Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 07-10-2007, 14.23.19   #241
Pippo
Per aspera ad astra.
 
L'avatar di Pippo
 
Data registrazione: 02-11-2005
Messaggi: 64
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da fealoro
Complimenti a Pippo.
Ricollegandomi al discorso precedente riguardo l'insegnamento la mia opinione è che il problema non stia nell'insegnamento della teoria in sè. Credo che coinvolga maggiormente la questione del metodo. Ho l'impressione, leggendo soprattutto i forum, che sia l'ignoranza nei confronti del metodo, del ragionamento scientifico a permettere certi svarioni come queste supposte 'dimostrazioni' degli errori delle teorie scientifiche.
Ci sono persone che pensano che per dimostrare un risultato scientifico sia sufficiente un po' di logica e qualche conoscenza superficiale. Si rifiutano di fare studi approfonditi o di informarsi perchè credono che parlare di scienza sia come parlare di calcio il lunedì mattina. Secondo questi tipi sociologici tutto si risolve in base al 'buon senso', e non danno nessuna importanza agli studi o alla profondità della materia.
Questa mentalità è preoccupante, secondo me, e non può che far danni quando raggiunge argomenti di interesse sociale, di cui la teoria dell'evoluzione è uno degli aspetti fondamentali.
A leggere certi interventi viene una tristezza. Ho l'impressione che certi tipi di ignoranza non possano mai essere estirpati.


Un appunto, a parlare di calcio il lunedi mattina non è morto mai nessuno. Ad ignorare la scienza, beh magari no, però per ignoranza si può morire.
Pippo is offline  
Vecchio 07-10-2007, 17.56.59   #242
faqir
Ospite abituale
 
L'avatar di faqir
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 48
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Falsificazioni dell'evoluzione

Non esiste alcuna concreta testimonianza fossile che avvalori l'immagine dell'uomo-scimmia, quale è incessantemente propagandata dai mezzi di comunicazione e dai circoli accademici evoluzionisti. Pennello alla mano, gli evoluzionisti producono creature immaginarie; il fatto che questi disegni non combacino con i fossili, tuttavia, costituisce un serio problema per loro. Un interessante metodo utilizzato al fine di superare questo problema è la produzione dei fossili che non possono trovare. L'Uomo di Piltdown, il più grande scandalo nella storia della scienza, è un tipico esempio di questo metodo.


L'Uomo di Piltdown: una mandibola di orang-utan e un cranio umano
Un noto dottore e paleoantropologo dilettante, Charles Dawson, nel 1912 affermò di avere scoperto un osso mascellare e un frammento di cranio in una cava presso Piltdown, in Inghilterra. Sebbene la mandibola fosse molto simile a quella di una scimmia, i denti e il cranio erano umani. Questi campioni vennero classificati come "Uomo di Piltdown". Dopo aver asserito che risalivano a cinquecentomila anni fa, furono spacciati, in parecchi musei, come una prova assoluta dell'evoluzione umana. Per più di quarant'anni vennero scritti molti articoli scientifici dedicati a questa scoperta e furono prodotte molte interpretazioni e disegni, mentre il fossile fu presentato come una testimonianza importante che avvalorava la teoria evoluzionista. Furono compilate non meno di cinquecento tesi dottorali sull'argomento. Il famoso paleoantropologo americano Henry Fairfield Osborn disse, durante una visita al British Museum nel 1935: "... a noi deve essere ricordato che la Natura è piena di paradossi e questo è uno stupefacente ritrovamento riguardo ai primi uomini..."56
I fossili sono portati alla luce da Charles Dawson e affidati a sir Arthur Smith Woodward
I pezzi vengono ricostruiti per formare il famoso cranio.
Sulla base del cranio ricostruito, vengono fatti numerosi disegni e sculture e redatti numerosi articoli. Il cranio originale è esposto al British Museum.
Passati 40 anni dalla sua scoperta, il fossile di Piltdown si rivela un inganno ideato da un gruppo di ricercatori.

La Scienza "smaschera" la...Frode

Nel 1949, Kenneth Oakley, del dipartimento di paleontologia del British Museum, tentò di applicare il metodo del "test del fluoro", un nuovo sistema per determinare la data di alcuni fossili antichi, sui campioni dell'Uomo di Piltdown. Il risultato fu sbalorditivo. Durante il test si scoprì che l'osso mascellare non conteneva alcuna traccia di fluoro. Questo significava che era rimasto sepolto non più di pochi anni. Il cranio, che rivelava soltanto una minima quantità di fluoro, dimostrò di risalire a poche migliaia di anni addietro, come è stato confermato dai più recenti studi.

Si determinò che i denti sull'osso mascellare, appartenenti ad un orang-utan, erano stati logorati artificialmente, mentre gli strumenti "primitivi" scoperti con i fossili erano semplici imitazioni, affilate con utensili di ferro.57 Con la dettagliata analisi condotta a termine da Weiner nel 1953, venne resa nota al pubblico questa frode. Il cranio apparteneva a un uomo vissuto cinquecento anni prima, mentre l'osso mascellare ad una scimmia morta recentemente! I denti erano stati, quindi, disposti in ordine e aggiunti alla mascella in modo tale da imitare quelli dell'uomo. Tutti questi pezzi vennero poi trattati con potassio dicromato per conferirgli un aspetto di vecchiezza. Queste macchie iniziarono a dissolversi a contatto con l'acido. Le Gros Clark, il quale faceva parte del team che scoprì la frode, non potè nascondere il suo sbalordimento e disse: "le prove delle abrasioni artificiali saltarono immediatamente agli occhi. Invero, apparivano così ovvie che ci si potè chiedere perché non fossero state scoperte prima."58 All'indomani, l'Uomo di Piltdown venne rapidamente rimosso dal British Museum, dove era stato esposto per più di quarant'anni.


L'Uomo del Nebraska: un dente di maialeNel 1922, Henry Fairfield Osborn, direttore dell'American Museum of Natural History, dichiarò di aver scoperto un dente molare fossile in Nebraska occidentale, nei pressi di Snake Brooks, risalente al Pliocene.

La Scienza dovrebbe dare delle risposte "certe" e "vertiere" all'uomo non delle...Teorie

da: http://www.harunyahya.org/other/evoluzione/evol8.html

saluti
faqir
faqir is offline  
Vecchio 07-10-2007, 19.56.45   #243
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

25 pagine di post....e dobbiamo ricominciare da capo....le solite cose, non esistono i fossili di transizione, la scienza non da certezze solo teorie, il complotto degli evoluzionisti.... insomma i soliti cliché... non posso che invitarti a leggere le 25 pagine di post precedenti, troverai le risposte a queste ormai davvero noiose stupidaggini.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 07-10-2007, 22.33.45   #244
Pippo
Per aspera ad astra.
 
L'avatar di Pippo
 
Data registrazione: 02-11-2005
Messaggi: 64
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da faqir
Falsificazioni dell'evoluzione

Non esiste alcuna concreta testimonianza fossile che avvalori l'immagine dell'uomo-scimmia, quale è incessantemente propagandata dai mezzi di comunicazione e dai circoli accademici evoluzionisti. Pennello alla mano, gli evoluzionisti producono creature immaginarie; il fatto che questi disegni non combacino con i fossili, tuttavia, costituisce un serio problema per loro. Un interessante metodo utilizzato al fine di superare questo problema è la produzione dei fossili che non possono trovare. L'Uomo di Piltdown, il più grande scandalo nella storia della scienza, è un tipico esempio di questo metodo.



L'Uomo di Piltdown: una mandibola di orang-utan e un cranio umano
Un noto dottore e paleoantropologo dilettante, Charles Dawson, nel 1912 affermò di avere scoperto un osso mascellare e un frammento di cranio in una cava presso Piltdown, in Inghilterra. Sebbene la mandibola fosse molto simile a quella di una scimmia, i denti e il cranio erano umani. Questi campioni vennero classificati come "Uomo di Piltdown". Dopo aver asserito che risalivano a cinquecentomila anni fa, furono spacciati, in parecchi musei, come una prova assoluta dell'evoluzione umana. Per più di quarant'anni vennero scritti molti articoli scientifici dedicati a questa scoperta e furono prodotte molte interpretazioni e disegni, mentre il fossile fu presentato come una testimonianza importante che avvalorava la teoria evoluzionista. Furono compilate non meno di cinquecento tesi dottorali sull'argomento. Il famoso paleoantropologo americano Henry Fairfield Osborn disse, durante una visita al British Museum nel 1935: "... a noi deve essere ricordato che la Natura è piena di paradossi e questo è uno stupefacente ritrovamento riguardo ai primi uomini..."56
I fossili sono portati alla luce da Charles Dawson e affidati a sir Arthur Smith Woodward
I pezzi vengono ricostruiti per formare il famoso cranio.
Sulla base del cranio ricostruito, vengono fatti numerosi disegni e sculture e redatti numerosi articoli. Il cranio originale è esposto al British Museum.
Passati 40 anni dalla sua scoperta, il fossile di Piltdown si rivela un inganno ideato da un gruppo di ricercatori.


La Scienza "smaschera" la...Frode

Nel 1949, Kenneth Oakley, del dipartimento di paleontologia del British Museum, tentò di applicare il metodo del "test del fluoro", un nuovo sistema per determinare la data di alcuni fossili antichi, sui campioni dell'Uomo di Piltdown. Il risultato fu sbalorditivo. Durante il test si scoprì che l'osso mascellare non conteneva alcuna traccia di fluoro. Questo significava che era rimasto sepolto non più di pochi anni. Il cranio, che rivelava soltanto una minima quantità di fluoro, dimostrò di risalire a poche migliaia di anni addietro, come è stato confermato dai più recenti studi.

Si determinò che i denti sull'osso mascellare, appartenenti ad un orang-utan, erano stati logorati artificialmente, mentre gli strumenti "primitivi" scoperti con i fossili erano semplici imitazioni, affilate con utensili di ferro.57 Con la dettagliata analisi condotta a termine da Weiner nel 1953, venne resa nota al pubblico questa frode. Il cranio apparteneva a un uomo vissuto cinquecento anni prima, mentre l'osso mascellare ad una scimmia morta recentemente! I denti erano stati, quindi, disposti in ordine e aggiunti alla mascella in modo tale da imitare quelli dell'uomo. Tutti questi pezzi vennero poi trattati con potassio dicromato per conferirgli un aspetto di vecchiezza. Queste macchie iniziarono a dissolversi a contatto con l'acido. Le Gros Clark, il quale faceva parte del team che scoprì la frode, non potè nascondere il suo sbalordimento e disse: "le prove delle abrasioni artificiali saltarono immediatamente agli occhi. Invero, apparivano così ovvie che ci si potè chiedere perché non fossero state scoperte prima."58 All'indomani, l'Uomo di Piltdown venne rapidamente rimosso dal British Museum, dove era stato esposto per più di quarant'anni.
_

L'Uomo del Nebraska: un dente di maialeNel 1922, Henry Fairfield Osborn, direttore dell'American Museum of Natural History, dichiarò di aver scoperto un dente molare fossile in Nebraska occidentale, nei pressi di Snake Brooks, risalente al Pliocene.

La Scienza dovrebbe dare delle risposte "certe" e "vertiere" all'uomo non delle...Teorie


Ma. Non ti sembra di essere un po fazioso?

. Scusa la domanda, ma tu hai mai provato a leggere un libro di Biologia? Ripeto i titoli:
Biochimica: La biochimica di Leheniger.
Fisica: Fisica Generale Autore:Gettys
Biologia: Ce ne sono miliardi di testi autorevoli. L'albelrts è però il più immediato e diretto per quanto mi riguarda.
Pippo is offline  
Vecchio 08-10-2007, 09.24.39   #245
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
L'Uomo di Piltdown, il più grande scandalo nella storia della scienza, è un tipico esempio di questo metodo.
Ma proprio no, l'uomo di piltdown è un esempio di frode. Smascherata dagli stessi scienziati che ritengono scientifica la teoria dell'evoluzione.
Gli studi vanno avanti in maniera ben differente.

faqir, devi tirare fuori qualcosa in più, la teoria dell'evoluzione non si basa per nulla sull'uomo di Piltdown...
fealoro is offline  
Vecchio 08-10-2007, 17.44.19   #246
faqir
Ospite abituale
 
L'avatar di faqir
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 48
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da Pippo



Ma. Non ti sembra di essere un po fazioso?

. Scusa la domanda, ma tu hai mai provato a leggere un libro di Biologia? Ripeto i titoli:
Biochimica: La biochimica di Leheniger.
Fisica: Fisica Generale Autore:Gettys
Biologia: Ce ne sono miliardi di testi autorevoli. L'albelrts è però il più immediato e diretto per quanto mi riguarda.

Gentile Pippo,

Non ho capito perchè mi domandi se non mi sembra di essere fazioso?

Questo 3D, leggendo il titolo: Darwinismo/creazionismo, anche se non ho letto tutti gli interventi, dovrebbe parlare di questi due punti di vista sulla natura e origine dell'Universo:

- Quello Evoluzionista, che prospetta che l'Universo sia nato per...caso da un Big Bang iniziale e che espandendosi sempre...casualmente è arrivato a produrre ciò che ci circonda, noi compresi.

- Quello della Creazione che prospetta che l'Universo sia nato da un Ordine Superiore all'uomo, da una Causa Prima, che poi lo si chiami Dio o in altri nomi non è importante.

Io sono propenso per il secondo punto di vista, questo significa forse essere "faziosi " ?

Nelle nostre scuole hanno tolto l'obbligo dell'insegnamento della Religione, ed in un Paese Laico mi sembra corretto, ma hanno però introdotto l'obbligo dell'insegnamento della Teoria di Darwin e questo non lo trovo corretto, e forse si, in questo caso, si potrebbe dire un tantino...fazioso e...forzoso.

Confesso che sono ignorante nelle materie da te citate quali la Biochimica, la Biologia, la Fisica, e sono sicuro che tu mi potresti insegnare parecchie cose, però mi piace usare la "Logica", e lasciando da parte lo Spirituale condivisibile o meno, con la Logica non riesco proprio ad accettare che la "Perfezione" del Creato, compresa la nostra manifestazione di 'esseri umani intelligenti' l'Armonia delle Sfere Celesti nella quale siamo "inseriti" , la 'perfezione' di una molecola e altre 'meraviglie' che ognuno può vedere con i suoi occhi siano frutto del...caso o della natura.

Ci sono anche Scienziati che dopo i loro innumerevol Studi svolti nei diversi campi della Scienza 'ammettono' che c'è un 'Ordine' che presiede l'Universo.

Cito solo questo breve passaggio preso da un sito, che segnalo, dove parlano dei "Gnostidi di Princeton"

L' evoluzione, secondo gli gnostici di Princeton, potrebbe essersi svolta, e svolgersi tuttora, con una procedura in cui la Coscienza Cosmica, senza sapere in anticipo quello che sarà il mondo in dettaglio, ponga delle regole al divenire creativo, lasciando in larghi settori la libertà di azione al caso e intervenendo eventualmente con la selezione. Siamo molto lontani dal darwinismo, anche se non si può certo parlare di concezioni platoniche del tipo di quelle sostenute da W. Troll, A. Portmann, J. von Uexküll e altri.

http://www.mclink.it/personal/MH0077...20prince .htm

saluti
faqir
faqir is offline  
Vecchio 08-10-2007, 21.23.41   #247
Pippo
Per aspera ad astra.
 
L'avatar di Pippo
 
Data registrazione: 02-11-2005
Messaggi: 64
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da faqir
Gentile Pippo,

Non ho capito perchè mi domandi se non mi sembra di essere fazioso?

Questo 3D, leggendo il titolo: Darwinismo/creazionismo, anche se non ho letto tutti gli interventi, dovrebbe parlare di questi due punti di vista sulla natura e origine dell'Universo:

- Quello Evoluzionista, che prospetta che l'Universo sia nato per...caso da un Big Bang iniziale e che espandendosi sempre...casualmente è arrivato a produrre ciò che ci circonda, noi compresi.

- Quello della Creazione che prospetta che l'Universo sia nato da un Ordine Superiore all'uomo, da una Causa Prima, che poi lo si chiami Dio o in altri nomi non è importante.

Io sono propenso per il secondo punto di vista, questo significa forse essere "faziosi " ?

Nelle nostre scuole hanno tolto l'obbligo dell'insegnamento della Religione, ed in un Paese Laico mi sembra corretto, ma hanno però introdotto l'obbligo dell'insegnamento della Teoria di Darwin e questo non lo trovo corretto, e forse si, in questo caso, si potrebbe dire un tantino...fazioso e...forzoso.

Confesso che sono ignorante nelle materie da te citate quali la Biochimica, la Biologia, la Fisica, e sono sicuro che tu mi potresti insegnare parecchie cose, però mi piace usare la "Logica", e lasciando da parte lo Spirituale condivisibile o meno, con la Logica non riesco proprio ad accettare che la "Perfezione" del Creato, compresa la nostra manifestazione di 'esseri umani intelligenti' l'Armonia delle Sfere Celesti nella quale siamo "inseriti" , la 'perfezione' di una molecola e altre 'meraviglie' che ognuno può vedere con i suoi occhi siano frutto del...caso o della natura.

Ci sono anche Scienziati che dopo i loro innumerevol Studi svolti nei diversi campi della Scienza 'ammettono' che c'è un 'Ordine' che presiede l'Universo.

Cito solo questo breve passaggio preso da un sito, che segnalo, dove parlano dei "Gnostidi di Princeton"

L' evoluzione, secondo gli gnostici di Princeton, potrebbe essersi svolta, e svolgersi tuttora, con una procedura in cui la Coscienza Cosmica, senza sapere in anticipo quello che sarà il mondo in dettaglio, ponga delle regole al divenire creativo, lasciando in larghi settori la libertà di azione al caso e intervenendo eventualmente con la selezione. Siamo molto lontani dal darwinismo, anche se non si può certo parlare di concezioni platoniche del tipo di quelle sostenute da W. Troll, A. Portmann, J. von Uexküll e altri.

http://www.mclink.it/personal/MH0077...20prince .htm

saluti
faqir

Scusa non voleva essere una offesa. Certamente mi sono espresso male, molto male, semplicemente leggendo il link da te postato ho letto "Assurdità" scientifiche, non intendo nemmeno ritenerti ignorante in materia e mi scuso ancora se lo avessi implicitamente asserito. Certamente il fazioso è l'autore di quel materiale da te linkato, mi sembra di aver visto estrapolazioni forzate di ciò che alcuni biologi pensano. Per quanto riguarda l'universo, certo ha un ordine, sebbene essendo io cattolico creda che l'ordine è "Dio"; da un punto di vista razionale non posso ignorare calcoli, formule, dimostrazioni che fisici, matematici e biologi molto ma molto più esperti di me asseriscono. Il problema di fondo per me è questo:Uno può benissimo dire: "Beh per mia opinione Darwin non c'ha azzecato nulla, il motore primo è Dio" Liberissimo di farlo, ma la teoria di Darwin è stata dimostrata ampiamente, bada, non voglio dire che il mio punto di vista è quello giusto, e tu debba seguire il mio filo logico; semplicemente per quanti abbiano tentato di smentire Darwin, la teoria è ancora la, personalmente ritengo giusto studiarla a scuola in quanto è ancora valida, e non è stata "scientificamente" smentita, quindi bisognerebbe se non propio accettarla, in quanto valida, non tentare di sminuirla con materiali non scientifici.
Questa è semplicemente una mia opinione, mi scuso di questa pappardella lungo da leggere.
Buona serata.
Pippo is offline  
Vecchio 08-10-2007, 23.23.42   #248
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Il problema faqir è che i due punti di vista, quello creazionista e quello evoluzionista, non sono equivalenti.

Il primo ha a supporto la convinzione personale e la fede in realtà trascendenti.

Il secondo è il punto di vista della scienza, e in quanto tale soddisfa dei criteri molto precisi. La teoria dell'evoluzione non da giustificazioni trascendenti della nostra esistenza, ma spiega come le leggi fisiche modificano e hanno modificato la vita su questa terra.

Ciascuno è libero di credere in ciò che vuole, purchè sia chiaro che il punto di vista scientifico è solo uno, quello evoluzionista. Gli altri sono punti di vista filosofici e/o religiosi.

ps. Mi spiace, ma la logica da sola non basta a capire la teoria dell'evoluzione, come non basta a riparare una macchina, aggiustare un computer oppure a guarire una malattia. Se vuoi discutere di evoluzione devi informarti

fealoro is offline  
Vecchio 09-10-2007, 02.38.49   #249
faqir
Ospite abituale
 
L'avatar di faqir
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 48
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da fealoro

La teoria dell'evoluzione non da giustificazioni trascendenti della nostra esistenza, ma spiega come le leggi fisiche modificano e hanno modificato la vita su questa terra.

Ciascuno è libero di credere in ciò che vuole, purchè sia chiaro che il punto di vista scientifico è solo uno, quello evoluzionista. Gli altri sono punti di vista filosofici e/o religiosi.


Gentile fealoro,

Ma queste 'Leggi fisiche', sono casuali, o hanno un ordine, una causa?
e se hanno un ordine quale ne è l'origine?

Dire che il punto di vista scientifico è 'solo uno' ed è quello evoluzionsta, a mio modesto avviso è un po...limitativo e...settario, visto che questa Teoria è molto recente.
Come dovremmo allora "catalogare" la Scienza di Leonardo da Vinci, di Galileo, di Copernico, di Galeno, e di quant'altri importanti e riconosciuti uomini di Scienza antecedenti la Teoria dell'evoluzionismo? : Sognatori, Mistici, Filosofii?

La Scienza per sviluppare il meglio di se ed 'illuminare' le parti oscure ancora non conosciute, a mio avviso, deve andare d'accordo e a braccetto con la Religione, con la Spiritualità, cosi come la Religione, per non cadere in una Fede cieca e ottusa, deve andare d'accordo con la Scienza.
L'uomo è composto di corpo, di mente e di...spirito, e tutte e tre queste sue componenti hanno bisogno di trovare delle loro risposte.

grazie per la vostra gentile disponibilità.

saluti
faqir
faqir is offline  
Vecchio 09-10-2007, 09.11.39   #250
Pippo
Per aspera ad astra.
 
L'avatar di Pippo
 
Data registrazione: 02-11-2005
Messaggi: 64
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da faqir
Gentile fealoro,

Ma queste 'Leggi fisiche', sono casuali, o hanno un ordine, una causa?
e se hanno un ordine quale ne è l'origine?

Dire che il punto di vista scientifico è 'solo uno' ed è quello evoluzionsta, a mio modesto avviso è un po...limitativo e...settario, visto che questa Teoria è molto recente.
Come dovremmo allora "catalogare" la Scienza di Leonardo da Vinci, di Galileo, di Copernico, di Galeno, e di quant'altri importanti e riconosciuti uomini di Scienza antecedenti la Teoria dell'evoluzionismo? : Sognatori, Mistici, Filosofii?

La Scienza per sviluppare il meglio di se ed 'illuminare' le parti oscure ancora non conosciute, a mio avviso, deve andare d'accordo e a braccetto con la Religione, con la Spiritualità, cosi come la Religione, per non cadere in una Fede cieca e ottusa, deve andare d'accordo con la Scienza.
L'uomo è composto di corpo, di mente e di...spirito, e tutte e tre queste sue componenti hanno bisogno di trovare delle loro risposte.

grazie per la vostra gentile disponibilità.

saluti
faqir

Il tempo è breve visto che scrivo dal lab. Ti posso dire che la scienza non implica che uno non possa credere che al di la di numeri, equazioni e formule vi sia qualcuno che abbia "scritto" prima di noi ciò, ma essenzialmente la scienza è scienza in quanto "è dimostrata". Sarebbe impensabile che vada a braccietto con ciò che non lo è.
Buona giornata.
Pippo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it