Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 27-01-2007, 16.38.16   #1
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Darwinismo/creazionismo

Meglio dire
Neo_Darwinismo intelligent design

Non so se avete visto la puntata di ieri -26 gen 2007-su La 7 di otto e mezzo.
Bene qui sono intervenuti diversi esperti, filosofi, genetisti, creazionisti e “giornalisti del Foglio”, se qualcuno lo ha visto sono curiosa di sapere le impressioni.
Darò le mie al seguito.
La_viandante is offline  
Vecchio 27-01-2007, 19.52.29   #2
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Ho seguito per intero la puntata.

Direi che in generale il dialogo ha mostrato questi punti:

Per prima cosa, in questo dibattito che comprendeva persone di scienza da una parte e sostenitori del disegno intelligente (e a seguire tutte le fedi religiose) dall'altra, questi ultimi sembravano essere decisamente poco credibili.

Uno spettatore che osservava il dialogo non poteva non notare l'ingenuità e l'infondatezza con cui i credenti sostenevano le loro teorie.
Al contrario gli scienziati apparivano subito come persone serie, che ragionavano con logica, con metodo e serietà.

Direi che il punto più importante che mi ha colpito, al di la della stessa discussione, che del resto non porta mai a niente di definitivo, e stata proprio questa impressione.

In questo dibattito, come del resto tutti quelli che la scienza affronta con la religione, emerge all'istante la credibilità della prima contro l'infondatezza della seconda.
alessiob is offline  
Vecchio 27-01-2007, 23.43.50   #3
Bige
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 114
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Purtroppo sono riuscito a vedere solo l' ultimo quarto d'ora della trasmissione, ma in linea di massima sono d' accordo con quello che ha scritto alessiob...

Bige is offline  
Vecchio 28-01-2007, 10.17.18   #4
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

La mia impressione di questa trasmissione è stata quella che si volesse far conoscere al grande pubblico un “improbabile” concorrente del neo darwinismo e che lo si volesse far passare anche come autorevole.
Le tecniche usate per i servizi fuori dallo studio erano tremendamente farsesche. Grossi scimmioni dietro gli evoluzionisti, ampi luminosi spazi per i sostenitori dell’intervento divino nell’evoluzione.
Mi fa piacere sentire che ad ogni modo almeno qui il messaggio condizionato non è passato e che è emersa lo stesso la serietà degli evoluzionisti, e la critica maggiore all’I.D. nonostante il linciaggio mediatico di Ferrara agli scienziati che definiva oscurantisti, intolleranti e altre amenità per il solo fatto di rimarcare cosa sia il metodo scientifico e quali siano i requisiti affinché una teoria si possa dire scientifica.
La_viandante is offline  
Vecchio 01-02-2007, 21.33.51   #5
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
Ho seguito per intero la puntata.

Direi che in generale il dialogo ha mostrato questi punti:

Per prima cosa, in questo dibattito che comprendeva persone di scienza da una parte e sostenitori del disegno intelligente (e a seguire tutte le fedi religiose) dall'altra, questi ultimi sembravano essere decisamente poco credibili.

Uno spettatore che osservava il dialogo non poteva non notare l'ingenuità e l'infondatezza con cui i credenti sostenevano le loro teorie.
Al contrario gli scienziati apparivano subito come persone serie, che ragionavano con logica, con metodo e serietà.

Direi che il punto più importante che mi ha colpito, al di la della stessa discussione, che del resto non porta mai a niente di definitivo, e stata proprio questa impressione.

In questo dibattito, come del resto tutti quelli che la scienza affronta con la religione, emerge all'istante la credibilità della prima contro l'infondatezza della seconda.


Domanda umile e curiosa.

Ma questo tuo convincimento, te lo sei fatto "a valle" della trasmissione, o ce l'avevi già "a monte"?

Dimmi quello che credi, se vorrai rispondermi: io la trasmissione non l'ho vista e non avrei quindi nessuno strumento "onesto" per confutare le tue parole.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 04-02-2007, 20.39.59   #6
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

questo convincimento, ovviamente già lo avevo prima di osservare la trasmissione, ma nonostante ciò credevo che i sostenitori della teoria creazionista sarebbero stati più convincenti nelle loro idee, invece si può dire sono rimasto "deluso" dalla facilità con cui la scienza trionfava senza sforzo sul resto.
alessiob is offline  
Vecchio 05-02-2007, 15.28.30   #7
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
questo convincimento, ovviamente già lo avevo prima di osservare la trasmissione, ma nonostante ciò credevo che i sostenitori della teoria creazionista sarebbero stati più convincenti nelle loro idee, invece si può dire sono rimasto "deluso" dalla facilità con cui la scienza trionfava senza sforzo sul resto.


Posso darti senz'altro ragione ma, probabilmente sono anch'io di parte e lo ammetto!, da un po' ho la sensazione che molti dei "dibattiti" fatti in TV siano alquanto "pilotati", nel senso che si invitano campioni dell'una e dell'altra fazione scelti apposta perché il risultato... sia quello voluto.

Nulla di nuovo sotto il sole, naturalmente!... una volta si truccavano gli incontri di boxe, col campioncino contro il gigante dai piedi d'argilla... più o meno allo stesso modo!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 09-02-2007, 22.35.02   #8
Flavio**61
Ospite abituale
 
L'avatar di Flavio**61
 
Data registrazione: 12-03-2005
Messaggi: 388
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Io non visto la trasmissione…da ciò che dicono ….lavia e alessio….si può dedurre qualcosa…..anche perché ormai è stranota la loro avversità….al cristianesimo…..

Le loro impressioni sono abbastanza comprensibili…….

anche perché è impossibile spiegare la creazione in modo concreto attraverso la religione

la religione … …afferma solo che è Dio l’autore ….della creazione….poi abbozza una spiegazione….ma non è scientifica…

Mentre la scienza deve sempre dare una risposta logica e ragionata…ed …è certamente più concreta…

…..e dice che non è Dio…ma una successione di eventi….

ad un certo punto però la scienza non riesce più a spiegarli….proprio a causa della logica e della ragione…che hanno bisogno di un punto di partenza….e non può essere di certo Dio ….perchè la scienza non lo può concepire…è escluso a priori….quindi ..la scienza ..non sa….spiegare la creazione

Mentre la religione…..segue la scienza fin dove lei può soddisfare le sue leggi….da li in poi…la religione ci mette la mano di Dio …….ma come ho detto prima, non si può spiegare in modo concreto…..

La religione completa il lavoro della scienza….

E proprio l’incapacità della scienza a spiegare il punto di partenza a rendere più credibile….l’intervento divino…

Ragazzi ….Dio ....è il creatore.... Dio ...c’è…..per trovarlo ….dobbiamo…. cercarlo …

Ciao Flavio
Flavio**61 is offline  
Vecchio 10-02-2007, 10.33.10   #9
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Non è esattamente così Flavio.
Nell’Intelligent Design ci si figura un dio che interviene ogni secondo per aggiustare le condizioni affinché la cellula si sviluppi in quel determinato modo e per forza in quello. Si chiama irriducibile complessità, e sostiene che nessun componente preso singolarmente potrebbe funzionare senza il resto del complesso della cellula.
Ebbene in realtà così non è lo spiega molto bene in il racconto dell’antenato Richard Dawkins chiamando in causa un credente. Te ne ricopio un pezzo

‘Come molte altre pretese complessità irriducibili, quali l’occhio e altri organi, il flagello batterico risulta essere riducibilissimo. Kenneth Miller, della Brown University, affronta il problema con una stringente analisi razionale. Egli dimostra come, diversamente da quanto afferma qualcuno, non sia vero che le parti componenti il motore flagellare non abbiano altre funzioni. Un esempio per tutti: molti batteri parassitici sono previsti di un meccanismo chiamato TTSS ( type three secretion system, sistema di secrezione di tipo III), per cui iniettano sostanze chimiche in cellule ospiti. Il TTSS sfrutta una sottoserie delle medesime proteine utilizzate nel motore flagellare. In questo caso esse non sono usate per fornire il moto rotatorio a un mozzo circolare, ma per produrre un foro circolare nella parete cellulare dell’ospite. Riassume Miller:

In parole povere, il TTSS fa il suo lavoro ingrato utilizzando alcune proteine della base del flagello. Dal punto di vista evolutivo, questa relazione non sorprende. In effetti, è naturale che l’opportunismo dei processi evolutivi combini e accoppi proteine per produrre funzioni nuove e inedite. Secondo la dottrina della complessità irriducibile, invece, questo non sarebbe possibile. Se il flagello fosse davvero complesso in maniera irriducibile, rimuoverne una sola parte , e ancor più dieci o quindici renderebbe ciò che resta “non funzionale per definizione”. Invece il TTSS è perfettamente funzionale anche se gli sono venute a mancare quasi tutte le parti del flagello. Forse il TTSS può provocare solo danni a noi esseri umani, ma per i batteri che lo possiedono è un preziosissimo meccanismo biochimico.
Il fatto che esista in un’ampia varietà di batteri dimostra che una piccola porzione del flagello “irriducibilmente complesso” è in grado di svolgere una funzione biologica importante. Poiché tale funzione è chiaramente favorita dalla selezione naturale, affermare che il flagello deve essere completamente” assemblato” prima che le sue parti possano essere utili è senza dubbio scorretto. Ergo, l’argomentazione volta a dimostrare che il flagello è frutto di un progetto intelligente non è valida.


Miller è tanto più indignato per l’ “ipotesi del progetto intelligente” in quanto -particolare interessante- nutre una profonda fede religiosa, di cui parla più estesamente in Finding Darwin‘s God. il suo Dio (se non addirittura quello di Darwin) è il Dio che si rivela nelle leggi fondamentali della natura e che, anzi, forse si identifica con esse. Quando i creazionisti cercano di dimostrare l’esistenza di Dio attraverso la via negativa dell’ “ipotesi dell‘incredulità personale” come Miller dimostra finiscono per assumere che Dio violi per capriccio le sue stesse leggi. E per chi, come Miller, nutre una sincera fede religiosa, questo è uno squallido volgare sacrilegio.
Io, che non sono credente, approvo e sottoscrivo l’analisi di Miller, cui aggiungo una postilla mia. Se non proprio sacrilega, l’ipotesi dell’incredulità personale usata per sostenere il progetto intelligente denota pigrizia mentale.’

Se volete leggerne di più (magari su quello che Dawkins chiama ipotesi dell‘incredulità personale) andate qui
http://freeforumzone.leonardo.it/vie...63727&idd= 51
Meglio non scrivere non risponderebbe nessuno, è il mio forum ma abbandonato e lo uso solo per prove tecniche
La_viandante is offline  
Vecchio 10-02-2007, 11.07.43   #10
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Darwinismo/creazionismo

Citazione:
Originalmente inviato da La_viandante
...
[b]... In effetti, è naturale che l’opportunismo dei processi evolutivi combini e accoppi proteine per produrre funzioni nuove e inedite. ...


Domanda: come si definisce l' "opportunismo dei processi evolutivi"?

Grazie
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it