Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 04-12-2007, 18.54.07   #211
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Sportello della relativita'

Citazione:
Originalmente inviato da SIMMETRIA
........Nel tuo modello questa canalizzazione e' estrinseca cioe' e' determinata
da un flusso "pressorio" che non appartiene alla massa.............

Non è esattamente così........In realtà i flussi pressori in un senso o nell'altro appartengono anche alle masse che, a loro volta, appartengono alla matrice....
Se così non fosse una massa verrebbe schiacciata come un guscio vuoto.
E' la variazione di frequenza e la conseguente variazione di lunghezza d'onda (che a livello macroscopico si traduce in minore o maggiore grado di "organizzazione" della materia costituente la matrice) che determina gli squilibri negli impulsi di moto....

E' un concetto un po' ostico e, lo ammetto, alquanto "brutto", ma deriva dalla mia fissa per i "meccanismi"..
Marius is offline  
Vecchio 05-12-2007, 09.03.32   #212
SIMMETRIA
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2007
Messaggi: 248
Riferimento: Sportello della relativita'

Citazione:
Originalmente inviato da Marius
..E' la variazione di frequenza e la conseguente variazione di lunghezza d'onda (che a livello macroscopico si traduce in minore o maggiore grado di "organizzazione" della materia costituente la matrice) che determina gli squilibri negli impulsi di moto....

E' un concetto un po' ostico e, lo ammetto, alquanto "brutto", ma deriva dalla mia fissa per i "meccanismi"..

Il concetto che hai espresso presenta qualche analogia con la teoria delle "stringhe" cio' che le accomuna e' la presenza di moti vibratori ondulatori
dove l'organizzazione come la definisci tu riguarda la materia nel tuo modello e
nella teoria delle stringhe oltre che la materia "l'organizzazione" riguarda anche l'energia, lo spazio e il tempo.
Ripensandoci anche il Lit ha qualche analogia con le due teorie anche se si rifa piu' che altro ad un modello puntiforme che contrariamente a cio' che e' scritto sui testi "sacri" di fisica conserverebbe caratterristiche non nulle.
Non mi hai ancora detto come sono state interpretate le tue considerazioni
sul nostro progetto che hai fatto ai tuoi amici ingegneri esperti di "alternative energetiche".
Ciao.
SIMMETRIA is offline  
Vecchio 05-12-2007, 15.58.47   #213
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Sportello della relativita'

Citazione:
Originalmente inviato da SIMMETRIA
Il concetto che hai espresso presenta qualche analogia con la teoria delle "stringhe" cio' che le accomuna e' la presenza di moti vibratori ondulatori............

Esatto.
In effetti per me tutto è partito dalla cosiddetta "ipotesi del continuo" che, in matematica, fece perdere il ben dell'intelletto a George Cantor.
In sintesi il problema è che, nel caso di insiemi infiniti, un insieme e una sua parte possono avere lo stesso numero di elementi.
La formulazione è : "Non esiste nessun insieme la cui cardinalità è strettamente compresa tra quella dei numeri naturali e quella dei numeri reali".
In pratica la "cardinalità" del continuo "C" è anche il primo "numero aleph".
In questo ho intravisto alcuni paradossi della matematica trasposta alla fisica, tipo l'inesistenza della "singolarita" (il punto), che in fisica si traduce nella bidimensionalità del punto che, poi, sarebbe la dimensione di una "stringa".
La "tensione" di una stringa chiusa ad anello tenderebbe a farla chiudere in un punto, ma l'inviolabilità del principio di indeterminazione impedisce che ciò avvenga.
La massa di Planck, d'altronde, sarebbe quella di un buco nero avente raggio di Schwarzschild uguale alla lunghezza d'onda di Compton.....
In pratica gli assiomi della matematica, che descrive la fisica dell'universo, sono, a mio modesto parere, alquanto "opinabili", specie in merito a concetti come Big Bang, buchi neri e (non ti arrabbiare ) Relatività.
Ho tentato, allora, di ipotizzare una scansione della materia fino ai limiti dell'imaginazione e, poichè non è pensabile di applicare il paradosso di Zenone (Achille e la tartaruga), ho concluso che la matrice universo debba, gioco forza, avere un principio di vibrazione perpetua che non consente (su un'estensione illimitata) di individuare con precisione un punto singolare (in osservanza al principio di indeterminazione).
Naturalmente questa descrizione ha pure i suoi paradossi, tipo l'inapplicabilità della legge empirica del caso - in alternativa, da un punto di vista filosofico, alla certezza dell' "eterno ritorno" (probabilità matematica 50 %).


Citazione:
Originalmente inviato da SIMMETRIA
..............Non mi hai ancora detto come sono state interpretate le tue considerazioni
sul nostro progetto che hai fatto ai tuoi amici ingegneri esperti di "alternative energetiche".
Ciao.

L'esperimento con la sferetta accelerata dal campo magnetico e g trasversale compensata è fattibile in condizioni statiche (senza moto traslatorio).
Le velocità raggiungibili sono, però, insufficienti, almeno per quanto ho capito....
Inoltre quando ho esposto (con molta circospezione) i veri scopi dell'esperimento ho "captato" una certa "ironia" nei commenti....
Noi ingegneri siamo tipi molto razionali
Marius is offline  
Vecchio 06-12-2007, 01.06.41   #214
The_ALL
Ospite
 
Data registrazione: 15-11-2007
Messaggi: 6
Riferimento: Sportello della relativita'

Citazione:
Originalmente inviato da Marius
La "tensione" di una stringa chiusa ad anello tenderebbe a farla chiudere in un punto, ma l'inviolabilità del principio di indeterminazione impedisce che ciò avvenga.....In pratica gli assiomi della matematica, che descrive la fisica dell'universo, sono, a mio modesto parere, alquanto "opinabili", specie in merito a concetti come Big Bang, buchi neri e (non ti arrabbiare ) Relatività.
Ho tentato, allora, di ipotizzare una scansione della materia fino ai limiti dell'imaginazione e, poichè non è pensabile di applicare il paradosso di Zenone (Achille e la tartaruga), ho concluso che la matrice universo debba, gioco forza, avere un principio di vibrazione perpetua che non consente (su un'estensione illimitata) di individuare con precisione un punto singolare (in osservanza al principio di indeterminazione).
Naturalmente questa descrizione ha pure i suoi paradossi, tipo l'inapplicabilità della legge empirica del caso - in alternativa, da un punto di vista filosofico, alla certezza dell' "eterno ritorno" (probabilità matematica 50 %).

non resisto, a sto punto cambiamo thread,perche' non riesco a parlare solo della domanda che mi ha indicato simmetria, e' troppo correlato anche a queste voci che marius ha appena elencato.

Forse non ci avete fatto caso al ragionamento che ho fatto prima, ma da quello derivano un po' di cose.
-La stringa non ha piu' la forma ad anello
-la chiusura in un punto non e' possibile
-la velocita' c e' applicabile anche alla massa
-e' possibile riportare in grafico "l'universo"
-i concetti di creazione o un qualcosa gia' presente non hanno piu' alcun senso
-il buco nero e la piu' piccola particella forniscono risultati uguali ed "inversi"
-spiega l'accelerazione di ogni corpo verso "l'esterno" dell'universo anziche' decelerazione come si supponeva

non lo so, sto rimettendomi a studiare appunto per verificare tutte le mie teorie,forse sono tutte un buco nell'acqua,ma molti concetti assodati vanno a mio parere rivisti,come la costante della luce che potrebbe non essere propria della luce. Mi perdo credo. non ho ancora le conoscenze necessarie per effettuare determinati calcoli.Ma forse proprio per questo vengono in mente di cambiare cose assodate e magari vedere una direzione nuova,perche' non si e' stati condizionati .
In fondo si cercano persone con le quali parlare appunto per vedere se alcune idee si appoggiano a qualcosa oppure no;non ho credito in quello che dico non sono uno scienziato,ma ho idee perlomeno,cosa che molte persone non hanno.

il mio punto di partenza e' sempre stato ,il motivo. Il perche' dell'esistenza.
dai li non perdi nessuna strada non te lo puoi permettere,nemmeno tralasci la religione,prendi spunto da qualsiasi cosa.La filosofia spesso fa da padrone,il pensiero e' la nostra unica vera arma.E via via raffini sempre piu' i pensieri.
Marcus e se tu credessi di muoverti?Il concetto di einstein a mio parere e' corretto ,non e' arrivato alla conclusione dei sui ragionamenti perche' si e' fermato sulla considerazione dell'esattezza della sua teoria e non l'ha approfondita ulteriolmente,prima di provare a conciliare le teorie dei quanti l'elettromagnetimo e la gravita'.le forze nucleri deboli e forti non erano ancora state scoperte alla sua morte, credo,non ricordo.Ogni cosa e' identica ha le stesse proprieta' ,il vederle diverse non comporta la diversita'.
Stephen hawking disse "non e' la teoria quantistica ad essere confusa,ma e' einstein ad essere confuso", a mio parere einstein ha svelato qualcosa di talmente semplicemente facilmente descrittivo,che nasconde ancora piu' potenza di quello che ha gia' svelato,a mio parere e' hawking ,che stimo molto, a non aver veramente mai capito le potenzialita' della relativita'.
The_ALL is offline  
Vecchio 06-12-2007, 11.44.31   #215
SIMMETRIA
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2007
Messaggi: 248
Riferimento: Sportello della relativita'

Citazione:
Originalmente inviato da The_ALL
....a mio parere einstein ha svelato qualcosa di talmente semplicemente facilmente descrittivo,che nasconde ancora piu' potenza di quello che ha gia' svelato...

Qui sono daccordo pienamente.
La natura ci parla con un linguaggio semplice e solo quando riusciamo a "ragionare " come lei in maniera quasi infantile avremo fatto un passo in piu '
per poterla capire.
Quando per esprimere concetti o idee ci si avvale di una terminologia molto complessa sono convinto che facciamo un passo nella direzione contraria in quanto compensiamo in questo modo cio' che a noi appare poco chiaro.
Spazi a n dimensioni contemplati anche dalla teoria delle stringhe non so se appartangono alla natura o semplicemente a noi stessi nei quali mettiamo dentro tutto cio' che non si e' capito.
Se siamo in una citta' che non conosciamo e vogliamo raggiungere un indirizzo quanta strada sbagliata prendiamo per arrivare alla meta.
Eppure c'e' la strada piu' breve e semplice per arrivarci.
Per Marius e The All cosa ne dite se apriamo uno sportello dove chi ha una teoria o un'idea sulla fisica possa postarla e metterla quindi in discussione?
Ciao.
SIMMETRIA is offline  
Vecchio 06-12-2007, 17.02.51   #216
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Sportello della relativita'

Citazione:
Originalmente inviato da SIMMETRIA
.................
Per Marius e The All cosa ne dite se apriamo uno sportello dove chi ha una teoria o un'idea sulla fisica possa postarla e metterla quindi in discussione?
Ciao.

Io ci sto.

E sono d'accordo anche sul cercare di riportare i concetti nella maniera più semplice possibile.

Ciao.
Marius is offline  
Vecchio 18-01-2008, 13.07.14   #217
davidecas
Ospite
 
Data registrazione: 18-01-2008
Messaggi: 3
Riferimento: Sportello della relativita'

Salve a tutti!
Ho un piccolo dubbio sulla relatività che non sono riuscito a risolvere, perciò mi rivolgo a voi sperando possiate illuminarmi.

Una delle implicazioni della relatività è che non è possibile osservare un oggetto con velocità superiore a quella della luce, ciò vale sia per i sistemi inerziali che per quelli non inerziali, ma come si spiega allora che dalla terra vediamo stelle lontane migliaia di anni luce fare un giro completo, e quindi percorre uno spazio pari a 2*pi*r (con r distanza dalla terra) in un solo giorno quando la luce ci impiegherebbe migliaia di anni per percorrere solo la distanza r?
davidecas is offline  
Vecchio 18-01-2008, 15.18.48   #218
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Sportello della relativita'

Veramente la luce che giunge dalle stelle sta sempre lì... siamo noi che la incontriamo una volta al giorno ogni vbolta che la superficie terrestre ripassa per gli stessi punti.
Eretiko is offline  
Vecchio 18-01-2008, 22.08.05   #219
davidecas
Ospite
 
Data registrazione: 18-01-2008
Messaggi: 3
Riferimento: Sportello della relativita'

In realtà non sono completamente daccordo con la tua affermazione, ma non è questo che volevo sapere.
In ogni caso, la relatività dice che le leggi della fisica sono uguale per ogni sistema di riferimento, quindi in particolare per quello solidale con un osservatore sulla terra quindi anche in questo sistema di riferimento non dovrebbero essere osservabili oggetti con velocità superiori a quelle della luce.
Oppure ho interpretato male la teoria di Einstain?
davidecas is offline  
Vecchio 20-01-2008, 16.29.38   #220
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Sportello della relativita'

Comunque non ho capito a cosa ti riferisci quando affermi che ossrervi velocità superiori a quella della luce. L'esempio che avevi portato circa le stelle (ed il loro movoimento nella sfera celeste) non è correetto, quindi porta un altro esempio.
Eretiko is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it