Ieri sera è andato in onda su RAI 3 il programma di Giovanni Minoli:RAI Educational.Il titolo della trasmissione era:Bush è il Messìa?
Vi faccio il riassunto:
Bush era un alcolizzato(altri dicono drogato)fino all'età di 40 anni.
Una volta smesso di bere,si è messo in testa che Dio gli aveva affidato la missione di salvare il mondo dal male rappresentato dai Musulmani.
Bush,come gli integralisti evangelici e protestanti,crede in un Dio comandante delle forze armate il quale sta dalla parte dei ricchi e dei vincitori nelle guerre ed è in attesa della battaglia finale di Armaggedon dove si affronteranno le forze del bene(America)e le forze del male(Islam).
Ma veniamo alle cose concrete:i superfedelissimi di Bush,quelli che hanno permesso la sua nuova candidatura,sono 60 milioni di fondamentalisti evangelici, che hanno le stesse idee dei Testimoni di Geova!!
E,negli Stati Uniti moltissima gente è al corrente di questo e ha votato compatta contro Bush.Chi sono?
Gli Ebrei della Riforma(82%ha votato per Kerry)e i neri(90%per kerry).Ma,fra i neri,c'è il 40%di Musulmani! Vedete il paradosso?
Ebrei e Musulmani a braccetto contro Bush!

Oh Tempora!Oh Mores!

Kantaishi.




mi sembra una teoria esagerata...
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2004, 11.13.40   #63
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
Penso che se andava male in emila romagna sicuramente in altre regioni di certo non legavano i cani con la salciccia

cosa centra non essere d'accordo con una persona importante del sistema non vuol dire essere contro il sistema ...
essere contro Bush non vuole dire essere contro l'america ...
almeno che io sappia ...se poi essere contro bush vuol dire antiamericanismo in america ci sono almeno 30milioni e passa di antiamericani ....
e poi se anche avessi delle proposte per migliorare il sistema chi mi ascolterebbe ...??
se avessi la soluzione certa probabilmente sarei un politico ...


pochi ricchissimi ?mi ricorada molto alcune vecchie monarchie o stati fantoccio difese dagli americani ...






i pacifisti sono pacifisti ...si occupano prima dei problemi in casa ...
da cui parlando di quelli italiani prima come logica si dovrebbe risolvere i problemi in casa e poi andare nelle case degli altri a vedere di risolvere altri problemi.
se l'italia va in guerra in un paese occupato penso che il primo pensiero sia quello di non andare in guerra con l'italia poi quando l'italia si puo pensare ad altri problemi ...pensare a tutti i problemi del mondo ovviamente non si puo ...
aggiungo visto che a ragione l'America dovrebbe essere ( e forse lo è) la democrazia piu grande del mondo allora portestare contro la guerra che fa un paese democratico ha un senso, o meglio visto che sono democratici ed ascoltono tutti anche le minoranze probabilmente loro ti ascolteranno , mentre la Cina non è un paese democratico non ce pezza che ti ascolti...

devi ancora dirmi dove hai trovato quella informazione sui bambini cinesi schiavizzati 18 ore al giorno ....


- cosa centra non essere d'accordo con una persona importante del sistema non vuol dire essere contro il sistema ...
essere contro Bush non vuole dire essere contro l'america ...
almeno che io sappia ...se poi essere contro bush vuol dire antiamericanismo in america ci sono almeno 30milioni e passa di antiamericani ....
e poi se anche avessi delle proposte per migliorare il sistema chi mi ascolterebbe ...??
se avessi la soluzione certa probabilmente sarei un politico ... -


Questa cosa è tutta da vedere. Non mi interessa personalmente adesso perderci troppo tempo, comunque, ascolto spesso discorsi sterili e “contro”, contro “e basta”. Solo per essere “contro”. Si può anche approfondire, vedremo.
Uno può essere contro l’idee di una certa persona (come Bush, ad esempio) ma non anti-americano, un altro può essere contro l’idee di una certa persona (come Bush, ad esempio) ma essere anti-americano. Sono approcci completamente diversi. LA sai la differenza dov’è? Te la faccio notare subito:

lo sfidante di Bush, quando ha perso, si è complimentato con il suo avversario e ha parlato comunque di unità e lavoro insieme per l’America. Questo è un americano che aveva idee diverse ma non anti-americano. Quindi, realmente democratico accetta la sconfitta, riconosce la maggioranza, e lavora insieme e non contro solo perché così gli farebbe comodo. Ci sono invece molti altri, compresi gli esponenti delle nostre “sinistre”, che non sono così democratici, visto che parlano sempre e solo male dell’America (come si presenta oggi, e con il uo Bush e le sue politiche) e quindi dimostrano di essere anti. Chiara la differenza?



- pochi ricchissimi ?mi ricorada molto alcune vecchie monarchie o stati fantoccio difese dagli americani ... -


Pochi ricchissimi. Esatto, perché non lo sai?



- i pacifisti sono pacifisti ...si occupano prima dei problemi in casa ...
da cui parlando di quelli italiani prima come logica si dovrebbe risolvere i problemi in casa e poi andare nelle case degli altri a vedere di risolvere altri problemi.
se l'italia va in guerra in un paese occupato penso che il primo pensiero sia quello di non andare in guerra con l'italia poi quando l'italia si puo pensare ad altri problemi ...pensare a tutti i problemi del mondo ovviamente non si puo ... -


Che bella risposta, che deresponsabilizzazione ad hoc. Troppo facile così. Quindi al pacifista non interessa altro che “manifestare contro la guerra”, vero? E perché non manifestano allora contro gli incidenti stradali che ci sono ogni fine settimana che causano un numero di morti spesso maggiore di quelli che ci sono in Irack? Con tutti i pirati della strada che ci sono, le droghe che assumono i giovani la sera in discoteca, e che poi diventano armi mortali per gli altri e per loro stessi, uccidendo il loro prossimo. Non è una guerra anche questa da combattere visto i morti che fa ogni sera? La guerra della droga, degli stupefacenti, dell’alcol, dell’estasi, che causa continuamente morti? Dove sono i pacifisti? O il senso della guerra lo vedono solo quando si parla di eserciti e paesi, e non si rendono conto di altre guerre, che esistono reali e concrete in casa nostra (senza spostarci troopo lontano) e che uccidono molte più persone ogni giorno? Vediamo un po’: manifestazioni contro le droghe, l’uso degli alcolici, il guidare la notte ubriachi o drogati, il guidare in modo sconsiderato e pericoloso per gli altri. Perché non manifestano mai su tutto ciò per sensibilizzare la gente e i giovani sul non fare tutto ciò che causa più morti che una guerra in Irak? Allora? Cosa risondi a questo? O si manifesta solo per ciò che “politicamente” viene orientato come utile, mentre tutti gli altri morti non sono importanti per certi scopi?


Attendo!
Kannon is offline  
Vecchio 08-11-2004, 12.29.38   #64
Giullare di Corte
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-10-2004
Messaggi: 105
kannon

sicuro che ci sian più morti per incidenti stradali ke kuelli ke ci son stati in Irak?!
io non so le cifre, ma non mi pare, se ne hai fammele avere e dimmi anche le fonti...danke!

per quanto riguarda le manif pseudopacifiste (spesso confuse con antiamericanismo) penso sia più ke altro un fenomeno di moda o di autoillusione, pensate veramente ke un kualke politico si sia mai fermato un momento a leggere i cartelli di chi manifestava o a contare le bandiere della pace esposte?!
Secondo me ste cose non servono a nulla, se non a illudere l'autore della sua non-inutilità ed impossibilità di far qualcosa.

e kmq sinceramente, quanti di voi ipocriti (mi spiace ma in fin dei konti é così!) che avete manifestato kontro la guerra in Irak hanno manifestato contro le tremende guerre ke durano da ormai decine di anni in africa (Ruanda, ecc.)? adesso chiedetevi il perché... non é forse anche quella una guerra? o forse son loro ke non meritano la stessa attenzione perché son neri? o semplicemente perché son più lontano e ce ne freghiamo?! bah! siate almeno coerenti con voi stessi in quel che fate...

Non diko ke la guerra in irak é giusta, tutt'altro, nessuna guerra può essere giusta, ma rendetevene conto e pensate con la vostra testa!

zao!
-----------------
a quando la meteorite?
Giullare di Corte is offline  
Vecchio 08-11-2004, 12.43.10   #65
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Giullare di Corte
kannon

sicuro che ci sian più morti per incidenti stradali ke kuelli ke ci son stati in Irak?!
io non so le cifre, ma non mi pare, se ne hai fammele avere e dimmi anche le fonti...danke!



Sicurissimo. In ogni caso, non serve dire molto se sono di più o se sono di meno, ci sono e sono tanti in ogni caso, (ma sono molti di più, nel totale). Basta leggere tutti i giorni sui giornali e tirare le somme. Ti assicuro che le cifre sono "sconcertanti". Informati poi sui siti pubblici dei veri Ministeri ed uffici competenti, e guarda in un anno quenti sono e confrontali con i dati dei morti in Irak. Rimarrai sconvolto. Lo sai però perchè non se ne parla come della guerra in Irak di questo altro terribile fenomeno? Perchè non è utile per certe ideologie, che invece, vogliono liberalizzare (almeno prima ci provavono) certe "cause" di questi "incidenti".

E' tutta una totale ipocrisia, mio caro.

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 08-11-2004, 15.24.19   #66
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon
- cosa centra non essere d'accordo con una persona importante del sistema non vuol dire essere contro il sistema ...
essere contro Bush non vuole dire essere contro l'america ...
almeno che io sappia ...se poi essere contro bush vuol dire antiamericanismo in america ci sono almeno 30milioni e passa di antiamericani ....
e poi se anche avessi delle proposte per migliorare il sistema chi mi ascolterebbe ...??
se avessi la soluzione certa probabilmente sarei un politico ... -


Questa cosa è tutta da vedere. Non mi interessa personalmente adesso perderci troppo tempo, comunque, ascolto spesso discorsi sterili e “contro”, contro “e basta”. Solo per essere “contro”. Si può anche approfondire, vedremo.
Uno può essere contro l’idee di una certa persona (come Bush, ad esempio) ma non anti-americano, un altro può essere contro l’idee di una certa persona (come Bush, ad esempio) ma essere anti-americano. Sono approcci completamente diversi. LA sai la differenza dov’è? Te la faccio notare subito:

lo sfidante di Bush, quando ha perso, si è complimentato con il suo avversario e ha parlato comunque di unità e lavoro insieme per l’America. Questo è un americano che aveva idee diverse ma non anti-americano. Quindi, realmente democratico accetta la sconfitta, riconosce la maggioranza, e lavora insieme e non contro solo perché così gli farebbe comodo. Ci sono invece molti altri, compresi gli esponenti delle nostre “sinistre”, che non sono così democratici, visto che parlano sempre e solo male dell’America (come si presenta oggi, e con il uo Bush e le sue politiche) e quindi dimostrano di essere anti. Chiara la differenza?



- pochi ricchissimi ?mi ricorada molto alcune vecchie monarchie o stati fantoccio difese dagli americani ... -


Pochi ricchissimi. Esatto, perché non lo sai?



- i pacifisti sono pacifisti ...si occupano prima dei problemi in casa ...
da cui parlando di quelli italiani prima come logica si dovrebbe risolvere i problemi in casa e poi andare nelle case degli altri a vedere di risolvere altri problemi.
se l'italia va in guerra in un paese occupato penso che il primo pensiero sia quello di non andare in guerra con l'italia poi quando l'italia si puo pensare ad altri problemi ...pensare a tutti i problemi del mondo ovviamente non si puo ... -


Che bella risposta, che deresponsabilizzazione ad hoc. Troppo facile così. Quindi al pacifista non interessa altro che “manifestare contro la guerra”, vero? E perché non manifestano allora contro gli incidenti stradali che ci sono ogni fine settimana che causano un numero di morti spesso maggiore di quelli che ci sono in Irack? Con tutti i pirati della strada che ci sono, le droghe che assumono i giovani la sera in discoteca, e che poi diventano armi mortali per gli altri e per loro stessi, uccidendo il loro prossimo. Non è una guerra anche questa da combattere visto i morti che fa ogni sera? La guerra della droga, degli stupefacenti, dell’alcol, dell’estasi, che causa continuamente morti? Dove sono i pacifisti? O il senso della guerra lo vedono solo quando si parla di eserciti e paesi, e non si rendono conto di altre guerre, che esistono reali e concrete in casa nostra (senza spostarci troopo lontano) e che uccidono molte più persone ogni giorno? Vediamo un po’: manifestazioni contro le droghe, l’uso degli alcolici, il guidare la notte ubriachi o drogati, il guidare in modo sconsiderato e pericoloso per gli altri. Perché non manifestano mai su tutto ciò per sensibilizzare la gente e i giovani sul non fare tutto ciò che causa più morti che una guerra in Irak? Allora? Cosa risondi a questo? O si manifesta solo per ciò che “politicamente” viene orientato come utile, mentre tutti gli altri morti non sono importanti per certi scopi?


Attendo!




beh che un avversario accetti la sconfitta fa parte della cultura politica americana per cui se ha l'interesse a porsi come politico deve per forza ammettere la sconfitta pensa la difficolta anche solo a ricandidarsi per qualsiasi altra carica ...
la politica italiana è molto diverso ..
si hai ragione ma come lo fanno quelli di Sx uguale anche quelli di Dx non sono molto diversi ...



beh secondo me te la prendi con la Cina solo perche sono Comunisti se facessero la stessa cosa e fossero Capitalisti secondo me ti darebbe meno da fare ...
cmq per la terza volta ti chiedo chi ti ha dato queste infomrazioni ..
solo per avere un idea precisa delle zone che succede questa cosa e se le notizie che tu proclami sono o meno vere....



i Pacifisti lo ripeto sono pacifisti e non risolutori dei problemi sociali del mondo ..
secondo te perche si chiamano pacifisti
e non in un altra maniera ??
perche vogliono la pace ...se si chiamassero ambientalisti probabilmente farebbero altre cose se si chiamassero animalisti altre cose ancora non e detto che uno che si chiama pacifista debba anche essere animalista,ambientalista, controdroghe ecc...
mi pare un concetto semplice ...

poi che senso avrebbe protestare contro gli incidenti stradali ??
ce un governo che sta opreando in tal senso e sta facendo quasi tutto quello che puo, dicendo che sta opreando abbastanza bene non avrebbe senso manifestare anche perche insomma la cose non sono perfette ma il governo ci sta lavorando attivamente per cui non ha bisogno di essere incoraggiato piu di tanto ...magatri ci sono esempi ben piu calzanti ...
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2004, 15.32.44   #67
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon
Sicurissimo. In ogni caso, non serve dire molto se sono di più o se sono di meno, ci sono e sono tanti in ogni caso, (ma sono molti di più, nel totale). Basta leggere tutti i giorni sui giornali e tirare le somme. Ti assicuro che le cifre sono "sconcertanti". Informati poi sui siti pubblici dei veri Ministeri ed uffici competenti, e guarda in un anno quenti sono e confrontali con i dati dei morti in Irak. Rimarrai sconvolto. Lo sai però perchè non se ne parla come della guerra in Irak di questo altro terribile fenomeno? Perchè non è utile per certe ideologie, che invece, vogliono liberalizzare (almeno prima ci provavono) certe "cause" di questi "incidenti".

E' tutta una totale ipocrisia, mio caro.

Ciao.

questa è una teoria fantasiosa a dir poco ...
dare la colpa alla sinistra di una cosa che fa la destra mi sembra assai ridicolo ...va bene pensare con dei pregudizi ma tu esageri veramente ...
spiego anche perche ...
penso che i dati prima di tutto sono sempre abbastanza esposti ...
la prima causa secondo l'eurispes (ente sondaggio scelto da forza italia )da come causa la velocita e la poca attenziona come 2la poca prudenza e il non rispetto dei divieti 3l'uso di alcoolici che da quanto ne so e legale ...
incindenti fatti per droga sono meno del 5-10%
se non ci sono controlli secondo me si fa presto a sapere di chi e la colpa ...
viaggio molto spesso anche i sabati e il venerdi anche alla sera e per molti km ma sarà almeno un anno che non vedo una pattuglia che ferma ...
e da quando guido non mi hanno mai fermato per farmi un controllo antialcool...
invece quando ero in giro in macchina 3 mesi fa a Praga in macchina mi hanno femrato tre volte per farmi il palloncino ....
la differenza e assai netta ...
se giri per milano tutta la notte sara ben difficile che ti fermano una volta inun mese ...
per cui qua ci sono un sacco di persone che girono in macchina bevuti e anche drogati non tanto perche la Sx vuole legalizzare ma perche non ci sono controlli ....
allora se vogliamo fare la guerra
bomber is offline  
Vecchio 08-11-2004, 15.49.59   #68
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
beh che un avversario accetti la sconfitta fa parte della cultura politica americana per cui se ha l'interesse a porsi come politico deve per forza ammettere la sconfitta pensa la difficolta anche solo a ricandidarsi per qualsiasi altra carica ...
la politica italiana è molto diverso ..
si hai ragione ma come lo fanno quelli di Sx uguale anche quelli di Dx non sono molto diversi ...



beh secondo me te la prendi con la Cina solo perche sono Comunisti se facessero la stessa cosa e fossero Capitalisti secondo me ti darebbe meno da fare ...
cmq per la terza volta ti chiedo chi ti ha dato queste infomrazioni ..
solo per avere un idea precisa delle zone che succede questa cosa e se le notizie che tu proclami sono o meno vere....



i Pacifisti lo ripeto sono pacifisti e non risolutori dei problemi sociali del mondo ..
secondo te perche si chiamano pacifisti
e non in un altra maniera ??
perche vogliono la pace ...se si chiamassero ambientalisti probabilmente farebbero altre cose se si chiamassero animalisti altre cose ancora non e detto che uno che si chiama pacifista debba anche essere animalista,ambientalista, controdroghe ecc...
mi pare un concetto semplice ...

poi che senso avrebbe protestare contro gli incidenti stradali ??
ce un governo che sta opreando in tal senso e sta facendo quasi tutto quello che puo, dicendo che sta opreando abbastanza bene non avrebbe senso manifestare anche perche insomma la cose non sono perfette ma il governo ci sta lavorando attivamente per cui non ha bisogno di essere incoraggiato piu di tanto ...magatri ci sono esempi ben piu calzanti ...

- beh che un avversario accetti la sconfitta fa parte della cultura politica americana -


Ottima cultura, direi. E fa PENSARE, che chi è avversario, non è avversario dell’America, non è anti-americano. L’esempio che ti ho fatto prima è molto significativo.

- la politica italiana è molto diverso ..
si hai ragione ma come lo fanno quelli di Sx uguale anche quelli di Dx non sono molto diversi ... -


Invece sono molto diversi. Eccome! Che ci vuoi fare, ognuno la vede a modo suo.



- beh secondo me te la prendi con la Cina solo perche sono Comunisti se facessero la stessa cosa e fossero Capitalisti secondo me ti darebbe meno da fare ... -


No. Vedi, a me non piace tutto ciò che è ipocrita. Dunque, non mi piacciono certe ideologie che parlano tanto del popolo e poi lo affamano mentre pochi se la passano molto bene.


- i Pacifisti lo ripeto sono pacifisti e non risolutori dei problemi sociali del mondo ..
secondo te perche si chiamano pacifisti
e non in un altra maniera ?? -


Perché è facile nascondersi dietro una parola “banale” che nella pratica non significa nulla. Non è personale o rivolta a qualcuno, questa espressione, ma semplicemente un ragionamento. Io non mi sono mai fidati di quelli che fanno vedere “loro” di essere i buoni e la soluzione per il mondo, visto che nel concreto oltre a distruggere ogni tanto qualcosa di pubblico, non sanno fare.


- perche vogliono la pace ...se si chiamassero ambientalisti probabilmente farebbero altre cose se si chiamassero animalisti altre cose ancora non e detto che uno che si chiama pacifista debba anche essere animalista,ambientalista, controdroghe ecc...
mi pare un concetto semplice ... -


No. Non è così semplice. Uno che è pacifista non può volere anche tutte le altre cose che ti ho detto, proprio perché nascondo in sé estrema violenza e altro. Dunque, sono contro la pace e il diritto di ogni essere di vivere in “pace”.


poi che senso avrebbe protestare contro gli incidenti stradali ??
ce un governo che sta opreando in tal senso e sta facendo quasi tutto quello che puo, dicendo che sta opreando abbastanza bene non avrebbe senso manifestare anche perche insomma la cose non sono perfette ma il governo ci sta lavorando attivamente per cui non ha bisogno di essere incoraggiato piu di tanto ...magatri ci sono esempi ben piu

Certo. E’ il governo infatti che ci sta lavorando, mica i “pacifisti”. Quello che ti ho fatto era solo un esempio (ma te ne posso fare molti altri e di altro tipo) per farti vedere l’ipocrisa come si nasconde dietro le facili parole, e quanto è facile sbandierare bandiere per la pace e dire di essere pacifisti su cose “orientate” ad arte, mentre su altre, altrettanto importanti, si tace. Che ci sta lavorando il governo (e meno male che qualcuno fa qualcosa) non significa che non ci possono lavorare anche i “pacifisti”, i quali, essendo per la pace e la “non violenza” (così dicono), dovrebbero sapere che anche chi si droga o beve e poi uccide con la macchina chi è per strada diventa un violento verso il prossimo, e dunque, va combattuto.

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 08-11-2004, 15.57.19   #69
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
questa è una teoria fantasiosa a dir poco ...
dare la colpa alla sinistra di una cosa che fa la destra mi sembra assai ridicolo ...va bene pensare con dei pregudizi ma tu esageri veramente ...
spiego anche perche ...
penso che i dati prima di tutto sono sempre abbastanza esposti ...
la prima causa secondo l'eurispes (ente sondaggio scelto da forza italia )da come causa la velocita e la poca attenziona come 2la poca prudenza e il non rispetto dei divieti 3l'uso di alcoolici che da quanto ne so e legale ...
incindenti fatti per droga sono meno del 5-10%
se non ci sono controlli secondo me si fa presto a sapere di chi e la colpa ...
viaggio molto spesso anche i sabati e il venerdi anche alla sera e per molti km ma sarà almeno un anno che non vedo una pattuglia che ferma ...
e da quando guido non mi hanno mai fermato per farmi un controllo antialcool...
invece quando ero in giro in macchina 3 mesi fa a Praga in macchina mi hanno femrato tre volte per farmi il palloncino ....
la differenza e assai netta ...
se giri per milano tutta la notte sara ben difficile che ti fermano una volta inun mese ...
per cui qua ci sono un sacco di persone che girono in macchina bevuti e anche drogati non tanto perche la Sx vuole legalizzare ma perche non ci sono controlli ....
allora se vogliamo fare la guerra

Stai un attimino dirottando il discorso. Allora, mettiamola così:

Qualunque sia la causa degli incidenti stradali, in ogni caso, se ne parla sempre meno della guerra in Irak, eppure, sono morti anche quelli, e se vedi le statistiche annulai, sono davvero tanti (una vera strage, una guerra). Dove sono tutti quelli contro la violenza, in tutti quei casi in cui c’è violenza?
Tu dici che la prima causa è la velocità eccessiva e la distrazione? E allora, che cambia, chi guida sa che con una velocità eccessiva e distrazione causa la morte dell’altro (oltre che la sua), dunque è come se avesse un arma, dunque sta perpetuando violenza. Guidare la macchina (arma) in certe condizioni è una forma di violenza nei confronti del prossimo, in quanto chi la guida sa che può uccidere. Allora? Perché è poco importante parlarne quando fa più morti di una guerra? I pacifisti, che tipo di manifestazioni fanno contro la violenza, solo quelle che gli servono, forse, e tutte le altre? Ce ne sono altri di casi, poi, mica solo questo dei morti sulle strade.

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 08-11-2004, 18.06.38   #70
Giullare di Corte
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-10-2004
Messaggi: 105
morti in italia per incidenti stradali (nel 2001): 6'682
morti in irak (solo civili): ca. 14272 -16405

mi scuso non ho trovato dati più recenti per i morti per incidenti stradali ma non penso debba cambiare enormemente.

Per l'irak ci sarebbero ancora ca. 600 militari statunitensi da aggiungere.
In questi dati non vengono cmq mai prese in considerazione tutte le conseguenze della guerra (profughi, morti di fame, ecc).


fonti:
http://www.istat.it/Prodotti-e/Alleg...i-stradali.pdf
http://www.iraqbodycount.net/


non dico ke son pochi i morti per incidenti stradali, tutt'altro, ma sinceramente son appena di più di 1/3 di quelli che ci son stati fino ad oggi in Irak....

zao

---------------
a quando la meteorite?
Giullare di Corte is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it